Autotrasportatori: impossibile essere felici quando si dà molto senza ricevere nulla

“Per vivere felici  occorre viaggiare con due borse: una per dare, l’altra per ricevere”. Lo affermava Johann Wolfgang Goethe, scrittore, poeta e drammaturgo tedesco autore del “Faust”. Un’affermazione che spiegherebbe “l’infelicità” di moltissimi autotrasportatori, categoria che sembra condannata a dover sempre e solo dare, senza mai ricevere (dal Governo) nulla. Una situazione che si propone di analizzare la nuova “puntata” di #FORUMAutoMotive, il serbatoio di idee e centrale di dibattiti sui temi della mobilità a motore ideato dal giornalista Pierluigi Bonora, in programma lunedì 26 ottobre (in diretta Facebook) il cui titolo  non lascia spazio a interpretazioni: “Autotrasporto al palo: un settore che dà ma non riceve”. Continua a leggere

Provvedimenti diversi, permessi per circolare mai “partiti”: così la politica fa viaggiare il caos

Preoccupazione per la differenza dei provvedimenti adottati per regioni diverse oltre che per l’inerzia della pubblica amministrazione, come testimonia, per esempio, la mancata digitalizzazione delle procedure per il rilascio dei permessi per circolare permessi che doveva essere fatta in vista dei possibili nuovi lockdown. E poi la preoccupazione e l’allarme per i crescenti fenomeni di illegalità, a cominciare dal contrabbando gasolio, Continua a leggere

Vaccini anti Covid: chi e come sta organizzando le consegne (su mezzi a temperatura controllata)?

La corsa alla produzione di vaccini anti Covid-19 è partita ormai da mesi e potrebbe essere in vista del traguardo, con decine di milioni di dosi destinate a essere distribuite su tutto il territorio nazionale mettendo (almeno questa è la speranza di tutti) la parola fine a uno dei capitoli più drammatici della storia sanitaria ed economica del nostro Paese e dell’intero pianeta. Ma se nei laboratori di ricerca tutto sembra procedere nel migliore dei modi la stessa cosa avviene per la “corsa” a organizzare nel migliore dei modi la distribuzione e la consegna dei vaccini?  La domanda sorge spontanea leggendo la notizia, pubblicata su Trasporti-Italia.com  di uno studio realizzato Continua a leggere

Delby srl, trasportare il nostro aiuto all’ospedale anti Covid è stato un lavoro indimenticabile

Fra le centinaia, spesso le migliaia di lavori che un’impresa di autotrasporto ha realizzato nel corso della sua attività ce n’è sempre qualcuno che ha un “posto d’onore” nell’album dei ricordi. Per la complessità della commessa, per la bravura dimostrata nel risolvere ogni problema, per gli attestati di stima ricevuti dal cliente…  Giuseppe Del Bello che con i figli Diego e Federica è al volante dell’azienda di famiglia, la Delby srl con sede legale a Chiuduno e operativa a Calcinate, in provincia di Bergamo, nella  propria lista dei “lavori più belli” inserisce, ai primissimi posti, un’attività particolare, che l’ha coinvolto ed emozionato come nessun altra. Continua a leggere

Confcommercio, cambio al volante nella cabina di guida: per Conftrasporto subentra Palenzona

Il presidente di Conftrasporto Fabrizio Palenzona è entrato nella presidenza di Confcommercio con l’incarico di vice presidente confederale. La notizia, anticipata, nel corso dell’assemblea Fai di venerdì 16 ottobre, è stata “ufficializzata” con un comunicato stampa di Conftrasporto nel quale si sottolinea come “il mondo del trasporto e della logistica mantenga, così un punto di riferimento nell’organismo apicale confederale”, accogliendo l’incarico “con grande soddisfazione certi che i problemi del nostro mondo troveranno un più che valido e competente rappresentante. Continua a leggere

Trasportare carburanti significa far viaggiare l’Italia. Ma anche garantire sicurezza sulle strade

Il trasporto stradale dei carburanti, la necessità di garantire la distribuzione per far marciare la flotta italiana garantendo la sicurezza dei veicoli e la professionalità degli autisti. Sono questi i temi al centro della puntata di giovedì 22 ottobre (alle 16.15) della trasmissione “Sulla Strada” appuntamento che Rai Isoradio dedica a notizie e approfondimenti per chi è alla guida di un camion condotta da Paolo Barilari. Continua a leggere

L’epidemia riesploderà “trasportata” da bus e treni? “Agite subito dove non è possibile gestirli”

“Nelle aree in cui non fosse possibile gestire in modo adeguato i trasporti si attui subito la didattica a distanza per scuole superiori e università”. A chiederlo,per fronteggiare una nuova emergenza pandemia definita, senza mezzi termini “esplosiva” a Milano e Napoli, è Massimo Galli, infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano, secondo cui occorre ”intervenire presto, per evitare il punto
di non ritorno”. Continua a leggere

Camion che consumano meno, Scania vince la sfida per il quarto anno consecutivo

L’arte di vincere s’impara dalle sconfitte, amava affermare Simon Bolivar, generale e rivoluzionario venezuelano protagonista del “viaggio verso l’indipendenza” della Bolivia. In Scania l’arte si vincere l’hanno invece evidentemente appresa a suon di successi, vista la conquista, per la quarta volta consecutiva, del “Green Truck Award”, il prestigioso test comparativo tedesco voluto per premiare il minor consumo di carburante. Un poker di vittorie calato al termine del test 2020 (per il quale è stata stabilita per i veicoli in gara una massa complessiva di 40 tonnellate e una potenza di oltre 500 cavalli, su un percorso di prova di 360 chilometri a nord di Monaco di Baviera) dove Scania ha giocato l’ennesimo “asso”: Continua a leggere

