Diecimila pratiche per la patente ferme. Ma la soluzione per smaltirle c’è, l’ha indicata l’Aci

Il progetto “pilota” proposto dal presidente dell’Aci di Bergamo Valerio Bettoni per superare le carenze di organico della Motorizzazione civile e i disagi per chi deve sostenere gli esami di guida (con oltre 10mila pratiche ferme in attesa d’essere “smaltite”) creando un albo di ausiliari esaminatori formato da pubblici ufficiali (polizia stradale, carabinieri, guardia di finanza, polizia locale, esercito individuati dal Prefetto) che affianchino, dopo un corso di abilitazione, i funzionari della Motorizzazione”, ha trovato due “navigatori” pronti ad aiutarlo a partire. Sono la senatrice Simona Pergreffi e il deputato Daniele Belotti, esponenti della Lega, che hanno deciso diportare il progetto in Parlamento attraverso una mozione in modo da superarere, dopo mesi di attese senza che venisse fatto nulla, una situazione Continua a leggere

Buoni per pagare la spesa, le visite mediche… Per le famiglie dei camionisti ce n’é un carico intero

Tantissimi benefit ordinati e consegnati a domicilio grazie a un semplice clik sul computer di casa, per acquistare carburante, per fare la spesa al supermercato o shopping nei negozi, ma anche per fare (o rifare) gli occhiali da vista o per tagliare sensibilmente il costo di una visita medica. E, ancora, per avere sconti su articoli tecnologici, profumi libri, cofanetti regalo, ingressi in terme, parchi divertimento, cinema, abbonamenti a riviste digitali… Tantissimi “buoni”, da utilizzare per pagare il conto senza mettere mano al portafogli o per saldarne solo una parte, di cui circa cinquemila lavoratori del settore autotrasporto e logistica della provincia di Bergamo (ma anche i loro familiari) possono usufruire semplicemente grazie al fatto Continua a leggere

Italia a un passo da un’altra paralisi. Ma questa volta a fermarla non sarà un decreto del Governo

Pronti a proclamare lo stato di agitazione e senza escludere l’ipotesi del fermo. Due forme di protesta, contro le difficoltà che la categoria sta attraversando da tempo e che sono acuite dalla pandemia e amplificate dal mancato confronto con il Governo che i delegati della Fai, la Federazione degli autotrasportatori italiani che aderisce a Conftrasporto-Confcommercio, collegati da tutte le regioni d’Italia per l’Assemblea generale annunciata nei giorni scorsi dal presidente Paolo Uggé, si sono detti prontissimi a percorrere. Una decisione frutto di un malcontento diffusissimo ed emerso a più riprese e da più parti nel corso dell’incontro “in rete” durante  il quale il Comitato di presidenza ha ricevuto ampio mandato per condividere con i colleghi Unatras – l’unione delle associazioni della categoria che si riunirà nei prossimi giorni – la decisione di proclamare lo stato di agitazione. Continua a leggere

Bergamo, l’autobus “conta” i passeggeri a bordo e lo comunica a chi è in attesa alle pensiline

Contare per la prima volta in Italia  in tempo reale il numero di passeggeri davvero presenti (e non solo stimati) su ogni autobus e comunicarlo, sempre “in diretta”, a chi è in attesa alle pensiline: è questa l’innovativa “manovra” realizzata da Atb, l’Azienda di trasporti di Bergamo, per fornire a migliaia di viaggiatori ogni giorno una “nuova mobilità sicura, connessa e informata”, grazie al progetto “Contapasseggeri e infomobilità Atb, sistema di conteggio dei passeggeri per controllare in tempo reale l’esatto numero di persone a bordo di autobus e tram e visualizzarlo sull’app Atb e alle pensiline digitali”, presentato in una videoconferenza durante la quale è stato sottolineato come  con  Continua a leggere

Tamoil “riparte” da 275 stazioni di servizio in più acquisendo la rete distributiva di Repsol in Italia

Ci possono essere diversi modi per essere più vicini ai propri clienti. Uno di questi è sicuramente moltiplicare i punti vendita sul territorio: esattamente l’operazione che ha portato a termine Tamoil Italia Spa raggiungendo l’ accordo con Repsol S.A. per l’acquisizione della sua affiliata Repsol Italia S.p.A. Un accordo che prevede l’acquisizione dell’intera rete distributiva di Repsol Italia, composta da 275 stazioni di servizio situate su tutto il territorio nazionale, così come del settore extrarete. Continua a leggere

Autotrasportatori vittime del Covid, gli alberi del Bosco della memoria li ricorderanno per sempre

