Toninelli: “L’alta velocità corre già abbastanza, adesso bisogna far accelerare i treni pendolari”


“Troppo spesso i treni pendolari non hanno permesso a milioni di cittadini di fare gli spostamenti in maniera serena e tranquilla, l’alta velocità ha raggiunto livelli d’eccellenza e ora al centro dell’attenzione del  ministero deve esserci il trasporto pendolari”. Ad affermarlo è il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Danilo Toninelli che  in occasione della firma del nuovo contratto di servizio tra Trenitalia e la Regione Lazio ha anche sottolineato la necessità di lavorare per la sicurezza dei trasporti ferroviari. Continua a leggere

28mila imprese e 240mila addetti: ecco quanto “valgono” trasporti e logistica in Lombardia

Ventottomila imprese, 238 mila addetti, 40 miliardi di euro di fatturato annuo. Sono i numeri del  business dei trasporti in Lombardia, regione che “vale” circa un quinto sul settore nazionale e rappresenta il principale polo logistico d’Italia. I dati, elaborati dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi analizzando i dati del registro delle imprese 2018 e 2017, sono stati presentati in occasione dell’assemblea di Alsea, “ partner strategico per la Camera di commercio in grado di offrire un supporto prezioso alle imprese del  settore dei trasporti, della logistica e delle spedizioni,  aiutandole nella loro crescita economica”, come ha affermato il presidente di Camera Commercio,  Carlo Sangalli parlando di “dati certamente  positivi” ma evidenziando la necessità di “rilanciare con  più forza le connessioni a lungo raggio se vogliamo che il nostro territorio diventi sempre  più competitivo a livello globale. Continua a leggere

Conftrasporto e Università Cattolica insieme alla guida del Master per i manager della logistica

Il percorso delineato dall’Unione europea per offrire strumenti per l’acquisizione di competenze professionali ai giovani che aspirano a una carriera nel settore dei trasporti e della logistica può contare su una nuova importantissima “strada” da seguire: quella aperta grazie all’accordo di collaborazione per il funzionamento del Master universitario di I Livello “Economia e Gestione degli Scambi Internazionali” sottoscritto da Conftrasporto, l’organizzazione delle imprese del trasporto e della logistica aderenti a Confcommercio, e l’università Cattolica di Milano. Continua a leggere

Tirrenia a Milano solo per pochi mesi: “La sede legale sarà presto riportata in Sardegna”

La sede legale di Tirrenia Cin sarà riportata in Sardegna, insieme a quella di Moby, dopo la fusione prevista entro la fine dell’anno. Lo ha assicurato l’amministratore delegato della compagnia di navigazione del gruppo Onorato, Massimo Mura, spiegando che l’operazione sarà perfezionata “in seguito a un percorso tecnico legale”. Il manager ha anche confermato il proseguimento dell’accordo del 2014 con la Regione che prevede agevolazioni per residenti e emigrati e che sarà al centro di un tavolo tecnico con l’assessorato ai Trasporti. Continua a leggere

No a Tav e Terzo valico? “Costi e benefici sono solo una scusa, è una scelta ideologica”

C’è davvero da parte del governo l’intenzione di ridiscutere la realizzazione di infrastrutture strategiche per il Paese come la Tav e il Terzo valico, con per di più il rischio di dover pagare delle penali? A porre la domanda, in un’interrogazione presentata al ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Danilo Toninelli, sono dodici rappresentanti del Pd (i deputati Gribaudo, Paita, Gariglio, Bonomo, Borghi, Fregolent, Giorgis, Lepri, Losacco, Portas, Vazio, Fiano) che evidenziano come “la richiesta di una verifica di costi benefici appaia del tutto pretestuosa e finalizzata ad assecondare un certo ideologismo “anti, anche perché su tutte le opere, per esplicito intendimento del precedente governo, sono state già effettuate le analisi costi/benefici e compiuti importanti percorsi istituzionali per la più ampia condivisione possibile. Continua a leggere

Fermo ai tir e clienti “rubati” alle stazioni di servizio: è ora che l’Italia “fermi” l’Austria   

