L’Italia importa migliaia di camionisti stranieri. “Ma se verranno sottopagati sarà il disastro”

Il Governo italiano si appresta a tamponare la carenza di camionisti nel nostro Paese con l’arrivo di  migliaia di cittadini (da 6 a 20 mila) extra-europei,  attraverso l’ampliamento del numero di permessi, legati anche all’autotrasporto, rientranti nel Decreto flussi ma questa  non è la strada per risolvere i problemi del settore, anzi l’introduzione di manodopera a basso costo non farà che mettere ancor più in ginocchio le piccole e medie aziende che resistono a fatica tra mille balzelli burocratici e che rappresentano le fondamenta del mondo dell’autotrasporto. A sostenerlo  è Cinzia Franchini, portavoce di un’associazione nata proprio per tutelare i   piccoli autotrasportatori,  Ruote Libere, Continua a leggere

Bike sharing, Bergamo lo fa ripartire in sella a 370 “BiGi” e con un servizio rivoluzionario

Trecentocinquanta biciclette “smart” arrivate dalla Germania (un numero più che triplicato rispetto al servizio precedente) oltre a 20 biciclette a pedalata assistita utilizzabili prevalentemente sul tragitto centro-città alta: è in sella a questa nuova “flotta a due ruote” che si prepara a ripartire il bike sharing a Bergamo con un servizio attivo tutto l’anno, sette giorni su sette, 24 ore su 24 e un nuovo sistema che consente l’utilizzo delle biciclette sia in modalità “station-based” (che prevede la riconsegna del mezzo alla ciclostazione), sia in modalità “free-floating” (ovvero a rilascio libero), attraverso una rete di 30 stazioni “fisiche” dotate di rastrelliere e 30 “virtuali”, identificate da specifiche aree delimitate sull’asfalto che dal centro città si estende alle zone più periferiche. Continua a leggere

Storie di vita al volante di un camion: questi libri le raccontano viaggiando fra passione e sacrifici

Che libro regalare a un amico, a un familiare amante della lettura? Domanda che spesso, soprattutto se non si conoscono i “gusti letterari” del destinatario, fatica a trovare una risposta. Meno difficile è trovare il libro giusto se il destinatario fa il camionista, o comunque è in qualche modo legato (anche da semplice “appassionato”) al mondo dell’autotrasporto e della logistica. Parola di Laura Broglio, giornalista, scrittrice e, soprattutto, conducente di Tir, che in un suo post su facebook ha consigliato cinque libri. Da leggere assolutamente, “sia nel caso si sia del settore trasporti sia no per riuscire a capire cosa sia il settore della #logistica”. Una “guida” a cosa leggere in cui Laura Broglio ha, ovviamente, inserito anche il suo libro: “Siamo carichi”, edito da Timocom in cui la “camionista scrittrice” ( protagonista proprio su stradafacendo.tgcom24.it di un articolo – clicca qui per leggerlo –  in cui ha indicato al Paese la strada maestra Continua a leggere

Logistica e trasporti, un polo per la formazione attrae i giovani e li guida verso questo mondo

“L’istruzione e la formazione sono le armi più potenti che si possono utilizzare per cambiare il mondo”. L’affermazione del Premio Nobel per la pace Nelson Mandela è perfetta anche per indicare la strada da seguire per cambiare un mondo, quello del lavoro, che mai come oggi probabilmente si è trovato ad affrontare tante difficoltà in alcuni settori. Per esempio quello dei trasporti (un mondo che in parte sta addirittura “scomparendo”, cancellato dai conducenti più anziani giunti al capolinea della pensione e dai giovani che non li sostituiscono, proprio perché non più attratti da una professione che è invece di vitale importanza per la vita quotidiana del Paese) o quello della logistica, settore spessissimo legato a doppio filo con quello dei trasporti. E proprio alla formazione di nuovi esperti della logistica Continua a leggere

Trasportare oggi in Europa: anche sulle strade del web occorre saper aggiornare i percorsi

Il ventunesimo compleanno, età in cui in passato si “diventava davvero adulti” va festeggiato in modo particolare. Cosa che ha deciso di fare Trasportale.it riconosciuto tra i principali veicoli di informazione dedicati al mondo del trasporto e della logistica, “”ridisegnando” il proprio portale web Trasportare oggi in Europa , aggiornandolo sia nei contenuti sia nella grafica accattivante che pone in primo piano le notizie più recenti e importanti del settore, divise in nove categorie: Ultim’Ora, Veicoli, Logistica, Construction, Eventi, Leggi e Normative, Infrastrutture, Associazioni e Aftermarket. Continua a leggere

