Commissione Lavori pubblici, arriva un carico di norme da cui dipende la vita del trasporto

È un carico di argomenti caldissimi per l’autotrasporto quello che sta per essere “scaricato” sui tavoli della Commissione Lavori pubblici  al Senato: fra gli argomenti che i componenti della Commissione si apprestano a esaminare figurano infatti le comunicazioni della Commissione Ue sull’agenda per la mobilità sostenibile e il pacchetto sull’autotrasporto, il che vuol dire regolamenti sulla tassazione per l’uso di alcune infrastrutture, sul distacco dei conducenti, sui periodi massimi di guida e di riposo, oltre  alla normativa sulle condizioni per esercitare l’attività e sull’accesso al mercato internazionale del trasporto merci. Continua a leggere

Sani Trasporti, se il pomodoro italiano è così famoso il merito è anche loro…

Che Pablo Neruda con la sua “Ode al pomodoro” abbia contribuito a diffondere nel mondo la leggenda di uno dei prodotti alimentari più buoni, conosciuti, non c’è dubbio. Ma altrettanto certo è che se il “sugo” più amato al mondo ogni giorno arriva su milioni di tavole il merito è anche di un’azienda di autotrasporti della provincia di Parma, terra che da oltre un secolo, per tre mesi l’anno, fra luglio e settembre, vede rivivere la magia della raccolta del famoso “rotondo”: il pomodoro da sugo la cui coltivazione da un secolo si alterna a quella del frumento, in uno scambio vitale in cui ciascuna delle due piante restituisce al terreno ciò che l’altra toglie, donando ai prodotti di questa terra fertilissima caratteristiche e sapori unici. L’azienda è la Sani Trasporti, fondata nel cuore pulsante della Food Valley negli Anni 50 da Enzo Sani, per essere poi guidata dai tre figli, Franco, Ivo e Giampietro, di 56, 52 e 49 anni, che hanno trasportato l’impresa di famiglia verso nuovi traguardi, fino a garantire, ogni estate, durante la raccolta e la lavorazione, qualcosa come  il carico e la consegna di duecentomila tonnellate di pomodori destinati a condire pastasciutte e insaporire migliaia di ricette.  Continua a leggere

Limiti di circolazione dei camion, ognuno va per la sua strada. Il Tar chiede indicazioni chiare

Limiti di circolazione dei camion? Nel rilascio delle deroghe ognuno va per la sua strada ed è ora che a livello governativo vengano  forniti agli organi periferici dello Stato criteri puntuali sul tema. È questa, in sintesi, la risposta che  magistrati del Tar, il tribunale amministrativo regionale, hanno fornito  ai  responsabili del Codacons che con un ricorso avevano chiesto la sospensione, e quindi il successivo annullamento in sede di giudizio di merito, del decreto con il quale il 13 dicembre 2016 erano state indicate le direttive e il calendario per le limitazioni alla circolazione stradale fuori dai centri abitati nell’anno 2017 nei giorni festivi e particolari, per veicoli di massa superiore a 7,5 tonnellate. “Appaiono disomogeneità, a livello locale, nel rilascio delle deroghe ai limiti di circolazione dei mezzi pesanti”, hanno sottolineato le toghe laziali nella loro ordinanza, invitando ilGoverno a definire finalmente  indicazioni chiare. Continua a leggere

Auto a noleggio in vacanza? Una guida indica cosa controllare per non avere sorprese

Noleggiare un’auto: per decidere di farlo può bastare un secondo, ma poi? Come gestire il periodo che va dalla sottoscrizione del contratto alla riconsegna della vettura con tutto quello che sta nel mezzo e che può prevedere clausole nel contratto stesso poco chiare o addirittura capestro, “incidenti di percorso” e quant’altro? Per aiutare gli automobilisti che abbiano deciso di utilizzare un’auto a noleggio a goderne solo tutti possibili vantaggi ecco arrivare in aiuto un prezioso manuale, intitolato “Le buone regole dell’autonoleggio”. Continua a leggere

Attraversare un lago in sella a una moto da cross? Un pilota è pronto per l’impresa

Solcare le onde su una moto da cross? Perché no: basta allestirla con pattini nautici e una gomma dotata di pale speciali che le forniscono la spinta idrodinamica necessaria a far planare gli oltre 230 kg di stazza a pieno carico a una velocità di almeno 25 nodi, ovvero 50 chilometri l’ora, e l’impresa è possibilissima. Parola di Luca Colombo, organizzatore del Lario Motor Show, che dopo aver compiuto i primi test con risultati più che soddisfacenti si appresta a dimostrare tutta la bontà della propria “invenzione” attraversando il lago di Como dalla sponda di Gravedona a quella di Colico in sella a una Suzuki Valenti RMZ 450 4 tempi preparata dal bellanese Carlo Gelmi di Vercar Moto, “il padre della Yamaha R6E elettrica” e da Giorgio Lumini, tecnico motorista di numerosi campioni mondiali. Continua a leggere

Visto dalla sala comandi di un traghetto il futuro dei trasporti italiani non è per niente roseo

