Fai al fianco di Giorgia Meloni per fermare “l’ondata ambientalista che frena chi lavora”

Le imprese di autotrasporto e di logistica aderenti alla Fai, Federazione degli autotrasportatori Italiani che aderisce a Conftrasporto-Confcommercio, applaudono le parole del premier Giorgia Meloni, che si uniscono a quelle dei vicepremier Matteo Salvini e Antonio Tajani: “bisogna fermare l’ondata ambientalista che mette in difficoltà lavoratori, imprese e, in prospettiva, l’economia italiana dei servizi”. Ad affermarlo è il presidente della Fai, Paolo Uggè, che dopo aver ascoltato il discorso del presidente del Consiglio alla Camera ha ribadito la disponibilità della federazione “a sostenere i tre leader del Governo Continua a leggere

Figli di una mobilità minore: 3000 paesi costretti a perdere per strada la vocazione turistica

Figli di una mobilità minore. Facendo il verso a una celebre opera teatrale portata poi sul grande schermo – Figli di un Dio minore, ambientato in un istituto per sordomuti e interpretato da un’attrice realmente sorda- potrebbe essere questo il titolo per l’ultima indagine realizzata da Confcommercio. Già perché l’analisi dimostra, numeri alla mano, come siano proprio i piccoli centri delle aree interne (oltre 3800 che rappresentano circa la metà dei comuni italiani e comprendono quasi un quarto della popolazione, poco meno di 14 milioni di residenti, situati per la maggior parte in zone rurali in particolare del Meridione e con una popolazione principalmente sotto i 5 mila abitanti) a “soffrire di una serie di svantaggi in termini di mobilità che ne limitano l’accesso ai servizi essenziali e la crescita di attività economiche”. Ma c’è anche un’altra ragione per cui il titolo “preso in prestito” dall’opera teatrale e dal film che ha visto come protagonista William Hurt, sembra calzare a pennello: la sordità. Quella di chi puntualmente fa orecchie da mercante alle richieste di collegamenti migliori anche per i paesi più piccoli, “territori con potenzialità di sviluppo, soprattutto per il turismo”, come afferma l’indagine di Confcommercio realizzata in collaborazione con Isfort, con l’augurio che il messaggio, questa volta, venga ascoltato. Continua a leggere

Cargo bike, il futuro del trasporto merci nelle città si preannuncia sempre più a pedali

Nella corsa verso la mobilità sempre più sostenibile c’è un mezzo di trasporto che si sta facendo sempre più largo: è la cargo bike, bicicletta costruita con un telaio rinforzato per poter trasportare carichi leggeri. Un mezzo che viene dal passato pronto a ritagliarsi un ruolo da protagonista nel futuro per quanto riguarda le consegne nell’ultimo miglio, nelle città, nei borghi storici. Una corsa alla produzione di sempre più cargo bike con fermata anche dalla decisione di Renault Trucks di “salire in sella” a una nuova start-up Kleuster, Continua a leggere

Inchiesta sui lavoratori sfruttati nei trasporti e nella logistica: oltre al danno arriva la beffa?

L’inchiesta fatta partire dai magistrati della Procura della Repubblica Milano per fare luce sui molti punti oscuri che da anni ormai riguardano l’ intermediazione di manodopera nel settore dei trasporti e della logistica, con un sistema di appalti e sub appalti che, secondo gli investigatori, “complice” l’utilizzo di cooperative pronte a fare da i serbatoi di manodopera da sfruttare sottocosto, avrebbe permesso a diversi grandi gruppi industriali di evadere l’Iva, sta “costando cara” a migliaia di lavoratori ancora assunti nel limbo delle scatole cinesi costruite proprio “usando” la “scorciatoia delle coop”? La risposta è sì, almeno secondo i rappresentanti dei sindacati Continua a leggere

Autostrade del mare, la “nuova Europa” non può affondare a colpi di tasse il lavoro degli armatori

Nuove politiche a supporto della transizione e delle imprese; maggiori fondi europei su infrastrutture green, innovazione, ricerca e formazione; maggiore attenzione ai benefici generati dal trasporto intermodale, semplificando le procedure e autorizzando maggiori dotazioni finanziarie e agevolazioni fiscali per le imprese virtuose: è questo che i rappresentati di Alis e tutti i loro associati si aspettano dalle nuove istituzioni europee che si stanno formando dopo le recenti elezioni. Risposte concrete  a domande alle quali Guido Grimaldi, presidente dell’ associazione logistica dell’intermodalità sostenibile diventata negli anni sempre più punto di riferimento del popolo del trasporto e della logistica, ha invitato il mondo politico a guardare come “priorità assolute” e “con maggiore consapevolezza nei confronti delle criticità vissute dal comparto”. Continua a leggere

L’assicuratore con la “polizza magica” per evitare gli scontri fra chi sui sentieri va in moto e a piedi

