80 milioni di euro dall’Europa per avvicinare gli aeroporti alle città in Puglia e Sicilia

Sono settanta i milioni di euro pronti a partire dal Fesr, il Fondo europeo per lo sviluppo delle regioni, e ad arrivare in  Puglia con “destinazione” il  potenziamento del collegamento tra Bari e l’aeroporto, realizzando anche nuove linee per collegare al capoluogo pugliese i comuni dell’hinterland  con opere che consentiranno di modernizzare l’asse ferroviario barese. Altri 13,4 milioni di euro verranno invece destinati alla  Sicilia, per finanziare i lavori per il potenziamento del collegamento ferroviario tra Palermo citta’ e l’aeroporto. “Due esempi di come “l’Europa sia fonte di benessere per i cittadini e di protezione dell’ambiente”,ha commentato il commissario per le Politiche regionali Corina Cretu. Chissà se i responsabili delle due regioni vorranno dare a loro volta un esempio, magari scegliendo la strada dell’informazione “in diretta”, informando puntualmente i cittadini dell’arrivo dei fondi e soprattutto del loro utilizzo, spiegando in modo chiaro numeri delle cifre investite, nomi delle aziende alle quali sono stati pagati i lavori, ragioni per le quali sono state scelte quelle aziende, descrizione delle opere… Una sorta di diario di viaggio per evitare sul nascere che quei “cattivoni” di cittadini elettori continuino a pensare, in modo populistico, che chi fa politica spesso è un “ladrone”….

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *