Grandi navi veloci non potrà alimentare a Gnl due traghetti per colpa dei ritardi della politica

Il porto di Genova è in ritardo nella realizzazione dell’infrastruttura di approvvigionamento di gas naturale liquefatto e Grandi Navi Veloci è stata così costretta a rinviare l’impiego di carburante “pulito” sulle prime due delle quattro navi ordinate in Cina r che dovrebbero entrare in servizio a fine 2020. A confermarlo, intervenendo al convegno del Propellers Club di Genova, è stato Antonio Campagnuolo, direttore delle operazioni marittime della compagnia. “Il porto di Genova non si sta muovendo in tempo e rischia di essere tagliato fuori, per i nostri nuovi traghetti di costruzione cinese l’idea era quella di optare per l’alimentazione a gas, ma almeno per le prime unità questo non sarà possibile, proprio perché nelle aree in cui operiamo mancano ancora le strutture per effettuare il bunkeraggio di Gnl”, ha dichiarato Antonio Campagnuolo. Continua a leggere

Nasce lo sky team del mare: varato un network tra Onorato, Gnv, Moby e Tirrenia

Per incrementare il traffico merci e commerciale nasce lo “sky team” del mare. L’intesa è tra le compagnie Onorato, Grandi navi veloci, Moby e Tirrenia che, come ha spiegato Vincenzo Onorato, hanno deciso di varare un “network per garantire la sicurezza del trasporto e dei trasportatori”, non escludendo per il futuro “di valutare l’emissione di un biglietto unico”. Continua a leggere

Traghetti per la Sardegna, non c’è il cartello sui prezzi: assolte le compagnie

Il cartello sui prezzi dei traghetti per la Sardegna non c’è. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato confermando la decisione del Tar del Lazio, che nel maggio 2014 aveva accolto il ricorso presentato da Grandi Navi Veloci contro la decisione con cui l’Autorità Garante per la Concorrenza e il Mercato (Agcm) aveva sanzionato Gnv e altri operatori del trasporto marittimo per una presunta intesa sui prezzi dei biglietti praticati alla clientela. Continua a leggere

Autostrade del mare, Fai Service vi indica la rotta migliore per risparmiare

Grimaldi Group, Grandi Navi Veloci, Minoan Lines, Snav, TTTLines, Moby Lines, P&O, Caronte, Asalines: un mare di compagnie che permettono agli autotrasportatori di navigare su quelle che sono state ribattezzate autostrade del mare. Con Fai Service, che ha stipulato accordi di collaborazione proprio con queste compagnie, caricare il camion sul traghetto è ancora più conveniente. Sono infatti molti i vantaggi, così come sono molti gli autotrasportatori che hanno scelto di viaggiare via mare con Fai Service: 19.500 nel 2010, 21.300 nel 2011 e 20.600 nel 2012. Continua a leggere

Inverno senza traghetti: Grandi Navi Veloci sospende la Genova-Porto Torres

Non navigheranno dal 7 novembre ai primi di aprile del 2012 i traghetti della compagnia Grandi Navi Veloci sulla linea Genova-Porto Torres. “Ci rendiamo conto delle esigenze dei cittadini della Sardegna, in particolare dell’area settentrionale della regione; tuttavia, siamo stati costretti a operare questa difficile scelta alla luce di condizioni economiche che non offrivano alcun margine di manovra”, ha dichiarato Ariodante Valeri, direttore generale di Grandi Navi Veloci. “Già in un contesto di ordinarietà i costi di esercizio della stagione invernale superano abbondantemente i ricavi. A maggior ragione, in questo momento congiunturale così difficile, un’azienda privata come la nostra non può in alcun modo operare in un regime di perdita di tale portata”.  Continua a leggere

Caro traghetti, la Sardegna ha perso 100mila passeggeri in 4 mesi

Oltre centomila passeggeri in meno in soli quattro mesi nei porti del Nord della Sardegna. È questo il primo, pesantissimo, bilancio del caro traghetti, che ha assestato un duro colpo all’intero sistema dei trasporti marittimi da e per il settentrione isolano. Un rincaro delle tariffe, in alcuni casi elevatissimo, che assommato alla lunghissima crisi economica, ai ponti festivi ridotti rispetto allo scorso anno, al taglio sulle rotte strategiche da e per l’isola ha avuto un effetto negativo sugli scali di Olbia, Golfo Aranci, Porto Torres. Continua a leggere

Caro traghetti, la replica di Moby: “Tariffe sotto la media europea”

“Questo fantomatico cartello è un’invenzione mediatica”. Con queste parole, pronunciate dall’amministratore delegato Luigi Parente, Moby parte al contrattacco. La compagnia, finita assieme a Snav, Grandi Navi Veloci e Forship (Sardinia Ferries) nel mirino dell’Antitrust per i prezzi dei traghetti per la Sardegna (clicca qui per leggere l’articolo), non ci sta e snocciola numeri e confronti con i quali cerca di dimostrare che i prezzi dei traghetti Moby sarebbero meno cari rispetto alla media europea. In un’audizione alla Commissione Trasporti della Camera, Parente ha spiegato che, prendendo in considerazione il costo miglio per passeggero e raffrontando il pacchetto “due persone più auto andata e ritorno, rispetto alla media europea la Livorno-Olbia ha tariffe più basse del 37 per cento e la Civitavecchia-Olbia del 6 per cento”. Continua a leggere

Tir in pista a Misano, dal 20 al 22 maggio il Weekend del camionista

Corse tra camion, stuntman e Truck tuning. Tutto questo è il Weekend del camionista che torna a Misano (Misano World Circuit) dal 20 al 22 maggio. L’evento non a torto viene considerato dagli organizzatori l’unico grande happening dedicato ai camion che mette insieme un’esposizione dei modelli delle case internazionali di produzione, il più grande raduno di mezzi decorati e l’impareggiabile emozione delle corse di camion in pista. Lo scorso anno parteciparono alla manifestazione, organizzata in collaborazione come media partner con “Tuttotrasporti”, oltre 30mila appassionati per ammirare anche spettacoli musicali, evoluzioni di stuntman e gare di abilità alla guida dei camion. Continua a leggere

Sardegna sempre più isolata,
la Tirrenia ferma il Genova-Olbia

Non è proprio un bel momento per il sistema di trasporti del nord Sardegna. Dopo la rinuncia di Snav al collegamento Civitavecchia-Olbia (clicca qui per leggere l’articolo), anche Tirrenia assesta un duro colpo a chi usa i traghetti per spostarsi tra la Sardegna e il continente. La compagnia ha infatti deciso di interrompere, da venerdì 1 ottobre, il servizio su un’altra rotta indispensabile per l’economia sarda, la Genova-Olbia-Arbatax. Continua a leggere

Otto offerte d’acquisto per Tirrenia
Il ministro: C’è fiducia nel progetto

È soddisfatto il governo per il “movimento” di privati attorno all’affare Tirrenia. Intanto, si sta stringendo il nucleo di soggetti interessati all’acquisto della società di navigazione e della controllata Siremar. La manifestazione d’interesse è stata presentata da quattro fondi di investimento – F2i Sgr, The Carlyle Group, Cinven Limited e Mediterranea Holding di Navigazione – e da quattro armatori: Moby, Grandi Navi Veloci, Trans Ferry e Gestioni Armatoriali spa. A seguito della lettura dei documenti contabili e legali, i potenziali acquirenti hanno presentato all’azionista Fintecna anche la documentazione degli istituti bancari che si impegnano nel finanziamento. Continua a leggere