Auto connesse, ecco le sei mosse che useranno i costruttori europei per fermare gli hacker

Il pericolo che gli hacker prendano di mira le auto, che nel futuro saranno sempre più connesse, è reale. Lo sanno bene le case costruttrici, che hanno deciso di adottare una serie di principi per garantire la sicurezza informatica delle proprie vetture. L’Acea, l’associazione che riunisce i costruttori europei, ha infatti stabiliti sei punti chiave approvati da tutti i suoi 15 membri. “Il mondo digitale offre opportunità senza precedenti”, ha detto il segretario generale dell’Acea, Erik Jonnaert, ma l’opportunità ha dei “rischi, e uno di questi è la minaccia di un cyberattacco contro le auto o un’intera flotta di veicoli”. Mantenere la sicurezza è quindi un aspetto di “cruciale importanza “. Continua a leggere

Automobilisti indisciplinati, sono più di 20mila gli italiani che non hanno più punti sulla patente

Sono più di 20mila gli italiani senza più punti sulla patente. Lo sostiene un’analisi di Facile.it, portale specializzato nel confronto di polizze assicurative, effettuata rielaborando i dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di maggio 2017. È la Lombardia la regione con più patentati – circa 4.000 – a zero punti, mentre la provincia con il maggior numero di automobilisti senza punti è Napoli. Ma mettendo in rapporto il numero totale dei residenti abilitati alla guida con quelli che hanno esaurito i punti, la regione che si trova al primo posto in classifica è il Friuli Venezia Giulia (0,070) che precede la Calabria (0,067) e la Campania (0,065). Continua a leggere

La pubblicità di nuove auto è destinata a percorrere sempre più la strada del web

Il web si appresta a rivoluzionare le modalità d’acquisto dell’auto, con le vetture che, entro cinque anni, saranno comprate on line da quasi un italiano su cinque come afferma un’indagine presentata allo Iab Internet Motorsedizione speciale dell’evento di digital automotive più importante d’Europa? Ebbene, la stessa “rivoluzione” sembra destinata a far cambiare strada (e  in realtà sta già facendo) anche al mondo della pubblicità: secondo gli ultimi dati Nielsen, infatti, gli investimenti nel digital advertising del 2018 legati al mondo dell’auto cresceranno del 9,4 per cento rispetto all’anno precedente: ben più della media del mercato digital, che si fermerà al 7,9 per cento. Continua a leggere

Vetture acquistate on line? Tra cinque anni potrebbe farlo quasi un automobilista su cinque

Tra cinque anni 18 automobilisti su cento in Europa acquisteranno una nuova vettura online? È probabile, almeno secondo i responsabili dell’indagine condotta da Motork, azienda italiana che sta guidando in Europa l’innovazione della distribuzione auto, presentata allo Iab Internet Motors (http://www.internetmotors.it), edizione speciale dell’evento di digital automotive più importante d’Europa, giunto alla quindicesima edizione. Un’indagine secondo la quale, sempre entro il 2022, il 79 per cento degli acquirenti dovrebbe optare per un approccio “ibrido”, usando cioè sia il web in alcune delle fasi del processo d’acquisto sia la tradizionale visita in concessionaria per altre, mentre appena un 3 per cento dovrebbe restare “fedele” al rivenditore, senza passare dal web. Continua a leggere

Cento chilometri con meno di un litro di gasolio: l’annuncio è da sogno ma c’è la “sorpresa”

L’annuncio è da sogno: vendesi auto praticamente nuova che fa 100 chilometri con 1 solo litro di gasolio. Poi arriva il prezzo, 112mila euro, e il sogno di molti si trasforma in una realtà destinata a pochi. L’auto in questione è una Volkswagen XL1 del 2015 con motore turbodiesel da 800 cc e 48 cavalli accoppiato a un motore elettrico da 27 cavalli. Pesa solo 795 chili e garantisce un consumo medio di 0,9 litri per 100 chilometri.  Continua a leggere

