Litigano per una precedenza, ciclista stacca l’orecchio a morsi a un automobilista

Un ciclista ha staccato l’orecchio a morsi a un automobilista al culmine di una lite per una mancata precedenza. È successo nella tarda mattinata di domenica a Caronno Petrusella, in provincia di Varese. Il ciclista, un 56enne di Rho (Milano) è stato arrestato dai carabinieri per il reato di lesioni aggravate, mentre l’automobilista, un 51enne di Caronno, è stato ricoverato all’ospedale di Saronno. Continua a leggere

Camionista svizzero commette 55 infrazioni: multa da 21mila euro e sequestro del Tir

21mila euro di multa: è questo il “conto” che si è visto sbattere sotto il naso un camionista svizzero fermato la scorsa settimana dalla polizia stradale di Viareggio sulla A12, vicino all’area di servizio Versilia Ovest. Appena l’autista ha abbassato il finestrino, “la pattuglia è stata investita da un forte puzzo di alcol”. Ma la guida in stato di ebbrezza non era l’unica infrazione commessa dal camionista. Continua a leggere

Tutor spenti in autostrada, allarme per la sicurezza: il Codacons chiede di non distruggerli

I Tutor presenti sulle autostrade italiane “non possono essere distrutti e le prefetture devono intervenire per garantire il loro funzionamento fino a che i gestori stradali non li avranno sostituiti con i nuovi strumenti annunciati”. Lo afferma il Codacons, che con un comunicato si muove “a tutela della sicurezza stradale”. Oggi, spiega il presidente Carlo Rienzi, presentiamo “una diffida al Ministero dei Trasporti e ai Prefetti dei territori dove sono installati i Tutor, chiedendo di procedere con urgenza alla loro requisizione allo scopo di evitarne la distruzione disposta dalla Corte d’Appello di Firenze. Un provvedimento d’urgenza e temporaneo, applicabile fino a sostituzione degli apparecchi con quelli di nuova generazioni annunciati dai gestori autostradali, che si rende necessario per garantire la sicurezza stradale e salvare migliaia di vite umane”. Continua a leggere

Il collo supera i 43 centimetri di circonferenza? Attenti, rischiate un colpo di sonno alla guida

Avere un collo particolarmente voluminoso non crea problemi solo al momento di acquistare una camicia. Può essere anche il sintomo di una predisposizione alle apnee ostruttive nel sonno, un disturbo che aumenta il pericolo di colpi di sonno al volante, dovuti a stanchezza e disattenzione perché il riposo notturno è alterato. Un disturbo di cui i camionisti in particolare risultano essere “vittime” molto più di altre persone, con un rischio due volte superiore di  soffrire della Sindrome delle apnee ostruttive nel sonno (Osas)  rispetto alla popolazione generale. Un dato che è stato sottolineato a Roma nel corso della campagna di prevenzione ‘Dormi meglio, guida sveglio’ promossa dall’Aci e dalla Fondazione italiana salute, ambiente e respiro (Fisar) sui rischi delle apnee notturne e  per la sicurezza stradale. Continua a leggere

Auto più sicure con Aeb e Isa: le tecnologie saranno obbligatorie su tutte le vetture nuove

La sicurezza stradale alza l’asticella, con le nuove tecnologie che saranno obbligatorie su tutte le auto nuove. Sistemi come Isa (Intelligent Speed Assistance, il sistema di adattamento intelligente della velocità) e Aeb (Automated Emergency Braking, il sistema autonomo di frenata d’emergenza), inseriti dalla Commissione europea nel terzo pacchetto mobilità, presentato nei giorni scorsi con l’obiettivo di salvare 25mila vite, dimezzando entro il 2030 sia il numero dei morti sulle strade sia le lesioni gravi. Secondo la Commissione queste tecnologie, che potrebbero contribuire a salvare più di 2.000 vite ogni anno, dovranno essere montate di serie su tutte le auto nuove. Continua a leggere

Quando guidi, guida e basta: lo smartphone non si spegne mai. E i morti tornano a crescere

“Quando guidi, guida e basta”. È un messaggio chiaro, semplice, ma decisamente attuale, quello scelto per la nuova campagna per la sicurezza stradale 2018 promossa da Anas (Gruppo Fs Italiane) in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Polizia di Stato per sensibilizzare chi guida a essere prudente e concentrato mentre è al volante. La guardia, infatti, va tenuta molto alta, visto che, secondo i dati Istat, il numero delle vittime sulla strada nel 2017 è tornato a crescere. E l’uso dello smartphone mentre si guida è in continua crescita. Continua a leggere

Con il terzo pacchetto mobilità l’Europa riscrive le regole della sicurezza: ecco tutte le novità

Ambiente, con i nuovi standard relativi alle emissioni dei camion, sicurezza stradale, auto connesse e infrastrutture: sono questi alcuni degli ambiti del “Terzo pacchetto mobilità”, che la Commissione europea presenterà la prossima settimana. Percorrendo la strada che porta all’obiettivo di dimezzare gli incidenti mortali entro il 2030, Bruxelles presenterà un aggiornamento (l’ultimo è del 2009) degli standard minimi di sicurezza per le auto. Continua a leggere

Revisione auto, dal 20 maggio entrano in vigore le nuove regole. Arriva il certificato con tutti i dati

Cambiano le regole della revisione auto. Dal 20 maggio, infatti, l’Italia si deve adeguare alla direttiva Ue n. 2014/45, che vuole armonizzare i controlli a livello europeo. La novità più significativa è l’introduzione del Certificato di revisione rilasciato dai centri e dalle officine autorizzate. È un documento cartaceo che contiene una serie di dati, come la targa del veicolo e il simbolo dello Stato di immatricolazione, il luogo e la data della revisione, la lettura del contachilometri al momento del controllo, la categoria del veicolo, le carenze individuate e il livello di gravità, il risultato del controllo tecnico, la data del successivo controllo tecnico o della scadenza del certificato di revisione, il nome di chi ha fatto le verifiche, la firma o i dati identificativi dell’ispettore responsabile del controllo.  Continua a leggere

Camionisti, il riposo settimanale in cabina può costare 1700 euro di multa e il ritiro della patente

Una sanzione da 425 a 1701 euro con il ritiro temporaneo dei documenti di guida e l’intimazione a non riprendere il viaggio fino al completamento del prescritto riposo nella modalità corretta. È quanto rischia di vedersi infliggere un autista di camion che decida di fruire del riposo settimanale ordinario dormendo nella cabina del camion. La decisione è stata presa dai responsabili del ministero dell’Interno a seguito della sentenza della Corte di giustizia dell’Unione europea del datata 20 dicembre 2017 che ha confermato proprio il divieto di fruire del riposo settimanale ordinario sul proprio Tir. Continua a leggere

Il freno automatico d’emergenza “vede” anche i ciclisti? Euro Ncap testa anche questo aspetto

Per garantire sempre più sicurezza sulle strade la tecnologia è fondamentale. I sistemi di assistenza alla guida, infatti, possono salvare diverse vite. Ed è anche per questo che i test Euro Ncap, quelli che misurano la sicurezza delle auto nuove, sono sempre più severi. Lo dimostra l’introduzione, in occasione del primo test del 2018, nel protocollo di valutazione del freno automatico di emergenza in una prova che simula l’incidente con un ciclista: la sigla è Aebvru, Autonomous Emergency Breaking Vulnerable Road Users. Continua a leggere