Solo quando l’Italia capirà l’importanza del lavoro di camionista i giovani torneranno a farlo

“In Italia si continua a parlare di tagliare i costi delle patenti per arginare il problema della carenza di autisti, ma la vera soluzione del problema è un’altra e consiste nel restituire dignità e rispetto alla professione di camionista, nel far comprendere all’opinione pubblica che tutti i lavori hanno un valore sociale, ma che quello di chi ogni giorno consente alle aziende di lavorare le merci e ai cittadini di trovare i prodotti lavorati nei negozi vale molto, ma molto di più di tanti altri. Ai camionisti occorrerebbe dare un “titolo professionale “ che faccia adeguatamente percepire a milioni d’italiani l’importanza di questa professione. Ecco, io credo che molti giovani sarebbero più attratti da questa professione se si rendessero conto che scegliendo questo lavoro verrebbero considerati “importanti” , rispettati. Continua a leggere

Questi 800mila automobilisti hanno causato un incidente nel 2021. E pagheranno l’Rc più cara

Qual è l’identikit di chi (ben 800mila italiani) vedrà aumentare l’RC auto a causa di un incidente stradale provocato nel 2021? Una domanda alla quale hanno risposto i responsabili dell’osservatorio di Facile.it t iniziando dal sesso: a peggiorare la propria classe di merito sarà in fatti il 2,72 per cento del campione femminile contro il 2,33 per cento di quello maschile. Un dato che emerge dall’a consueta analisi di fine anno realizzata ’dal comparatore ( realizzata su un campione di oltre 690mila preventivi raccolti a dicembre 2021) che fornisce numerose altre indicazioni sugli automobilisti colpiti dai rincari che saranno del 12 per cento rispetto allo scorso anno, conseguenza diretta dell’aumento dei veicoli in circolazione e dei sinistri stradali. Un esempio? Continua a leggere

Tutto su mia madre camionista: storia di un lavoro maschile visto con l’occhio delle donne

Tutto su mia madre è il titolo di un famoso film del 1999 di Pedro Almodóvar vincitore del premio per la miglior regia al festival di Cannes oltre che dell’Oscar e del Golden Globe per il miglior film straniero. Ma esiste anche un altro video che ha lo stesso titolo e che, se esistessero concorsi riservati a “storie di madri camioniste” potrebbe tranquillamente puntare a conquistare i premi più prestigiosi in palio: il video che ha per protagonista Marta, di Cittadella in provincia di Padova, e sua madre Elda. Un video che parte e arriva “diritto” alla fine senza che chi lo guarda si accorga minimamente che è durato una ventina buona di minuti, tanto è girato bene, e che, soprattutto, riassume tutta la passione che il mestiere di conducente può trasmettere a chi lo fa. Come Elda, appunto, capelli biondi tagliati cortissimi, a caschetto con la frangetta sugli occhi, Continua a leggere

Trasporti impossibilI? Non esistono. Le consegne da record effettuate nel 2021 da Bracchi lo provano

“Nooooo, non esiste sporco impossibile”, recitava una famosissima  pubblicità di “Carosello” negli anni ’70  in cui un celebre musicista, Franco Cerri  mostrava, immerso nell’acqua ( e per questo diventato presto per tutti “l’uomo in ammollo”) le proprietà di un detersivo. Uno slogan che in “Bracchi”, colosso della logistica bergamasco , potrebbero “riadattare” sostituendo una sola parola, sporco. Trasformandolo in : “Nooooo, non esiste trasporto impossibile”. Affermazione, quest’ultima, che i responsabili del gruppo hanno  da sempre tradotto in realtà  e che hanno con fermato puntualmente anche  nel 2021, Continua a leggere

Motor Bike Expo, tutto quanto fa spettacolo su due ruote è pronto per andare in scena a Verona

Motor Bike Expo, il Salone della moto di Verona scalda i motori in vista della “partenza” fissata per giovedì 13 dell’edizione 2022 che resterà aperta fino a domenica 16 gennaio. Un appuntamento che apre il calendario motociclistico con le novità della nuova stagione, includendo eventi di costume, lifestyle e legati al mondo della moda, immancabile per il popolo delle due ruote, per quella numerosissima “parte d’Italia” unita da un comun denominatore: la passione per la moto. Continua a leggere

Il metano? Una volta dava una mano, oggi la usa per prendere a schiaffi chi ha auto o camion a gas

