Rimborsi sul gasolio per camion e pullman cancellati dal 2021 per gli Euro 3 ed Euro 4

I mezzi di trasporto merci e passeggeri di categoria Euro3 ed Euro 4 dal 2021 non potranno più beneficiare dei rimborsi sulle accise per il gasolio. La decisione è stata messa nero su bianco nel documento programmatico di bilancio che il Governo italiano ha inviato alla Commissione europea, insieme ad altre misure di revisione di sussidi dannosi per promuovere una maggiore sostenibilità dell’ambiente.

Calabria, Sicilia, Basilicata e Campania: i tir più pericolosi (per ambiente e sicurezza) sono qui

Calabria, Sicilia, Basilicata e Campania: sono queste le regioni italiane dove circolano i camion più vecchi e, di conseguenza, meno sicuri. Ad affermarlo è uno studio realizzato dai responsabili dell’osservatorio sulla mobilità sostenibile di Airp, l’associazione italiana ricostruttori pneumatici, che analizzando i più recenti dati forniti dall’Aci hanno scoperto come in Calabria circoli addirittura il 76,4 per cento di autocarri da Euro o a Euro 3, in Sicilia il 73,5 per cento, in Basilicata il 70,5 per cento e in  Campania il 69,5 per cento. Continua a leggere

Inquinamento, ambiente, clima: un Forum è pronto a svelare le troppe verità nascoste

Ci sono manovre ben precise da compiere per contrastare l’inquinamento e difendere l’ambiente. Ma ce ne sono anche altre che dovrebbero essere fatte per combattere chi, sull’inquinamento e il cambiamento climatico, tiene nascoste alcune “verità”. Fatti (non parole) scientificamente provati che, stranamente, una parte dell’informazione dimentica di raccontare all’opinione pubblica, facendo di fatto solo disinformazione. “Pilotata” magari da qualche “grande manovratore” interessato a far correre a tutta velocità dietro la “facciata” dell’ambientalismo, operazioni squisitamente economiche? A pensar male, diceva il “divino Giulio” spesso ci si azzecca… Per chi, poco propenso a ingurgitare e digerire il “pastone” di certa informazione volesse scoprire le verità nascoste (insieme a molto altro) l’appuntamento è per lunedì 21 e martedì 22 ottobre a Villa d’Este, a Cernobbio, teatro di una nuova edizione, la quinta, di un appuntamento ormai fisso: Continua a leggere

Caporalato nella logistica: un cancro da estirpare prima che possa uccidere altre imprese “pulite”

“La riunione convocata dal prefetto di Milano Renato Saccone per un confronto sui problemi legati ai contratti di appalto nel settore della logistica, emersi sempre più frequentemente negli ultimi tempi, ha fornito due conferme: che l’illegalità nel settore è sempre più diffusa e che ripristinarla è un problema politico nazionale non più rinviabile, da affrontare e risolvere senza più se ne ma”. Sono queste le prime parole pronunciate da Claudio Fraconti, vicepresidente di Fai Conftrasporto, al termine dell’incontro che ha visto riuniti attorno a un tavolo della prefettura il presidente della sezione misure di prevenzione del Tribunale di Milano, Fabio Roia, i rappresentanti di tutte le organizzazioni sindacali regionali, Continua a leggere

Forum di Cernobbio: così viaggeranno i trasporti fra guerre dei dazi, sostenibilità, automazione…

La guerra dei dazi, i fabbisogni logistici e la digitalizzazione dei controlli, il trasporto e la sostenibilità, i porti e l’automazione: sono alcuni dei grandi temi al centro della quinta edizione del Forum Internazionale di Conftrasporto organizzato da Confcommercio, in collaborazione con Ambrosetti, che si svolgerà lunedì 21 e martedì 22 ottobre al Grand Hotel Villa d’Este di Cernobbio, in provincia di Como. Un forum che metterà sotto le lenti del microscopio lo scenario economico internazionale con i suoi cambiamenti, con le manovre da compiere per non restarne esclusi, analizzate da alcuni fra i più grandi esperti: Continua a leggere

Il Governo snobba i problemi dell’autotrasporto, ma così getta benzina sul fuoco della protesta

