Meno “camalli” e più ingegneri: Federlogistica spiega come cambierà il lavoro nei porti

Un viaggio attraverso le nuove frontiere del lavoro portuale, dove l’automazione sta modificando (e cambierà sempre più in futuro) le attività negli scali, con una diminuzione della forza lavoro manuale e un incremento della tecnologica, con il lavoro in banchina che sarà sempre meno fisico e vedrà protagonista qualche ingegnere in più e qualche “camallo” in meno. Un viaggio che salperà dal lago di Como, a Cernobbio, teatro lunedì 21 e martedì 22 ottobre dell’edizione 2019 del Forum di Confcommercio e Conftrasporto, sui trasporti e la logistica, (cliccate qui per ulteriori informazioni e il programma) che vedrà al timone, pronto a indicare alla platea cosa si sta muovendo all’orizzonte, Luigi Merlo, presidente di Federlogistica, che ospite dell’emittente televisiva Telenord nella trasmissione “Transport” (cliccate qui per vedere il video) Continua a leggere

Camion e autobus sotto la lente di controllo per sette giorni con l'”operazione Truck & Bus”

Riparte la campagna di controlli straordinari della durata di una settimana che periodicamente  vede  migliaia di agenti della Polizia stradale di tutta Europa aderenti alla rete Tispol impegnati in  controlli “mirati” sui veicoli industriali e autobus, controllando in particolar modo  lo stato psicofisico dei conducenti, il rispetto dei limiti di velocità, il rispetto della normativa Adr sul trasporto delle merci pericolose, lo stato di manutenzione dei mezzi. Continua a leggere

Rimborsi delle accise sul gasolio: i tagli tolti dal Decreto clima entrano nella Legge di bilancio

Sono usciti dalla porta ma rientrano dalla finestra. I tagli ai sussidi ambientalmente dannosi (tra cui anche il quello che garantisce sul gasolio accise inferiori rispetto alla benzina e che, se applicato, toglierebbe al settore dell’autotrasporto rimborsi di parte delle tasse pagate per un valore di oltre 1,25 miliardi di euro, la somma restituita alle imprese nel 2018) tolti dal Decreto clima saranno infatti  reinseriti nella prossima legge di Bilancio e potrebbero divenire realtà già nel 2010 con una prima riduzione nella misura di almeno il 10 per cento fino al progressivo annullamento entro il 2040. A confermarlo è stato lo stesso ministro dell’Ambiente Sergio Costa spiegando che “ il programma prevede un taglio costante negli anni, da qui al 2040, per tutelare l’ambiente, salvaguardando al tempo stesso il nostro sistema produttivo”. Continua a leggere

Fenoglio, il manager premiato per la sua capacità di far viaggiare i mezzi nel futuro sostenibile

“Un autentico leader, in grado di confermare Scania Italia quale leader nel settore dei veicoli industriali e degli autobus; un pioniere nel promuovere la crescita sostenibile dei profitti e per l’attenzione rivolta all’ambiente come nel caso degli autocarri Scania, i primi a viaggiare su un’autostrada elettrica; un manager capace come pochi di valorizzazione le risorse umane attraverso progetti dedicati e a partnership strategiche”. È con queste motivazioni che i responsabili del premio “Le Fonti Sustainability & Communication Awards”, promosso dalla media company “Le Fonti”, hanno riconfermato per il secondo anno consecutivo, Franco Fenoglio, presidente e amministrato delegato di Italscania vincitore del titolo di Ceo dell’anno / Csr / Automotive”. Continua a leggere

Forum di Cernobbio: così viaggeranno i trasporti fra guerre dei dazi, sostenibilità, automazione…

La guerra dei dazi, i fabbisogni logistici e la digitalizzazione dei controlli, il trasporto e la sostenibilità, i porti e l’automazione: sono alcuni dei grandi temi al centro della quinta edizione del Forum Internazionale di Conftrasporto organizzato da Confcommercio, in collaborazione con Ambrosetti, che si svolgerà lunedì 21 e martedì 22 ottobre al Grand Hotel Villa d’Este di Cernobbio, in provincia di Como. Un forum che metterà sotto le lenti del microscopio lo scenario economico internazionale con i suoi cambiamenti, con le manovre da compiere per non restarne esclusi, analizzate da alcuni fra i più grandi esperti: Continua a leggere