“Il metano ti dà una mano”, recitava lo slogan di un famoso spot trasmesso in tv a cavallo fra gli anni ’80 e ’90, quando in Italia erano stati stanziati importantissimi investimenti per portare  la metanizzazione nella maggioranza  dei Comuni, per portare il gas naturale, più pulito, di casa in casa. Altri tempi: oggi per un milione e 100mila famiglie che possiedono un’auto a gas, oltre che per moltissime imprese  di autotrasporto che hanno voluto recitare, a loro volta, un ruolo da protagonisti nel viaggio verso la mobilità sostenibile e contro l’inquinamento, acquistando mezzi pesanti a Lng, il metano una mano la dà solo sotto forma di uno schiaffo in pieno volto, con i prezzi del “gas pulito” saliti alle stelle. Una situazione inaccettabile contro la quale ha deciso di scendere in campo Federmetano, Continua a leggere

Nuovi alt ai tir e alle merci italiani al Brennero: ma il Governo si è detto davvero d’accordo?

“In arrivo nuove misure restrittive per i Tir italiani al Brennero”. A lanciare l’allarme sono i responsabili di Conftrasporto-Confcommercio, dopo il nuovo provvedimento che la Provincia di Bolzano starebbe varando per i mezzi pesanti in transito sull’autostrada A22, con una sorta di prenotazione e un sistema di pedaggi che, sempre secondo l’associazione, danneggerebbe le imprese di autotrasporto (e di conseguenza le aziende produttrici o lavoratrici di merci provenienti dall’Italia e diretti in Austria attraverso il corridoio del Brennero.   “Il pretesto è sempre quello della presunta salvaguardia ambientale”, ha commentato Paolo Ugg” . Continua a leggere

David Sassoli, l’uomo che ha aperto la strada alla liberalizzazione del mercato ferroviario

“Con il via libera dell’Europarlamento la riforma ferroviaria è legge e finalmente i mercati nazionali dovranno aprirsi alla concorrenza con notevoli vantaggi per passeggeri e imprese, con l’aumento dell’offerta, con l’abbassamento delle tariffe, con la creazione di nuovi posti di lavoro”. Con queste parole David Sassoli, giornalista e politico italiano, aveva annunciato, nel dicembre 2016, quella che aveva definito “la più importante riforma ferroviaria dell’Unione Europea varata dopo più di tre anni di lavoro”. Uno dei tanti traguardi raggiunti da quello che tre anni più tardi sarebbe diventato residente del Parlamento europeo ricordati all’indomani della notizia della morte di David Sassoli, mancato nella notte tra lunedì e martedì 11 gennaio a Aviano, in provincia di Pordenone, dove era ricoverato per una grave malattia che ne aveva minato le difese immunitarie. Continua a leggere

Pedaggi differenziati a seconda di quanto inquina il camion: sulla A 22 potrebbero diventare realtà

Pedaggi differenziati a seconda della classe ambientale dei veicoli pesanti, con tariffe inferiori per i camion meno inquinanti e costi più alti via via che saliranno anche le emissioni. E questo il “piano” elaborato dalla Provincia autonoma di Bolzano per la “digitalizzazione antinquinamento” dell’autostrada A22 e pronto ormai per essere presentato al Governo.Un piano che, come ha annunciato il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, prevede inoltre un “pedaggio più elevato qualora in un determinato giorno più camionisti utilizzino l’autostrada”: una “manovra”, quest’ultima, per evitare congestionamenti e spingere i trasportatori potranno a prenotare il viaggio. Continua a leggere

Transport School Golia, parte il corso che insegna a guidare un’impresa di autotrasporto

Dalla propria scrivania in ufficio (ma anche dalla cabina di guida di un camion della propria flotta) a un’aula “scolastica”: un “tragitto”, questo, che moltissimi autotrasportatori “percorrono” abitualmente per seguire corsi di formazione, di aggiornamento, spessissimo organizzati dalla propria associazione di categoria. Un percorso che con la pandemia è stato sostituito sempre più spesso da “collegamenti in rete” per consentire a chi necessita di formazione di !acquisirla” a distanza, senza contatti diretti e quindi senza rischio di contagio. Ed è proprio questa la “formula” scelta dalla Transport School Golia, realtà che si rivolge a imprenditori del mondo dei trasporti e della logistica, a fleet manager, a studenti e neolaureati e soprattutto ad autisti che vogliono costruirsi una carriera in questo settore, per offrire ai propri “studenti” l’opportunità d’imparare a dirigere al meglio la propria impresa di autotrasporto: Continua a leggere