Auto usate in vendita, in Italia ci sono i prezzi più bassi d’Europa. Le più ricercate sono le berline

Le vendite crescono, i prezzi restano sostanzialmente stabili ma sono molto più bassi rispetto a quelli di altri Paesi come Francia, Germania e Austria. Il mercato dell’usato continua a vivere un momento favorevole, spiega l’Osservatorio di AutoScout24: nel terzo trimestre del 2017, i passaggi di proprietà sono aumentati del 6,4 per cento e i prezzi delle vetture sono stabili (-0,1 per cento rispetto al trimestre precedente) anche se in calo (-6 per cento) rispetto a cinque anni fa. Il prezzo medio delle auto usate in vendita in Italia è di 12.270 euro. All’estero la “vetrina” delle auto di seconda mano è molto più ricca. Continua a leggere

Strano ma vero, dall’auto volante a quella che entra nella vetrina: ecco gli incidenti più assurdi

C’è l’incidente provocato da chi passa con il rosso, da chi non si ferma allo stop, da chi non frena in tempo e tampona. Incidenti “normali”, di quelli che tutti i giorni riempiono le scrivanie delle compagnie di assicurazioni. Ma, a volte, arrivano anche delle ricostruzioni dei sinistri davvero bizzarre. Incidenti veri, anche se potrebbe sembrare di no. Come quello capitato a una giovane neopatentata che prima di tornare a casa dopo un rave party ha deciso di schiacciare un pisolino a bordo dell’auto della mamma. Peccato che, una volta sveglia, ha deciso di partire immediatamente investendo uno dei partecipanti che si era messo a dormire proprio davanti alle ruote.  Continua a leggere

Auto e Moto d’Epoca, numeri record per il Salone di Padova: in mostra anche le ultime novità

Ci saranno le auto d’epoca, ovviamente, ma anche le novità, gli ultimi modelli presentati a Francoforte, le elettriche e le ibride del futuro. È tutto pronto a Padova per la 34ª edizione del Salone Auto e Moto d’Epoca che quest’anno punta a superare il record di 100mila visitatori dello scorso anno. Alla più importante manifestazione fieristica sul motorismo storico, in programma dal 26 al 29 ottobre, ci saranno 4.500 auto (molte in vendita) e 1.600 espositori che troveranno spazio negli oltre 90mila metri quadrati dedicati all’evento. Una fiera che vuole abbracciare tutto il mondo delle quattro ruote, dal passato al futuro. Continua a leggere

Camion a idrogeno con il motore elettrico, Scania guarda al futuro: “Soluzione convincente”

I nuovi camion Scania potrebbero andare a idrogeno. La casa costruttrice ha infatti collaborato con Asko, il principale grossista di beni di largo consumo norvegese, per testare sistemi di propulsione che utilizzano l’idrogeno. Si tratta, spiega Scania, “di veicoli dotati di motore elettrico, in cui l’energia chimica dell’idrogeno viene convertita in energia elettrica, utilizzando celle a combustibile a bordo del veicolo”. Gli autocarri e gli autobus alimentati a celle a combustione sono dei veicoli ibridi dotati di batteria, in grado quindi di funzionare a un livello di potenza stabile. La batteria, spiega Scania, “può funzionare nei momenti in cui è richiesta maggior potenza e può ricaricarsi grazie all’energia proveniente dal sistema di frenata”. Continua a leggere

Prevenzione del tumore al seno, con Frecciarosa visite gratuite e consulenze sui treni

La prevenzione delle malattie che colpiscono le donne ha imboccato il binario giusto. Anche quest’anno è ripartita Frecciarosa, la campagna del Gruppo Fs Italiane, promossa con l’Associazione IncontraDonna Onlus e il patrocinio del ministero della Salute, che vuole promuovere la cultura di corretti stili di vita per combattere il tumore al seno e il virus del papilloma. L’iniziativa prevede la possibilità di effettuare delle visite gratuite direttamente durante il viaggio su alcune Frecce e di avere dei consigli sulla prevenzione. Continua a leggere