Tunnel del Brennero, il primo treno il 27 settembre del 2025: ecco perché

La data non è stata scelta a caso. Il 27 settembre 2025 saranno conclusi i lavori per il Tunnel del Brennero e verrà avviata la fase di prova con il viaggio del primo treno. È questo l’intento annunciato da Konrad Bergmeister, uno degli ad di Bbt Se. Continua a leggere

Tunnel del Brennero prioritario per il governo: garantiti i finanziamenti

Il Governo intende accelerare i lavori di ammodernamento della linea ferroviaria del Brennero, del tunnel e delle tratte di accesso, e garantire i necessari finanziamenti. Lo ha confermato il ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Maurizio Lupi, incontrando i presidenti delle Province autonome di Bolzano e Trento, Luis Durnwalder e Alberto Pacher. “Sul tunnel del Brennero il ministro Lupi ha confermato che il Governo ritiene l’opera prioritaria, interviene concretamente e intende accelerare i lavori di realizzazione”, riferisce Luis Durnwalder. Continua a leggere

Tunnel del Brennero, gara da 28,5 milioni per la progettazione esecutiva

Quaranta chilometri di gallerie ferroviarie principali, circa 13 chilometri di cunicolo esplorativo e delle relative opere accessorie. Sono alcuni dei numeri della progettazione esecutiva dei tunnel principali della galleria di base del Brennero: il bando di gara, trasmesso venerdì dalla società europea “Galleria di base del Brennero” alla Gazzetta ufficiale europea, scadrà il 25 luglio. Il  valore economico della gara è di 28,5 milioni di euro. Continua a leggere

“Meno Tir al Brennero”, Bolzano vuole la Borsa dei transiti alpini

Il consiglio provinciale di Bolzano ha approvato all’unanimità un testo unitario Svp-Verdi, che invita parlamento e governo a predisporre un piano strategico per trasferire, nelle regioni sensibili, il trasporto merci verso modalità più rispettose dell’ambiente. L’obiettivo è limitare il numero di Tir al Brennero. Il consiglio chiede, tra l’altro, di creare i presupposti affinché le regioni dell’Arge Alp, ovvero gli Stati aderenti alla convenzione delle Alpi, possano sviluppare il modello svizzero del sistema di scambio dei diritti di transito, la cosiddetta Bta (Borsa dei transiti alpini), in modo che sia applicabile su tutto l’arco alpino. Continua a leggere

“Il tunnel del Brennero è la spina dorsale della logistica europea”

“Il tunnel del Brennero è una parte importantissima della spina dorsale del sistema logistico europeo”. Con queste parole, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli (nella foto), ha commentato l’avvio dei lavori per la realizzazione della galleria ferroviaria che sarà lunga 55 chilometri e costerà complessivamente oltre 8 miliardi di euro. Un tunnel fondamentale per i trasporti europei, ma anche per la tutela ambientale visto che, come ha ricordato Matteoli, sono oltre 1,6 milioni i mezzi pesanti che ogni anno passano per il Brennero. Camion che trasportano merci che in futuro potrebbero percorrere questa tratta sui treni. La galleria dovrebbe essere pronta entro il 2025. Continua a leggere

Tunnel del Brennero, lunedì il via ai lavori: sarà pronto nel 2025

Prenderanno ufficialmente il via lunedì, con una cerimonia che si svolgerà a Innsbruck, i lavori per il tunnel del Brennero che, una volta completato (nel 2025), sarà la galleria ferroviaria più lungo del mondo con i suoi 55 chilometri. Un’opera che permetterà di dimezzare (da sei a tre ore) il tempo di percorrenza dei treni merci e passeggeri tra Monaco di Baviera e Verona. Continua a leggere

Manutenzione al tunnel ferroviario del Brennero, disagi in arrivo

L’informazione è certa: sarà necessario effettuare una serie di interventi di manutenzione alle infrastrutture della linea ferroviaria del traforo del Brennero, lato austriaco. Una serie di interventi alla massicciata ferroviaria e a tutte le infrastrutture, ponti e gallerie comprese, per circa 30 chilometri di percorso. Della questione si sta interessando la Oebb, la società delle ferrovie austriache che sull’opera di manutenzione ha ovviamente interessato anche il presidente della Regione Trentino Alto Adige, Luis Durnwalder. Continua a leggere

Infrastrutture e project financing,
la Germania vuole copiare l’Italia

Il completamento del Tunnel del Brennero, la cooperazione tra i porti italiani e tedeschi, il programma aerospaziale Galileo, il Cielo unico europeo, la cooperazione ferroviaria, la revisione delle reti Ten-T, la sicurezza stradale. Sono questi i temi trattati dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, e dal suo omologo tedesco, Peter Ramsauer, nel corso di un vertice che si è svolto a Roma. Nel corso dell’incontro, il ministro tedesco ha chiesto informazioni sul project financing, cui il governo italiano fa ricorso per la realizzazione di nuove autostrade, dicendosi molto interessato ad applicare il sistema finanziario in Germania. Continua a leggere

Infrastrutture, il Cipe ha approvato investimenti per 11 miliardi di euro

Il Cipe ha dato il via libera a investimenti in infrastrutture per 11 miliardi di euro. Investimenti che, secondo il ministro Altero Matteoli, “contribuiranno in modo significativo alla ripresa economica del Paese” e favoriranno la “ripresa occupazionale. Desidero ringraziare”, ha proseguito Matteoli, “tutti coloro che hanno contribuito a questo ulteriore sforzo per dotare il Paese di un sistema infrastrutturale moderno, capace di migliorare la competitività del sistema Italia”. Continua a leggere

Matteoli: “Il governo non toglierà fondi al Tunnel del Brennero”

Il tunnel ferroviario del Brennero, il Ponte sullo Stretto e la Roma-Latina: di queste infrastrutture ha parlato Altero Matteoli, che ha voluto rassicurare gli italiani. “Il rischio che il governo voglia togliere fondi al Tunnel ferroviario del Brennero è destituito di fondamento”, ha detto il ministro. “Non comprendo come possa il presidente Luis Durnwalder (presidente della Regione Autonoma del Trentino Alto Adige, ndr) esprimere simili preoccupazioni sulla base di voci non rispondenti al vero. Il governo non ha fatto promesse al vento, ma assunto precisi impegni  indicati nel programma sul quale ha avuto la fiducia degli elettori. Il Ponte sullo Stretto e il Tunnel ferroviario del Brennero, entrambe opere del corridoio europeo Berlino-Palermo, sono inseriti in quel programma  e le loro realizzazioni saranno rispettate, senza alcuna necessità di spostare fondi da una parte all’altra d’Italia”. Continua a leggere