Brutti, sporchi e cattivi a chi? L’autotrasporto in prima fila nel rinnovare mezzi e inquinare meno

Brutti sporchi (perché inquinanti) e cattivi a chi? Smettiamola con i luoghi comuni e non generalizziamo, verrebbe voglia di dire… Perché è vero, in Italia esistono molte imprese che fanno circolare camion vecchissimi che “avvelenano” l’aria, ma ci sono anche moltissime imprese di autotrasporto (sempre più numerose) che “imboccano” la strada della sostenibilità ambientale, investendo per rinnovare le flotte con moderni tir “puliti”. Continua a leggere

Salite ripide e con il fondo sconnesso: guidare un camion qui può essere difficile e rischioso

Guidare un camion sulle strade sterrate e sulle pendenze che possono esserci in una cava o in un cantiere non è come guidarlo su una strada normale: moltiplica le difficoltà, i pericoli. Per questo occorre essere in grado di saperlo fare al meglio, sfruttando tutta la tecnologia messa a disposizione oggi dai più moderni mezzi. Per aiutare gli autisti specialisti del “cava cantiere” ad affrontare le salite (e discese) più pericolose Volvo Trucks ha ideato un corso di formazione, con una parte teorica e una pratica, che insegna, per esempio, a effettuare partenze da fermo in salita con un carico pesante su pendenze superiori al 10 per cento e su terreni molto dissestati. Continua a leggere

V8 Anniversary, quando un camion è un’opera d’arte dev’essere realizzato in edizione limitata

Le opere migliori spesso vengono realizzate in edizione limitata. La stessa cosa accade per V8 Anniversary, il modello esclusivo di Scania in vernice oro opaco realizzato dal marchio svedese leader nel mondo per celebrare i 50 anni del motore V8. Un motore nato nel 1969 che ha saputo negli anni diventare una vera e propria leggenda, un brand nel brand, capace di rappresentare il connubio perfetto di emozione e logica e di fornire un’incredibile esperienza di guida, che migliaia di camionisti un tutto il mondo sanno “sentire” e riconoscere a occhi chiusi dal leggendario rombo del motore. Continua a leggere

Nuovi talenti? Scania cerca in rete aspiranti campioni delle concessionarie e delle officine

Il talento non serve solo per praticare uno sport o un’arte. Serve anche per lavorare. Per esempio in una concessionaria o in un’officina. Chi pensa di possedere un talento per questa professione ed è alla ricerca di una strada per trovare lavoro, da oggi ha una nuova via da percorrere: quella che viaggia, in rete, sul nuovo portale www.lavorainscania.it lanciato dal brand svedese leader nella produzione di mezzi pesanti proprio per selezionare nuovi talenti da inserire nella propria rete di concessionarie e officine. Un’offerta on line di opportunità di lavoro in una delle 18 concessionarie e oltre 100 officine Italscania S.p.A, distributore per l’Italia del gruppo Scania, multinazionale del settore veicoli industriali, autobus e motori, distribuite in maniera capillare su tutto il territorio italiano. Continua a leggere

Autotrasportatori italiani alla fiera di Monaco “per capire in che direzione viaggia l’Europa”

Transport Logistic di Monaco, ovvero  la Fiera più importante del settore logistica e trasporti a livello  europeo e fra le più importanti al mondo. Un osservatorio “privilegiato” dal quale è possibile avere una panoramica internazionale sul  mondo dell’autotrasporto e della logistica,  utile per scoprire importanti novità ma anche per  capire quali potranno essere le evoluzioni e, quindi, le strade da prendere da parte dell’autotrasporto italiano per restare competitivo sul mercato.  Un osservatorio dal quale Leonardo Lanzi, titolare dalla Lanzi trasporti di Parma e vicepresidente nazionale di Fai Conftrasporto, alla sua seconda presenza all’evento, ha potuto scorgere importanti segnali, in particolar modo legati alla gestione delle imprese del settore e ai servizi offerti, alla sostenibilità ambientale…. Partiamo dai servizi alle aziende e della gestione operativa non solo dei mezzi ma anche dei processi aziendali sempre più tecnologici… Continua a leggere

