26 nov

Confindustria: “Assurdo multare per il Sistri quando il sistema è un fallimento”

“La scelta di prorogare di un anno la sospensione delle sanzioni a carico delle imprese, in attesa che vengano espletate le procedure per l’affidamento della concessione del nuovo servizio, è opportuna. Anche perché sarebbe stato altrimenti impossibile giustificare l’imposizione di sanzioni, dal primo gennaio 2015, per un sistema nato per garantire la tracciabilità dei rifiuti ma che si è rivelato fallimentare nella sua concreta attuazione e non è tuttora funzionante”. Ad affermarlo è stato il vicepresidente di Confindustria, Gaetano Maccaferri, che intervenendo durante i lavori della commissione Ambiente del Senato (in audizione sul Disegno di Legge in materia di ambiente per promuovere la green economy e per il contenimento dell’uso eccessivo di risorse naturali) ha sottolineato come “non si possa far partire il sistema con la previsione di sanzioni prima che vengano introdotte le modifiche necessarie”. Leggi il resto di questo articolo »

26 nov

Pneumatici da buttare? C’è chi riesce a realizzare un pavimento per non vedenti

Ci sono le “signorine” che li bruciano al lato delle strade per segnalare il posto di lavoro, c’è chi li smaltisce correttamente e chi meno. Prima o poi però gli pneumatici finiscono il battistrada e vanno cambiati. Cosa fare con quelli vecchi? Alla Salvadori, una società con sede a Rovereto dentro il Polo Tecnologico di Trentino Sviluppo, si progettano e realizzano macchine che dalle vecchie gomme fanno i granulati per i campi da calcio in erba sintetica, gli isolanti acustici per l’edilizia e persino alle cinture per capi di abbigliamento. Leggi il resto di questo articolo »

26 nov

Rc auto, prezzi in calo ma soltanto al Nord. L’Ivass: all’estero si paga molto meno

Le tariffe dell’Rc auto sono in diminuzione al Nord Italia, mentre i prezzi restano uguali o addirittura aumentano al Centro-Sud. Lo dice l’Ivass, l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, che ha pubblicato l’ultima edizione dell’indagine sulle tariffe praticate nel nostro Paese. Tra gli elementi di “forte criticità” evidenziati dall’Ivass ci sono il “livello tuttora molto elevato del premio medio nel confronto internazionale; il divario tra le tariffe praticate nelle regioni settentrionali e in quelle centro-meridionali”.  Leggi il resto di questo articolo »

26 nov

L’auto nuova si guarda su internet: crollano le visite dal concessionario

L’auto si compra al concessionario, ma si studia, si ammira, si bilanciano pregi e difetti navigando su internet. Una ricerca di Autoscout24 (con McKinsey & Company), il maggiore sito in Italia per quanto riguarda la compravendita di auto, ha infatti stabilito che il 65 delle persone iniziano a cercare una nuova auto con lo smartphone e il tablet. Le visite ai concessionari si sono invece drasticamente ridotte, da cinque prima dell’acquisto a una sola. Leggi il resto di questo articolo »

25 nov

Tutti i trucchi più usati per viaggiare in autostrada senza pagare il pedaggio

A nessuno fa piacere pagare il pedaggio autostradale. Tutti devono però sapere che non pagare ai caselli è un reato. La polizia stradale di recente ha infatti stimato in 100mila euro l’ammontare del mancato incasso per il pedaggio sulla A27, l’autostrada veneta che percorre il tragitto tra la tangenziale di Mestre e la A4 a Preganziol. Leggi il resto di questo articolo »

25 nov

Scatole nere, sulle auto tre milioni di dispositivi: l’assicurazione costa meno

Fanno risparmiare. Soprattutto i giovani, che sono quelli che hanno gli sconti più consistenti sull’assicurazione auto. E fanno guidare meglio. Le scatole nere si stanno facendo largo su un numero sempre maggiore di auto. A fine 2014 saranno circa 3 milioni i dispositivi installati. A fine 2012 erano 1,2 milioni e un anno dopo il numero era già salito a 2 milioni. La stima viene dall’Ania, l’associazione delle imprese assicuratrici che da tempo monitora l’evoluzione delle nuove tecnologie nella Rc auto. Leggi il resto di questo articolo »

25 nov

Trasportatori non pagati dall’Ilva, per loro niente pagamento di Iva e contributi?

