Disabili alla guida di un’auto, più informazione grazie all’Aci

Quali sono le auto che possono guidare i diversamente abili? Quali sono le più recenti normative a riguardo e quali tecnologie possono migliorare gli spostamenti con il veicolo privato di chi ha carenze fisiche e mentali? Con quale percentuale di invalidità si ha diritto a un pass per portatori di handicap? Ora una sezione sul sito dell’Automobile Club Italiano www.aci.it, dedicata ai cittadini con disabilità, dovrebbe riuscire a rispondere a tutte queste domande. Continua a leggere

Barack Obama punta sul metano: “Il potenziale è enorme”

“Il potenziale del metano è enorme”. Parola niente meno che di Barack Obama. “Oggi, per quel che riguarda le nuove fonti energetiche”, ha detto il Presidente degli Stati Uniti in un discorso alla Georgetown University, “abbiamo diverse opzioni. La prima è il metano. Recenti innovazioni ci hanno permesso di sfruttare grandi riserve di metano, che potrebbero essere sufficienti per 100 anni”. Continua a leggere

L’Italia crede nell’auto elettrica, nel 2012 la legge sugli incentivi

Entro la fine dell’anno l’Italia potrebbe avere una legge che incentiva l’acquisto di auto elettriche. Un beneficio esteso anche alle altre vetture che contribuiscono a ridurre le emissioni inquinanti. È quanto emerge dall’audizione delle Commissioni Trasporti e Attività produttive che si è svolta martedì nella sede di Nissan Italia, la casa automobilistica nipponica che inizierà proprio a fine 2011 la commercializzazione della sua auto elettrica, la Leaf. Il provvedimento, ha spiegato il presidente della Commissione Trasporti, Mario Valducci (Pdl), potrebbe essere approvato alla Camera prima dell’estate, per poi passare al Senato. “Io sarei già molto soddisfatto se entro 12 mesi potesse diventare legge, anche perché se vedesse la luce tra fine anno e i primi mesi del 2012 sarebbe in linea con la prevista commercializzazione in Italia di diverse auto elettriche”, ha commentato Valducci. Continua a leggere

Cade per una buca sulla strada, condannato dirigente del Comune

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna inflitta al dirigente dell’Ufficio tecnico del Comune di Acqui Terme (Alessandria) per aver tenuto in cattivo stato una parte di manto stradale sul quale si era creata una bolla di bitume, rialzata rispetto al piano di camminamento e pericolosa in quanto difficilmente visibile e non segnalata. Come ha scritto venerdì “Il Messaggero” “il responsabile dell’Ufficio tecnico del Comune incaricato della manutenzione ordinaria di strade e marciapiedi risponde del reato di lesioni colpose in caso di incidenti ai pedoni inciampati a causa del manto stradale in cattive condizioni non immediatamente visibili”. Continua a leggere

Camionisti contro, gli americani infuriati con i colleghi canadesi

Tutto il mondo è paese, verrebbe da dire. Così, mentre in Italia ci si lamenta per la concorrenza sleale e le scorrettezze degli autotrasportatori stranieri, negli Stati Uniti accade lo stesso con i camionisti Usa che si lamentano dei loro colleghi canadesi. Negli ultimi due anni, infatti, migliaia di società di trasporti del Canada hanno violato le leggi americane sulla sicurezza. Lo rivela un’inchiesta della Cbc su dati dell’Ufficio federale della sicurezza stradale. Continua a leggere

Quel giorno in cui nacque l’Unatras nel palazzetto dello sport di Cesena

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=126xLlkcG3U[/youtube]
Silvio Faggi, anima e segretario nazionale della Fiap (Federazione italiana autotrasportatori professionali), ricorda quell’ottobre del 1992 quando in un affollato palasport di Cesena, davanti a circa 3mila autotrasportatori, venne fondata l’Unatras, l’ente capace di unire le principali anime dell’autotrasporto.

Dubbi sul nuovo Codice della strada? Rispondono i vigili urbani

Il nuovo Codice della strada sta creando non poche confusioni ai cittadini. Troppe le modifiche, spesso piuttosto complicate. Per aiutare a districarsi tra le nuove norme l’Anvu (Associazione Polizia Locale d’Italia) e Sicurauto.it uniscono le loro forze per un’informazione più chiara. L’accordo sottoscritto prevede una collaborazione attiva con il forum di Sicurauto.it dove gli esperti Anvu risponderanno ai cittadini su problematiche riguardanti il Codice della strada. Questa collaborazione nasce dalla voglia di eliminare quel fastidioso luogo comune che vede cittadini e “vigili urbani” costantemente contrapposti. Continua a leggere

Sistri, la rabbia dell’Angri: “Molte aziende costrette a chiudere”

Il Sistri? “È un sistema ridondante e superfluo”, che “presenta numerose lacune interpretative tuttora irrisolte”. Parola dell’Angri, l’associazione nazionale gestori rifiuti, che in una nota esprime tutto il proprio malcontento per il sistema Sistri. E lancia un allarme: molte aziende saranno costrette a chiudere, altre si daranno all’illegalità. Continua a leggere

“Non abbiamo nulla da perdere”,
camionisti greci ancora in sciopero

“Andiamo avanti, ormai non abbiamo nulla da perdere”. Con queste parole il presidente della Federazione degli autotrasportatori greci, Giorgio Tzotzatos, ha confermato il proseguimento, per il terzo giorno consecutivo, della mobilitazione dei camionisti ellenici. La decisione è stata presa dopo gli infruttuosi colloqui di martedì con il ministro dei trasporti Dimitri Reppas. Intanto oggi una delegazione degli autotrasportatori si recherà in parlamento per presentare le loro richieste, malgrado i deputati abbiano già approvato ieri sera in linea di principio il testo della riforma che liberalizza le professioni fra cui quella del settore. Continua a leggere

Auto troppo silenziose? Da Toyota arriva l’allarme salva-pedoni

A volte il progresso può essere molto pericoloso. È il caso delle nuove auto, soprattutto le ibride, sempre più silenziose. E per questo difficili da sentire per i pedoni. Ragioni che hanno spinto i costruttori d’auto e anche qualche politico a pensare a delle soluzioni. Lo scorso gennaio il ministero dei Trasporti giapponese aveva chiesto ai produttori di auto di dotare le vetture ibride di allarmi acustici che ne segnalassero chiaramente la presenza ai pedoni, a causa della particolare silenziosità dei motori misti benzina-batterie a bassa velocità. Una richiesta accolta dalla Toyota che la prossima settimana lancerà in Giappone un nuovo dispositivo di sicurezza per l’ibrida Prius, che tramite un allarme sonoro avvertirà i pedoni della presenza dell’auto nei paraggi. Continua a leggere