Positiva all’alcoltest chiama l’avvocato, ma ha bevuto anche lui: ritirate le patenti a entrambi

Chiamare l’avvocato non è stata una mossa azzeccata. Soprattutto per l’avvocato, che è passato in pochi minuti dal divertimento di una festa con gli amici alla beffa di una patente ritirata. Tutto è partito da un controllo di routine dei carabinieri, che vicino ad Alghero hanno fermato verso le tre di notte un’auto. A bordo c’era una donna, trovata positiva all’alcoltest. L’automobilista, a quel punto, ha deciso di chiamare il legale. Continua a leggere

Si incastra con l’auto in una strettoia. Ai carabinieri mostra la tessera della Coop

Non era molto lucido, questo è certo. L’automobilista che la scorsa settimana si è incastrato con l’auto in una strettoia di Roccatederighi, in provincia di Grosseto, aveva sicuramente bevuto troppo. Nel pieno della notte ha svegliato un’intera via a colpi di clacson, ha bruciato la frizione e consumato gli pneumatici nel tentativo di far uscire l’auto dalla strettoia, ha rovinato la carrozzeria e ha concluso l’opera mostrando ai carabinieri la tessera della Coop al posto della patente. Continua a leggere

Ubriaco al volante, il marito della Volpe distrugge l’auto di lusso

Il milionario svizzero Roberto Parli, famoso più che altro per aver sposato la showgirl e conduttrice televisiva Adriana Volpe (nella foto) che presto gli darà un erede, è stato protagonista di un doppio incidente alla guida della sua Mercedes McLaren SLR, un gioiellino da 500mila euro. I gendarmi svizzeri che sono accorsi dopo il doppio botto hanno pure riscontrato un elevato tasso di alcol nel sangue di Parli che, da parte sua, secondo quanto scrive il tabloid rossocrociato “Blick”, avrebbe esclamato davanti ai soccorritori: “Sono milionario. Pago tutto. Non mi interessa”. Continua a leggere

Cronotachigrafo senza disco, camionista multato per 3000 euro

Fare i furbi non paga sempre, anche sulla strada. Lo dimostra quanto avvenuto a Rimini dove un camionista si è visto ritirare la patente ed elevare una multa per oltre 3.000 euro. L’autista era stato coinvolto in un incidente e durante i rilievi, i vigili hanno controllato l’autocarro,  scoprendo che il veicolo, dotato di cronotachigrafo analogico, al momento dell’incidente non aveva inserito il disco. Continua a leggere

In scooter leggermente brilla, potrà prendere la patente a 19 anni

C’è chi corre troppo e si mette al volante ubriaco anche in vacanza. È questa la riflessione che emerge dai dati della Polizia stradale della provincia di Savona, che quest’estate ha esegue un capillare monitoraggio della statale Aurelia, la trafficatissima strada rivierasca della Liguria. Tra il primo giugno e il 9 settembre sono stati 171 gli automobilisti multati per guida in stato di ebbrezza. Ben 129 di questi sono stati denunciati alla Procura e si sono visti ritirare la patente di guida. Sono compresi anche i neopatentati. Tra i casi più curiosi anche quello di una sedicenne, pizzicata alla guida del suo motorino dopo aver bevuto un bicchierino di troppo. Non potrà prendere la patente prima dei 19 anni. Continua a leggere

Codice della strada, tolto l’obbligo del casco per i bimbi in bicicletta

Il lungo iter per il nuovo Codice della strada regala novità giorno dopo giorno. Le ultime provengono dalla commissione Trasporti della Camera che ha approvato una serie di modifiche alla riforma del Codice della strada sul testo già vagliato dal Senato. In particolare, come riporta l’agenzia Ansa, è stato rimosso l’obbligo dell’uso del caschetto in bici per i minori di 14 anni e del seggiolino per il loro trasporto in moto (misura applicata soltanto in Belgio). Introdotto anche l’obbligo di una prova pratica di guida per condurre le minicar. Inoltre, ci saranno sanzioni più dure per coloro che, proprietari e officine, truccano i mezzi e i ciclomotori. Per gli autovelox, inoltre, è stato stabilito che non possano essere istallati a meno di un chilometro dal segnale del limite di velocità in modo “da impedire brusche frenate”. Continua a leggere

Patente sospesa per alcol? Si può guidare per andare al lavoro

Chi subirà la sospensione della patente per guida in stato d’ebbrezza potrà comunque guidare. La decisione è stata presa dalla Commissione Lavori pubblici del Senato che ha accolto un emendamento del leghista Gianpaolo Vallardi, pensato per garantire la possibilità di andare o tornare dal lavoro. Tre ore al giorno che dovranno essere richieste al prefetto entro 10 giorni dalla sanzione. Ma non sarà uno sconto di pena. Le ore di “deroga” porteranno infatti a un allungamento della sanzione. Nel suo emendamento, Vallardi tira in ballo il ritiro delle patenti per alcol, questione “molto sentita al Nord”, come spiega l’esponente trevigiano della Lega, “anche per motivi ambientali. In alcune zone nei mesi invernali il grappino o il bicchiere di vino è una prassi comune”. Continua a leggere

Camion sotto la lente, verifiche capillari anche nel Fiorentino

I controlli sui mezzi pesanti non riguardano solamente le Marche. La Polizia stradale sta infatti stringendo le fila sui camion che trasportano merci e in particolare sui trasporti pericolosi, come gas, benzine e altri materiali infiammabili. I posti di blocco sono stati effettuati sull’autostrada A1 nei pressi di Firenze. Sotto la lente sono passati 24 mezzi pesanti. Elevatissimo il numero delle infrazioni, 17, che hanno riguardato in particolare la normativa sull’autotrasporto e sul crono-tachigrafo. Continua a leggere

Ubriachi al volante, quando
la strage colpisce le patenti

Si può definire una strage di patenti quella che si consuma ogni weekend sulle strade italiane. Una strage di patenti messa in atto da polizia stradale, carabinieri, guardia di finanza e altre forze dell’ordine per prevenirne stragi vere e proprie ad opera spesso di chi si mette alla guida sotto l’effetto dell’alcol e degli stupefacenti. Ecco gli ultimi dati resi noti da alcune compagnie dei carabinieri del centro Italia. A Gaeta e Sperlonga, due giovani alla guida delle proprie auto sono risultati positivi all’etilometro. Per loro è scattato il ritiro della patente, le auto sono state affidati ad amici in grado di guidare. Continua a leggere