Stop ai tir per far viaggiare i vacanzieri: “Una volta era buon senso, oggi è l’ennesimo dannoi”

“Oggi, venerdì 30 luglio, in base al calendario annuale dei divieti di circolazione, gli autotrasportatori si devono fermare alle 16 per non ostacolare l’esodo dei vacanzieri sulla rete autostradale. Quella che forse un tempo è stata una norma di buonsenso, oggi è lo specchio del percorso a ostacoli che la categoria degli autotrasportatori è costretta ad affrontare ogni giorno, semplicemente per fare il proprio mestiere”. A parlare è la portavoce di Ruote libere (raggruppamento di piccoli imprenditori dell’autotrasporto), Cinzia Franchini denunciando come “sul settore dell’autotrasporto ricadano ormai da anni le inefficienze strutturali del Paese. Continua a leggere

I turisti in fuga dal virus invadono i piccoli borghi? A difenderli ci sono i posteggi tecnologici

La paura d’essere contagiati ha già spinto e sta ancora spingendo moltissime persone a imboccare strade diverse verso le vacanze, puntando verso località turistiche meno conosciute e, soprattutto, meno popolate, in molti casi piccoli borghi spesso dimenticati nell’era pre Covid-19. Luoghi prima quasi deserti e oggi invece meta di centinaia o addirittura migliaia di persone, causando per le amministrazioni nuovi problemi da affrontare e risolvere. Primo fra tutti quello della gestione dei parcheggi in zona fronteggiando il problema più temuto: l’assembramento. Un problema risolvibile solo attrezzandosi per gestire flussi di turisti che in molti casi si sono moltiplicati esponenzialmente. Come? Grazie alla tecnologia, Continua a leggere

Abusivismo e concorrenza sleale nel trasporto merci: la soluzione è “sedersi a un tavolo”?

Un tavolo di lavoro permanente: probabilmente sono milioni gli italiani ai quali il solo sentir pronunciare o leggere queste parole fa venire un attacco d’orticaria: l’ennesima conferma di un Paese campione del mondo quando si tratta di ”parole” e maglia nera invece quando si tratta di fare fatti. Eppure i “tavoli permanenti” ai quali “analizzare i problemi”, “studiare le possibili soluzioni” (magari da proporre a qualcuno che, sulla proposta, aprirà un nuovo “tavolo”…) continuano a moltiplicarsi. Ultimo, in ordine di tempo, quello che “presto sarà avviato per monitorare il fenomeno dell’ abusivismo e della concorrenza sleale nel settore del trasporto merci”, come si legge sul sito Trasporti-Italia.com Continua a leggere

Alis chiede al Governo di riaccendere i motori dell’economia. Partendo dal Mezzogiorno

“La sostenibilità ambientale, sociale ed economica rappresenta il motore della ripartenza non solo per il comparto che rappresentiamo, ma per l’intero “sistema Paese” e in particolare per il Mezzogiorno”. Un concetto che Guido Grimaldi, presidente di Alis, ha affermato in più occasioni e che ha voluto ribadire anche a conclusione  dell’ultima tappa del roadshow associativo “Trasporti Logistica Sostenibilità. Green e blue economy per la ripartenza” ospitato nella Masseria Li Reni di Manduria, nel cuore delle campagne pugliesi,  e che ha visto la presenza del viceministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili Alessandro Morelli, del capo di gabinetto della Regione Puglia Claudio Stefanazzi, oltre che di altri ospiti fra cui  presidenti delle Autorità di sistema portuale e di importanti operatori del trasporto e della logistica, protagonisti di  confronti moderati da Bruno Vespa e Sergio Luciano. Continua a leggere

Festa Bikers di Cologno al Serio: dopo aver “lasciato” nel 2020 “raddoppia” nel 2021

“Lascia o raddoppia?”  è stato uno dei più famosi programmi televisivi a quiz della storia della tv italiana. Un titolo, quello della trasmissione condotta da Mike Bongiorno, che potrebbe essere utilizzato per sintetizzare la “storia” della Festa Bikers di  Cologno al Serio, in provincia di Bergamo, degli ultimi due anni: Un evento che, dopo aver “lasciato”, nel 2020, fermato dalla pandemia di Coronavirus, ha deciso di  “raddoppiare” nel 2021  con la 24esima  edizione del motoraduno  dedicato al mondo custom  “inventato” dall’Associazione Bikers di Cologno e divenuto celebre in tutto il mondo, che si svolgerà infatti, per la prima volta, in due appuntamenti distinti, dal 19 al 22 e dal 26 al 29 agosto, nell’area di via Fausto Coppi a Cologno.  Continua a leggere