Come viaggia la catena del freddo dal produttore al consumatore? Un cuoco ci aiuta a scoprirlo

Come “viaggia” la catena del freddo, dal produttore al consumatore? E come può viaggiare nel modo più sostenibile possibile? E, ancora, quali sono le esigenze e i problemi di chi ha necessità di ricevere i prodotto fresco? Sono alcune delle domande alle quali cercheranno di dare risposta i protagonisti di “Zero Gradi” evento giunto alla sua quarta edizione in programma martedì 11 giugno a Villa Jucker, a Legnano. Un appuntamento, organizzato da TForma in collaborazione con Lamberet, che quest’anno vedrà un’importante novità con l’assegnazione del 1° Zero Gradi Award, premio per la sostenibilità della filiera. Continua a leggere

Camion frigo, la strada per non inquinare passa anche da un sistema di refrigerazione “pulito”

Che senso ha acquistare dei camion alimentati a metano per inquinare il meno possibile l’ambiente e poi dover montare un sistema di refrigerazione con motore diesel a elevate emissioni inquinanti? Nessuno. A Mario Quarti, titolare della Gi.Ma.Trans, azienda di autotrasporti di Pozzo d’Adda, in provincia di Milano (ma con sede legale a Villa d’Almè, in provincia di Bergamo, che si occupa del trasporto di prodotti alimentari freschi (e dunque da conservare a temperatura controllata) per la grande distribuzione, è bastata una frazione di secondo per darsi la risposta. Continua a leggere

Consumi e inquinamento, Scania conquista per la terza volta consecutiva il premio Green Truck

Per vincere una partita decisiva per il futuro del pianeta come quella che si sta “giocando” in tutto il mondo puntando a risparmiare più carburanti possibile e a inquinare il meno possibile attraverso l’uso di motori e carburanti “alternativi”, occorre avere ottime carte. Quelle in mano a Scania sono ottime: per l’esattezza un full, che nel gioco del poker corrisponde a un un tris e una coppia insieme. Continua a leggere

Maxi multa azzerata per Moby e Cin. Il Tar “condanna” l’inchiesta superficiale dell’Antitrust

“Una totale superficialità dell’inchiesta condotta”. Con questa, pesantissima, motivazione i giudici del Tar del Lazio hanno annullato la maximulta da 29 milioni di euro che era stata comminata dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato il 28 febbraio 2018 alle compagnie Cin e Moby  del Gruppo Onorato per un presunto abuso di posizione dominante e per una serie di misure, anche commerciali, poste in atto nei confronti di due società di logistica e autotrasporto sarde. Una clamorosa bocciatura dell’operato dell’Antitrust ulteriormente ribadita laddove, affermano i rappresentanti del Gruppo Onorato, si parla di un’inchiesta “inammissibilmente allineata, senza aver eseguito le verifiche del caso sulle posizioni dei ricorrenti”. Continua a leggere

Tassiamo tutti i Tir in entrata dal Brennero: Conftrasporto sfida i divieti dell’Austria

“È ora che il governo italiano agisca allo stesso modo dell’Austria, imponendo una tassa. Sappiamo bene che così si violano le norme comunitarie, ma solo così gli eurocrati saranno costretti ad agire in fretta evitando che il tempo che intercorre tra una decisione dell’Alta Corte e l’entrata in vigore di norme punitive per il nostro Paese consenta di far perdere ulteriori quote di mercato alle nostre imprese”. A chiedere al Governo di dire basta e agire  senza più alcuna remora  facendo “muro contro muro” contro il Governo austriaco, deciso a introdurre nuovi inasprimenti dei divieti di circolazione per i Tir italiani al valico del Brennero,  è il vicepresidente di Conftrasporto e Confcommercio Paolo Uggè che non ha usato mezzi termini chiedendo una “tassa per questi arroganti”, tassa da imporre a tutti i mezzi pesanti stranieri in ingresso nel Belpaese attraverso il valico fra Italia e Austria. Continua a leggere