Usare solo moto elettriche sui sentieri di montagna percorsi, a piedi, da moltissimi escursionisti, e realizzare pochi “anelli” riservati invece solo a chi i sentieri ama percorrerli in sella con la propria moto, magari fedele compagna di tantissime avventure prima che i divieti rendessero off limits praticamente quasi tutti i boschi e prati. La soluzione per evitare, uno “scontro” che dura da decenni, quello che vede contrapposti gli “eserciti” di chi in moto percorrerebbe sentieri immersi nella natura per ore e chi invece non ce li vorrebbe vedere neppure per un secondo, è lì, a portata di mano. Un po’ come la scoperta dell’acqua calda, alla quale però, incredibilmente, nessuno sembra aver pensato. A farlo è stato un appassionatissimo di enduro, con nel dna la propensione a rispettare sempre il pensiero altrui, Continua a leggere

Sani Trasporti, se il pomodoro italiano è così famoso il merito è anche loro…


Che Pablo Neruda con la sua “Ode al pomodoro” abbia contribuito a diffondere nel mondo la leggenda di uno dei prodotti alimentari più buoni, conosciuti, non c’è dubbio. Ma altrettanto certo è che se il “sugo” più amato al mondo ogni giorno arriva su milioni di tavole il merito è anche di un’azienda di autotrasporti della provincia di Parma, terra che da oltre un secolo, per tre mesi l’anno, fra luglio e settembre, vede rivivere la magia della raccolta del famoso “rotondo”: il pomodoro da sugo la cui coltivazione da un secolo si alterna a quella del frumento, in uno scambio vitale in cui ciascuna delle due piante restituisce al terreno ciò che l’altra toglie, donando ai prodotti di questa terra fertilissima caratteristiche e sapori unici. L’azienda è la Sani Trasporti, fondata nel cuore pulsante della Food Valley negli Anni 50 da Enzo Sani, per essere poi guidata dai tre figli, Franco, Ivo e Giampietro, di 62, 58 e 55 anni, che hanno trasportato l’impresa di famiglia verso nuovi traguardi, fino a garantire, ogni estate, durante la raccolta e la lavorazione, qualcosa come  il carico e la consegna di duecentomila tonnellate di pomodori destinati a condire pastasciutte e insaporire migliaia di ricette. 
Continua a leggere

Il Ponte sullo Stretto diventa un caso giudiziario: 104 cittadini chiedono lo stop di ogni attività

La realizzazione del ponte sullo Stretto di Messina diventa un caso giudiziario dopo il deposito in Tribunale a Roma di un ricorso collettivo contro la società Stretto di Messina Spa. Un ricorso nel quale ben 104 persone chiedono ai magistrati di  accertare “un’eventuale responsabilità della società  e un eventuale danno ingiusto che potrebbe esser provocato per la presunta violazione del dovere di diligenza, correttezza e buona fede in seguito alla decisione di proseguire le attività per costruire il ponte tra Calabria e Sicilia. Continua a leggere

Radio 24 accompagna i camionisti in un viaggio speciale alla scoperta della pensione integrativa 

La radio, si sa, è il “veicolo per comunicare” più seguito dal popolo dei camionisti, per moltissimi inseparabile compagna di viaggio per migliaia e migliaia di chilometri. Ed è stata proprio la radio, per l’esattezza Radio 24 con la trasmissione Due di denari, con “al volante” Debora Rosciani  e  Mauro Meazza, a guidare gli autotrasportatori in un viaggio nel futuro alla scoperta delle strade per garantirselo, oggi, più sereno. Grazie a una manovra previdente, o meglio previdenziale: una pensione aggiuntiva. Come quella recentemente “fatta partire ” dai responsabili di Ebitral, ente bilaterale dei trasporti e della logistica creato dall’unione fra esponenti della Fai, Federazione autotrasportatori italiani, di Bergamo e delle organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit- Cisl e Uiltrasporti territoriali  con l’obiettivo di creare un osservatorio permanente per analizzare e risolvere eventuali problemi economici e sociali del settore. Continua a leggere

Fiera di Bergamo, un maxi camion Usa ha guidato il Truck raduno nella gara di beneficenza

Molti eventi hanno la loro “stella”, capace di catturare tutte le attenzioni del pubblico. Il Truck Raduno XX Secolo, appuntamento cult per il popolo dei camionisti che per la sua quindicesima edizione è approdato nientemeno che alla Fiera di Bergamo (per una due giorni, il 15 e 16 giugno, all’insegna del divertimento, fra pranzi in compagnia e “competizioni”, ma anche della beneficenza, con parte degli incassi e delle donazioni devoluta ad associazioni che aiutano i piccoli ammalati) ha addirittura messo in mostra una “stella a strisce”. Già, perché a catturare l’attenzione del numeroso pubblico (di camionisti e non) della festa del mondo truck, fra gli oltre 160 mezzi pesanti  in mostra, compresi alcuni camion degli Anni ’30, ‘ 40 e ’50 e i moderni tir protagonisti sulle sabbie del deserto della Dakar, è stato soprattutto un “musone americano”: Continua a leggere

Tempi d’attesa per caricare e scaricare le merci e per essere pagati: sarà la volta buona?