“Il Governo non sta facendo nulla, nemmeno si degna di dare una risposta a imprese che da mesi lavorano senza essere pagate. Questo è un comportamento degno di un Governo credibile? Cosa si aspetta per intervenire? Forse che la sospensione dei servizi di carico e scarico delle merci attuato dagli autotrasportatori veneti si estenda anche alle altre sedi del Gruppo siderurgico?”. Così il presidente nazionale di Fai Conftrasporto, Paolo Uggé, ha commentato la decisione delle imprese di autotrasporto che lavorano per l’Ilva di Porto Marghera di interrompere l’attività  per “rendere pubblico il disagio già denunciato in passato”, come hanno scritto in una lettera inviata alla prefettura e alla questura di Venezia Gianluigi Satini, presidente regionale della Fai,  Sergio Barsacchi, segretario regionale di Cna Fita e Luciano Tieghi, segretario provinciale di Confartigianato trasporti Venezia. Leggi il resto di questo articolo »

25 nov

Sciopero generale del 12 dicembre, il Garante vieta lo stop di treni e aerei

Treni e aerei non resteranno fermi il 12 dicembre per lo sciopero generale proclamato dalla Cgil, dalla Uil e dall’Ugl. Funzioneranno regolarmente anche i trasporti locali in Lazio e Sicilia, oltre che nelle città di Crotone, Firenze, Potenza e Trento. Lo ha deciso l’Autorità di Garanzia, che ha evidenziato l’irregolarità formale della proclamazione. Facendo riferimento alla legge 146 del 1990 e alle specifiche norme di settore, la Commissione in una nota afferma che “come già evidenziato nel trasporto ferroviario non verrebbe rispettata la regola dell’intervallo minimo di dieci giorni tra scioperi nello stesso settore, a causa di una precedentemente proclamazione per il 13 e 14 dicembre prossimi”. Leggi il resto di questo articolo »

25 nov

Parcheggia davanti al garage del vicino, finisce a processo quattro anni dopo

Chi parcheggia nel posto sbagliato rischia di solito una multa, qualche volta anche la rimozione del veicolo. Se un automobilista mette l’auto in un posto “molto” sbagliato può rischiare un bollo sulla carrozzeria, un’ammaccatura o un segno con la chiave. Un 39enne è finito invece addirittura a processo perché nel settembre del 2010, oltre quattro anni fa, aveva messo l’auto in modo da impedire l’accesso al box dei vicini di casa. Leggi il resto di questo articolo »

24 nov

Ilva, gli autotrasportatori non caricano più le merci. “Non siamo pagati da mesi”

“Quando saranno pagati gli autotrasportatori che hanno lavorato e che, nonostante non siano stati pagati da mesi,  continuano a lavorare per l’Ilva?”. La domanda, rivolta nell’agosto scorso al commissario straordinario del gruppo Ilva Spa, Piero Gnudi,  e al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, da Gianluigi Satini, presidente vicario della Fai, è rimasta senza risposta.  E così ora, a distanza di quasi quattro mesi, Gianluigi Satini ha ripreso carta e penna. Per annunciare, questa volta, nella sua veste di presidente regionale della Fai Veneto (e insieme al segretario regionale di Cna Fita Sergio Barsacchi e al segretario provinciale di Confartigianato trasporti Venezia,  Luciano Tieghi) che gli autotrasportatori che lavorano per l’Ilva di Porto Marghera hanno deciso di astenersi per un’intera giornata dal lavoro.  Leggi il resto di questo articolo »