Sicilia, firmato il contratto di servizio con Trenitalia: in arrivo 43 nuovi treni

A partire dal 2019 saranno consegnati alla Regione Siciliana 43 nuovi treni: 21 Pop, 5 Flirt e 17 diesel che affiancheranno i 6 Jazz già in circolazione sulle linee dell’isola dal 2016, riducendo così l’età media dei convogli dai 24,5 anni del 2017 ai 7,6 del 2021. Lo spiega Trenitalia che illustra il contratto di servizio firmato con la Regione, in vigore fino al 2026, firmato a Palermo da Sebastiano Musumeci, presidente della Regione Siciliana, e da Orazio Iacono, amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia.  Continua a leggere

M5S-Lega pronti a fermare la Tav? Uggè: “L’Italia subirebbe conseguenze drammatiche”

Nel “Contratto” M5S-Lega sarebbe previsto il blocco dell’Alta velocità Torino-Lione? Se fosse  davvero così sarebbe drammatico per il Paese. Parola del presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggé che leggendo quanto riportato dalla stampa si è augurato di essere “su scherzi a parte”. Perchè se non fosse uno scherzo, ha affermato Paolo Uggé, “sarebbe davvero drammatico e non si potrebbe che convenire con la decisione della commissaria europea Violeta Bulc di mettere in mora l’Italia sul mancato rispetto degli accordi firmati nel 2014 e che prevedevano anche la Tav. Continua a leggere

Lombardia, i treni regionali sono troppo vecchi: Fs pronta a investire, ma vuole contare di più

La situazione in Lombardia è difficile: i treni regionali sono troppo vecchi. Siamo pronti a investire, ma vogliomo contare di più all’interno di Trenord. Lo ha dichiarato l’amministratore delegato delle Fs, Renato Mazzoncini, in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera. “Stiamo investendo 5 miliardi di euro in treni nuovi in tutto il Paese”, ha detto Mazzoncini, e abbiamo “preso l’impegno di presentare una proposta alla Regione in un paio di settimane”. Continua a leggere

Porti, l’Italia deve dire no ai monopoli e ai presidenti che seguono proprie “rotte”

Prima di lasciare la guida del dicastero per le Infrastrutture e i trasporti il ministro Graziano Delrio ha voluto costituire, con un decreto, il tavolo di partenariato, con lo scopo di creare uno strumento di coordinamento per consentire un confronto sulle politiche del trasporto e della logistica. Una buona iniziativa che ci si augura possa riportare a un “unicum” le diverse specificità del settore rappresentando così una nuova Consulta del trasporto e della logistica, organismo che in modo superficiale e improvvido venne sciolto dall’allora presidente del Consiglio professor Mario Monti. Conftrasporto non ha mai smesso di chiedere la ricostituzione della Consulta, con l’obiettivo di far comprendere a tutti (in particolar modo a chi non sembra proprio saper, o peggio voler, capire) quanto i trasporti e la logistica debbano essere vissuti come un sistema nel quale gomma, mare e ferro devono agire secondo una logica di sistema. Continua a leggere

Incendiate due centraline ferroviarie in Trentino, treni cancellati sulla linea del Brennero

I tecnici sono già al lavoro per ripristinare la completa viabilità sulle linee ferroviarie del Brennero e della Valsugana, quasi interrotta da questa notte a causa di due incendi appiccati ad altrettante centraline elettriche ferroviarie, a poche ore dalla prima giornata dell’adunata nazionale degli alpini, a Trento. Il primo incendio è stato appiccato a Lavis, sulla linea Verona-Brennero, e il secondo a Villazzo di Trento, sulla Valsugana. Sulla linea della Valsugana attualmente la circolazione è ripresa normalmente e i treni viaggiano con circa 10 minuti di ritardo, mentre la capacità della linea ferroviaria del Brennero sarà ridotta del 50 per cento fino alle 17, quando la linea sarà completamente ripristinata. Continua a leggere