Tempi di attesa al carico e allo scarico delle merci e rispetto dei tempi di pagamento: due problemi  ormai da troppo tempo senza soluzione per il mondo dell’autotrasporto. Una soluzione che ora, però, s’intravede all’orizzonte: il Governo si è in fatti impegnato a “concludere nel più breve tempo possibile le verifiche con le autorità competenti e a inserire nel primo provvedimento utile le due norme riguardanti i proprio  i empi di attesa al carico e allo scarico delle merci e rispetto dei tempi di pagamento, come confermato nel corso dell’incontro avvenuto al ministero delle Infrastrutture e dei trasporti tra i rappresentanti del Governo e quelli delle principali associazioni di categoria. Continua a leggere

Truck Raduno XX Secolo, la festa dei camionisti che trasportano aiuti per i bambini ammalati

Madre Teresa di Calcutta amava dire che chi nel percorso della vita ha acceso anche soltanto una fiaccola nell’ora buia di qualcuno non è vissuto invano. A Bergamo c’è un’affiatatissima “squadra” di camionisti che da anni accende le luci dei propri tir per accendere le speranze di tanti piccoli ammalati e non solo: sono gli organizzatori (e i partecipanti) al Truck Raduno XX Secolo, evento “partito” quasi per gioco nel 2008 e diventato negli anni un appuntamento imperdibile per “fare beneficenza divertendosi”, come spiega Cristian Calsana, “per tutti Ciri”, autista dipendente di un’azienda di trasporti in provincia di Bergamo, con una straordinaria passione per i camion coltivata fin da bambino dopo averla “ereditata” dal papà, a sua volta conducente di mezzi pesanti, e da 16 anni alla “guida” di questa iniziativa. Affiancato da un gruppo di amici storici con i quali ha fatto nascere il progetto e dalla moglie Michela, conosciuta proprio nel 2008 Continua a leggere

Imparare da piccoli a guidare bici e moto vuol dire prenotare un futuro da grandi più sicuro

Con la sabbia e la terra un bambino può divertirsi un mondo giocando. Se poi a questi due “ingredienti” si aggiungono una bici o addirittura una minimoto elettrica, il divertimento sale alle stelle. Lo sa benissimo Stefano Bertoletti, titolare di Moto e Bike Bergamo,  struttura indoor adibita a circuito di moto e bici elettriche realizzata in via Roggia Colleonesca 7 a Bergamo, nella zona della Grumellina, perfettamente consapevole però anche di un altro importantissimo fatto: che quel gioco può diventare anche uno straordinario strumento per la sicurezza perché,  spiega proprio mentre un gruppo di “minipiloti” in tuta arancione affronta una salita sotto l’occhio vigile dell’istruttore, “chi impara da piccolo da grande saprà fare quella cosa meglio di altri, sia che si tratti di sciare o nuotare, di giocare a tennis o a calcio. O guidare una moto. Caso quest’ultimo in cui una maggior bravura in sella significa automaticamente un minor pericolo di farsi del male”. Continua a leggere

RapPorti, l’invito di Assiterminal a costruire nuove relazioni per il trasporto merci e persone

Di fronte alla domanda: “che nome dare al nostro evento?” e ai possibili “titoli” proposti, i responsabili di Assiterminal, (l’associazione punto di riferimento per l’industria della portualità in Italia, nata con l’obiettivo di promuovere  lo sviluppo delle aziende dei terminal e valorizzare il sistema logistico nazionale ottimizzando i flussi di trasporto di merci e persone)  non hanno avuto dubbi: Rapporti. Perché , spiegano, “oltre a contenere in sé la parola porti,  ovvero la nostra casa di lavoro, è la seconda persona dell’indicativo presente del verbo rapportarsi cioè fare riferimento a qualcosa, relazionarsi”. E nessun dubbio esiste neppure sui contenuti e gli obiettivi dell’evento,

Continua a leggere

E’ sempre Stephane Peterhansel il re dell’enduro: sua anche la Valli Bergamasche Revival di Selvino

Il re dell’enduro è salito anche sul trono di Selvino: Stephane Peterhansel  è riuscito infatti nell’impresa di replicare il successo del 2022 conquistando la 17ª edizione della Valli Bergamasche Revival Internazionale, organizzata dal Moto Club Careter Testori in collaborazione con la Scuderia Norelli. Un successo che “monsieur Dakar”, come è stato ribattezzato il fuoriclasse francese di 58 anni capace di aggiudicarsi 14 volte (6 in moto, 8 in auto) la corsa “regina dei deserti”, ha ottenuto al termine di una durissima battaglia ingaggiata con il pilota bergamasco   Matteo Rivoltella, più giovane di 30 anni, vincitore del prologo del sabato e rimasto   in testa alla gara sino alla prova speciale finale, quando è stato rallentato da un inconveniente chiudendo secondo. Continua a leggere