I gommisti non sono tutti uguali. C’è chi gonfia gli pneumatici d’aria e chi di sicurezza

Dicono che non si dovrebbe mai lasciare la strada vecchia per quella nuova e dicono anche che spesso potrebbe essere una decisione saggia tornare sui propri passi. Due detti che Giorgio Quadri, giovane imprenditore al volante dell’area commerciale per il nord Italia dell’impresa di famiglia, la Gommauto Ambrosiana Spa di Pioltello, uno dei più importanti punti di riferimento per il mondo dell’autotrasporto oltre che per molti automobilisti, ha seguito, anche se modificando un po’ il “percorso”: tornando sì, a distanza di 20 anni, sui propri passi per ritrovare la vecchia strada, ma solo perché così facendo ha potuto percorrerne una allo stesso tempo vecchia e nuova. Tenendo sempre fissi, oggi come due decenni fa, il punto di partenza e quello d’arrivo: il problema di garantire maggiore sicurezza sulle strade e una possibile, ottima, soluzione per ottenerla. Una soluzione che si chiama Securpneus, brand che “tradotto” significa una miscela di gas tecnici a base di azoto, utilizzata al posto dell’aria per gonfiare gli pneumatici. Continua a leggere

Benefit per le famiglie dei camionisti, c’è un ente che li ha moltiplicati addirittura per cinque

Seicento euro in bonus, da spendere per l’acquisto di carburante ma anche per pagare la spesa al supermercato, o in altri modi diversi che 3500 lavoratori della provincia dipendenti di aziende iscritte all’Ebitral potranno scoprire navigando sulla piattaforma messa a disposizione dai responsabili dello stesso Ente bilaterale dei trasporti e della logistica nato dalla volontà della Fai, Federazione autotrasportatori italiani, di Bergamo e delle organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit- Cisl e Uiltrasporti di Bergamo, con il fine di creare un osservatorio permanente per analizzare e risolvere eventuali problemi economici e sociali del settore. Un “carico di welfare” pronto a essere consegnato (con una prima tranche da 300 euro a marzo e la seconda, di pari importo, a settembre) alle famiglie dei lavoratori di 140 aziende che vedranno così moltiplicato addirittura per cinque volte, rispetto ai 120 euro dell’anno precedente, il valore dei benefit messi a loro disposizione. Continua a leggere

Cargo bike, il futuro del trasporto merci nelle città si preannuncia sempre più a pedali

Nella corsa verso la mobilità sempre più sostenibile c’è un mezzo di trasporto che si sta facendo sempre più largo: è la cargo bike, bicicletta costruita con un telaio rinforzato per poter trasportare carichi leggeri. Un mezzo che viene dal passato pronto a ritagliarsi un ruolo da protagonista nel futuro per quanto riguarda le consegne nell’ultimo miglio, nelle città, nei borghi storici. Una corsa alla produzione di sempre più cargo bike con fermata anche dalla decisione di Renault Trucks di “salire in sella” a una nuova start-up Kleuster, Continua a leggere

Divieti, l’Italia abbaia e l’Austria morde. Dopo il Brennero chiuso ai tir italiani anche il Tarvisio

L’Italia abbaia, l’Austria morde. Potrebbe essere riassunto così l’ultimo “round” dello scontro fra i due Paesi  sul caso divieti ai valichi alpini. Già perchè alla decisione dell’Italia di inviare una  lettera alla Commissione europea per chiedere l’avvio di una   procedura di infrazione contro i divieti di transito al   Brennero, denunciando l’incompatibilità dei divieti rispetto al fondamentale principio della  libera circolazione delle merci, in tutta risposta è arrivato un nuovo giro di vite con nuovi divieti ai tir, e dunque alle merci, made in Italy: Il governo federale austriaco ha  infatti deciso di introdurre  nuove limitazioni al traffico pesante anche al valico del Tarvisio, mettendo un nuovo gigantesco “ tappo” ai mezzi pesanti Continua a leggere

Guerra all’Austria sui divieti, il “generale” Salvini convoca lo Stato maggiore dell’autotrasporto

Alla vigilia di ogni battaglia i generali convocavano sempre i propri ufficiali per condividere le strategie da utilizzare per sconfiggere il nemico, le armi da usare, i punti deboli in cui sferrare gli attacchi. L’incontro con tutti i rappresentanti delle principali associazioni di categoria dell’autotrasporto convocato per lunedì 26 febbraio dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha un po’ questo sapore: dietro la forma (l’invito è a “discutere delle difficoltà di attraversamento dei  valichi alpini” più volte denunciato dal mondo dell’autotrasporto) traspare infatti la sostanza, ovvero “condividere iniziative   e redigere una proposta di  piano d’azione  che possa coinvolgere anche gli altri Paesi interessati” . Continua a leggere

