Boston, arriva l’App che aiuta
a riparare le buche nelle strade

Chi ha tra le mani un iPhone o uno smartphone di ultima generazione sa bene che il mondo delle applicazioni è estremamente vasto. Ma che una App potesse addirittura contribuire a riparare le buche nelle strade in pochi lo sanno. Secondo un articolo del Boston Globe, l’amministrazione della capitale del Massachussets sta infatti sviluppando una App che rileva automaticamente le buche quando l’utente ci passa sopra con l’auto e invia subito un rapporto alle istituzioni competenti. L’applicazione si chiamerà Street Bump e funzionerà su tutti gli smartphone. Continua a leggere

Chieti, sovrappasso impossibile per i camion: la salita è troppo ripida

Hanno costruito un sovrappasso ferroviario per far transitare i mezzi pesanti e alleggerire così il traffico delle strade di Sanbuceto, frazione di San Giovanni Teatino, in provincia di Chieti. Peccato che i Tir non riescano a utilizzare la nuova infrastruttura. Il motivo è semplice: la salita è troppo ripida. Come riporta il quotidiano “il Centro” di martedì scorso, il ponte è finito nel mirino della Fai e di diversi camionisti. Il titolare di un’azienda di autotrasporto di Pescara ha infatti inviato una mail al comando della polizia municipale, al sindaco Verino Caldarelli e all’assessore alla viabilità Enzo Ferrante per segnalare le difficoltà che incontrano i veicoli di grandi dimensioni sulle rampe del sovrappasso. Continua a leggere

Strade insicure, Fai Sondrio chiede prevenzione e manutenzione

Abbondanti nevicate, ghiaccio e gelo hanno causato la scorsa settimana numerosi incidenti, anche gravi, sulle strade statali e provinciali di Valtellina e Valchiavenna. Una vera e propria emergenza, portata alla luce dal presidente della Fai di Sondrio, Matteo Lorenzo De Campo (nella foto), che punta il dito contro la mancanza di sicurezza sulla rete viaria della provincia lombarda. Continua a leggere

Pneumatici invernali ricostruiti
efficaci anche per i camion

Freddo, neve e ghiaccio possono creare notevoli problemi per la sicurezza della circolazione stradale. In questa situazione, sottolinea l’Airp (Associazione italiana ricostruttori pneumatici), assume una grande importanza assicurare condizioni di perfetta efficienza a tutti gli autoveicoli, a partire dagli pneumatici. In particolare nel caso dei mezzi pesanti, che spesso si trovano ad attraversare diverse zone geografiche con condizioni meteorologiche molto differenti, avere l’equipaggiamento adatto per affrontare freddo, ghiaccio e neve è una soluzione necessaria per viaggiare in sicurezza e a volte per evitare il fermo del mezzo che può anche determinare limiti alla circolazione stradale. Continua a leggere

Ai viaggiatori bloccati dalla neve risarcimenti fino a 300 euro

Autostrade per l’Italia, insieme alle associazioni dei consumatori, ha stabilito l’importo del risarcimento agli automobilisti intrappolati anche per 24 ore al gelo sulla rete fiorentina durante la bufera di neve del 17 dicembre. Ogni automobilista o camionista riceverà fino a 300 euro. Il danno sarà pagato sulla base di un’autocertificazione e sarà riconosciuto a quanti sono rimasti bloccati nel tratto Valdarno-Firenze Sud, e varierà in base al tempo trascorso in autostrada. Continua a leggere

Class action contro Autostrade Spa
dai “prigionieri” della A24

Un centinaio di automobilisti, rimasti per oltre cinque ore bloccati sull’autostrada A24 (Roma-L’Aquila-Teramo) venerdì scorso, hanno deciso di aderire a una class action contro Autostrade Spa in relazione “alla grave omissione della Società, obbligata a prestare la dovuta assistenza su tutti i tratti autostradali d’Italia”. In soli due giorni, spiega un’agenzia Asca di oggi, sono già state raccolte un centinaio di adesioni per la class action patrocinata dagli avvocati Anna Orecchioni e Giacinto Canzona, che chiederanno alla Società il rimborso di 500 euro per ogni automobilista coinvolto nei disagi causati dal maltempo che presenti (come titolo per aderire all’azione collettiva) il biglietto di ingresso in autostrada per la giornata del 17 dicembre. Continua a leggere

La rabbia di Fai Abruzzo: “Ogni volta che nevica è una Caporetto”

La neve sta provocando numerosi disagi alla circolazione. Tanto il malcontento, da parte degli automobilisti ma anche degli autotrasportatori, condizionati nella propria attività dal maltempo. Infuriata la Fai dell’Abruzzo, che in un comunicato stampa punta il dito contro le Autostrade: “Siamo alle solite, qualche centimetro di neve e le Autostrade S.p.A. gettano la spugna, l’A14 come in altri casi insegna, lasciando in mezzo alla strada uomini mezzi e merci per ore ed ore sotto la neve e al freddo, ogni volta una Caporetto”. Continua a leggere

Germania, c’è l’obbligo di gomme da neve per camion e pullman

La Bgl, l’associazione delle imprese di autotrasporto professionale tedesca, informa che è in vigore da sabato 4 dicembre l’obbligo di equipaggiare i veicoli industriali e i pullman Gran Turismo (categorie M2, M3 ed N2 ed N3) con pneumatici invernali (codice M + S) nel caso di condizioni atmosferiche con caduta di neve, formazione di ghiaccio, e condizioni di fondo stradale sdrucciolevole. La sanzione minima per il mancato rispetto della disposizione è di 40 euro, ma sale a 80 nel caso in cui il mancato rispetto possa mettere in pericolo gli utilizzatori della strada.

A Milano catene o gomme da neve
da metà novembre a fine marzo

Dal 15 novembre al 31 marzo sarà possibile circolare sulle strade di Milano e provincia solamente se equipaggiati con pneumatici invernali o catene da neve a bordo, indipendentemente dal fatto che ci sia o meno neve sulle strade. Lo ha deciso la Provincia di Milano, che ha adottato una misura prevista dal nuovo Codice della strada, pensata per migliorare significativamente la sicurezza sulle strade nella stagione più a rischio per la mobilità a causa delle avverse condizioni meteo: freddo, ghiaccio, brina, pioggia e neve. Continua a leggere

Continental HD-Hybrid, un solo pneumatico per mille esigenze

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=j4CMjudZZ30[/youtube]

Può uno pneumatico per Tir assicurare contemporaneamente durata chilometrica elevata, consumi di carburante ridotti, basse emissioni, bassa rumorosità, trazione elevata anche in caso di neve o ghiaccio? Bernd Korte, vice president per lo sviluppo e l’industrializzazione di prodotto a livello mondiale di Continental, non ha dubbi: la tecnologia Continental ha consentito di realizzare uno pneumatico che offre tutto questo e anche di più. Il suo nome? HD-Hybrid.