20 dic

Arriva il monopattino elettrico, va a 20 all’ora e ha un’autonomia di 25 chilometri

Una nuova forma di mobilità sostenibile combina la tecnologia più avanzata con uno stile sofisticato. Arriva dalla Germania il nuovo monopattino elettrico Egret One. Basta una spinta con il piede per far partire questo gioiello progettato e realizzato ad Amburgo, che raggiunge i 20 km/h. Quale è l’idea innovativa di Egret One? Sicuramente la combinazione della partenza con la spinta del piede e il comfort di un mezzo a motore. L’attenzione si focalizza sulla facilità di utilizzo e la sicurezza, per garantire a chi lo conduce il piacere della guida e la praticità allo stesso tempo. In altre parole mobilità a 20km/h con un mezzo pieghevole e facilmente trasportabile, di scarso ingombro e che pesa solo 15 chilogrammi. Leggi il resto di questo articolo »

19 dic

Fare il pieno in autostrada conviene: “Risparmio fino a 20 centesimi al litro”

Fare il pieno in autostrada conviene. Lo afferma Autostrade per l’Italia che in comunicato spiega che i prezzi self service di benzina e gasolio praticati sulla propria rete sono più bassi rispetto a quelli medi riportati da youpetrol.it, sito patrocinato da Nomisma Energia, riferiti alle pompe di benzina nelle città e sulle strade extraurbane. Secondo i dati citati da Autostrade per l’Italia, il risparmio può arrivare fino a 20 centesimi al litro per la benzina e a 10 per il gasolio. Leggi il resto di questo articolo »

19 dic

Le nuove “corse” di Frentzen, l’ex pilota di Formula 1 ora guida il carro funebre

Dal giro veloce a un’andatura lenta, lentissima. Quella di un corteo funebre. C’è un pilota di Formula 1 che ormai ha messo nel cassetto pole position e bandiere a scacchi per concentrarsi su un’altra guida, quella del carro funebre. Heinz-Harald Frentzen, che dopo l’addio alla F1 ha gareggiato nelle formule minori, ora occupa il suo tempo anche così. Leggi il resto di questo articolo »

19 dic

Il pieno più caro d’Italia è in Alto Adige: prezzi alle stelle per metano e gpl

Il metano di Bolzano, oltre alla facile rima, è tra i più cari d’Italia e d’Europa. La denuncia arriva dal Centro Tutela Consumatori Utenti che già nel corso della scorsa primavera aveva rilevato che, per i prezzi praticati alla pompa di benzina e gasolio, l’Alto Adige è tra i primi posti in Italia, con differenze anche del 10 per cento fra distributore e distributore. Il Ctcu ha confrontato ora i prezzi per il gpl e il metano per autotrazione dal sito del Ministero dello Sviluppo Economico. E le sorprese non sono poche. Leggi il resto di questo articolo »

19 dic

Lo smog uccide più di Aids e diabete, con le auto elettriche morti in calo del 70%

Lo smog uccide più persone del diabete e dell’Aids. Solo in Europa ci sono 400mila morti all’anno per l’aria inquinata: 15 volte più vittime rispetto agli incidenti stradali. Secondo un recente studio condotto dai ricercatori della University of Minnesota per ridurre le morti per smog bisognerebbe sostituire i veicoli a benzina con auto elettriche alimentate grazie all’energia prodotta da fonti rinnovabili. Una misura che da sola basterebbe a ridurre la mortalità correlata all’inquinamento atmosferico di ben il 70 per cento. Leggi il resto di questo articolo »

18 dic

Meno divieti di circolazione per i Tir e più facilitazioni per chi viaggia su treno o nave

Meno divieti e la sperimentazione di una deroga per i veicoli adibiti ai trasporti combinati ferroviari e marittimi. Sono queste le principali novità che il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha introdotto nel nuovo calendario dei divieti di circolazione dei mezzi pesanti per l’anno 2015 approvato per la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Novità giudicate positivamente dai responsabili di Anita, l’associazione nazionale che rappresenta le imprese di autotrasporto merci e logistica di Confindustria,  che nei mesi scorsi aveva ripetutamente chiesto un cambio di impostazione  rispetto al passato, nella convinzione che “per far ripartire l’economia italiana occorra aumentare la produttività delle imprese, togliendo tutti quei lacci e lacciuoli che frenano lo sviluppo del Paese”. Leggi il resto di questo articolo »

18 dic

Fanali troppo costosi, per cambiarli si può spendere fino a 6.000 euro

Rompere un fanale dell’auto può essere una tragedia. Si resta al buio, ma si rischia anche di restare al verde. Dat-Italia, società specializzata nella valutazioni dei veicoli usati e calcolo dei costi di riparazione, ha messo in luce il fenomeno del “caro-fanali” che riguarda un po’ tutte le auto. Così si va dai 340 euro che bisogna spedere per i due fanali della Panda, ai 3.200 euro di quelli dell’Audi A3 o della Hyundai iX35, passando per i 2.400 della Peugeot 208, Land Rover Evoque o Citroen C4. Ma il culmine lo tocca la nuova Mercedes Classe S coupé, i cui proiettori Intelligent Light System LED assistente vista notturna con Cristalli Swarovski costano la bellezza di 6.000 euro. Leggi il resto di questo articolo »

18 dic

A Natale attenzione ai borseggiatori, i consigli per evitare brutte sorprese

“Purtroppo con l’arrivo del Natale non tutti diventano più buoni. Aumentano, infatti, le segnalazioni di borseggi, ossia di quei furti commessi con destrezza su una persona”. Massimiliano Dona, segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, dà alcuni consigli anche agli automobilisti, a chi si muove sui mezzi pubblici e pure a piedi nei giorni dello shopping natalizio. Leggi il resto di questo articolo »

18 dic

Revisione auto, cambiano le regole: telecamere per smascherare i furbi

Stop alle revisione di auto e moto fatte chiudendo un occhio. A volte anche due. Dal 1° gennaio, infatti, cambiano le regole. I controlli saranno filmati da una telecamera. Una specie di Grande Fratello che dovrebbe contribuire a smascherare i furbetti. Come spiega la Cgia, la richiesta di nuove regole è stata peraltro sollevata a gran voce da tutti gli operatori del settore, che, in questi anni, hanno agito onestamente a fronte di una piccola parte di centri autorizzati che agevolavano le “promozioni” di vetture e moto non proprio perfettamente a norma. Leggi il resto di questo articolo »

17 dic

Il peso del fisco: greggio sui valori del 2010, ma i carburanti costano molto di più

La benzina dovrebbe costare meno di 1,4 euro al litro. Il gasolio meno di 1,2 euro. Il prezzo del greggio, infatti, è simile a quello di novembre 2010 ma, come spiega l’Unione petrolifera nel Preconsuntivo 2014, la benzina costa circa 27 centesimi in più rispetto ad allora, di cui 23 dovuti alle tasse e 4 all’effetto cambio; quello del gasolio è invece più alto di circa 33 cent (28 tasse e 5 cambio). “L’aumentata componente fiscale ha sterilizzato qualsiasi vantaggio per gli automobilisti”, commenta l’Unione petrolifera. Leggi il resto di questo articolo »