Le ambulanze viaggeranno ancora gratis in autostrada: arriva una proroga di tre mesi

Ricordate la polemica sul pedaggio che da quest’anno le ambulanze avrebbero dovuto pagare in autostrada? Ebbene, ecco una buona notizia in merito. Per favorire ulteriormente una corretta e facile applicazione del nuovo modello di gestione dei transiti esenti da parte delle associazioni aderenti ad Anpas e Misericordie, e dare ulteriore tempo per i necessari chiarimenti normativi, Autostrade per l’Italia ha prorogato “ulteriormente di tre mesi, fino al 2 ottobre prossimo, le convenzioni già scadute nonché quelle in scadenza con le associazioni di volontariato, che il 2 aprile erano già state prorogate di tre mesi rispetto al termine originario. La società auspica che nel frattempo possano essere sciolti i nodi normativi che prevedono l’esenzione dal pedaggio solo per i veicoli adibiti al soccorso e impegnati nello svolgimento del servizio d’emergenza. Autostrade per l’Italia”, si legge in una nota, “fornirà gratuitamente il Telepass a tutte le associazioni di volontariato che prestano servizi di soccorso a fronte dell’impegno – anche al fine di evitare gli abusi accertati – di provvedere all’autocertificazione della natura dei transiti attraverso una nuova piattaforma web, che è già in grado di operare ed è stata illustrata qualche giorno fa ad Anpas e Misericordie d’Italia”. Continua a leggere

Rc auto, contro le frodi arriva la banca dati unica: “Sarà pronta entro il 2015”

La banca dati unica anti frode del mercato Rc auto sarà creata entro il 2015. Lo ha annunciato il presidente dell’Ivass, Salvatore Rossi: “La lotta alle frodi, così diffuse nel mercato Rc auto, è il principale presupposto di una stabile riduzione dei prezzi”, ha spiegato il presidente dell’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni. Il progetto, chiamato Aia, ha interconnesso finora cinque banche dati (Motorizzazione civile Ania, Pra, Consap, Ivass). Entro l’anno saranno interconnessi altri archivi rilevanti ed entro il 2015 l’opera sarà compiuta. Continua a leggere

Quattro bambini uccisi sulle strade non bastano a far accelerare la prevenzione?

“Ancora vittime innocenti sulla strada! In questi ultimi giorni, particolarmente innocenti, trattandosi di bambinid i 2, 3, 6 ed 8 anni, investiti, in località diverse, addirittura sulle strisce pedonali insieme con i loro accompagnatori, rimasti anch’essi gravemente feriti”. Inizia così la lettera firmata dal presidente dell’Aifvs, l’associazione italiana familiari vittime della strada, Alberto Pallotti, per testimoniare la propria vicinanza, in queste terribili ore, “alle famiglie di questi poveri bambini, rivivendo, nella tragedia di queste famiglie, la tragedia di tanti suoi soci”. Ma anche per porre delle domande. “Tragica fatalità? C’è chi lo pensa e vuole farlo pensare, tentando di dimostrare, con statistiche come minimo discutibili, che quello degli incidenti stradali è un falso problema, non una vera emergenza. Continua a leggere

Conftrasporto e Confcommercio, insieme potranno percorrere molta strada

“Per il mondo dell’autotrasporto non sarà indispensabile solo ritrovare quell’unità senza la quale i suoi rappresentanti potranno sedersi ai tavoli che contano e avere voce in capitolo. Per  poter “contare” ai tavoli che “contano” sarà importante anche rafforzare le alleanze confederali”.  Ne è assolutamente certo Paolo Uggè, riconfermato alla presidenza di Fai Conftrasporto, che indicando al consiglio nazionale dell’associazione  le strade da seguire nel prossimo triennio per rilanciare il settore, ha ripetutamente sottolineato l’importanza di “fare squadra” anche con altre realtà associative “esterne” al mondo dell’autotrasporto  su battaglie condivise. Associazioni come Confcommercio, federazione di cui Paolo Uggè è vicepresidente nazionale e con la quale da anni Fai Conftrasporto condivide strategie e sfide . Continua a leggere