Mondiali di Enduro nell’Oltrepò pavese, lanciata una petizione per fermare il “boicottaggio”

“Perché l’Enduro è uno sport sano che va tutelato come gli altri sport”; “perché porterebbe solo benefici in questi momenti di crisi”; “perché è un’opportunità in più per farci conoscere”; “perché è uno sport importante non danneggia l’ambiente ed è importante per l’economia rurale”….: Sono solo alcuni esempi delle ragioni per le quali già centinaia di persone hanno sottoscritto una petizione, lanciata sulla piattaforma Change.org, (per leggerla cliccate qui) per consentire la possibilità di ospitare i campionati mondiali di Enduro nell’Oltrepò pavese. Una possibilità, denuncia la petizione, che si sta tentando di “boicottare con conseguente perdita economica di tutto il settore commerciale, turistico e alberghiero del territorio già fortemente minato dal covid.” Continua a leggere

I camionisti fanno più sacrifici di altri: mettiamo le imprese nella condizione di pagarli di più

”È inutile girarci attorno, alla ricerca di chissà quali soluzioni: la strada per far riavvicinare i giovani alla professione di conducente di camion, fermando una vera e propria fuga da questo lavoro che rischia si lasciare l’Italia, fra non molti anni, senza chi trasporterà  quanto prodotto dalle industrie e dai laboratori artigianali, è una sola: mettere le imprese di trasporto nella condizione di pagarli di più. E questo per la semplice ragione che questi ragazzi sono chiamati a fare sacrifici che si misurano in orari di lavoro che spesso iniziano all’alba; di giorni (ma anche  notti )trascorsi lontano da casa; di pasti consumati in pochi minuti, magari per recuperare il tempo perso per colpa di colonne su strade e autostrade inadeguate. Senza dimenticare che un conto è “staccare dal lavoro”  in orari che possono ancora permettere di vedersi con gli amici, la fidanzata, di tornare a casa a giocare con i figli, e un altro è invece starsene fermi in un piazzale di sosta sotto l’acqua o la neve ad aspettare di caricare o scaricare… Continua a leggere

Niente polizza antigrandine? Una decisione che moltissimi rimpiangono quando è tardi

Chiudere  la stalla dopo che  sono scappati  è un’abitudine purtroppo molto comune, così come comune sono la delusione, la rabbia , perfino la depressione che spesso derivano quando si scopre che non aver preso provvedimenti prima ha portato a subire  un danno e che ormai non c’è più nulla da fare. Se non arrabbiarsi o deprimersi, appunto, prendendosela con se stessi per la propria superficialità, sciocchezza… Cosa che fanno, puntualmente, migliaia di automobilisti incappati in una violenta grandinata (come quella che ha colpito diverse aree della Lombardia e dell’Emilia Romagna): automobilisti che solo dopo aver trovato l’auto tempestata Continua a leggere

L’App di uno studente di 16 anni guida l’azienda di trasporto sulle strade della tecnologia

Suo padre è nato in una famiglia di autotrasportatori, sua madre anche. E dopo essersi uniti in matrimonio hanno anche unito le due aziende di famiglia in una sola impresa, la Goisis Trasporti e spedizioni, specializzata in particolare nel trasporto di materiali di metallurgia e di acqua. Lui, Mattia, 16 anni, primogenito, a portare avanti la tradizione di famiglia non è mai (almeno fino a ora) affatto interessato, preferendo al volante il computer e i telefonini con i quali ha trovato un feeling fin da giovanissimo, dimostrando di avere un vero talento per l’informatica che ha scelto come materia di studio. Una strada completamente diversa da quella dell’autotrasporto, che non gli ha però impedito di fornire un importante aiuto al lavoro dei genitori: creando un’App per compilare e aggiornare sul telefonino e poi trasferire nei computer dell’azienda i rapporti di viaggio dei dipendenti. Continua a leggere

Flixbus fa partire il primo autobus a lunga percorrenza alimentato a biogas liquido

“Probabilmente la soluzione più sostenibile a oggi”. Così Johan Ekberg, capo dell’unità clienti di Scania ha definito il primo autobus a lunga percorrenza alimentato a biogas liquido, entrato a far parte della flotta Flixbus e destinato a operare sulla rotta Stoccolma-Oslo. Un progetto nato in collaborazione con Scania e con il fornitore di gas Gasum, destinato a contribuire in modo decisivo alla transizione green del settore del trasporto passeggeri tra le due capitali nordiche oltre che a far accelerare la corsa verso i trasporti sostenibili al punto da far affermare a Jonas Strömberg, Continua a leggere

