Brivio & Viganò, storia dell’azienda di trasporti e logistica capace di guidare perfino i cambiamenti

Se su una parete nella sala d’ingresso della Brivio & Viganò, una delle più importanti imprese di trasporti e logistica d’Italia, dovesse essere scritta, come avviene con l’epigrafe nelle prime pagine di un libro, una citazione destinata a riassumere in una manciata di parole il “messaggio” più importante che quell’impresa vuol dare, quella frase potrebbe benissimo essere presa in prestito da Peter Ferdinand Drucker, scrittore, economista e docente americano: “L’unico modo per gestire il cambiamento è crearlo in prima persona”. Un insegnamento che i fondatori dell’impresa hanno perfettamente messo in pratica fin dal primo importante “esame” ai quali li ha sottoposti quella grandissima scuola che è il lavoro di ogni giorno: chiamati a “viaggiare” attraverso una vera e propria rivoluzione in atto nel mondo della distribuzione delle merci, con l’avvento della grande distribuzione organizzata, i due “padri” dell’azienda, Giovanni Viganò e Luigi Brivio, Continua a leggere

Camion a idrogeno, #FORUMAutoMotive ci aiuta a capire quando e come viaggeranno

“Idrogeno, dalle parole ai fatti. Si materializza il carburante “green” del futuro.L’impatto sull’autotrasporto”. È questo il titolo della  prima puntata dello  “Special Automotive Webinar” di #FORUMAutoMotive del 2021 (per collegarvi cliccate qui) in programma, in diretta streaming  Facebook, venerdì 15 gennaio alle 15.30, all’inizio dei lavori. Un appuntamento, moderato come sempre da Pierluigi Bonora, promotore di #FORUMAutoMotive, per “fare il punto” sull’utilizzo dell’idrogeno Continua a leggere

Assopetroli: “I decreti anti Covid-19 non possono negare una sosta per ristorarsi a chi è in viaggio”

“Fin dal principio dell’emergenza pandemica i numerosi decreti della Presidenza del consiglio dei ministri hanno previsto limitazioni per l’esercizio di bar e ristoranti, eccezion fatta per gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo le autostrade e nei porti e negli interporti. Questa disposizione ha lasciato gli automobilisti che percorrono le vie extraurbane, spesso trafficate come quelle autostradali, di fatto privi di un servizio essenziale. Una situazione di cui ha risentito fortemente anche il settore dell’autotrasporto, di nuovo in difficoltà per l ‘impossibilità di consumare un pasto caldo e accedere ai servizi igienici, se non in autostrada.” Continua a leggere

Transpotec Logitec 2021, Iveco prenota un maxi stand per presentare i nuovi camion e bus

Mancano ancora cinque mesi all’edizione 2021 di Transpotec Logitec, il salone di riferimento in Italia per autotrasporto e logistica, in programma dal 10 al 13 giugno a Fiera Milano, ma le prime adesioni  sono già arrivate. È il caso di Iveco che ha confermatola propria presenza “prenotando” un’area espositiva di oltre 2000 metri quadrati dove la casa costruttrice di veicoli commerciali di gamma pesante, media e leggera e di autobus esporrà l’intera gamma di mezzi, le più interessanti soluzioni ad alto tasso di innovazione insieme a novità pensate per un mercato sempre più attento a sicurezza, soluzioni green, servizi connessi. Continua a leggere

Ristoratori e baristi bloccano l’autostrada: “Lo facciamo per far ripartire il nostro lavoro”

Una bufera di neve, un incidente, cantieri dove i lavori proseguono a lumaca: sono diversi i motivi che possono bloccare un tratto d’autostrada. Nessuno di questi ha però creato code su un tratto dell’autostrada Napoli-Roma: a bloccare i mezzi in transito sono stati alcuni ristoratori, baristi e fornitori che hanno scelto proprio l’autostrada per manifestare contro le restrizioni del governo. I manifestanti, fra lo svincolo di Capua e quello di Caianello, in provincia di Caserta, hanno incrociato le braccia e bloccato la strada. “Vogliamo solo lavorare”, hanno detto a chi chiedeva cosa fosse successo. Continua a leggere

Nuova tassa per gli autotrasportatori: servirà a pagare i cantieri sulla Firenze Pisa Livorno?

La superstrada Firenze Pisa Livorno deve essere messa in sicurezza e vanno realizzati i lavori per la realizzazione della terza corsi: cantieri costosissimi, ma per per sostenere le spese c’è una comodissima via d’uscita: far pagare un pedaggio. Un’ipotesi sulla quale chiede venga fatta immediatamente chiarezza Roberto Tegas, vicepresidente nazionale di Confartigianato trasporti e presidente di Confartigianato Firenze e Toscana trasporti allarmato da una possibile “nuova tassa a carico degli autotrasportatori”. Continua a leggere

Pullman turistici rimasti vuoti? Usiamoli per trasportare a scuola gli studenti

Nove aziende su dieci ancora ferme, un bilancio in profondo rosso per le gestioni “post Covid-19” con una perdita di oltre 2 miliardi di euro nel 2020. È questa la preoccupante “radiografia” del settore dei pullman turistici mostrata dai rappresentanti delle associazioni di categoria in audizione alla Commissione Trasporti della Camera. Continua a leggere

Panini al prosciutto vietati sulle auto e sui camion di chi è in viaggio verso il Regno Unito

Un video nel quale si vedono dei  doganieri olandesi che, al terminal traghetti di Hook of Holland, sequestrano panini al prosciutto ad alcuni automobilisti pronti appena sbarcati nel Regno unito, oltre che a un allibito camionista  con in mano diversi  panini avvolti nell’alluminio che chiede se può rinunciare al prosciutto e tenere almeno il pane. Con il solo risultato di sentirsi rispondere, dal doganiere, che non è possibile, che “tutto sarà confiscato, sulla base delle norme post-Brexit che vietano l’importazione personale in Ue di carni e prodotti lattiero-caseari”. Continua a leggere