“L’Europa confermi la libera circolazione delle merci o sarà scontro frontale Italia Austria”

Protervia, atti discriminatori, forzature inaccettabili: sono diversi i termini che compaiono tra le righe dell’ultima “puntata” del caso divieti al Brennero scritte da Paolo Uggé, presidente nazionale della Federazione autotrasportatori italiana, che lasciano intuire come lo scontro fra Italia e Austria si sia fatto durissimo. Uno scontro che, avverte immediatamente fin dalla prima riga il presidente della Fai per non lasciare spazio a interpretazioni, non potrà più, arrivati a questo punto, essere “affrontato con tavoli e confronti se prima non sarà stato  ristabilito il principio della libera circolazione delle merci, principio che, sottolinea Paolo Uggè, “ con protervia Arno Kompatscher continua a ignorare. Continua a leggere

Let Expo Verona ricomincia da tre. E moltiplica le aree espositive, le occasioni per confrontarsi…

Let Expo ricomincia da tre. Quella in programma a Verona dal 12 al 15 marzo è infatti la terza edizione  dell’evento fieristico che vede protagonista assoluta Alis, l’Associazione logistica dell’intermodalità sostenibile divenuta punto  di riferimento per una larga parte del popolo del trasporto e della logistica. Un evento che il presidente di Alis, Guido Grimaldi, ha voluto mettere al centro dei lavori del consiglio direttivo che si è svolto nella sede nazionale dell’associazione a Roma alla presenza di un elevato numero di soci e dell’ospite d’onore: guarda caso il presidente di Veronafiere, Federico Bricolo. Continua a leggere

Le antiche mura di Bergamo ridiventano circuito per far rivivere le leggende di Nuvolari, Ubbiali…

Prendete un percorso medievale, che si snoda per quasi tre chilometri lungo una cinta di possenti mura fortificate, elette patrimonio dell’ Unesco, attraversato secoli fa in sella o su carri trainati da cavalli per raggiungere la “città alta”. E ora aggiungete migliaia di potentissimi cavalli imbrigliati questa volta sotto il cofano delle più potenti auto sportive che quel circuito nel 1935 l’hanno invece percorso a folli velocità, come fece una delle più grandi leggende delle quattro ruote, Tazio Nuvolari, che quella corsa da brividi, su quel circuito che lui stesso definì “sublime” e destinato a entrare nella leggenda, la vinse nel 1935  tuffandosi a capofitto, al volante della sua Alfa Romeo P3, sulla discesa della Boccola per poi Continua a leggere

La “locomotiva del lavoro” lasciata senza binari sui quali far viaggiare la propria economia

“Da una parte c’è l’Europa che grazie agli investimenti resi possibili dal Pnrr sta facendo accelerare in maniera vertiginosa il trasporto combinato asfalto-rotaia; dall’altra Bergamo che, con lo scalo merci chiuso da settembre e la prospettiva di averne uno nuovo operativo, a Cortenuova, non prima di qualche anno, rischia di perdere un treno importantissimo per l’economia del territorio, con potenziali investitori che difficilmente saranno pronti a scommettere su un’area geografica destinata a restare esclusa ancora a lungo dalla rete delle infrastrutture fra il nostro Paese e i mercati internazionali. In mezzo c’è l’assurda incapacità, Continua a leggere

Tre settimane di controlli sui mezzi pesanti. Poi di nuovo tutti liberi di fare i delinquenti?

Quali caratteristiche deve possedere un’operazione di controllo perché possa risultare efficace? Un paio di risposte appaiono probabilmente immediate a chiunque, anche se non è Hercule Poirot o Miss Marple: che quel controllo avvenga a sorpresa, e dunque che il “controllato” non possa far sparire le tracce della propria eventuale colpevolezza (o che sparisca temporaneamente dalla circolazione…,) e che quei controlli vengano effettuati su vasta scala e numerosissimi. Esattamente il contrario di cosa accade con la campagna   Truck and Bus, “operazione di controllo mirati su mezzi pesanti  messo in campo da  Roadpol, il  network  allargato delle polizie europee. Una campagna che non solo si svolge solamente in tre settimane durante tutto l’anno, ma che anticipa, con tanto di comunicato, le date dei controlli. Date che, per chi volesse far sparire calamite per taroccare gli orari di guida e riposo o qualsiasi altro “reato” dai propri camion, sono state ampiamente diffuse: Continua a leggere