Droga o alcol come compagni di viaggio: 257 camionisti trovati “positivi” in una settimana

Duecentocinquantasette autisti sorpresi in una settimana mentre erano al volante di un tir sotto l’effetto di alcool o droghe: un numero più che sufficiente per far suonare un campanello d’allarme, nonostante il dato possa apparire decisamente ridimensionato se paragonato al numero di controlli effettuati (su oltre 320mila mezzi pesanti) e all’area “monitorata”: ventisette Stati in Europa. Numeri giganteschi in confronto a quelli degli autisti al volante semi ubriachi o drogati: ma a giustificare l’allarme (al di là del fatto che basta un solo camionista sbronzo o sotto l’effetto di droghe a provocare un incidente anche di proporzioni gravissime….) c’è un altro dato: un’analoga campagna svolta nel 2017 aveva visto”solo” 147 casi simili. Continua a leggere

Il Governo snobba i problemi dell’autotrasporto, ma così getta benzina sul fuoco della protesta

A mali estremi estremi rimedi, dice un proverbio. Saranno davvero estremi i rimedi che il mondo dell’autotrasporto adotterà contro i “mali” fatti alla categoria da un Governo che, a oltre un mese dall’insediamento, non ha trovato il tempo neppure per rispondere ai numerosi Sos lanciati da un settore fondamentale per l’economia del Paese? I presupposti perché possa accadere qualcosa di “importante” (la proclamazione di un fermo nazionale dell’autotrasporto?) ci sono tutti. Basta leggere, per credere, alcuni passaggi del documento con cui l’Unatras (l’Unione nazionale delle associazioni dell’autotrasporto merci che raggruppa Assotir, Cna Fita, Confartigianato Trasporti, Fai, Fiap, SnaCasartigiani e  Unitai) ha annunciato la decisione di convocare gli organi esecutivi del coordinamento nazionale dell’autotrasporto Continua a leggere

Questo camion viaggerà 12 mesi per “consegnare” un nuovo modo di trasportare alimenti freschi

Nei prossimi dodici mesi girerà l’Italia per consentire ai responsabili di  alcune aziende selezionate nel settore della grande distribuzione e dell’agroalimentare di viaggiare per due settimane verso la “nuova frontiera” del trasporto pesante a temperatura controllata sostenibile, capace di tutelare l’ambiente come nessun altro mezzo pesante  fino a oggi utilizzato nel trasporto di prodotti alimentari ma anche farmaceutici. È il “Green Truck”,l’ultima soluzione per ridurre l’impatto ambientale presentata da Lamberet, Thermo King e Scania che si sono unite per dare vita a una soluzione in grado di  assicurare un minor inquinamento, minori emissioni di CO2, minori consumi e i massimi livelli di sostenibilità sia economica sia ambientale. Continua a leggere

Calabria, Sicilia, Basilicata e Campania: i tir più pericolosi (per ambiente e sicurezza) sono qui

Calabria, Sicilia, Basilicata e Campania: sono queste le regioni italiane dove circolano i camion più vecchi e, di conseguenza, meno sicuri. Ad affermarlo è uno studio realizzato dai responsabili dell’osservatorio sulla mobilità sostenibile di Airp, l’associazione italiana ricostruttori pneumatici, che analizzando i più recenti dati forniti dall’Aci hanno scoperto come in Calabria circoli addirittura il 76,4 per cento di autocarri da Euro o a Euro 3, in Sicilia il 73,5 per cento, in Basilicata il 70,5 per cento e in  Campania il 69,5 per cento. Continua a leggere

Allarme sicurezza stradale, #FORUMAutoMotive denuncia gli ennesimi ritardi della politica

Torna a suonare la sirena dell’allarme sicurezza sulle strade italiane. Lo fa dal salone dell’Enterprise Hotel in Corso Sempione 91, a Milano, che il 29 ottobre a Milano, dalle 9.00, ospiterà un nuovo appuntamento con #FORUMAutoMotive, il serbatoio di idee e centrale di dibattiti sui temi della mobilità a motore. Un appuntamento per parlare dell’allarme sicurezza sulle strade italiane, appunto, puntando i riflettori sui ritardi della politica ma “viaggiando” anche nei progressi dell’industria automotive. Continua a leggere