Chi fa spedire le merci da oggi è corresponsabile coi trasportatori

Una delle novità di forte rilevanza per il mondo dell’autotrasporto merci e della committenza introdotta dalle disposizioni immediatamente operative (a partire dal 12 agosto 2010) della legge 4 agosto 2010, n. 127 è quella che estende il principio della corresponsabilità dei soggetti della filiera del trasporto e prevede, per i contratti di trasporto stipulati in forma scritta, ai sensi dell’articolo 6 del decreto legislativo 286/2005, la verifica della regolarità contributiva del vettore al momento della stipula dello stesso contratto. Continua a leggere

Scheda di trasporto, sabato
un seminario a Busto Arsizio

Un seminario per fornire alle imprese tutte le informazioni necessarie all’utilizzo della scheda e del contratto scritto di trasporto. L’appuntamento è fissato per domani, sabato 26 giugno, con inizio alle 8.30, nelle sale di MalpensaFiere a Busto Arsizio, in provincia di Varese. L’obiettivo è quello di illustrare le caratteristiche della scheda di trasporto resa obbligatoria dal decreto interministeriale 30 giugno 2009, con le relative sanzioni e implicazioni per vettori e committenti. Continua a leggere

Sicurezza stradale e autotrasporto,
domani un incontro a Forlì

Si moltiplicano le iniziative in tema di sicurezza stradale in tutta Italia. Iniziative che vedono spesso in prima fila il mondo dell’autotrasporto. La Confartigianato di Forlì e Cesena organizza domani un incontro proprio sul tema della sicurezza e delle regole che disciplinano l’utilizzo della scheda di trasporto, a cui devono attenersi gli autotrasportatori, committenti e conducenti. L’appuntamento è alle 9 a Forlì, nella sede Confartigianato Forlì Cesena in viale Oriani 1. Continua a leggere

Ascoli Piceno e Fermo, controlli
a tappeto sui veicoli pesanti

La Polstrada delle Marche ha effettuato un’ulteriore operazione di controllo a tappeto contro l’abusivismo in materia di autotrasporto stradale. L’intervento, diretto dal dirigente superiore della Polizia di Stato Roberto Randazzo, si è svolto nelle province di Ascoli Piceno e Fermo lo scorso martedì 13 ottobre. Continua a leggere

A Genova un corso insegna
come controllare i camion

I controlli sulla strada sono importantissimi. Per garantire maggiore sicurezza e per contrastare chi non rispetta le regole. E per effettuare al meglio i controlli, i “controllori” devono essere particolarmente preparati. Proprio per questo la Fai di Genova ha deciso di ospitare un corso destinato alla formazione di base delle forze dell’ordine, Carabinieri, Guardia  di Finanza, Corpo Forestale, Capitaneria di Porto, Polizie Provinciali e Municipali aventi competenza in materia di controlli su strada, per diffondere le professionalità necessarie allo svolgimento del controllo sull’autotrasporto. Continua a leggere

Per Confindustria l’autotrasporto
è una categoria di serie B?

Da quando è entrata in vigore, la scheda di trasporto è stata oggetto di molte prese di posizioni e sia i favorevoli sia i contrari hanno potuto illustrare le proprie tesi. I responsabili di Fai – Conftrasporto hanno fornito le proprie riflessioni, dichiarando la disponibilità (a patto che non vengano stravolti gli obiettivi) anche a semplificare il possibile. Quanto l’argomento sia sentito lo dimostrano gli interventi di Confindustria e delle associazioni del trasporto, che ovviamente sostengono tesi contrapposte. Continua a leggere

Tir sui binari, ora bisogna chiarire
se le regole sono state rispettate

È di un morto e tre feriti il bilancio dell’incidente tra un Tir e una Ford Fiesta che si è verificato sabato a Battipaglia, in provincia di Salerno. Dopo l’impatto, i due veicoli sono precipitati da un cavalcavia sulla linea ferroviaria Napoli-Reggio Calabria finendo sui binari. Nell’incidente, un uomo di 56 anni, passeggero dell’utilitaria, ha perso la vita. Grave il conducente del Tir. La linea ferroviaria è rimasta interrotta per quattro ore, con gravi disagi per circa 5000 passeggeri, fermi alle stazioni di Napoli, Salerno, Battipaglia, Agropoli e Capaccio. «È certamente necessario attendere i risultati dei rilievi per formulare ipotesi sull’incidente di sabato», commenta Paolo Uggè, presidente di Fai Conftrasporto, «che ha causato un morto, feriti e l’interruzione dei collegamenti ferroviari». Continua a leggere

Scheda di trasporto, ecco
la circolare delle polemiche

Sono molti i dubbi e le perplessità nel mondo dell’autotrasporto sulla scheda di trasporto. Dubbi evidenziati nelle ultime ore anche su Stradafacendo dal presidente della Fai Conftrasporto, Paolo Uggè secondo il quale “Si deve ancora affermare che la scheda deve essere compilata da colui che commissiona il trasporto e mai dal trasportatore che non può essere delegato a redigerla e non appena concluse le vacanze, le associazioni di categoria saranno chiamate a dialogare tra loro, per favorire la ricerca di possibili modifiche che, pur semplificando la materia, garantiscano l’applicazione delle norme della sicurezza, anche di fronte alle non concordate modificazioni che il sottosegretario ai Trasporti, Bartolomeo Giachino, ha fatto introdurre unilateralmente e in modo “furbesco”. Continua a leggere

Cara Confindustria, viaggiamo
insieme verso la sicurezza?

“Egregio dottore, ci sono problemi tecnici che è necessario vengano esaminati e risolti dai professionisti, dagli addetti ai lavori che di quei problemi conoscono ogni piccola sfaccettatura, e che solo successivamente devono essere sottoposti all’attenzione  del mondo politico, insieme con una (o più) possibile soluzione ai problemi stessi. Industria e mondo del trasporto hanno ben chiari in mente i problemi legati alla sicurezza del trasporto delle merci sulle strade e sono certo che insieme potrebbero trovare, in tempi rapidissimi, una proposta condivisa da presentare al ministero dei Trasporti…”. Potrebbe iniziare più o meno con queste parole l’invito che Paolo Uggè, presidente nazionale di Fai Conftrasporto, sta meditando di inviare a Cesare Trevisani, vice presidente nazionale di Confindustria e responsabile dell’area Infrastrutture, logistica e mobilità,

Trasporto merci, la sicurezza
riguarda anche i committenti

Con la sottoscrizione del decreto attuativo e l’emanazione della circolare esplicativa è entrata in vigore da alcune settimane la scheda di trasporto che consente di determinare la trasparenza e la tracciabilità nelle operazioni di trasporto delle merci. Si tratta di un elemento residuale, obbligatorio solo se i documenti che già si devono compilare per ogni trasporto non consentono l’individuazione del proprietario della merce e del trasportatore. Scopo dell’iniziativa, in uso anche in altri Paesi, è quello di individuare i soggetti coinvolti fin dall’inizio nel percorso, importantissimo per la sicurezza, della responsabilità condivisa.

Continua a leggere