Trasporto marittimo, nelle flotte di traghetti “puliti” ci saranno anche quelli a idrogeno?

Il riconoscimento del trasporto marittimo come infrastruttura strategica del Paese e, soprattutto, la volontà di investire forti stanziamenti nel settore rappresentano un capitolo importante del programma di investimenti che l’Italia deve presentare alla Commissione europea nell’ambito del Next Generation EU, lo strumento per rispondere alla crisi economica seguita alla Pandemia da Coronavirus. A darne la conferma è stato il presidente di Assarmatori Stefano Messina, nel suo intervento al meeting annuale dell’associazione, durante il quale, citando “le bozze fin qui circolate del Pnrr (ovvero il Piano nazionale di ripresa e resilienza), ha affermato che “non solo c’è il riconoscimento del trasporto marittimo come infrastruttura strategica del Paese al pari della rete ferroviaria e stradale, ma sono previste cifre considerevoli: due miliardi per rinnovare le flotte dei traghetti del corto e lungo
raggio per una navigazione più “green”, Continua a leggere

Milioni di motociclisti rischiano la vita per queste “trappole” lungo le strade ma nessuno le toglie

Pannelli fono assorbenti “incollati con il Vinavil”, perché non si staccassero, ma anche cavi corrosi nelle strutture del Ponte Morandi segnalati in un messaggino meno di due mesi prima della tragedia: l’inchiesta della Guardia di Finanza che ha portato a una serie di misure cautelari nei confronti di ex e attuali manager di primo piano di Autostrade per l’Italia, ipotizzando accuse che vanno dall’attentato alla sicurezza dei trasporti alla frode in pubbliche forniture, potrebbe essere il punto partenza di un vero e proprio viaggio in un’Italia guidata da personaggi, pubblici e privati, per i quali la vita di milioni di persone non conta nulla? Continua a leggere

Conftrasporto, nuovo passaggio del testimone alla presidenza con il ritorno di Paolo Uggé

Paolo Uggé torna alla guida di Conftrasporto, la più rappresentativa confederazione dei trasporti e della logistica in seno a Confcommercio A passargli il testimone è stato Fabrizio Palenzona che aveva assunto l’incarico nel febbraio di due anni fa sostituendo proprio lo stesso Paolo Uggé recentissimamente riconfermato anche alla guida della Fai, la Federazione autotrasportatori italiani.Paolo Uggé riprende così il comando di un sistema che rappresenta 130 associazioni territoriali, cui si sono aggiunte recentemente nuove realtà, Continua a leggere

Gli autotrasportatori offrono i propri camion frigoriferi per consegnare i vaccini anti Covid-19

“Un messaggio breve e dal contenuto semplice, ma importante al punto da poter essere decisivo per salvare vite umane”. Così inizia l’articolo pubblicato sull’Inserto trasporti del quotidiano l’Eco di Bergamo in edicola martedì 24 novembre per “raccontare” la disponibilità che il mondo dell’autotrasporto ha voluto offrire alle istituzioni proponendosi come “possibile supporto” per facilitare, qualora fosse ritenuto utile, la distribuzione dei vaccini anti Covid 19 che fra non molto potrebbero essere disponibili. Come? Semplice: mettendo a disposizione alcuni mezzi a temperatura controllata, normalmente adibiti al trasporto di prodotti alimentari freschi, di proprietà di alcune aziende associate alla Fai, Federazione autotrasportatori italiani. Continua a leggere

Come avverrà il trasporto dei vaccini? Scopritelo navigando sul sito web della Camera

Come avverrà il trasporto dei vaccini per proteggersi dal rischio di contagio dal virus Covid 19? Un’occasione per saperne di più è quella fornita dalle audizioni dei rappresentanti della Confederazione generale italiana dei trasporti e della logistica (Confetra) e di Conftrasporto, in programma martedì 24 novembre, alle 13,30, davanti ai componenti della Commissione Trasporti ella Camera. Continua a leggere

Dormire come un ghiro? Neppure la caduta da un albero sulla strada ha svegliato l’animaletto

Dormire come un ghiro. Un modo di dire comunemente usato per definire un sonno pesante, a prova di qualsiasi sveglia. Il sonno profondissimo nel quale era sprofondato, per l’appunto, un ghiro che neppure una caduta dall’albero è bastato a risvegliare. Lo ha trovato, seraficamente addormentato, sull’asfalto sul quale era caduto, un passante che lo ha consegnato ai carabinieri. È successo a Bologna, in via del Triunvirato, dove il piccolo roditore, dopo aver fatto una considerevole scorta di grasso in vista del letargo invernale, era sprofondato nel sonno su un ramo di un albero su cui era salito. Continua a leggere

Tre indizi fanno una prova: Fiumicino è il miglior (e più sicuro) aeroporto d’Europa

Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova, diceva la “signora in giallo”, Agatha Christie. A “provare” che l’aeroporto di Fiumicino è il miglior scalo in Europa, dopo due “indizi” ottenuti nel 2018 e nel 2019, ecco il terzo, decisivo: la conquista, per il terzo anno consecutivo, del “Best Airport Award 2020” nella categoria degli hub con oltre 40 milioni di passeggeri, rilasciato dall’Airports Council International (Aci) Europe, l’associazione internazionale che rappresenta più di 500 scali in Europa. Continua a leggere

Produttori e distributori hanno molti problemi in comune. Ma anche una stessa via per risolverli

Dal marketing alla consegna del prodotto: un percorso che prevede diverse tappe. Passando dall’analisi del mercato (per scoprire desideri ed esigenze di clienti già esistenti o potenziali e poter così stabilire le strategie più opportune per soddisfarli, in termini di prodotto oltre che di prezzo e attività di canali di distribuzione, con vantaggi sia per i clienti sia per l’impresa) al ricevimento dell’ordine tramite un negozio o attraverso Internet; dall’elaborazione dell’ordine, provvedendo sia alla parte amministrativa sia a quella gestionale, alla sua preparazione, per esempio nei magazzini di logistica. Continua a leggere

La Serbia delle infrastrutture viaggia nel futuro. L’Italia dei paraocchi ideologici dove andrà?

