Targhe rumene, la polizia non riesce a controllarle: nessun accordo tra i due Paesi

Controllare le targhe straniere è difficilissimo. Secondo quanto ha pubblicato l’agenzia di informazione parlamentare Agenparl, le forze di polizia italiane occupate in delicate indagini sul traffico di rifiuti avrebbero difficoltà a reperire le visure di alcune autovetture con targa romena. Il problema, non di poco conto deriverebbe da un mancato accordo tra l’Italia e la Romania. Continua a leggere

Auto senza airbag, al suo posto c’è la droga: nei guai un cittadino marocchino

La squadra mobile di Ferrara, in collaborazione con i colleghi di Verona, ha rintracciato un’auto imbottita di stupefacenti. Il nascondiglio utilizzato dai corrieri della droga era particolarmente ingegnoso. Diciotto panetti di hashish da un etto l’uno, 86 grammi di cocaina confezionata in ovuli e in sacchetti e un bilancino di precisione erano stati tutti nascosti nel vano dell’airbag dell’auto.  Continua a leggere

Devono sgominare un traffico di droga, poliziotti si travestono da casellanti

I malviventi non difettano di fantasia, ma pure la polizia quando ci si mette non è certo da meno. E qual è la regione più fantasiosa d’Italia? La Campania naturalmente. Così gli uomini della squadra mobile di Caserta hanno sgominato una piccola ma fiorente organizzazione dedita allo spaccio di droga sull’autostrada A1 Milano-Napoli. In manette sono finiti due giovani incensurati di Ancona. I poliziotti si erano travestiti da casellanti per mettere a segno l’arresto.  Continua a leggere

Russo: “La polizia sta solo difendendo il diritto al lavoro degli autotrasportatori”

“Più di 2000 camion danneggiati, 10 persone arrestate, un tragico evento costato la vita a un camionista travolto da una collega durante un blocco, un autista ricoverato in prognosi riservata. Questi drammatici numeri testimoniano la violenza che sta caratterizzando la protesta degli autotrasportatori che ora cercano di passare per vittime delle forze dell’ordine, accusando di violenza la polizia. Un’accusa assurda quanto infondata: gli agenti di polizia non stanno compiendo alcun attacco, stanno semplicemente facendo il loro dovere intervenendo per riportare la legalità”. Con queste parole Pasquale Russo, segretario generale di Unatras, ha replicato alle dichiarazioni dei responsabili di Trasporto Unito che hanno denunciato ” l’attacco della polizia ai presidi dell’autotrasporto impegnato nel fermo nazionale di categoria”, accusando le forze dell’ordine di fare “cariche e violenze che  si stanno verificando su tutto il territorio nazionale”. Continua a leggere

Poliziotto fa sesso sull’auto di servizio, punito con 100 ore senza stipendio

In un recente sondaggio che abbiamo pubblicato sul nostro blog (clicca qui per leggere l’articolo) l’auto risultava ancor uno dei luoghi più eccitanti dove fare l’amore. Fate attenzione però a scegliere bene l’auto… Ne sa qualcosa un giovane poliziotto statunitense, un agente di origini messicane di nome Joseph Salinas, che è stato sorpreso da un collega mentre faceva sesso in orario di servizio e per di più su un’auto della polizia, con tanto di lampeggianti accesi. Il fatto è successo ad Alexandria, città della Lousiana non molto distante dal Golfo del Messico. Continua a leggere

22 morti nel primo weekend con il bollino nero, sei in meno rispetto al 2010

Ventuno incidenti stradali mortali, con 22 vittime, sei in meno rispetto allo scorso anno. È questo il bilancio del weekend che si è appena concluso, il primo con il cosiddetto bollino nero. Come comunica la Polizia di Stato, è solo una la persona che ha perso la vita in autostrada. Secondo i dati della Polizia, il 33 per cento degli incidenti si è verificato in maniera autonoma, con una perdita di controllo del veicolo. Oltre il 50 per cento degli incidenti mortali ha visto coinvolti veicoli a due ruote. Continua a leggere

L’idea dell’Onu: Un piano mondiale per ridurre i morti sulle strade

È stata presentata in Italia mercoledì mattina la campagna dell’Onu per ridurre gli incidenti stradali nel decennio 2011-2020. Come spiega l’Aci in un comunicato, l’intento delle Nazioni Unite è quello di sollecitare un piano mondiale di interventi a lungo termine per sensibilizzare i Governi nazionali ad adottare provvedimenti in grado di ridurre il numero dei morti sulle strade. Senza tali interventi, gli incidenti diventeranno la quinta causa di morte nel mondo entro il 2030 (oggi sono la nona), mietendo più vittime dell’Aids e di varie malattie tumorali: oltre 2,4 milioni morti. Ogni giorno muoiono 3.500 persone sulle strade del mondo, per un totale di oltre 1,3 milioni di morti e 50 milioni di feriti ogni anno. Continua a leggere

Tir lumaca a Roma, la Polizia denuncia tutti i manifestanti

Sono stati identificati dalla Polizia e saranno denunciati per manifestazione non preavvisata gli autotrasportatori che martedì mattina, a passo di lumaca, hanno portato sulle strade di Roma i loro camion. Lo comunica in una nota la Questura di Roma, ricordando che “dalle prime ore di questa mattina circa 40 veicoli pesanti hanno raggiunto senza preavviso il Ministero dei Trasporti per protestare contro il caro prezzi del gasolio e le mancate tutele delle Istituzioni per la categoria”. Continua a leggere

Tir in pista a Misano, dal 20 al 22 maggio il Weekend del camionista

Corse tra camion, stuntman e Truck tuning. Tutto questo è il Weekend del camionista che torna a Misano (Misano World Circuit) dal 20 al 22 maggio. L’evento non a torto viene considerato dagli organizzatori l’unico grande happening dedicato ai camion che mette insieme un’esposizione dei modelli delle case internazionali di produzione, il più grande raduno di mezzi decorati e l’impareggiabile emozione delle corse di camion in pista. Lo scorso anno parteciparono alla manifestazione, organizzata in collaborazione come media partner con “Tuttotrasporti”, oltre 30mila appassionati per ammirare anche spettacoli musicali, evoluzioni di stuntman e gare di abilità alla guida dei camion. Continua a leggere

L’accusa del Coisp: con pochi agenti cala la sicurezza sulle strade

Vent’anni fa la Polizia stradale aveva il doppio degli agenti e la metà delle strade e dei mezzi da controllare. In queste condizioni si può garantire solo a metà la sicurezza stradale, come denuncia Franco Maccari segretario generale Coisp, il sindacato di Polizia. Clicca qui per vedere il video dell’intervista.