Ogni giorno che passa senza ricostruire un nuovo cavalcavia di Genova ci costa 2 milioni di euro

Circa 600mila euro persi ogni giorno. A tanto ammonta il danno economico subito dalle sole imprese di autotrasporto costrette a prolungare con i propri tir i percorsi di attraversamento del nodo di Genova in seguito al crollo del Ponte Morandi. A calcolare la stima è uno studio realizzato da Isfort per Confcommercio-Conftrasporto che verrà presentato l’8 e 9 ottobre a Cernobbio, a Villa d’Este, in occasione del Forum Internazionale Conftrasporto. Continua a leggere

Brennero, il ministro Toninelli spiega su Facebook d’essere “in piena sintonia col Tirolo”

“Abbiamo trovato piena sintonia   sulla situazione del Brennero e sulle scelte del Tirolo”. Lo   scrive il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, su   Facebook, in merito all’incontro avuto con il “collega” tedesco  Andreas Scheuer. “Guardando al futuro abbiamo ragionato su smart   cities, trasporto integrato, digitale e sostenibile”, prosegue il ministro precisando che a dicembre porterà al Consiglio europeo dei Trasporti di Bruxelles   un’iniziativa per incentivare la mobilità elettrica”. Continua a leggere

Tir fermi di notte in Austria: il Tirolo lascerà circolare solo i mezzi Euro VI classe d

Il Tirolo austriaco estenderà il divieto di circolazione notturna anche ai camion equipaggiati con motore Euro VI delle classi a, b e c consentendo di viaggiare di notte dunque solo ai mezzi Euro VI di classe d. Lo ha annunciato il governatore del Tirolo austriaco, Günther Platter, intervenendo all’European Forum Alpbach 2018. La decisione definitiva dovrebbe essere presa il 3 ottobre dal Parlamento. Continua a leggere

Additivo antinquinamento, un trucco permette di non usarlo sui Tir. Ma la multa è di 20mila euro

Le vie del Signore sono infinite ma anche le strade delle truffe che viaggiano sotto il cofano di auto e camion sono moltissime. L’ultima in ordine di tempo riguarda un equipaggiamento elettronico capace far viaggiare i Tir  a piene prestazioni anche senza consumare AdBlue, l’additivo che riduce le emissioni di ossidi d’azoto consentendo anche ai mezzi non di ultima generazione di rispettare i parametri Euro VI. Acquistabile facilmente in Internet il dispositivo elettronico è stato progettato e realizzato per intervenire  annullando il  sistema che, per legge,  deve invece entrare in azione, riducendo drasticamente la potenza del motore, proprio  quando il serbatoio dell’addittivo è vuoto. Continua a leggere

Trasportatori danneggiati dal crollo del ponte di Genova, la Fai dice no a un tetto per i rimborsi

Il decreto emergenza Genova prevederebbe che il rimborso dei danni occorsi alle attività economiche sia vincolato a un tetto? Se davvero fosse così, significherebbe penalizzare di fatto fortemente anche il settore dell’autotrasporto, considerato che le imprese su gomma che operano sul porto di Genova stanno già registrano un incremento dei costi operativi, legati alla ridotta capacità di assorbimento della viabilità con un  allungamento straordinario dei tempi di raggiungimento delle destinazioni e delle operazioni di carico e scarico nei bacini portuali. Continua a leggere

L’autotrasporto chiede ai sindacati confederali di “scaricare” i Cobas autori di blocchi selvaggi

“È indispensabile riportare con urgenza la legalità e la correttezza delle relazioni sindacali nel comparto della logistica nel nostro Paese” Ad affermarlo è il vicepresidente della Fai Claudio Fraconti all’indomani del blocco selvaggio delle attività dell ‘hub internazionale di Bologna di uno dei maggiori Network di spedizioni espresse di merci su pallet. “Non è bastato infatti il passaggio da dipendenti di cooperativa a dipendenti diretti agli oltre 100 carrellisti iscritti ai Si Cobas  per farli desistere da nuove richieste di erogazioni salariali, per di più ben oltre i livelli contrattuali del settore, contratto per altro rivendicato ma mai sottoscritto da questa sigla”,s ottolinea Carlo Fraconti.. Continua a leggere

Polizza assicurativa Rca: in media costa 600 euro, ma c’è chi la paga oltre 1000 e chi solo 370

Ammonta a 583 euro  il premio medio in Italia pagato per la Rca, con un aumento medio del +0,9 per cento rispetto a un anno fa, con 13 regioni che hanno visto scattare il segno + (Friuli Venezia Giulia e Campania in testa) mentre fra le sette regioni che hanno fatto registrare i ribassi più importanti figurano Valle d’Aosta, Umbria e Calabria.  Sono questi i dati principali che emergono da un’analisi dell’osservatorio di Facile.it realizzata analizzando oltre 6,8 milioni di preventivi raccolti dal comparatore negli ultimi 12 mesi e le quotazioni offerte da un panel di compagnie rappresentanti, in base alla raccolta premi, circa il 54 per cento del mercato Rca italiano. Continua a leggere

Unrae: “L’Italia non può attendere 11 anni per sostituire decine di migliaia di camion pericolosi”

Solo il 4,2 per cento dei mezzi pesanti in circolazione  è dotato dei più avanzati sistemi di sicurezza obbligatori da novembre 2015 e in particolare dell’Aebs (dispositivo avanzato di frenata di emergenza) e dell’Ldw (sistema di avviso di deviazione dalla corsia). A confermare  che su autostrade e strade italiane viaggiano troppe bombe a orologeria, pronte a esplodere esattamente come avvenuto sulla tangenziale di Bologna, con “un’età media dei mezzi di 11,3 anni”, è Franco  Fenoglio, presidente della Sezione veicoli industriali di Unrae, l’associazione delle Case automobilistiche estere in Italia. Continua a leggere

Uggé: “Tragedia di Genova vergogna politica, usata dai partiti per le loro battaglie”

Il Punto è il titolo della rubrica settimanale sul sito di Conftrasporto (cliccate qui)  nel quale il vicepresidente Paolo Uggé riassume i fatti più importanti legati al settore, affrontando i problemi e proponendo possibili soluzioni (che molto spesso ai politici basterebbe seguire, invece di andare per la propria strada, per evitare di commettere clamorosi errori come spesso accaduto in passato). Nel suo ultimo “Punto” Paolo Uggé ha deciso di tornare sul caso del crollo del cavalcavia Morandi a Genova esprimendo, probabilmente, quello che milioni d’italiani pensano: basta con le polemiche di bandiera che vedono gli interessi dei partiti avere la precedenza sulle esigenze dei cittadini,  liguri e genovesi in particolare, basta con attacchi e contrattacchi politici che suonano come una vergognosa offesa verso le vittime di quel crollo,  verso i loro familiari, nei confronti delle persone ferite nel fisico e nel morale dopo essere state private del bene al quale ogni famiglia si sente particolarmente toccata, come l’abitazione. Continua a leggere

Decreto Genova, il Governo prevederà aiuti economici anche per autotrasporto e porto?

“Nel Decreto Genova, che il Governo si sta accingendo ad emanare è necessario siano previsti i sostegni economici indispensabili alle aziende di autotrasporto e a quelle portuali per affrontare l’emergenza”. Ad affermarlo è Claudio Tarlazzi, segretario generale della Uiltrasporti, convinto che : “senza risorse economiche di sostegno alle imprese si rischi di non poter scongiurare il pericolo di depauperamento dei traffici commerciali del primo porto italiano, che deve garantire operatività e puntualità nonostante le difficoltà logistiche prodotte dal crollo del ponte. Continua a leggere