Visto dalla plancia di comando di un grande traghetto l’orizzonte dei grandi traffici globali può apparire molto lontano, addirittura irraggiungibile per chi non saprà creare un sistema di trasporti, compresi quelli destinati a viaggiare lungo le Autostrade del mare, intermodali, sostenibili e armonizzati. Parola del presidente di Conftrasporto e vicepresidente di Confcommercio Paolo Uggè che proprio dalla sala comandi della nave Janas di Tirrenia, che ha visitato insieme alla commissaria europea ai trasporti Violeta Bulc in occasione del G7 Trasporti in corso a Cagliari, ha ribadito l’urgenza di tracciare questa rotta fondamentale per la crescita economica dell’Italia. “O così o saremo tagliati fuori dai grandi traffici globali”, ha affermato Paolo Uggè, che ha fatto gli onori di casa nei confronti dei partecipanti al G7 Trasporti insieme con l’amministratore delegato di Moby Achille Onorato, a quello di Tirrenia Massimo Mura e al presidente Pietro Manunta. Continua a leggere

G7 Trasporti, attenti a liberalizzare e a chi vuole più potere per rappresentare se stesso

Cagliari, città dove oggi si ritrovano i ministri del G7 dei Trasporti, è una località bellissima che, spesso, offre un cielo azzurro terso e un clima splendido. A offuscare il sereno con più di una nuvola e a raffreddare il clima potrebbe però provvedere uno dei temi di cui non si potrà non parlare nell’incontro presieduto dalla commissaria europea Violeta Bulc, ovvero le nuove norme contenute pacchetto stradale. Conftrasporto ha recentemente espresso il proprio vivo apprezzamento per la netta e chiara posizione che ha espresso il nostro ministro alle Infrastrutture e ai Trasporti Graziano Delrio e, proprio perché ritiene quella di oggi una giornata importante, ha voluto ribadire, alla vigilia del summit sardo, come le proposte contengano aspetti condivisibili e altri assolutamente non accettabili se non adeguatamente chiariti.  Continua a leggere

La legge in mare non è uguale per tutti? Sotto accusa i silenzi sugli extracomunitari a bordo

“Dicono che la legge sia uguale per tutti. Il dubbio è se valga anche per tutti. A chiederselo, a nome di tutti gli operatori del trasporto via mare riuniti in Fedarlinea, la principale associazione di rappresentanza delle compagnie di cabotaggio marittimo, è il direttore della stessa associazione, Pasquale Russo, dopo aver appreso, come si legge in un comunicato, che in una pubblica riunione il rappresentante di Confitarma avrebbe invitato i propri aderenti a non rispettare la disposizione secondo le quali le imprese devono comunicare alle Capitanerie di porto il numero dei lavoratori extracomunitari impiegati nelle navi italiane”. Continua a leggere

Stefano Peli, l’autotrasportatore cantante che ha inciso in un cd la vita di ogni giorno sui Tir

Il rumore di un camion è spesso musica per le orecchie di un camionista. Lo è anche per Stefano Peli, autotrasportatore bresciano che di musica nelle orecchie ne però ben altra, in quantità tale che non basterebbero cento tir per trasportarla. La musica che ascolta e, soprattutto la musica che suona e canta, interpretando diversi autori, ma anche testi composti da lui. Come quelli che l’autotrasportatore probabilmente più “dotato” d’Italia sotto l’aspetto musicale e canoro ha inserito all’interno dell’album “Guido il Tir”, con le canzoni che uniscono le due passioni: i camion e la musica. Due grandi amori nati fin da piccolo come l’autotrasportatore per professione e cantautore per passione confessa a Stradafacendo in questa intervista. Continua a leggere

Cinquanta uomini cambieranno il mondo? Uno di loro spiega ai trasportatori attraverso quali vie

Ha scelto nientemeno che una delle 50 persone che “tracceranno le strade” sulle quali viaggerà il mondo in futuro Anita, l’associazione del trasporto e della logistica di Confindustria, per illustrare ai propri associati, riuniti nell’assemblea generale, come cambieranno il trasporto e la logistica nell’era della rivoluzione digitale. Sul palco dei relatori, invitato dal presidente Thomas Baumgartner (appena riconfermato alla guida dell’associazione per il prossimo quadriennio) a descrivere lo scenario del futuro che coinvolge l’intera società, è infatti stato invitato a salire Carlo Ratti del Mit di Boston, direttore del Senseable City Lab e inserito, appunto, da Wired nella lista delle 50 persone che cambieranno il mondo. Un relatore d’eccezione per scoprire, come ha sottolineato Thomas Baumgartner “quali opportunità si possono presentare, in un periodo di grandi cambiamenti, come quello che stiamo vivendo, che sarà sempre più caratterizzato dalle innovazioni tecnologiche, dalle strade intelligenti, dai veicoli connessi e a guida autonoma, dalle infrastrutture stradali tecnologicamente avanzate”, ma soprattutto “come saper cogliere queste opportunità. Continua a leggere