Gasolio, è in arrivo la tempesta perfetta. Con denunce, controaccuse e maxi aumenti

E’ una tempesta perfetta quella che sta per per scatenarsi sul gasolio, con  il  prezzo alla pompa  tornato sopra i due euro al litro, dopo che il Governo ha deciso di non rinnovare lo sconto sulle accise, e soprattutto le denunce su presunte speculazioni (“dimenticando” però di spiegare in quale passaggio  della filiera della fornitura  sarebbe avvenuta  la manovra speculativa) partite nientemeno che da  Palazzo Chigi e accompagnate dall’annuncio di  controlli da parte della Guardia di Finanza. I segnali ci sono tutti. A cominciare dalle “controaccuse” partite dai responsabili delle associazioni dei distributori che parlano di “polemiche strumentali”,  come le ha definite, per esempio,  il presidente della Faib, la Federazione autonoma italiana benzinai, Giuseppe Sperduto, Continua a leggere

Assopetroli avverte Draghi: “La lotta alle frodi sui carburanti rischia d’essere messa in pericolo”

L’esigenza di semplificare la burocrazia non può spalancare nuove strade a chi compie frodi nel settore dei carburanti, vanificando l’importante lavoro svolto negli ultimi anni proprio per contrastare truffe ed evasioni fiscali che sono costati miliardi di euro e hanno inquinato il mercato. E questo il messaggio che Assopetroli-Assoenergia ha inviato al presidente del Consiglio, Mario Draghi, in una lettera, che ha per oggetto il “Contrasto alle frodi nel settore della distribuzione dei carburanti “, firmata dal poresidente, Andrea Rossetti. Ecco il testo integrale. Continua a leggere

Mezzi pesanti a idrogeno: un webinar ci dice a che punto sono ricerca, reti di distribuzione…

Più passa il tempo più appare chiaro a molti che l’idrogeno avrà un ruolo chiave nel processo di “pulizia dell’aria”attraverso la riduzione delle emissioni inquinanti dagli scarichi dei mezzi di trasporto. Un’evidenza confermata anche dagli investimenti sempre più importanti, sottolineati anche in un documento del Parlamento europeo, “fatti per  veicoli a celle a idrogeno, in particolare per il parco veicoli commerciali, gli autobus e il trasporto pesante” Ma quanta strada è stata davvero fatta verso questa soluzione? Quali sono le tecnologie già oggi disponibili per lo sviluppo dell’infrastruttura di distribuzione? Sono alcune delle domande alla quali si propone di rispondere il seminario online su ‘Idrogeno per la mobilità: un’opportunità da cogliere organizzato per giovedì 9 dicembre alle 16 da Assopetroli-Assoenergia in collaborazione con Air Liquide. Un webinar al quale interverranno Jacopo Zanetti e Matteo Lorenzo Corda, di Air Liquide e Sebastiano Gallitelli, segretario generale di Assopetroli – Assoenergia che farà il punto anche sulla normativa europea e italiana e sui passi da compiere per far crescere di pari passo domanda ed offerta di H2. Per ultyeriori informazioni è possibile scrivere a info@assopetroli.it

Accesso al posto di lavoro con l’obbligo del green pass, da Assopetroli arriva un aiuto a capire

L’accesso ai luoghi di lavoro alla luce della prossima obbligatorietà del Green Pass: è un tema decisamente attualissimo quello scelto dai responsabili di  Assopetroli-Assoenergia per il nuovo appuntamento con ‘Un Caffè con…’, ciclo di incontri online promosso per rafforzare il proprio contatto sempre più diretto con gli associati, i diversi stakeholder provenienti dal mondo delle istituzioni, delle altre associazioni di categoria, dei think tank e dei media.  Un tema che insieme con altri aspetti  oggetto dei recenti interventi emergenziali, come i contratti a termine, il lavoro a distanza e il controllo del datore di lavoro, verrà analizzato durante un webinar in programma mercoledì 29 settembre, alle  11, organizzato  in partnership con lo studio legale Tonucci & Partners, Continua a leggere

Tassare i carburanti per l’Expo è improduttivo. Assopetroli: il Pd ci ripensi

Per garantire 13 milioni nel 2014 per l’Expo 2015, il Partito Democratico ha votato a favore di un emendamento a prima firma del senatore Gianluca Rossi (Pd) che prevede l’aumento delle accise sui prodotti energetici usati come carburanti, ma anche come combustibili per riscaldamento per usi civili. Una manovra che per Assopetroli Assoenergia è improduttiva e “frena la ripartenza del Paese”.  Continua a leggere