Porre forme di contingentamento ai Tir al Brennero, come il governo austriaco pensa di fare con una decisione unilaterale, non è possibile. Il ministro per le Infrastrutture e trasporti Danilo Toninelli, assente “volontario” al summit austriaco-tirolese di Bolzano (probabilmente perché ha compreso che l’incontro sarebbe stato una trappola e forse anche per un atto di solidarietà con il collega tedesco che a sua volta ha disertato l’incontro organizzato per affrontare la sempre più delicata questione) sul punto è stato chiarissimo, ribadendo e rafforzando le posizioni già espresse con dichiarazioni che non lasciano spazio a dubbi o interpretazioni. Un buon inizio, che Fai-Conftrasporto ha subito riconosciuto, nella consapevolezza però che il problema rimane. Continua a leggere

Cantieri nautici, è ancora ripresa. Il 2018 chiuderà con un più 15 per cento?

Nel 2017 il valore della produzione cantieristica nautica relativa a nuove costruzioni  è stata di circa 2,3 miliardi di euro con una crescita pari al 14 per cento, e per il 2018 si prevede una crescita compresa fra il 12 e il 15 per cento.  Numeri che hanno spinto Lamberto Tacoli, presidente di Nautica Italiana, l’associazione che raggruppa alcuni dei più importanti marchi italiani,a ipotizzare il “varo” di una Commissione permanente all’interno del  Ministero per le Infrastrutture  e i Trasporti. Una sorta di sottosegretariato al Mare, dove, ha sottolineato Lamberto Tacoli, le varie parti, fra cui rappresentanti del ministero dell’Ambiente e del ministero per l’industria e lo Sviluppo economico, “possano confrontarsi  su tutte le tematiche relative al comparto, dalla diportistica al trasporto merci, dalla salvaguardia del mare alle strategie per tutelarla”.

Quanto valgono le nuove strade per il futuro di un Paese? La Serbia investe 5 miliardi di euro

Quando “valgono” le strade per la crescita di un Paese? La Serbia pensa che valgano moltissimo, almeno a giudicare dal maxi ciclo di investimenti previsti proprio nelle infrastrutture stradali per un valore di circa 5 miliardi di euro. Un maxi investimento confermato dallo stesso ministro serbo per Costruzioni, Trasporti e Infrastrutture, Zorana Mihajlovic che ha illustrato alcuni importanti progetti nei quali verranno “convogliati” gli importanti stanziamenti: la costruzione dei corridoi di Fruska Gora e Morava, l’autostrada Nis-Merdare- Pristina (per poi raggiungere l’ Albania e aprire un nuovo accesso al mare Adriatico per la Serbia) e l’autostrada e superstrada Ruma-Sabac-Loznica. Continua a leggere

Pullman “vietati” ai passeggeri disabili: Flixbus ha 60 giorni di tempo per renderli accessibili

Sessanta giorni: è questo il tempo che i giudici del tribunale di Roma hanno concesso ai responsabili di Flixbus per mettere a disposizione mezzi accessibili alle persone disabili ed evitare quella  “condotta discriminatoria nei confronti delle persone con disabilità”, per la quale  la società di autobus extra-urbani che effettua servizi di trasporto low-cost in tutta Europa in un’aula di giustizia. A dare la notizia sono stati i responsabili dell’associazione Luca Coscioni  che avevano promosso un’azione giudiziaria dopo la disavventura vissuta  da alcuni ragazzi costretti a muoversi sulla sedia a rotelle ai quali era stato impedito di prenotare il viaggio a causa dell’assenza, all’interno del mezzo di trasporto, delle pedane che consentono la salita anche a chi si muove sulla sedia a ruote, oltre che di posti di stazionamento della carrozzina. Continua a leggere

Rifiuti ospedalieri a rischio d’infezione trasportati sui traghetti: 19 indagati

Il rappresentante legale della compagnia Bluferries, il responsabile della sicurezza della società e i comandanti di alcune navi delle navi della flotta figurano fra i 19 indagati di un’inchiesta sul trasporto illegale di  rifiuti sanitari a rischio infettivo che dagli ospedali Riuniti di Reggio Calabria sarebbero giunti in Sicilia proprio a bordo dei traghetti. Tra le accuse mosse alle persone coinvolte nell’indagine c’è anche  il reato di attentato alla sicurezza dei trasporti, esposti al pericolo proprio in considerazione del materiale caricato a bordo. Continua a leggere