L’Italia continua ad arrancare sulla strada delle nuove infrastrutture, quasi non riuscisse a comprenderne il ruolo decisivo per poter essere concorrenziali in futuro sui mercati internazionali, cosa che invece sembrano aver perfettamente compreso altri Paesi, probabilmente guidati” da una classe politica forse più lungimirante e, probabilmente , senza i paraocchi ideologici di cui sembrano incapaci a liberarsi alcuni nostri esponenti, in particolare”grillini”. Un esempio arriva da Belgrado, dove alla porte della capitale serba ha preso il via la costruzione di un grande terminal intermodale destinato a diventare un importante snodo del trasporto stradale, ferroviaria e fluviale non solo per la Serbia ma per l’intera regione dei Balcani occidentali. Continua a leggere

Aziende private di bus “fermate” dal Covid: in arrivo indennizzi anche per loro?

C’è anche un indennizzo per le aziende private di bus che hanno subito perdite di ricavi a causa del Covid.19 nella legge di Bilancio a cui sta lavorando il Governo e che prevederebbe per il prossimo anno lo stanziamento di 20 milioni di euro oltre che per le linee di trasporto privato degli autobus, anche per ferrobonus e marebonus, per la programmazione delle linee ferroviarie interregionali e per bonus motorini. Continua a leggere

Pit stop con tamponi per il Covid-19 sul circuito di Monza: così l’Autodromo fa accelerare i soccorsi

Un pit stop ai “box” dell’Autodromo di Monza per fare un tampone e scoprire se si è stati contagiati dal virus Covid 19. A far “scendere in pista” l’iniziativa sono stati i responsabili dell’Autodromo nazionale di Monza che hanno messo a disposizione di Areu, l’azienda regionale emergenza urgenza istituita dalla Regione Lombardia si occupa del servizio sanitario di urgenza ed emergenza all’interno del territorio, le aree di pertinenza del centro medico del circuito per la realizzazione di un check point clinico avanzato destinato ad accogliere le ambulanze prima del loro accesso ai pronto soccorso degli ospedali del territorio. Continua a leggere

Scania potrà emettere le “obbligazioni verdi”, per viaggiare in un futuro senza combustibili fossili

“Siamo molto fieri di unirci al gruppo di imprese lungimiranti che si sono qualificate per le emissioni di Green Bond”, Con queste parole Johan Haeggman, direttore finanziario di Scania, ha espresso la propria soddisfazione (e quella di tutti gli uomini e le donne della “squadra Scania”) dopo aver ricevuto  la conferma che la casa svedese leader nella costruzione di mezzi pesanti si è qualificata con successo per l’emissione di Green Bond per accelerare la decarbonizzazione del sistema di trasporto. Green Bond, ovvero “obbligazioni verdi”,  (strumenti finanziari identici a tutte le altre obbligazioni ma  la cui emissione è legata esclusivamente a progetti che hanno un impatto positivo per l’ambiente, Continua a leggere

Camionisti di nuovo “condannati” a non trovare da mangiare e dove andare in bagno?

Decine di migliaia di camionisti di nuovo in difficoltà per l’impossibilità di consumare un pasto caldo e accedere ai servizi igienici, se non in autostrada. A lanciare l’allarme sono i responsabili di  Conftrasporto-Confcommercio, che sperano in una modifica del nuovo Decreto della presidenza del consiglio firmato dal Premier Giuseppe Conte in cui si conferma l’apertura dei punti di ristoro oltre le 18 solo nelle aree di sosta delle autostrade, degli ospedali e degli aeroporti. Continua a leggere

Camionisti italiani, razza in estinzione. Perché invece d’importarli non li aiutiamo a riprodursi?

Autisti di camion italiani: trovarli è diventato praticamente impossibile, con i giovani del nostro Paese disposti perfino a restare disoccupati (magari mantenuti da un reddito di cittadinanza generosamente elargito da chi usa il denaro pubblico, e dunque non “suo” per assicurarsi elettori?) pur di non mettersi al volante per svolgere  un lavoro sicuramente pesante (soprattutto quando costringe a stare lontano da casa per più giorni) ma sicuramente mille volte più dignitoso che farsi mantenere dallo Stato (e dunque dagli altri italiani che lavorano). Cosa fare .Fino a poco fa la risposta è stata, per molti, fin troppo semplice: “Poco male, assumiamo autisti stranieri, magari rumeni che abbondano…”.  Continua a leggere

Coronavirus, l’Italia deve copiare la Spagna e sospendere i divieti di circolazione per i camion

Sono probabilmente molti gli italiani convinti che i nostri politici invece di “svolgere da soli il compito loro assegnato”, con risultati spessissimo gravemente insufficienti, farebbero molto meglio a limitarsi a “copiare” quanto di meglio fanno i colleghi di altri Paesi. Una convinzione che altrettanto probabilmente nutrono migliaia di autotrasportatori italiani convinti che il ministro ai Trasporti Paola De Micheli (e con lei il Governo) potrebbe ottenere dalla categoria una “promozione” semplicemente imitando quanto fatto dalla Spagna che, di fronte alla nuova emergenza provocata dalla seconda ondata di contagi da Covid-19 ha adottato la revoca temporanea dei divieti di circolazione per i veicoli oltre le 7,5 tonnellate. Continua a leggere