Con il camion a 160 all’ora in autostrada, fermato un autotrasportatore rumeno

Un autotrasportatore rumeno di soli 23 anni è stato sorpreso mentre lanciava il suo camion a 159 chilometri orari su una pericolosa discesa dell’autostrada che passa da Bellinzona, in Svizzera. Senza dimenticare che quando è stato effettuato il controllo stava piovendo a dirotto, pioggia mista a neve. L’uomo è stato fermato e denunciato. Era stato intercettato da una volante della polizia cantonale dopo la segnalazione di un automobilista. “Non volevamo crederci, anche perché è difficile immaginare un mezzo di 20 tonnellate che sfreccia a quella velocità e in quelle condizioni meteo”, hanno commentato i gendarmi svizzeri.  Continua a leggere

Limite a 30 all’ora per le strade piene di buche: “Non ci sono soldi per ripararle”

Strade piene di buche che costringono i motociclisti a pericolosi zigzag e automobilisti e camionisti a fastidiosi sobbalzi sul sedile. Un panorama comune a diverse infrastrutture italiane. Sarebbero da sistemare ma, in molti casi, mancano i soldi. Così le varie amministrazioni corrono ai ripari cercando soluzioni alternative. Come a Perugia, dove spending review, patti di stabilità, mancati trasferimenti statali di risorse hanno messo a dura prova il bilancio della Provincia. Così il presidente, Marco Vinicio Guasticchi, ha pensato di risolvere il problema abbassando a 30 chilometri orari il limite di velocità di molte strade. Continua a leggere

Per i furgoni velocità massima a 120 km/h. L’Europa approva anche tagli alle emissioni

Cambiano le regole per i veicoli commerciali leggeri. La commissione ambiente del Parlamento europeo ha approvato nuovi target per le emissioni inquinanti e indicato il limite massimo di velocità per i furgoni a 120 chilometri orari: dal primo gennaio 2014 le case automobilistiche dovranno equipaggiare i nuovi veicoli commerciali leggeri con dei dispositivi che limitano la velocità proprio a 120 km/h. Una norma che fa già discutere, visto che anche il relatore, l’eurodeputato liberaldemocratico tedesco Holger Krahmer, è contrario. Non solo, Krahmer ha  ricordato che il Codice della strada è di competenza degli Stati membri e non dell’Unione europea.  Continua a leggere

Limite a 30 all’ora in città, i tempi di percorrenza rimarrebbero gli stessi

Si potrebbero abbassare i limiti di velocità nelle città a 30 all’ora e i tempi per raggiungere una destinazione non cambierebbero di molto. È questa la conclusione che arriva dal “Trofeo 30 e lode”, l’inedita gara organizzata a Torino in occasione del Treno Verde, la campagna promossa da Legambiente e da Ferrovie dello Stato Italiane realizzata con la partecipazione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. La competizione, tra una vettura “verde” (che non poteva superare i 30 km/h) e un’auto a benzina, dimostra come il limite dei 30 chilometri all’ora nelle strade urbane è un modo economico e democratico per migliore la qualità della vita delle persone: meno incidenti e più sicurezza nelle strade, minore congestione del traffico, significativa riduzione dell’inquinamento atmosferico ed acustico, maggiore possibilità di usare in sicurezza la bicicletta o andare a piedi. Continua a leggere

Idea in Spagna: autostrade con limiti di velocità più alti per stimolare l’economia

Le strutture sono sicure, si può correre di più, riducendo i tempi di percorrenza e stimolando l’economia. La proposta di aumentare il limite di velocità sulle autostrade a pedaggio spagnole arriva da Paco Vano, deputato del Pp rimasto invalido a causa di un incidente stradale. Il deputato pensa che si possa aumentare il limite dagli attuali 130 chilometri orari a 140.  Continua a leggere

Ponte dell’Epifania: dove e quando
è più alto il rischio di trovare code

Traffico non solo di vecchine che volano nei cieli su una scopa per la festa della Befana. Sull’intera rete del Gruppo Autostrade per l’Italia è infatti previsto un incremento notevole di veicoli per il ponte dell’Epifania sia in uscita dai grandi centri urbani (in molti hanno deciso di prolungare le vacanze fino a domenica 9) sia soprattutto per i rientri in città. Continua a leggere

Allarme incidenti in autostrada,
quasi ogni giorno c’è un morto

Si continua a morire per colpa di incidenti in autostrada, le strade in cui si corre maggiormente, ma anche quelle che dovrebbero essere più sicure. Nei primi nove mesi del 2010 gli incidenti mortali sono aumentati del 14,6 per cento rispetto allo stesso periodo del 2009. Anche il numero delle vittime è cresciuto in proporzione: +14,4 per cento. In circa 270 giorni sono morte 246 persone per scontri in autostrada, quasi una nuova croce al giorno, e 31 in più del 2009. Continua a leggere

Patente, cambiano i punti per le multe prese dal 13 agosto

Avete commesso delle infrazioni al Codice della strada dopo il 12 agosto? Potreste trovare delle novità sulla decurtazione dei punti della patente. Con le nuove norme del Codice della strada sono infatti cambiate anche alcune disposizioni sulla patente a punti. Per chi, dal 13 agosto in poi, si trova nella condizione di aver commesso un’infrazione, la nuova legge prevede delle modalità diverse sia per il numero di punti da decurtare sia per il recupero degli stessi. Infatti, la tabella dei punti è stata aggiornata e rimodulata per dare maggiore gradualità alla decurtazione prevista per le violazioni. Continua a leggere

Niente alcol ai neopatentati,
per gli italiani è giusto così

Il 74 per cento degli italiani è favorevole al tasso alcolemico zero per i minori di 21 anni. Il dato emerge dalla ricerca internazionale Axa Road Behaviour, condotta in 10 Paesi Europei (Belgio, Francia, Gran Bretagna, Irlanda del Nord, Repubblica d’Irlanda, Italia, Lussemburgo, Portogallo, Spagna e Svizzera) e finalizzata a rilevare abitudini di guida, comportamenti e percezioni relative alla sicurezza stradale. Gli italiani dicono no all’alcol e, rispetto ad altri europei, sono più fermi nel chiedere pene detentive elevate, fino a 15 anni di reclusione, per coloro che, guidando in stato di ebbrezza, causano incidenti mortali. Continua a leggere

Dal Senato via libera al Codice della strada: ecco tutte le novità

È finito l’iter al Senato del nuovo Codice della strada. Questa mattina l’aula ha infatti approvato il disegno di legge studiato dalla Commissione Lavori pubblici che ha in parte modificato il testo proveniente della Camera. Il provvedimento è stato approvato con 138 voti favorevoli, 3 contrari e 122 astenuti. A favore hanno votato Pdl e Lega. Si sono astenuti i senatori del Pd, dell’Italia dei Valori, del Gruppo Misto e delle Autonomie. Ora il disegno di legge torna alla Camera. Diverse le novità: in primo piano i giri di vite sull’uso degli alcolici, sulle minicar, sui neopatentati e sul trasporto dei bambini su motocicli o biciclette. Nessuna novità, invece, per quello che riguarda i limiti di velocità. Salta anche la norma sugli autisti di auto blu che incappano in infrazioni, al centro negli scorsi giorni di numerose polemiche. Ecco le principali caratteristiche del nuovo disegno di legge, con i provvedimenti approvati e quelli no. Continua a leggere