Al condizionatore non si può rinunciare: ecco gli optional più amati dagli automobilisti

Nelle auto di oggi non possono mancare condizionatore, servosterzo e airbag. Lo sostiene facile.it, che ha chiesto a 1.000 automobilisti di indicare gli optional ai quali non si può proprio rinunciare, quelli più odiati e quelli che dovrebbero essere montati di serie su tutte le auto. L’optional cui non possiamo più rinunciare è, per la stragrande maggioranza degli intervistati, il condizionatore (58,33 per cento), seguito dal servosterzo (47,66 per cento) e dall’airbag (38,32 per cento). Continua a leggere

In Italia il diesel più caro d’Europa: il pieno costa il 12 per cento in più rispetto alla media Ue

L’Italia è il paese europeo nel quale il diesel costa di più. Lo rileva il Codacons che chiede “un incontro urgente a Matteo Salvini e Luigi Di Maio, affinché si intervenga con urgenza per tagliare le accise e introdurre misure contro la speculazione sui prezzi dei carburanti alla pompa”. Secondo gli ultimi dati sui listini dei carburanti diffusi dalla Commissione europea, con un prezzo di “1,528 euro al litro l’Italia supera la Svezia e si piazza al primo posto dei paesi europei dove il diesel costa di più”, spiega il Codacons.  Continua a leggere

Ecco la squadra del ministero dei Trasporti: saprà farli viaggiare diversamente dal passato?

Due “pezzi da novanta” della Lega, Edoardo Rixi e Armando Siri, e l’esponente del Movimento 5 Stelle Michele Dell’Orco: sono loro i nuovi sottosegretari che affiancheranno il ministro delle Infrastrutture e trasporti, Danilo Toninelli, nel difficilissimo lavoro che attende questo dicastero, alle prese con problemi colossali (basti pensare, per quanto riguarda le infrastrutture, al disastroso stato di manutenzione di migliaia di ponti e cavalcavia, non certo crollati per caso negli ultimi tempi, o ai porti italiani, come per esempio quello di Genova, penalizzati da collegamenti retroportuali fermi a decenni fa….) ma soprattutto con un problema “culturale” ancora più grave: l’incapacità a guardare agli interventi da progettare e compiere con una visione d’insieme, dove trasporti e logistica siano un tutt’uno e dove la programmazione e la pianificazione siano il punto di partenza obbligatorio per evitare di continuare a realizzare singole strutture in ambiti diversi (strade, ferrovie, porti e aeroporti, piattaforme logistiche….) completamente “scollegate” fra loro. Continua a leggere

Carburanti alle stelle sull’autostrada del Brennero. I distributori: “La colpa è dell’Austria”

“L’Austria distrugge con un dumping sleale sul prezzo del gasolio ogni concorrenza, costringendo i distributori a sud del Brennero ad alzare ulteriormente i prezzi, perdendo così ancora più clienti”. Lo ha spiegato il presidente dell’Associazione liberi distributori dell’Alto Adige, Haimo Staffler, in relazione ai prezzi dei carburanti, ormai alle stelle, sull’autostrada del Brennero, con la benzina sopra i 2 euro al litro e il diesel appena più sotto. Continua a leggere

Programmazione delle opere, intermodalità e più fondi per i treni: Toninelli parte da qui

“Programmazione oculata delle opere, potenziamento del project review affidato alla Struttura Tecnica di Missione e implementazione del metodo di valutazione costi-benefici. Ma anche minore discrezionalità nella scelta delle priorità e maggiore capacità progettuale per togliere spazio alla corruzione e all’illegalità. Senza dimenticare l’esigenza puntare sull’intermodalità e di spostare i fondi sul ferro, aumentando gli investimenti soprattutto sulle tratte regionali e migliorando la manutenzione della rete”. Sono questi, spiega una nota del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, alcuni dei temi toccati nel passaggio di consegna tra Graziano Delrio e Danilo Toninelli.  Continua a leggere

Scania ci guida con un video attraverso un’Italia (da incubo) senza trasporti

Sette anni separano un recente video realizzato da Scania, uno dei “marchi” più amati dai camionisti in tutto il mondo, e una campagna fatta pubblicare su un quotidiano nazionale da Fai Conftrasporto, la più importante associazione di autotrasportatori d’Italia. A unirli è invece il messaggio, l’obiettivo per il quale sono stati realizzati: far comprendere al Paese il ruolo indispensabile del mondo dell’autotrasporto e della logistica nella vita di tutti i giorni che, senza il trasporto su gomma, potrebbe diventare nel giro di poche ore difficilissima, nello spazio di pochi giorni addirittura impossibile. Oggi come sette anni fa e, sicuramente, come fra molti anni, contrariamente a quanto immaginato a più riprese da diversi visionari abituati a fare i conti con i sogni e non con la realtà.  Continua a leggere

Un’auto usata su due ha falsificati i dati sui chilometri che ha davvero percorso

Rendere obbligatorie le letture del contrachilometri ogni volta che l’auto viene sottoposta a un controllo o a una manutenzione, predisporre una legislazione per punire i truffatori e tenere sotto controllo le strategie messe in atto dalle case costruttrici per impedire l’alterazione del contachilometri. Sono queste le strade che vuole prendere l’Europa per contrastare il fenomeno, purtroppo molto diffuso, dei contrachilometri manomessi. Una pratica che può portare chi acquista un’auto usata ad avere tra le mani un mezzo completamento diverso da quello che pensava di aver comprato. Continua a leggere

Ricambia, ecco dove trovare il ricambio giusto per l’auto: nasce il portale del Gruppo Rhiag

Il nome, Ricambia, dice tutto e spiega una filosofia, quella di chi ha tutto ma proprio tutto per la vostra auto. Si chiamerà proprio così il nuovo portale di e-commerce dedicato alla vendita dei ricambi che il Gruppo Rhiag presenterà il 19 giugno a Milano. Un negozio virtuale con solidissime basi reali: quelle di un Gruppo leader in Italia nella distribuzione di ricambi auto, presente in ben 10 Paesi europei e che esporta in 70 Paesi del mondo. Una nuova vetrina per una realtà che rappresenta l’eccellenza dell’aftermarket automobilistico.  Continua a leggere

Boom di multe, ma solo quattro automobilisti su dieci le pagano davvero. E i Comuni piangono

Le multe aumentano, ma sono veramente pochi gli automobilisti che le pagano davvero. Secondo uno studio della Cgia, negli ultimi 10 anni le multe comminate dai “vigili urbani a seguito della violazione del codice della strada sono aumentate di quasi l’81 per cento, ma il numero di automobilisti che le hanno pagate è sceso drasticamente. Nel 2016, ultimo anno in cui i dati sono disponibili, appena il 39 per cento di chi ha ricevuto una contravvenzione per aver lasciato l’auto in divieto di sosta o per non aver rispettato i limiti di velocità ha eseguito il pagamento”. Continua a leggere

Pagare l’autostrada all’estero sarà più facile: via libera al sistema di telepedaggio europeo

Con un unico dispositivo si potrà pagare l’autostrada in tutta Europa. È questa la strada scelta dal Parlamento europeo che ieri ha approvato a larghissima maggioranza (40 voti a favore e 1 contrario) in Commissione trasporti un dossier sul sistema unico europeo di telepedaggio. “Dando il via libera al telepedaggio unico europeo, l’Europarlamento ha spianato la strada a un servizio in grado di generare enormi benefici, facendo risparmiare milioni di euro a cittadini e imprese”, ha dichiarato l’eurodeputato di Forza Italia-Ppe Massimiliano Salini, relatore del dossier. Continua a leggere