Autostrade per l’Italia, pronta un’offerta per acquistare l’88 per cento da Atlantia

Il Consiglio d’amministrazione di Cassa Depositi e Prestiti ha dato il via libera alla presentazione di un’offerta per l’acquisizione dell’ 88,06 per cento di Autostrade per l’Italia detenuto da Atlantia attraverso Cdp Equity, insieme ai fondi Blackstone Infrastructure Partners e Macquarie Infrastructure and Real Assetsm con la possibilità di consentire l’ingresso di altri investitori istituzionali, in particolare italiani. Continua a leggere

Contagiati in viaggio dalla Francia verso l’Italia? “Servono subito controlli alla frontiera”

L’escalation del numero di contagi del Covid-19 in Francia preoccupa sempre più al punto da richiedere che vengano disposti al più presto adeguati controlli sanitari alla frontiera per controllare gli ingressi. Ad affermarlo è Alberto Colomb esponente piemontese di Forza Italia e coordinatore del partito per l’Alta Valle di Susa che ritiene “impensabile chiudere i confini con la Francia perché una misura del genere creerebbe solamente seri danni all’economia e all’interscambio commerciale italo-francese”, ma invece indispensabile che “il Governo non continui a perdere altro tempo e ordini i controlli stradali da parte delle autorità di polizia ai confini con la Francia, anche ricorrendo alla sospensione temporanea degli accordi di Schengen”. Continua a leggere

Trasporti: l’Italia non utilizza i miliardi dei fondi europei solo per far contento Belle Grillo?

Il Governo italiano ha deciso di non utilizzare i 36-37 miliardi del Mes , il Meccanismo europeo di stabilità, conosciuto anche come Fondo salva-Stati, istituito per garantire la stabilità finanziaria della zona euro, e destinati a   mettere a regime il sistema dei trasporti e gli ospedali solo perché il presidente del Consiglio Giuseppe Conte “deve fare contento Beppe Grillo”? Continua a leggere

Decreto flussi, così sarà regolato il “flusso” in Italia di nuovi camionisti extracomunitari

Il Decreto Flussi  consente l’immigrazione in Italia di cittadini extra-comunitari per lavorare nell’autotrasporto come conducenti di veicoli industriali. Ma come regolerà questo “flusso” di nuovi conducenti? A chiarirlo è una circolare diffusa dal ministero dell’Interno proprio per chiarire l’applicazione del Decreto del 7 luglio 2020, già pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, nell’ambito del trasporto stradale. Chiarimenti che riguardano innanzitutto come  il permesso per il lavoro subordinato venga  concesso solo “ai soggetti che hanno già una patente equivalente alla nostra CE e convertibile in Italia sulla base degli accordi già in vigore.con i loro Paesi d’origine: Algeria, Marocco, Moldova, Repubblica di Macedonia del Nord, Sri Lanka, Tunisia, Ucraina. Continua a leggere

Aziende italiane “uccise” dalla concorrenza sleale: dalla politica tante parole, nessun fatto

“Confcommercio: Fermiamo la concorrenza sleale. Anche quando viaggia sui Tir”; “L’autotrasporto in Europa è un Far West. Italia penalizzata dalla concorrenza sleale”: Sono i titoli di due articoli pubblicati su stradafacedo.tgcom24 alla fine del 2014: sei anni fa. Denunce seguite negli anni successivi da altre segnalazioni analoghe, da altri articoli per tornare a denunciare (visto che non accadeva nulla….) una situazione letteralmente scandalosa, duna specie di farsa, con vittime decine di migliaia di imprese italiane costretto a subire a concorrenza sleale dei Paesi dell’Est.Spesso costrette a chiudere l’attività, senza che nessuno le difendesse: Alcuni esempi: Continua a leggere

Cartelli stradali o rebus da Settimana enigmistica? Guardate questo e giudicate voi…

Realizzare una rotonda lungo una strada può essere un modo per costringere i mezzi a rallentare e garantire maggior sicurezza. Oppure può rappresentare una “soluzione” per costringere centinaia di mezzi pesanti ad allungare il loro percorso aumentando di conseguenza  l’inquinamento. Accade a Treviglio, nella Bassa bergamasca, dove un camionista che arriva alla rotonda di via Aldo Moro, diretto verso il centro della cittadina o magari intenzionato a svoltare sulla strada che conduce a Casirate d’Adda o, ancora, su quella per Calvenzano, è costretto a tornare da dove è venuto. Continua a leggere

Auto usata? Se era stata noleggiata prima d’acquistarla controllate la sua carta d’identità

Una vera e propria carta d’identità dell’auto, che consente al momento della vendita di certificarne lo stato di salute. A offrirla è la nuova soluzione telematica progettata da LoJack, società del Gruppo CalAmp attiva nel settore delle soluzioni telematiche per l’automotive e nel recupero dei veicoli rubati, per soddisfare le esigenze dei fleet manager, semplificando la gestione e l’utilizzo del parco auto aziendale attraverso l’analisi in tempo reale di tutti i principali indicatori del veicolo. Continua a leggere