Il Gruppo Onorato lancia la rotta Catania-Napoli: così i Tir lasceranno la Salerno-Reggio Calabria

Catania-Napoli e Napoli-Malta: sono queste le due nuove rotte Tirrenia annunciate dal Gruppo Onorato, forte di una crescita record che nel primo quadrimestre del 2018 è stata superiore al 20 per cento rispetto al 2017. Secondo le stime del Gruppo Onorato, la nuova linea Catania-Napoli con 6 corse settimanali, tre in andata e tre in ritorno, “contribuirà in modo determinante a spostare dalla strada al mare, più di 300.000 mezzi pesanti all’anno, per altro andando a incidere su una delle tratte autostradali più congestionate, la Salerno-Reggio Calabria”. Continua a leggere

Sciopero dei controllori, cancellati più di 700 voli: ecco l’elenco dei collegamenti garantiti

Sarà un giorno di disagi per chi deve prendere l’aereo. Oggi sono infatti in programma diversi scioperi che hanno portato alla cancellazione di numerosi voli. Due gli scioperi nazionali dei controllori di volo, il primo dalle 10 alle 18 indetto dalle organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Uil Trasporti e Unica, e il secondo dalle 13 alle 17 indetto da Fit-Cisl e Ugl-Ta. Inoltre è previsto uno sciopero locale all’aeroporto di Roma-Fiumicino, dalle 10 alle 18, indetto da Ugl-Ta e Unica e altri otto scioperi locali dalle 13 alle 17. Dalle 10 alle 18 è previsto anche lo sciopero delle imprese di handling, proclamato da Filt, Fit, Uiltrasporti e Ugl Ta. Continua a leggere

Logistica e trasporti, perché far viaggiare la miglior soluzione è così complicato?

Far viaggiare un concetto, seppur chiaro, seppur facilmente comprensibile per chiunque in tutto il suo interesse per l’intero Paese, può risultare più difficile perfino del più complicato trasporto merci. Accade con un concetto di una semplicità estrema: ovvero che la logistica e i trasporti sono un sistema unico da coordinare secondo una logica di sistema. Concetto elementare quanto fondamentale  che sembra però ancora sfuggire a qualcuno. Per esempio a chi lancia proposte per costituire un ministero del mare, come ha fatto il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. Continua a leggere

Torino-Milano-Venezia, sulla linea anche i treni di Italo: biglietti in offerta a 9,90 euro

Dieci collegamenti giornalieri, che diventeranno 14 dal primo luglio. È questa la nuova offerta garantita da Italo, che dal primo maggio viaggia sulla linea Torino-Milano-Venezia. “L’ingresso di Italo su questra tratta”, spiega una nota della compagnia, “rappresenta una grande opportunità di crescita per il mercato Alta Velocità, essendo la direttrice Torino-Milano-Venezia una delle tratte a più grande potenzialità nel panorama italiano”. Sul tragitto, i treni Italo si fermano a Brescia, Desenzano, Peschiera, Verona, Vicenza, Padova e Mestre. “Fra queste”, si legge nel comunicato, “spiccano Vicenza, Desenzano e Peschiera in quanto “new entry” nel network della società”. Continua a leggere

No al ministero del Mare: “le scelte sui trasporti via asfalto, rotaia e acqua viaggiano insieme”

Il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia invita il prossimo Governo a istituire un ministero per il mare “che sappia e possa dare impulso e sviluppo a una delle componenti più brillanti della nostra economia, in grado di produrre ricchezza e creare occupazione per il Paese” ma incassa subito una pesante bocciatura. A infliggerla è il presidente di Conftrasporto, Paolo Uggè, che ha invece  invitato il Paese a proseguire sulla strada tracciata dal ministro alle Infrastrutture e i Trasporti Graziano Delrio per connettere il Paese realizzando “un unico sistema che preveda al proprio interno diverse modalità ma tutte collegate a una rete unica di sistema. Continua a leggere