Una poetessa e insegnante americana del 1800, Lucy Larcom, ha scritto che chi pianta un albero pianta una speranza e credo che mai come oggi ce ne sia bisogno”. Con queste parole il presidente della Fai (Federazione autotrasportatori italiani) di Bergamo, Giuseppe Cristinelli, ha commentato la decisione presa dall’associazione di contribuire alla “crescita” del Bosco della Memoria, inaugurato al Parco della Trucca il 18 marzo alla presenza del Presidente del Consiglio Mario Draghi, progetto promosso dall’Associazione dei Comuni virtuosi e dal Comune di Bergamo per ricordare le vittime del Covid-19. Un progetto che, come ha ricordato Giovanni Zambonelli, presidente di Ascom Confcommercio Bergamo, in prima fila (insieme proprio con Fai e con Aspan, l’associazione dei panificatori) nella corsa a realizzare un “luogo simbolo della nostra terra, segnata pesantemente dalla pandemia, un luogo in cui potersi ritrovare e fare memoria di quanto abbiamo vissuto”, Continua a leggere

Auto ibride, saranno le flotte aziendali a far accelerare le vendite nei prossimi 12 mesi

Saranno le flotte aziendali a far accelerare le vendite di auto ibride nei prossimi mesi? I dati di uno studio realizzato dall’Osservatorio sulla mobilità aziendale Top Thousand (composto da fleet e mobility manager di grandi aziende) e dalla rivista Fleet magazine dicono di sì, con una crescita  che entro un anno potrebbe addirittura raggiungere il 250 per cento rispetto a oggi. Percentuali che emergono dall’elaborazione delle interviste realizzate con 102 responsabili della gestione di flotte aziendali, 75 dei quali hanno  dichiarato di voler aumentare in modo significativo il numero di questi veicoli in flotta nei prossimi 12 mesi, con  una previsione di aumento che tocca le 15.500 unità nel giro di un anno. L’indagine (vero e proprio viaggio fra numeri, prospettive, vantaggi, ma anche incertezze e criticità di questa alimentazione condotta su un campione di  aziende di ogni dimensione e di diversi settori merceologici – farmaceutica, tour operator, banche, logistica, compagnie aeree, assicurazioni, consulenza – per un parco totale gestito di oltre 118 mila veicoli) Continua a leggere

Nasce l’Osservatorio ciclisti. E la prima cosa che mostra è il numero di vittime d’incidenti che sale

Aumenta l’uso della bicicletta in Italia ma aumenta anche il numero delle vittime, a conferma che limitarsi a spingere sempre più persone a spostarsi pedalando sulle strade senza aver prima predisposto le condizioni per farlo avvenire nella maggior sicurezza possibile, realizzando per esempio nuove piste ciclabili e incentivando l’utilizzo di caschi ma anche altri accessori che proteggano i ciclisti, non è esattamente la strada giusta da seguire. Anche perché in previsione di una più che probabilecrescita di chi si sposterà pedalando (spinto dal piacere di farlo, dalla voglia di star meglio fisicamente o magari, semplicemente perché costretto dalla crisi a tagliare i costi per la propria “mobilità) è fin troppo facile ipotizzare che il numero di ciclisti coinvolti in incidenti possa ancora salire. Continua a leggere

Cari studenti, per laurearvi ci sarà sempre più da pedalare. E non soltanto sui libri…

Cari studenti, per laurearsi ci sarà sempre più da “pedalare”. E non solo, metaforicamente, sulle pagine dei libri di testo, ma anche nel senso letterale, raggiungendo sempre più le università in sella alla più ecologica due ruote che ci sia. “Un cambiamento importante di mentalità delle persone, con l’uso di strumenti di mobilità sostenibile che sta diventando un must soprattutto per i giovani, una scelta culturale e non solo dovuto alla pandemia”, come l’ha definito il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile, Enrico Giovannini, che intervenendo all’inaugurazione della Ciclovia del Sole nel bolognese Continua a leggere

Autotrasporto, monta la protesta. Ma un fermo sarebbe il colpo di grazia al Paese in ginocchio

Autotrasportatori che si vedono tassare i ristorni assegnati loro per i danni subiti per le conseguenze derivate dal crollo del ponte Morandi e che, proprio grazie a un colpo di mano nel decreto legge su Genova, si vedono costretti a pagare per di più una tassa per mantenere un” Autorità dei trasporti, di cui fino moltissimi operatori del servizio non riescono a comprendere la reale utilità. E con, all’orizzonte, il rischio che le risorse destinate al settore possano essere tagliate. E, ancora, le grandissime difficoltà che devono incontrare ogni giorno gli autotrasportatori che devono fare i conti con una rete d’infrastrutture che fa acqua da tutte le parti, come avviene in Sicilia, o quelli per i quali le difficoltà sono addirittura immense, come gli operatori del settore trasporto eccezionali, la cui attività viene letteralmente bloccata ogni giorno da una montagna di burocrazia diventata, dopo i crolli di ponti e cavalcavia, praticamente insormontabile. Impossibile stupirsi se, di fronte a una situazione simile, le manifestazioni di protesta nascono e si moltiplicano in tutta Italia: Continua a leggere

