Brennero chiuso ai tir: “Siamo in un mercato europeo? Se sì, questo non può accadere”

“Siamo in un mercato comune? Siamo in Europa? Beh, allora qualcuno lo dimostri e faccia sì che situazioni del genere con accadano più”. Ad affermarlo, ai microfoni di Radio 24, commentando il caso scoppiato dopo la decisione del Tirolo di mettere il numero chiuso ai Tir in transito al Brennero, è stato il segretario generale di Fai Conftrasporto, Andrea Manfron, definendo la decisione inaccettabile. Continua a leggere

Autotrasportatori e forze dell’ordine alleati per scoprire i clandestini nascosti nei tir

Rumori sospetti dal semirimorchio: l’autista avvisa la propria ditta, e un responsabile chiama la polizia che interviene fermando il tir. Dal portellone posteriore del mezzo pesante esce un gruppo di immigrati clandestini. Una scena che si ripete quotidianamente, soprattutto nelle aree di confine. È successo anche pochi giorni fa, a Ventimiglia. A chiamare le forze dell’ordine sono stati i responsabili della Curcio Logistica: un intervento documentato in un video che sta girando sui social da qualche giorno. Oggi, dalla sua pagina facebook, il titolare della ditta ha ringraziato le forze dell’ordine per il tempestivo intervento. Continua a leggere

Tir fermati al Brennero, c’è anche il ministro Delrio al fianco di chi dice no al numero chiuso

Sul caso “numero chiuso” per i mezzi pesanti in transito lungo il Brennero scende il campo il ministro per le infrastrutture e i Trasporti Graziano Delrio esprimendo il proprio profondo disappunto  per i paventati contingentamenti proposti da alcuni politici del Tirolo per il 31 marzo, 3 e 26 aprile. Una decisione particolarmente apprezzata dal presidente di Conftrasporto e vicepresidente di Confcommercio Paolo Uggé che ha espresso  soddisfazione “per la posizione espressa  dal ministro, a conferma di quanto deciso nel Brenner meeting dello scorso 5 febbraio a Monaco, nel corso del quale i ministri dei Paesi interessati avevano stabilito che le decisioni in merito avrebbero dovuto necessariamente essere condivise da tutte le parti in gioco. Continua a leggere

L’autotrasporto ha perso per strada il 38,1 per cento del carico in dieci anni: ecco i dati

Il trasporto merci su strada in Italia è calato del 38,1 per cento in dieci anni. Secondo un’elaborazione del Centro Ricerche Continental Autocarro su base Istat si è infatti passati da 24,9 tonnellate per abitante trasportate nel 2006 a 15,4 tonnellate per abitante trasportate nel 2015. Nei primi anni considerati, dal 2006 al 2010, l’indice del traffico merci su strada in Italia è stato più o meno stabile, mentre dal 2010 al 2014 è calato fortemente, passando da 25,1 tonnellate di merci trasportate per abitante a 15,4 tonnellate. Tra il 2014 e il 2015 il dato è rimasto stabile.  Continua a leggere

Numero chiuso per i tir in Tirolo? Conftrasporto: “Sarebbe follia, intervenga il ministro Delrio”

“Una decisione folle che, se adottata unilateralmente senza rispettare le conclusioni del recente vertice Brennero, potrà soltanto scaricare in Germania e in Italia problemi sulla circolazione e sull’ambiente, rischiando di danneggiare l’economia e l’ambiente nazionale”. È una stroncatura che non ammette repliche quella data dal presidente di Conftrasporto e vicepresidente di Confcommercio Paolo Uggé all’ipotesi di stabilire un numero chiuso per i Tir in Tirolo, ipotesi rilanciata dalla stampa locale. Continua a leggere

Traffico in crescita su strade e autostrade: i dati dicono che circolano sempre più camion