Questo libro vi guida in un viaggio attraverso 50 anni di storia dell’autotrasporto

Ci sono numerose imprese di autotrasporti in provincia di Bergamo che hanno una lunghissima storia professionale, che hanno attraversato, con i loro camion, diversi decenni. Imprese che, in molti casi, hanno deciso di fare questo “viaggio nel tempo” con al proprio fianco un’associazione con una vita a sua volta lunghissima: cinquant’anni, per l’esattezza. Quelli che ha compiuto la Fai, federazione autotrasportatori italiani, di Bergamo. Uno straordinario traguardo che l’associazione ha deciso di celebrare con un libro, intitolato proprio “Fai, un viaggio lungo 50 anni”. Un volume (nato da un’idea di Maura Baraldi, direttrice di Fai Bergamo, e immediatamente condivisa dal presidente Giuseppe Cristinelli oltre che dai consiglieri) che racconta, senza tralasciare curiosità e aneddoti, le tantissime persone che hanno contribuito a scrivere una straordinaria storia associativa. Continua a leggere

Mancano autisti? La Lombardia stanzia fondi per aiutarli a prendere la patente. E per chi li assume

Ottomila euro alle imprese di autotrasporto che assumeranno nuovi conducenti e tremila euro per ogni lavoratore che vorrà acquisire la patente Cqc. Sono queste le misure del piano “Formare per Assumere” varato dalla Regione Lombardia con l’obiettivo di incentivare le assunzioni nell’autotrasporto, oltre che in altri settori, e per contribuire concretamente alle spese che gli aspiranti autisti devono sostenere per il conseguimento dei titoli necessari all’esercizio della professione. Continua a leggere

In arrivo 300 ispettori specializzati per controllare la sicurezza di strade e autostrade

Un piano di ispezioni su strade, autostrade e sui gestori delle infrastrutture per verificare che “operino seguendo le corrette procedure di manutenzione per garantire la sicurezza dei cittadini e l’efficienza dei servizi”. A disegnarlo e attuarlo, con l’obiettivo di prevenire anche la corruzione, sarà Ansfisa , l’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali , attraverso una task force di ispettori che verrà potenziata “con l’assunzione, tramite concorso, di “oltre 300 unità specializzate”. Continua a leggere

Patente per guidare i tir a 18 anni invece che a 21: l’autotrasporto cerca anche così nuovi lavoratori

Patente per guidare i tir a 18 anni anziché i 21 previsti oggi? È una delle proposte avanzate da Conftrasporto per avvicinare i giovani alla professione di camionista e fermare la vera e propria “emorragia” di conducenti che ormai dura da anni. Una proposta abbinata ad altre possibili soluzioni: la riduzione del costo del lavoro in termini di contributi per le imprese che assumono giovani; la messa a disposizione da parte del Governo di risorse per sostenere i costi che si devono affrontare per i certificati necessari alla professione; accordi sottoscritti dal Governo con Paesi extraeuropei per dare la cittadinanza agli interessati a ricevere la formazione come conducente in Italia, a condizione Continua a leggere

Camionisti, ci sono rimborsi che vi spettano e che non avete ritirato. Ma siete ancora in tempo

Ideare e realizzare un ottimo servizio e poi non “presentarlo” attraverso un’adeguata informazione, non “pubblicizzarlo” sarebbe un errore imperdonabile. Uno sbaglio che non vogliono certo commettere i responsabili di Ebitral (Ente bilaterale trasporti e logistica nato dalla volontà della Fai, Federazione autotrasportatori italiani, e delle organizzazioni sindacali Filt – Cgil, Fit – Cisl e Uil trasporti di Bergamo di svolgere, come si legge nello statuto, “le funzioni di osservatorio permanente a livello territoriale ai sensi del contratto collettivo nazionale di lavoro dell’autotrasporto, spedizione merci e logistica”, individuando “scelte atte alla soluzione di problemi economici e sociali del settore”) che dopo aver progettato e trasformato in realtà una serie di servizi di assoluto interesse per i dipendenti delle imprese di autotrasporto associate (quasi cinquemila lavoratori in provincia di Bergamo) hanno deciso di “guidarli” al loro utilizzo. Aprendo uno sportello grazie al quale i dipendenti di società di autotrasporti (o un loro familiare, Continua a leggere