Auto a gas? Sull’autostrada del Brennero ora è possibile fare il pieno nell’area di Paganella Est

La strada che porta a una mobilità più sostenibile, meno inquinante, passa dalla produzione di sempre più veicoli non alimentati da gasolio o benzina , ma passa anche da una rete di punti di distribuzione di carburanti alternativi, come il Gas naturale liquido, per i mezzi pesanti, e il Gas naturale compresso, per le auto. Una rete che, fortunatamente , sta crescendo sempre più, come conferma l’inaugurazione, in Trentino-Alto Adige,
lungo l’autostrada del Brennero, di una nuova stazione di
rifornimento di gas naturale compresso per autoveicoli realizzata in collaborazione tra Tamoil Italia e Snam4Mobility.
 Continua a leggere

No tampone no parti: su questi Frecciarossa viaggiano solo i passeggeri “controllati”

No Martini no party, recitava una celebre campagna pubblicitaria di qualche anno fa con protagonista George Clooney. No tampone anti Covid no parti potrebbe essere invece la versione riadattata del claim pubblicitario per presentare la decisione di  Frecciarossa di dare il benvenuto, per ora solo  su due convogli, esclusivamente ai passeggeri negativi al Covid. Un’iniziativa pronta a partire sui convogli no-stop Roma-Milano  in partenza da Roma Termini alle 8.50 e  da Milano Centrale alle 18, dove i passeggeri potranno salire solo se saranno risultati negativi al contagio, cosa che i viaggiatori potranno verificare anche effettuando il tampone gratis in stazione. Continua a leggere

Gomme gonfiate ad aria compressa? C’è una miscela di gas che le gonfia di sicurezza

Meglio cambiare aria: un modo di dire comunemente usato per invitare qualcuno ad allontanarsi da una situazione che potrebbe diventare pericolosa, ma anche, soprattutto in passato, utilizzato dai medici per convincere i propri pazienti, con problemi respiratori, a raggiungere località con un clima, e dunque un’aria, più salubre. Se a pronunciare la frase sono invece i responsabili di Secur Pneus (ma anche gommisti o benzinai) i destinatari dell’invito non possono che essere automobilisti, motociclisti o camionisti, e il consiglio è invece a cambiare un’aria ben precisa: quella usata per gonfiare i propri pneumatici. Gonfiandoli con miscele di gas ad alte prestazioni. Continua a leggere

Ci sono camion verdi e altri che contribuiscono invece a colorare sempre più di verde la natura

Ci sono case costruttrici di camion che colorano di verde i propri mezzi e altre, invece, che con i propri mezzi contribuiscono a mantenere brillante, pulito, il verde degli ambienti che attraversano, riducendo le emissioni inquinanti sia con la propria attività produttiva, costruendo i camion, sia facendoli viaggiare. Una categoria di case costruttrici attentissime alla sostenibilità ambientale “guidata” da Scania il cui impegno per far viaggiare il pianeta in un futuro meno inquinato è “certificato” dai numeri. Primi fra tutti quelli diffusi per la prima volta da quando la casa costruttrice ha definito i suoi “Science Based Targets” (gli obiettivi di decarbonizzazione, con la riduzione delle emissioni di CO2 e dei gas a effetto serra, in linea con gli obiettivi di contenimento della temperatura media globale entro +1,5 gradi , entro il 2050 fissati dall’accordo sul clima sottoscritto a Parigi nel 2015) e che indicano straordinari progressi fatti sul fronte della riduzione delle emissioni, sia derivanti dalle proprie operazioni sia generate dall’utilizzo dei propri veicoli. Numeri che vedono le emissioni di carbonio nelle attività ridotte del 43 per cento rispetto ai livelli del 2015, Continua a leggere

In moto o in fuoristrada sui sentieri? Una legge consentirà di farlo tutelando la natura

Tutelare i più affascinanti sentieri e mulattiere e allo stesso tempo far crescere il numero di pedoni e ciclisti, ma anche motociclisti, appassionati di fuoristrada al volante di auto 4×4 o su quad che li percorrono? Un progetto solo in apparenza impossibile da realizzare, due obiettivi destinati a non essere opposti uno all’altro (come verrebbe invece da pensare d’istinto) se adeguatamente regolati. Per esempio attraverso una nuova “Legge quadro per la tutela e la valorizzazione delle reti escursionistiche” che, sotto forma per ora solo di proposta, è stata depositata alla Camera, firmata dalla deputata di Forza Italia Mirella Cristina. Con il duplice obiettivo proprio di tutelare da una parte le reti escursionistiche Continua a leggere