Unrae, Franco Fenoglio si dimette da consigliere e presidente della sezione veicoli industriali

Franco Fenoglio, presidente e amministratore delegato di Italscania, ha rassegnato le dimissioni dal Consiglio direttivo di Unrae rinunciando, contestualmente, al  ruolo di presidente della Sezione veicoli industriali. “Credo sia giunto il momento di lasciare che qualcun altro assuma la guida della sezione con un nuovo progetto per il prossimo triennio”, ha spiegato Franco Fenoglio, che si è detto onorato di aver potuto rappresentare il settore dei veicoli industriali in tutti questi anni e ha ringraziato Unrae, gli associati, le istituzioni, le associazioni di settore, la stampa, le aziende di trasporto e di logistica e tutti coloro che hanno collaborato con la Sezione veicoli industriali in questi anni. Continua a leggere

Treviglio, la rotonda senza via d’uscita per i camion che moltiplica traffico e inquinamento

Realizzare una rotonda lungo una strada può essere un modo per costringere i mezzi a rallentare e garantire maggior sicurezza. Oppure può rappresentare una “soluzione” per costringere centinaia di mezzi pesanti ad allungare il loro percorso aumentando di conseguenza  l’inquinamento. Accade a Treviglio, nella Bassa bergamasca, dove un camionista che arriva alla rotonda di via Aldo Moro, diretto verso il centro della cittadina o magari intenzionato a svoltare sulla strada che conduce a Casirate d’Adda o, ancora, su quella per Calvenzano, è costretto a tornare da dove è venuto. Continua a leggere

Accise diesel più care: il Governo ringrazia così l’autotrasporto per quanto fatto nel lockdown

Da una parte il ministro all’Ambiente Sergio Costa che ha annunciato aumenti delle accise sui diesel, dall’altra i vertici di Conftrasporto che meditano un fermo nazionale della categoria per nulla intenzionati a subire “le conseguenze di scelte ingiustificabili assunte per fare cassa o per favorire altre produzioni a vantaggio dei “soliti noti”. È uno scontro che rischia di lasciare in ogni caso sul terreno dei feriti quello che potrebbe avvenire a breve  fra Governo e autotrasportatori, categoria che per voce del vicepresidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggé accusa esplicitamente il Governo di “voler penalizzare il settore dell’autotrasporto”. O, meglio, il settore “che ha consentito durante la pandemia, e che consente ancora oggi, di far arrivare nei mercati europei le merci prodotte o trasformate nel nostro Paese. Continua a leggere

Cronotachigrafo taroccato: maxi multa e patente sospesa evidentemente non bastano

“Taroccare” il cronotachigrafo digitale del proprio camion, ovvero la “scatola nera’”che ne registra velocità, frenate, tempi di guida e di riposo del conducente, può costare molto caro, ma evidentemente le sanzioni previste non sono ancora sufficienti. Lo dimostra il fatto che molti conducenti continuano a farlo. È il caso di tre autotrasportatori, uno di Carrara, uno di Parma e uno dell’Aquila fermati vicino a Viareggio dagli agenti della polizia stradale: Continua a leggere

Trappole mortali su ponti, gallerie, strade: 600 milioni di euro li renderanno sicuri?

Seicento milioni di euro verranno stanziati per la messa in sicurezza dei ponti e viadotti esistenti e la realizzazione di nuovi ponti in sostituzione di quelli esistenti con problemi strutturali di sicurezza? È quanto “promette” la bozza ancora provvisoria del decreto di agosto del Governo che questa settimana dovrebbe essere esaminata dal Consiglio dei ministri e che vede “ istituito nello stato di previsione del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti un fondo da ripartire, con una dotazione di 200 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2021 al 2023″. Continua a leggere

Illegittime le multe contestate nel lockdown? C’è una sentenza che le ha già annullate

È una sentenza che potrebbe scatenare una vera e propria rivoluzione cancellando una montagna di multe elevate durante il lockdown a chi aveva “violato il coprifuoco” quella emessa da un giudice di pace di Frosinone, Emilio Manganiello, che ha annullato un provvedimento nei confronti di due cittadini,padre e figlia, multati per essere stati trovati fuori casa durante il lockdown mentre andavano a fare rifornimento di acqua a un distributore a scheda. Continua a leggere

Giuseppe Conte: “Le navi da crociera devono ripartire per trainare l’industria del turismo”

”Le navi da crociera devono ricominciare a viaggiare perché il turismo è un pezzo fondamentale della nostra economia”. Parola del premier Giuseppe Conte, intervistato dal Corriere della Sera alla vigilia del nuovo Decreto della presidenza del consiglio dei ministri che dovrà firmare entro la fine della settimana. Continua a leggere

Incentivi anche per aiutare i proprietari in difficoltà a riparare le vecchie auto?

Incentivi per acquistare una nuova auto? Bene, ma il Governo dovrebbe mettere a disposizione aiuti economici anche per la manutenzione e la riparazione di autovetture che consentirebbero alla grande maggioranza dei cittadini di mantenere in efficienza il proprio veicolo.Un intervento che darebbe un grande impulso non solo alla sicurezza della circolazione stradale, ma anche all’ambiente. Ad affermarlo sono i responsabili dell’Osservatorio Autopromotec che in un articolo presente sulla propria newsletter (cliccate qui per proseguire la lettura) sottolineano anche un altro aspetto: “ la promozione di incentivi per la manutenzione e la riparazione delle auto più vecchie in circolazione darebbe poi respiro alle centinaia di migliaia di dipendenti impegnati nel settore dell’aftermarket automobilistico e della riparazione, spesso impiegati in aziende di piccolissime dimensioni”. Senza dimenticare Continua a leggere

C’è un Suv che va letteralmente “a ruba”: il Nissan Qashqai, richiestissimo dai ladri

Ai ladri d’auto, si sa, piacciono particolarmente i Suv, come dimostrato le statistiche secondo le quali lo scorso ne sono stati rubati 5.140, con un più ’11 per cento in più dell’anno precedente. Ma ce n’è uno di cui sembrano essersi davvero innamorati: il Nissan Qashqai (con 917 unità sottratte e + 49 per cento rispetto al 2018) seguito, nelle “preferenze” dei topi d’auto, da Range Rover Sport (502), Range Rover Evoque (374) Kia Sportage (323) e Toyota RAV 4 (321). Continua a leggere

Caronte & Tourist Spa finisce nel mirino dei consumatori. Ma anche del Garante del mercato

“L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha aperto un’istruttoria nei confronti della società Caronte & Tourist Spa che svolge attività di traghettamento attraverso lo Stretto di Messina. Finalmente, ottima notizia. Si faccia luce sui costi assurdi ed esorbitanti”.Ad affermarlo è Massimiliano Dona, presidente dell’Unione nazionale consumatori denunciando come .”Il caro traghetti, sia un problema diffuso e generale” con l’aggravante che “si approfitta del periodo di vacanze per incrementare il costo del viaggio. Nel mese di luglio, secondo
i dati Istat, il trasporto marittimo, in un solo mese, è 
rincarato del 7,8 per cento. Una cosa possibile anche per la scarsa concorrenza nel settore. Il trasporto con il veicolo ha prezzi inaccettabili”, ha concluso Massimiliano Dona, “un viaggio di solo andata Villa San Giovanni-Messina Rada San Francesco costa 37 euro. Il servizio e’ ogni 40 minuti, mentre fino a pochi anni fa era ogni 20. Insomma, peggio di cosi’ non si può”.