Trasportounito organizza lo sciopero, ma i camion del suo presidente non si fermano

Nella foto postata su Facebook dal Corriere dei Trasporti si vede un camion uscire, carico, da un’azienda. Niente di strano, se non si trattasse di un mezzo della ditta Autotrasporti Franco Pensiero, l’azienda del presidente di Trasportounito, la sigla che ha proclamato lo sciopero dei Tir di questa settimana. Una foto (clicca qui per vedere) che in breve tempo ha fatto il giro del web, tra condivisioni e commenti. Continua a leggere

Autotrasporto, da Fai e Anita arriva un secco no allo sciopero

La Federazione Autotrasportatori Italiani non aderirà allo sciopero di cinque giorni indetto da Trasportounito a partire dal 16 maggio. La Fai intende infatti perseguire la strada del dialogo con il Governo. “C’è la comprensione e la consapevolezza da parte della Fai”, spiega il segretario nazionale, Pasquale Russo, che il settore sta vivendo un momento di difficoltà oggettiva e rispetta le imprese che hanno deciso di adottare questo tipo di protesta. Tutte le altre associazioni di trasporto, compresa la Federazione degli Autotrasportatori Italiani, non attueranno alcun fermo”. Continua a leggere

Tir lumaca a Roma, la Polizia denuncia tutti i manifestanti

Sono stati identificati dalla Polizia e saranno denunciati per manifestazione non preavvisata gli autotrasportatori che martedì mattina, a passo di lumaca, hanno portato sulle strade di Roma i loro camion. Lo comunica in una nota la Questura di Roma, ricordando che “dalle prime ore di questa mattina circa 40 veicoli pesanti hanno raggiunto senza preavviso il Ministero dei Trasporti per protestare contro il caro prezzi del gasolio e le mancate tutele delle Istituzioni per la categoria”. Continua a leggere

Trasportounito boccia le proposte presentate dal governo

Il comitato esecutivo nazionale di Trasportounito ha bocciato le proposte presentate dal governo nel corso dell’ultimo incontro. Lo ha comunicato l’associazione in una nota. Il presidente nazionale di Trasportounito, Franco Pensiero, ha specificato che ”le norme proposte dal governo in materia di tempi di pagamento, tempi di carico/scarico e copertura del costi minimi di produzione dei servizi, sono del tutto distanti dalle reali esigenze delle imprese di autotrasporto”. Continua a leggere

La protesta degli autotrasportatori blocca il grande raccordo anulare

Pagamento tassativo dei servizi di trasporto a 30 giorni; copertura certa e semplificata dei costi di sicurezza dei servizi di autotrasporto;  messa al bando della intermediazione pura; controlli e limitazioni al cabotaggio stradale, richiedendo a Bruxelles l’applicazione della norma di salvaguardia già richiesta dalla Francia. Sono queste le richieste che i responsabili di TrasportoUnito Fiap hanno rivendicato oggi nel corso di una manifestazione di protesta organizzata dal sindacato autonomo degli autotrasportatori sul grande raccordo anulare di Roma. Continua a leggere