Venezia, inquinamento in laguna: biocarburanti per i battelli

Battelli che navigano nella laguna di Venezia utilizzando carburante vegetale, ricavato da semi di girasole, mais, colza e simili. Ritenere questo uno scenario di pura fantasia è assolutamente errato, anche perché per il grave problema legato all’elevato livello di inquinamento dovuto al traffico sulle vie d’acqua nella città lagunare, sembrerebbe essere stata individuata una soluzione. Secondo uno studio di fattibilità realizzato dal settore Bioenergie e cambiamento climatico di Veneto Agricoltura, presentato lo scorso 23 febbraio, tutto ciò sarebbe attuabile. Continua a leggere

Venezia e Trieste, basta con le liti. I porti devono lavorare insieme

Leggendo, sulle pagine de “Il Sole 24Ore”,  le preoccupazioni del presidente dell’Aiscat Fabrizio Palenzona in merito alle divisioni politiche su chi, tra il porto di Trieste e quello di Venezia, dovrà gestire il traffico destinato a crescere nell’alto Adriatico, c’è da restare trasecolati. Le preoccupazioni espresse dal presidente dell’Associazione italiana società concessionarie autostrade e trafori sono assolutamente condivisibili e non certo per un’assonanza ideale con il leader dell’Aiscat, ma seguendo una logica razionale. Il dato che emerge ancora una volta è come sia necessario, per l’interesse del Paese, che lo Stato si riappropri del potere di coordinamento in tema di trasporto e logistica che, in modo strumentale in nome del federalismo, venne sottratto in modo  frettoloso dalle competenze dello Stato. E l’occasione offerta dell’azione decisa dal Governo di riforma di alcuni articoli della costituzione potrebbe essere la giusta occasione  per intervenire. Continua a leggere

Caro gasolio, il pieno del Tir costa 127 euro più dello scorso anno

Gli autotrasportatori se ne erano accorti già da tempo. I continui aumenti dei prezzi dei carburanti stanno incidendo in maniera consistente sui costi. Ora l’Associazione artigiani Cgia di Mestre fa anche i conti. E i risultati sono decisamente preoccupanti: rispetto allo scorso anno un pieno di gasolio da 500 litri per un Tir di 11 tonnellate costa 127 euro in più: se un anno fa si pagavano 577,5 euro, ora il prezzo è salito a 704,5 euro per un incremento del 21,9 per cento. Un autotrasportatore, ipotizzando un consumo di tre litri al chilometro, paga, per percorrere l’autostrada Milano-Roma, 48,2 euro in più rispetto all’anno scorso; 33,9 euro in più sulla Torino-Venezia; 88,9 euro in più sulla Bologna-Reggio Calabria; 39,8 euro in più sulla Firenze-Napoli. Continua a leggere

Bellezze in pista, parte il casting
per le ombrelline della MotoGP

Ci sono concorsi e concorsi, da Miss Italia a Miss Padania, passando per Miss Muretto e le aspiranti Veline, Letterine, Meteorine… Ma ci sono Miss anche nel mondo dei motori. Le più famose sono probabilmente le “ombrelline”, ossia le belle ragazze che hanno il compito di reggere l’ombrello per proteggere dal sole (e qualche volta dalla pioggia) i centauri del motomondiale. Il Team Honda LCR, prestigiosa scuderia della MotoGP ha deciso di fare addirittura un casting per diventare una “Umbrella Girls”. Continua a leggere

Autostrade, disagi in tempo reale: informazioni via bluetooth e Wi-Fi

Basta con le sorprese in autostrada. Code, incidenti, condizioni meteo avverse saranno segnalate automaticamente a camionisti, motociclisti e automobilisti. Sarà infatti sufficiente fermarsi in un’area di servizio per ricevere gratuitamente sul cellulare o su altri dispositivi mobili (via bluetooth e Wi-Fi) diverse informazioni. L’iniziativa, la prima in Italia, funzionerà sulla rete autostradale di Autovie Venete ed è già stata sperimentata nell’area di servizio di Gonars Nord, sull’autostrada A4 Venezia-Trieste. Continua a leggere

Autolavaggio sexy nel Veneziano,
si alza la protesta della Cgil

Il sexy car wash che un imprenditore vorrebbe realizzare a Mirano, in provincia di Venezia, fa insorgere il sindacato. Antonio Però, titolare della Xò Service, da marzo vorrebbe infatti attirare più automobilisti nei suoi quattro autolavaggi a gettone di via della Vittoria grazie alle presenza di due belle ragazze con magliette succinte. Un’idea che non è piaciuta alla Cgil. Continua a leggere

Aeroporti, traffico passeggeri
da record. Crescono anche le merci

È un 2010 da record per il sistema aeroportuale italiano. Secondo il consuntivo di Assaeroporti, oltre nove milioni di passeggeri in più si sono imbarcati o sono sbarcati negli scali italiani. Numeri che rappresentano un incremento medio del 7 per cento, un movimento di circa 140 milioni di passeggeri e permettono di infrangere il record storico del 2007, l’ultimo anno prima della recessione economica mondiale. Continua a leggere

Disagi sul Frecciargento, 150 euro di indennizzo per i passeggeri

Trenitalia ha deciso di rimborsare il biglietto e di concedere un indennizzo di 150 euro ai viaggiatori del Frecciargento 9416, Roma-Venezia, dello scorso 16 dicembre. Come precisa una nota di Fs, il treno “era rimasto a lungo fermo sulla linea direttissima, Roma-Firenze, a causa della rottura e la caduta dei cavi della linea elettrica che avevano interrotto l’alimentazione necessaria per far funzionare i motori di trazione e tutti i servizi accessori di bordo”. Continua a leggere

È la E55 l’alternativa alla Romea,
la statale con più morti in Italia

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=oHLsvSHBBAs[/youtube]
I mezzi pesanti che devono spostarsi da Cesena a Venezia oggi sono obbligati a percorrere la Romea, strada statale tristemente nota come quella con il maggior numero di incidenti mortali in tutta Italia. La promessa di realizzare un’alternativa, con la superstrada E55 non è mai stata mantenuta. Ne parla Massimo Bagnoli, presidente della Fiap (Federazione italiana autotrasportatori professionali).

A4, posata la prima pietra per
la terza corsia tra Venezia e Trieste

È stata posata mercoledì a Quarto d’Altino la prima pietra della terza corsia dell’A4 tra Venezia e Trieste, fondamentale soprattutto per supportare l’incremento del traffico pesante che fa registrare il passaggio di 160mila veicoli al giorno. Per realizzare la terza corsia sono previsti investimenti per 2,3 miliardi di euro. Il governo non metterà soldi, visto che ci penseranno le regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia a finanziare l’opera attraverso la concessionaria Autovie Venete. Continua a leggere