Scania V8 da 770 cavalli: consegnati i primi due esemplari del nuovo “re della strada”

La prima volta non si scorda mai. Èd è probabile (anzi praticamente certo) che sarà così anche per i responsabili di Scania Italia,  di Rocco Trasporti e di Valentino Trans, protagonisti della consegna dei  primi due veicoli V8 da 770 cavalli. O, se si preferisce, la versione di punta del leggendario “Re della strada  pronta a solcare le strade d’Italia e a essere ammirata da tutti come sintesi perfetta di emozione e logica” come sottolinea un comunicato stampa dell’azienda che annuncia “il lieto evento”. Continua a leggere

La Verità? È che l’autotrasporto è trattato dal governo come se fosse l’ultima ruota del carro…

“Noi trasportatori trattati come l’ultima ruota del carro, da inutili ingranaggi …. mai coinvolti  ne ascoltati . Arcuri crede di sapere tutto ma sulle infrastrutture è negligente”. Ha scelto le colonne del quotidiano “La Verità” Paolo Uggé, presidente di Conftrasporto, per sferrare un durissimo attacco a  un Governo giudicato incapace di trovare soluzioni nel settore dei trasporti: da quelli delle persone (a partire da centinaia di migliaia di studenti pronti a tornare a scuola ma senza un servizio adeguatamente riorganizzato per fronteggiare l’emergenza Covid) a quello delle merci, che rischiano  di non poter raggiungere i mercati internazionali se la politica italiana  non  interverrà in modo deciso sulle chiusure imposte dall’Austria al valico del Brennero. Continua a leggere

Baracchino Cb, lo storico “compagno di viaggio” di generazioni di camionisti non è più tassato

Il suo nome è ricetrasmittente Cb, sigla che sta per “citizens’ band” come venne chiamata negli negli Stati Uniti dove è nata immediatamente dopo la fine della seconda guerra mondiale come servizio radio regolamentato dalla Federal communications commission per favorire le comunicazioni personali fra i cittadini utilizzare una banda di frequenze radio per la comunicazione personale utilizzando una frequenza radio localizzata sui 27 MegaHertz . Continua a leggere

Carburanti, traghetti, camion: tutto quello che il Governo dovrebbe fare con i soldi dell’Europa

Sostegno per navi a ridotte emissioni nei settori dei traghetti e delle crociere, anche per rilanciare la cantieristica italiana; rinnovo del parco dei veicoli industriali e commerciali, diffusione dei combustibili alternativi e impiego dell’idrogeno nei trasporti via terra e via mare: sono queste le priorità individuate dai responsabili di Conftrasporto-Confcommercio per un “efficace impiego delle risorse del Recovery Fund” che, come si legge in un comunicato della federazione, “rappresenta un’occasione unica, da non sprecare, per sostenere l’economia nazionale, promuovere l’innovazione e lo sviluppo sostenibile, rimuovere alcuni deficit strutturali che penalizzano il Paese, a cominciare da quelli legati all’accessibilità e alla mobilità delle merci e delle persone”. Continua a leggere

Parabrezza ghiacciato? Riscaldarlo di colpo con aria o acqua potrebbe rovinarlo per sempre

Accendere “a tutta” l’impianto di riscaldamento dell’auto quando fuori le temperature sono più rigide indirizzando l’aria calda sui cristalli dell’auto potrebbe costare caro, soprattutto se è già presente una scheggiatura sul vetro, magari così piccola da non essere neppure notata: l’escursione termica potrebbe trasformarla in una crepa rendendo, di fatto, inevitabile la sostituzione immediata del parabrezza. Continua a leggere

Autotrasporto, 5 milioni di euro per le imprese che “valorizzano il proprio capitale umano”

Cinque milioni di euro di incentivi che le imprese di autotrasporto potranno richiedere e utilizzare per le attività di formazione professionale, perché “aggiornarsi e valorizzare il capitale umano è ancora più strategico per un settore che ha un ruolo fondamentale nell’economia e nella tenuta del sistema paese”, come ha affermato il ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli immediatamente dopo aver firmato il decreto con cui vengono stanziati i nuovi fondi. Incentivi che lo stesso ministro ha definito “risorse importanti perché promuovere una formazione professionale continua e qualificata significa investire sulle persone, il principale patrimonio delle aziende”. Continua a leggere

Divieti anti Covid-19, se paralizzeranno anche i saldi sarà la fine per moltissimi commercianti

I divieti anti Covid-19 paralizzeranno anche i saldi con il rischio di colpire (e in molti casi affondare) molte attività commerciali, in particolare quelle al dettaglio dei cosiddetti beni “non essenziali”? Il timore che possa accadere è fortissimo ed è stato espresso in modo altrettanto forte dai rappresentanti delle associazioni del commercio al premier Giuseppe Conte in un appello sottoscritto da Ancc-Coop, Ancd-Conad, Cncc, Confcommercio, Confimprese e Federdistribuzione. Una nota, inviata anche al ministro della Salute, Roberto Speranza, nella quale il mondo del commercio esprime “la preoccupazione di tutto il settore del commercio al dettaglio circa l’impatto del regime delle “zone rosse”, anche “sulla scorta delle più recenti e stringenti disposizioni recate dal decreto legge del 5 gennaio, e circa il rischio di ulteriori provvedimenti restrittivi, che colpirebbero nuovamente e pesantemente un comparto già messo in ginocchio dalle chiusure forzate degli ultimi mesi”. Continua a leggere