Cresce il traffico sulle strade e autostrade gestite da Anas. A gennaio 2018, l’Indice di Mobilità Rilevata (IMR) dell’Osservatorio del Traffico ha infatti registrato su tutta la rete di oltre 26mila chilometri un aumento del 6 per cento rispetto a gennaio 2017. Il traffico è invece stabile rispetto a dicembre 2017. Analizzando i dati all’interno delle macro-aree geografiche, rispetto a dicembre, c’è stato un calo al Nord (-1 per cento) e in Sardegna (-3 per cento), una crescita dell’1 per cento al Centro mentre è stabile al Sud e in Sicilia. Nel confronto con gennaio 2017, il traffico è stabile al Nord, mentre mostra segnali positivi in Sardegna (+6 per cento), al Centro (+7 per cento), al Sud e in Sicilia (+9 per cento). Dai dati emerge la netta crescita del segmento dei veicoli pesanti. Continua a leggere

Un Cami-On viaggia su Facebook. Aperta la nuova pagina dedicata all’autotrasporto

Si scrive camiOn, si legge come on, che in inglese significa dai, forza, muoviamoci…. È la nuova pagina pubblica su Facebook (clicca qui) nata per raccontare il mondo dell’autotrasporto merci. Anzi, per farlo raccontare soprattutto agli addetti al lavoro, ai titolari di imprese di autotrasporto e ai conducenti, ai responsabili della logistica…. Una pagina Facebook che si rivolge a centinaia di migliaia di lavoratori spesso “dimenticati” dalla politica, mondo al quale l’autotrasporto si rivolge, proprio attraverso camiOn, alla vigilia del voto di marzo chiedendo risposte ben precise su temi altrettanto chiari. Continua a leggere

Sorpassare i Tir senza rischi: con il camion trasparente era stata trovata la strada giusta

Che fine ha fatto il “camion trasparente”? Tre anni fa Samsung aveva presentato e, messo su strada per dei test in Argentina, il Safety Truck, un progetto che mirava a rendere più semplice e soprattutto più sicuro sorpassare i camion. L’idea era decisamente interessante: mostrare a chi segue i mezzi pesanti cosa c’è davanti al camion. Per farlo, Samsung aveva installato una telecamera wireless sulla parte anteriore del camion e l’aveva collegata a una parete video composta da quattro monitor esterni situati sul retro del camion. Continua a leggere

Brennero, più merci spostiamo subito dai tir ai treni meglio sarà. Così parlò Kompatscher

“Il traffico pesante va subito spostato su rotaia dove possibile, non possiamo più tollerare il forte impatto del traffico pesante sull’ambiente e sulla salute e non possiamo attendere l’inaugurazione del tunnel del Brennero nel 2027”. Ad affermarlo, all’indomani del vertice transfrontaliero a Monaco, è stato Arno Kompatscher, leader della Südtiroler Volkspartei e dal 15 giugno 2016 presidente della regione Trentino-Alto Adige/Südtirol che si è detto comunque soddisfatto di un consenso raggiunto in tal senso con l’Austria e la Germania. Continua a leggere

Traffico limitato al Brennero? Nessuno osi far viaggiare false informazioni per fermare i Tir

Nessuno pensi di utilizzare il Brennero meeting per cercare di introdurre limitazioni ai collegamenti tra un Paese periferico, quale l’Italia, e quelli oltre il valico. Questo incontro rappresenta sicuramente un’occasione di verifica per predisporre soluzioni adeguate in previsione della realizzazione del traforo del Brennero, ma non deve diventare un possibile mezzo per far viaggiare la scusa di improbabili incrementi del traffico pesante, che da nostri dati è invece in linea con le previsioni. È fin troppo chiaro il monito lanciato dal presidente di Conftrasporto e vice presidente di Confcommercio Paolo Uggè, a tre giorni dal vertice convocato per  il 5  febbraio dal coordinatore del corridoio scandinavo-mediterraneo della Ue, Pat Cox e che vedrà i ministri di Italia, Austria e Germania cercare possibili “soluzioni  sostenibili e di lungo periodo per il problema del traffico lungo l’asse del Brennero, dove le infrastrutture stradali , secondo alcune analisi, sarebbero ormai al limite delle proprie capacità”.  Continua a leggere