Fai Conftrasporto, Paolo Uggé confermato presidente. Ecco la sua nuova squadra

“Il nostro compito è quello di  tutelare chi vuole operare nel mondo dei trasporti da imprenditore e come tale si pone ovviamente l’obiettivo di incrementare la propria attività, di diventare più grande, senza dimenticarci però dei più piccoli, di coloro che, proprio perché sono più deboli e non hanno possibilità di crescere, non riescono a competere e spesso sono estromessi dalle regole del libero mercato. Anche a loro la Fai deve offrire, e non solo nel loro interesse, di poter esercitare l’attività dignitosamente e per farlo non può che percorrere una strada: quella di una necessaria mediazione tra i diversi interessi delle imprese rappresentate dal mondo artigiano a quello più strutturato, mediazione che dovremo ricercare fino allo spasimo”. Continua a leggere

Carburanti, i prezzi continuano a salire. I consumatori: “Il governo metta un freno”

Continuano a crescere i prezzi dei carburanti. Dopo gli aumenti di giovedì 26 giugno decisi da Eni (+1,5 cent sulla benzina e +1 sul diesel), Esso (+0,5 cent sulla verde), Shell (+1,5 e +1) e TotalErg (+1,5 e +1), questa mattina hanno ritoccato i listino ancora Esso (+0,5 centesimi sul diesel) e Tamoil (+1 centesimo su benzina, diesel e Gpl). Aumentano, spiega Staffetta Quotidiana, “le medie ponderate nazionali dei prezzi tra le diverse compagnie in modalità servito, con la benzina a 1,870 euro/litro (+0,1 cent) e il diesel a 1,754 euro/litro (+0,2 cent)”. Infuriate le associazioni dei consumatori, con Adusbef e Federconsumatori che definiscono “i rincari del tutto immotivati”, e parlano di  un “andamento intollerabile, a cui il Governo deve porre immediatamente un freno”. Continua a leggere

Rc auto, prezzi in calo ma sempre alti: il 95 per cento paga più del resto d’Europa

I prezzi sono scesi, ma l’Rc auto è sempre un salasso: “Il problema dei prezzi alti delle polizze”, ha spiegato il presidente dell’Ivass, Salvatore Rossi, “è ancora irrisolto”. Secondo l’Ivass, nel primo trimestre del 2014 il prezzo medio è stato di 500 euro, in calo del 3,8 per cento rispetto al quarto trimestre del 2013. Il confronto con gli altri Paesi è però impietoso: “Solo il 5 per cento degli assicurati”, ha detto Salvatore Rossi, “paga un premio paragonabile a quello medio europeo di 250 euro”.  Continua a leggere

Baumgartner: “Anita conferma il suo no ai costi minimi per la sicurezza nel trasporto”

No ai costi minimi per la sicurezza dell’autotrasporto delle merci. A riaffermarlo con decisione, dopo averlo già anticipato in occasione dell’assemblea degli associati che gli aveva appena affidato la guida della federazione, è il  neo presidente di Anita, Thomas Baumgartner, che intervenendo all’undicesima Conferenza logistica di Federchimica, ha confermato la sua posizione, nonostante la scelta viaggi pericolosamente contromano rispetto alle posizioni prese da altre associazioni di categoria che da anni invece si battono perché le imprese di autotrasporto possano contare, per legge, su costi incomprimibili. Continua a leggere

Pedoni a rischio sulle strade italiane: sono coinvolti nel 10 per cento degli incidenti

Oltre il dieci per cento degli incidenti coinvolge un pedone. Non solo. In questa categoria particolarmente esposta ai rischi della strada si conta quasi il 15 per cento delle vittime complessive di sinistri. Lo dice l’Aci che pone l’attenzione sulla sicurezza dopo le ultime tragedie che hanno coinvolto i bambini investiti e uccisi nei giorni scorsi a Ravenna e Jesolo e ieri sera a Rubiera, in provincia di Reggio Emilia (clicca qui per leggere il servizio di TgCom24). Tragedie che, ha spiegato il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, dimostrano “l’assoluta urgenza di adottare al più presto ogni accorgimento utile a migliorare la sicurezza stradale”.  Continua a leggere

Il Brennero è il valico alpino più trafficato: 27mila veicoli al giorno; 8.800 sono Tir

È il Brennero, con una media di 27mila veicoli in transito al giorno, il valico alpino più trafficato. Sul San Gottardo ne passano in media 17mila al giorno, mentre sul Frejus meno di cinquemila. La differenza è ancora più marcata per il trasporto pesante, con 8.800 mezzi che ogni giorno utilizzano il Brennero, cifra che si avvicina alla somma di tutti gli altri valichi. I dati, riferiti al 2013, sono stati presentati dall’Istituto per lo sviluppo regionale e il management del territorio dell’Eurac di Bolzano all’iMonitraf Transport Forum a Innsbruck, in Austria.  Continua a leggere