Tenta di salire sul pullman all’ultimo istante con il monopattino: travolto, muore a 19 anni

Avrebbe tentato di salire a bordo di un autobus all’ultimo istante, dopo aver fatto una corsa trascinando il suo monopattino, ma quel tentativo di non perdere il pullman gli è costato la vita: è morto così un ragazzo di 19 anni, travolto dal bus dell’Atb della Linea 8 appena partito da piazzale Marconi, crocevia delle stazioni delle autolinee, ferroviaria e del tram di Bergamo.  La vittima, Zaccaria Belatik, abitava con la famiglia a Brembate, sempre nella Bergamasca e secondo una prima ricostruzione si sarebbe avvicinato, a piedi, spingendo il monopattino elettrico, alla parte anteriore del pullman, Continua a leggere

Mostra scambio di Novegro, il paradiso di chi ama auto e moto. Ma anche gare da leggenda

E’ una delle più importanti rassegne dedicate al mondo del due e delle quattro ruote, con espositori provenienti non solo dall’Italia ma da gran parte d’Europa, un’occasione imperdibile per gli appassionati di auto e moto d’epoca che vogliono acquistare, vendere o scambiare veicoli, ricambi, accessori, documenti e memorabilia, ma anche per chi ama il modellismo, i giocattoli, libri e riviste a “tema motoristico”. Ma la Mostra Scambio di Novegro, in programma dal 16 al 18 febbraio al Parco esposizioni della frazione del comune di Segrate, alle porte di Milano, quest’anno è anche l’occasione per “salire in sella” a due grandi eventi motociclistici. Una piccola fetta dei 50mila metri Continua a leggere

Marta, la studentessa molestata sull’autobus ha fatto partire una campagna antimolestie

Novembre 2022: Marta, giovane studentessa, viene molestata mentre a bordo di un autobus sta andando a scuola a Bergamo. L’ennesima “attenzione non desiderata” che la ragazza decide di non tenere per se, ma di denunciarla scrivendo alle istituzioni non solo per manifestare il suo disagio ma anche perché quella sua lettera possa servire a qualcosa, ad accendere l’attenzione su un fenomeno che troppo spesso resta “oscuro” proprio perché tenuto nascosto da troppo donne, magari per la convinzione che “tanto segnalarlo non serve a niente . Febbraio 2024: il nome di Marta diventa il simbolo di una nuova campagna di comunicazione “con l’obiettivo di diffondere consapevolezza Continua a leggere

“Noi trasportatori, orgogliosi di far girare l’Italia. Ma in troppi fanno di tutto per impedircelo”

“Gli autotrasportatori associati alla Fai sono sempre andati fieri di un proprio motto: “Facciamo girare l’Italia”. Cosa che il nostro settore continua ovviamente a fare, ma con sempre maggiore difficoltà, con continui ostacoli che rallentano il viaggio delle nostre merci oltre i confini per raggiungere altri mercati. Ostacoli che in alcuni casi impediscono perfino che i carichi, anche di merci deperibili, possano giungere a destinazione nei tempi previsti, con le conseguenze economiche che è facile immaginare, per chi trasporta e per la committenza. In altre parole: è un’Italia sempre più isolata e Bergamo paga più di altre province l’isolamento, “grazie” anche alla chiusura dello scalo merci avvenuta a settembre scorso”.  A denunciare l'”isolamento” che minaccia sempre più l’economia italiana e, in particolare quella del su territorio,  è Giuseppe Cristinelli, presidente di Fai (Federazione autotrasportatori italiani) di Bergamo Continua a leggere

Fai Conftrasporto: “Finalmente un Governo che sui divieti al Brennero fa fatti e non parole”

“I precedenti Governi non hanno affrontato la questione con l’energia e la compiutezza auspicate, non mettendo in campo iniziative concrete e limitandosi a inviare  alcune  lettere. La determinazione concreta dimostrata in vece dal ministro  Matteo Salvini a nome del Governo speriamo sia l’inaugurazione di un rapporto nuovo e partecipativo tra le istituzioni e il settore del trasporto merci, indispensabile per competere in un’economia globale. Continua a leggere