Ci sono 50mila imprese di autotrasporto “fantasma”: cancelliamole

Le infrastrutture possono essere il volano per la ripresa economica, ma hanno la necessità di tempi medio lunghi e richiedono investimenti che oggi non ci sono. In questo contesto occorre trovare proposte alternative per ridare competitività al sistema Paese, che possono venire dai trasporti e dalla logistica: si tratta solo di ridare slancio agli interventi normativi previsti dal Piano nazionale della Logistica che, pur approvato dal Cipe, non viene utilizzato. Alcuni di questi possibili interventi sono stati riproposti durante il convegno annuale sulla logistica e i trasporti che Confcommercio ha organizzato a Roma, dove, aprendo i lavori, il presidente Carlo Sangalli ha voluto ribadire come “il rispetto delle regole nel trasporto su strada e un sistema che sappia cogliere obiettivi quali la sostenibilità ambientale, economica, logistica e sociale, potranno favorire competitività e sviluppo nell’intero settore”. Continua a leggere

Logistica, senza interventi si perderanno 200 miliardi e migliaia di posti di lavoro

Se non saranno effettuati gli interventi previsti dal Piano nazionale della logistica, i costi al 2020 supereranno i 200 miliardi di euro e si perderanno decine di migliaia di posti di lavoro. Lo rileva uno studio dell’Università Bocconi di Milano, presentato a Torino in un convegno organizzato dalla Consulta per l’Autotrasporto e per la logistica. Lo studio, ancora in corso, conferma la rilevanza non solo delle infrastrutture ma anche di una serie di interventi “a costo zero” (o quasi), come lo sportello unico doganale o la rete telematica, che potrebbero rendere più efficienti la gestione delle merci e la loro competitività internazionale.  Continua a leggere

Tutto sulla Consulta per l’autotrasporto e la logistica. On line il nuovo sito internet

È on line il nuovo sito internet della Consulta per l’autotrasporto e per la logistica. Il sito (www.consulta-autotrasporto-logistica.it) è nato per diffondere le informazioni e la documentazione sull’attività dell’importante organismo dei trasporti e della logistica. Dalla sua home page – centrata sulle comunicazioni al pubblico e agli operatori – si può accedere direttamente ai siti del Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti e a quelli dei suoi Dipartimenti.  Continua a leggere

Consulta dell’autotrasporto e della logistica, Colato nominato vicepresidente

Nuova nomina per un nome storico della Fai Conftrasporto, il comasco Giorgio Colato, noto rappresentante del mondo dell’autotrasporto, chiamato al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti a ricoprire il ruolo di vicepresidente nazionale della Consulta dell’autotrasporto e della logistica. La Consulta, costituita nel febbraio di quest’anno, è l’organismo che si occupa del controllo sull’attuazione del Piano nazionale della logistica, oltre che a dare indirizzi al governo in materia di sicurezza stradale e trasporti. Colato era stato fino allo scorso anno e per un decennio vicepresidente dell’Albo degli autotrasportatori. Continua a leggere

Arcese: “I costi minimi non risolvono i problemi del trasporto”

“L’autotrasporto italiano deve diventare competitivo, organizzato ed efficiente e noi imprenditori dobbiamo essere gli artefici del cambiamento”. Con queste parole il presidente di Anita, Eleuterio Arcese, ha aperto l’assemblea generale dell’associazione. Puntando il dito contro il sottosegretario ai Trasporti, Bartolomeo Giachino, per la grave situazione di difficoltà in cui versa il settore, Arcese chiede al governo “riforme serie, strutturali e coraggiose”. Continua a leggere

Autotrasporto, da Fai e Anita arriva un secco no allo sciopero

La Federazione Autotrasportatori Italiani non aderirà allo sciopero di cinque giorni indetto da Trasportounito a partire dal 16 maggio. La Fai intende infatti perseguire la strada del dialogo con il Governo. “C’è la comprensione e la consapevolezza da parte della Fai”, spiega il segretario nazionale, Pasquale Russo, che il settore sta vivendo un momento di difficoltà oggettiva e rispetta le imprese che hanno deciso di adottare questo tipo di protesta. Tutte le altre associazioni di trasporto, compresa la Federazione degli Autotrasportatori Italiani, non attueranno alcun fermo”. Continua a leggere

Il Senato approva il Milleproroghe,
700 milioni per l’autotrasporto

È stato approvato mercoledì mattina dal Senato l’emendamento Milleproroghe, che contiene alcune misure relative all’autotrasporto. Interventi per 700 milioni di euro, disponibili con provvedimenti ministeriali già dal prossimo mese. “Riteniamo doveroso dare atto dell’impegno del sottosegretario Bartolomeo Giachino”, ha commentato il presidente di Fai Conftrasporto, Paolo Uggè, “che è riuscito a ottenere il non facile e scontato inserimento da parte del Governo e della Commissione bilancio nell’emendamento sul quale il Governo ha posto la fiducia. Un ringraziamento va fatto anche al Governo e al presidente della Commissione, il senatore Antonio Azzollini”. Ma quali sono le misure per le imprese d’autotrasporto contenute nel Milleproroghe? Continua a leggere

Giachino: “La maximulta? Servirà
da lezione a tutti i camionisti”

La notizia della “stangata” inflitta dagli agenti della Polizia stradale di Ascoli Piceno al camionista romeno “colpevole” di non aver rispettato per quasi un mese le norme in materia di riposto alla guida, ha fatto il giro del mondo. E proprio grazie a questa sua diffusione, molti camionisti stranieri d’ora in poi staranno molto attenti a comportarsi, in Italia, come se fosse il Far West. Un risultato importantissimo che viene giustamente sottolineato in una lettera inviata alla redazione di Stradafacendo dal sottosegretario ai Trasporti Bartolomeo Giachino. Ecco il testo. Continua a leggere

Giachino promuove il 2010:
”Per i trasporti un anno positivo”

Il 2010? “Finora, almeno per il mondo dei trasporti, è stato positivo”. È soddisfatto Bartolomeo Giachino, felice perché il 2010 ha portato novità positive, un nuovo Codice della strada e pace sociale. Un anno decisamente importante, che il sottosegretario ai Trasporti riesamina per i lettori di Stradafacendo: “Prima c’è stato l’accordo con l’autotrasporto che non solo ha evitato il blocco dei Tir, ma che ha anche permesso di garantire la pace sociale fino al 31 dicembre 2011”. Continua a leggere

Garofalo: La maggioranza è sempre stata a favore dell’autotrasporto

“La maggioranza è stata sempre a favore dell’autotrasporto”. È questo il commento rilasciato dal deputato del Pdl Vincenzo Garofalo, relatore del decreto Tirrenia-autotrasporto, dopo il via libera della Camera. “Si deve aprire una nuova stagione di dialogo tra committenza e autotrasporto nell’interesse del Paese e questa norma ne è un forte stimolo”, ha detto sempre Garofalo. Continua a leggere