A mali estremi estremi rimedi, dice un proverbio. Saranno davvero estremi i rimedi che il mondo dell’autotrasporto adotterà contro i “mali” fatti alla categoria da un Governo che, a oltre un mese dall’insediamento, non ha trovato il tempo neppure per rispondere ai numerosi Sos lanciati da un settore fondamentale per l’economia del Paese? I presupposti perché possa accadere qualcosa di “importante” (la proclamazione di un fermo nazionale dell’autotrasporto?) ci sono tutti. Basta leggere, per credere, alcuni passaggi del documento con cui l’Unatras (l’Unione nazionale delle associazioni dell’autotrasporto merci che raggruppa Assotir, Cna Fita, Confartigianato Trasporti, Fai, Fiap, SnaCasartigiani e  Unitai) ha annunciato la decisione di convocare gli organi esecutivi del coordinamento nazionale dell’autotrasporto Continua a leggere

Interporto di Verona, il potenziamento viaggia a tutta velocità sui nuovi binari lunghi 750 metri

Un nuovo Quarto modulo, attrezzato con cinque binari lunghi 750 metri, e dunque in linea con gli standard europei di lunghezza dei treni merci, dotato di gru a portale e aree di stoccaggio: parte da questi interventi il potenziamento dell’interporto Quadrante Europa di Verona con l’obiettivo di aumentare la capacità complessiva dell’infrastruttura, intercettare sempre più volumi di traffico merci a favore del trasporto combinato gomma-ferro e rafforzare la funzione strategico-logistica dello scalo. Continua a leggere

C’è un camion carico di offerte di lavoro per i giovani con la passione per i motori

Il talento non serve solo per praticare uno sport o un’arte. Serve anche per lavorare. Per esempio in una concessionaria o in un’officina. Chi pensa di possedere un talento per questa professione ed è alla ricerca di una strada per trovare lavoro, da oggi ha una nuova via da percorrere: quella che viaggia, in rete, sul nuovo portale www.lavorainscania.it lanciato dal brand svedese leader nella produzione di mezzi pesanti proprio per selezionare nuovi talenti da inserire nella propria rete di concessionarie e officine. Un’offerta on line di opportunità di lavoro in una delle 18 concessionarie e oltre 100 officine Italscania S.p.A, distributore per l’Italia del gruppo Scania, multinazionale del settore veicoli industriali, autobus e motori, distribuite in maniera capillare su tutto il territorio italiano. Continua a leggere

Camionisti, fermarsi a dormire “dove capita” può costare un processo per omicidio stradale

La mancanza di aree di sosta dove gli autisti di camion possano fermarsi per riposare, spessissimo “costretti” a farlo per rispettare le norme sugli orari di guida e riposo, spinge spesso i conducenti a interrompere il viaggio “dove capita”.  Posteggi “arrangiati” che possono creare però pericoli con conseguenze penali gravissime. Ne è una prova il caso di un  camionista rumeno di 47 anni rinviato a giudizio con l’accusa di avere causato la morte di motociclista che si era schiantato contro il suo veicolo fermo lungo una via di Cerasolo di Coriano, in provincia di Rimini. Continua a leggere

Dal Tir a una sedia a rotelle: ora Mauro guida i ragazzi sulla strada della sicurezza

Bernardi 3C’è una bella differenza fra guardare il mondo dall’alto della cabina di un Tir, col quale potersi muovere in ogni direzione in tutta Italia, magari in tutta Europa, e farlo invece stando seduto su una sedia a rotelle, costretto a trovare ogni volta le energie per spingerla a forza di braccia perché le gambe  non rispondono più ai comandi. Forse solo chi un tempo ha saputo domare e rendere docile un bisonte della strada e oggi fatica a far obbedire ai propri desideri una carrozzina, magari solo perché ha incontrato sul suo percorso una buca sull’asfalto, può raccontare l’abisso che separa questi due “punti d’osservazione” sulla vita di ogni giorno: quella che una volta scorreva felice fra un viaggio e l’altro al volante del proprio amatissimo Tir e quella che oggi invece continua per la sua strada solo perché lo schianto terribile che ha distrutto quel Tir in un pauroso incidente, staccando per sempre i fili che collegavano la mente alle gambe di chi era al volante, non ha intaccato la sua straordinaria forza di volontà. Continua a leggere