Brennero, i sindaci austriaci dichiarano guerra al navigatore: causa traffico sulle strade alternative

È tutta colpa del navigatore. Lo pensano i sindaci del versante austriaco del Brennero che denunciano un aumento del traffico sulle strade alternative proprio a causa del dispositivo. Secondo alcuni primi cittadini, infatti, sempre più automobilisti e camionisti lasciano l’autostrada per evitare le code oppure per non pagare il pedaggio di ponte Europa. “I navigatori moderni consigliano di cambiare rotta, quando il risparmio è di appena tre minuti”, ha detto alla Tiroler Tageszeitung il sindaco di Gries am Brenner, Karl Muehlsteiger, che ha definito i navigatori “il nemico numero uno”. Continua a leggere

Boom di multe, ma solo quattro automobilisti su dieci le pagano davvero. E i Comuni piangono

Le multe aumentano, ma sono veramente pochi gli automobilisti che le pagano davvero. Secondo uno studio della Cgia, negli ultimi 10 anni le multe comminate dai “vigili urbani a seguito della violazione del codice della strada sono aumentate di quasi l’81 per cento, ma il numero di automobilisti che le hanno pagate è sceso drasticamente. Nel 2016, ultimo anno in cui i dati sono disponibili, appena il 39 per cento di chi ha ricevuto una contravvenzione per aver lasciato l’auto in divieto di sosta o per non aver rispettato i limiti di velocità ha eseguito il pagamento”. Continua a leggere

I voti dei concessionari: Bmw non si tradisce, Land Rover è il sogno, ma alla fine vince Porsche

I concessionari votano ancora Porsche: è lei la casa più apprezzata dai venditori in termini di valutazione complessiva. Lo rileva l’edizione 2018 di DealerStat, l’indagine annuale di Quintegia sul grado di soddisfazione dei concessionari nel rapporto con le case automobilistiche (32 marchi in totale), presentata a Veronafiere nel corso dell’Automotive Dealer Day. Il podio è completato da Bmw e Ford. Dall’indagine emerge anche che il marchio più desiderato dai concessionari, quello con cui tradirebbero la “propria” casa, è Land Rover, mentre il matrimonio è felice con Bmw. Continua a leggere

Turismo spaziale, a Taranto il primo spazioporto italiano: da qui partiranno i voli suborbitali

Si potrà viaggiare nello spazio, partendo dall’Italia, dall’aeroporto, anzi dallo spazioporto di Taranto-Grottaglie. Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha infatti incaricato l’Ente nazionale per l’aviazione civile (Enac) di attuare tutte le azioni necessarie per la realizzazione ed attivazione, entro il 2020, dello spazioporto civile per i voli spaziali suborbitali all’aeroporto Taranto Grottaglie. Come spiega il Ministero, lo scorso luglio era stato individuato l’Enac quale soggetto deputato alla definizione dei criteri per l’identificazione dei siti nazionali potenzialmente idonei a svolgere la funzione di spazioporto. Continua a leggere

MotoGp 18, il gioco ufficiale è già sulla griglia di partenza: sarà disponibile dal 7 giugno

La MotoGP è già partita, con i campioni in carne e ossa a sfidarsi tra curve, accelerazioni e staccate, i motori che rombano, le cadute e le inevitabili polemiche. Una spettacolo riservato ai tanti appassionati, ma che solo pochi eletti possono vivere da protagonisti, da piloti. Ma c’è un modo che permette a tutti di provare emozioni simili. È il gioco, che ogni anno, diventa sempre pià realistico. Dal 7 giugno, arriverà infatti il gioco ufficiale del motomondiale, MotoGP 18, realizzato dall’azienda milanese Milestone. Continua a leggere

Con il Giro d’Italia torna anche la pedalata amatoriale sull’autostrada: ecco come iscriversi

Scatta il Giro d’Italia 2018: da Gerusalemme a Roma in 21 tappe nelle quale i professionisti si sfideranno per l’ambita maglia rosa. Ma c’è spazio anche per gli amatori, gli appassionati che sulla bicicletta macinano chilometri su chilometri. Per loro, anche quest’anno è in programma la pedalata sull’autostrada A1 Panoramica, in programma sabato 12 maggio. Il percorso previsto è di circa 36 chilometri che verranno percorsi a velocità controllata. I partecipanti partiranno dalla località Puliana per arrivare in prossimità del casello di Pian del Voglio. Da qui, invertendo il senso di marcia, si ritornerà al punto di partenza. Continua a leggere

In vacanza con cani e gatti, i consigli per non trasformare il viaggio in auto in un incubo

Sono sempre più gli alberghi e i bed and breakfast che ospitano anche cani o gatti. Così, quando si va in vacanza, molto spesso si parte in compagnia del nostro fedele amico a quattro zampe. Ma il viaggio in auto, per loro, può diventare un vero e proprio incubo. Bisogna stare attenti e non commettere errori che potrebbero far cominciare la vacanza con il piede sbagliato. Continua a leggere

Strisce blu, niente multa se il parchimetro non accetta il bancomat: c’è un’altra sentenza

Sulle strisce blu deve essere sempre possibile pagare la sosta con bancomat o carta di credito. E se il parchimetro non lo permette, l’eventuale multa non va pagata. L’ennesima conferma è arriva dal Giudice di Pace di Lodi, che ha recentemente annullato una multa a un avvocato. Una sentenza, spiega il sito di diritto studiocataldi.it, che “si inserisce nel solco di altre pronunce che avevano in precedenza dato ragione a molti degli automobilisti multati per aver parcheggiato sulle strisce blu e che avevano lamentato di non aver potuto acquistare il tagliando a causa delle colonnine obsolete che imponevano il pagamento in moneta”. Continua a leggere

Che optional non può mancare sulla vostra auto? Al primo posto c’è sempre il navigatore

Il sogno è averli tutti: andare dal concessionario è ordinare un’auto super accessoriata, full optional come si dice in gergo. Ma se proprio si deve scegliere, qual è l’optional al quale non si può proprio rinunciare, quello da mettere in cima alla lista dei desideri? Il portale DriveK lo ha chiesto agli italiani e ha scoperto che, nonostante gli smartphone siano ormai nelle tasche di tutti, l’optional che non deve mancare è il navigatore integrato nella plancia del veicolo. Lo richiede il 52,4 per cento del campione. Una percentuale superiore a quella di chi giudica indispensabile un sistema anti-collisione che riconosca ostacoli e pedoni (48,1 per cento). Continua a leggere

Sull’autobus c’è il posto riservato al Presidente della Camera: la targhetta spunta a Torino

Riservato agli invalidi di guerra e Presidenti della Camera. Roberto Fico sarà contento, perché ora sa che se dovesse andare a Torino troverebbe un posto riservato sull’autobus 56. Ovviamente la targhetta è ironica e si riferisce al primo viaggio verso Montecitorio del neo presidente, che scelse appunto l’autobus, con tanto di foto condivise sui vari social. E ora, proprio sui social, gira un’altra immagine: quella del posto riservato al Presidente della Camera. Continua a leggere