Guida senza patente, le multe diventano salatissime: sanzioni fino a 30mila euro

Guidare senza patente non è più un reato. Ma le multe, per chi viene scovato al volante senza licenza di guida, diventano salatissime. Chi viene trovato, per la prima volta, al volante senza aver conseguito la patente dovrà pagare, immediatamente, una sanzione amministrativa pecuniaria di importo da un minimo di 5mila a un massimo di 30mila euro. Lo spiega il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti in una nota. Continua a leggere

Il sesso in auto non è più reato. Anche la guida senza patente viene depenalizzata

Fare sesso in auto non sarà più un reato. Nell’ambito della delega sulla depenalizzazioni, il Consiglio dei ministri ha infatti approvato in esame preliminare un decreto legislativo preparato dal ministro della Giustizia, Andrea Orlando, che abroga alcuni reati tra cui gli atti osceni in luogo pubblico, come il sesso in auto. Ma chi ama il sedile dell’auto più delle lenzuola deve stare comunque attento. Perché il provvedimento introduce multe pesanti. Continua a leggere

Movida di Napoli, il conto dei carabinieri è salato: multe per 178mila euro

Multe, auto senza assicurazione, giovani che guidano senza patente. Nel fine settimana i carabinieri di Napoli hanno controllato le zone della movida di piazza Bellini, via Toledo, Quartieri Spagnoli e quartiere Chiaia. I risultati sono impressionanti: 174 infrazioni al Codice della strada per un ammontare compressivo di circa 178mila euro, 11 giovani denunciati perché guidavano auto e scooter senza aver mai preso la patente. Continua a leggere

Passi col rosso o guidi scrivendo sms? Meriti una punizione esemplare

Se passando a un incrocio con il semaforo rosso o guidando mentre invia un sms al telefonino un conducente uccide una persona, perché non punirlo con le stesse sanzioni previste per chi dovesse causare un incidente mortale mettendosi al volante drogato o ubriaco? E perché prevedere la confisca del mezzo solo per quei conducenti ai quali sia stato riscontrato un tasso alcolemico di 1,6 e non per chi, con un livello di 1,4, dovesse procurare ad altri lesioni gravi? Il tentativo del governo di assicurare più sicurezza sulle strade attraverso il nuovo reato di omicidio stradale presenta troppe lacune: tutti coloro che utilizzano un mezzo di trasporto, magari per lavoro, e che possiedono la patente rischiano di essere penalizzati per diversi anni dal ritiro del documento di guida mentre coloro ai quali magari è già stata sequestrata o che non l’hanno mai conseguita rischiano di restare impuniti visto che, senza controlli, il “pericolo” che vengano scoperti è bassissimo. Continua a leggere

Revisioni false, 12 persone denunciate: 4.000 auto dovranno ripetere i controlli

A Napoli revisioni auto false per 4.000 veicoli che dovranno ripetere i controlli. A Genova denunciato per la quindicesima volta un 63enne per guida senza patente con sei auto e tre scooter a lui intestati. “Bastano questi due fatti di cronaca delle ultime 24 ore”, dichiara il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, “per evidenziare le carenze nella normativa, nei controlli e nel sistema sanzionatorio, che pregiudicano gli standard di sicurezza della mobilità: prima di parlare di inasprimento delle pene vanno risolte queste emergenze”. Continua a leggere

Senza patente, guidavano da oltre 20 anni: fermati due automobilisti

Non sappiamo se rappresenti un record in assoluto, ma questi due automobilisti di 40 e 44 anni fermati nei giorni scorsi in Svizzera hanno sfidato a lungo la polizia stradale. Entrambi guidavano da oltre vent’anni senza patente. Nel primo caso una donna è stata fermata nel cantone di Friburgo; lei ha 40 anni, ma non ha mai preso la patente. Eppure ha detto che guida l’auto da quando aveva 18 anni. Fuorilegge da 22 anni, niente male. La donna è stata denunciata al Ministero pubblico, come indica la polizia friburghese. Continua a leggere

Pirati della strada, nessuna clemenza se sono minori: lo stabilisce la Cassazione

I pirati della strada rimangono tali anche se sono giovanissimi. Lo ha stabilito la Corte Suprema di Cassazione respingendo il ricorso del legale di un cittadino romano che quando non aveva ancora la maggiore età aveva preso l’auto di un conoscente e si era messo a superare altri veicoli zizagando e provocando un incidente. Con il ragazzo vi erano altri tre amici. Continua a leggere

Mamma di tre gemelli uccisa da un furgone. “Subito il reato di omicidio stradale”

“L’introduzione del reato di omicidio stradale non può più tardare neppure di un giorno. Renzi e Berlusconi dimostrino la stessa solerzia evidenziata nel caso, a loro molto caro, della legge elettorale e facciano in modo che Governo e Parlamento trasformino subito in atto concreto quella che, da troppi anni, è solo un’ipotesi”. Lo ha detto Viviana Beccalossi, assessore al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo della Regione Lombardia, rivolgendo le più sentite condoglianze alla famiglia e commentando l’incidente (clicca qui per leggere il servizio di TgCom24) avvenuto a Sesto San Giovanni (Milano) dove una donna, mamma di tre bambini, è stata investita e uccisa dalla manovra errata di un furgone guidato da un cittadino egiziano senza patente. Continua a leggere

Patente sospesa o no? La polizia lo sveglia in vacanza nel cuore della notte

I controlli su chi viene sorpreso con un tasso alcolico superiore al consentito sono capillari, ma a volte le forze dell’ordine vanno un po’ oltre… E’ accaduto così che un 26enne brianzolo si è visto svegliare nel cuore della notte in una camera di albergo sul Lago Maggiore. “Siamo qui per eseguire un provvedimento del febbraio 2012”, hanno detto gli agenti. Il giovane in effetti era stato sorpreso alla guida con un tasso di alcol nel sangue di 0,6, ovvero di poco superiore al consentito. Patente sospesa e poi restituita al termine dell’iter disposto dal provvedimento.  Continua a leggere

Patente ritirata, ma l’automobilista fa il furbo e denuncia lo smarrimento

Incredibile ma vero. Sapete cosa ha fatto un automobilista per riavere la patente ritirata dai carabinieri dopo che era stato fermato ubriaco al volante? Semplice, ha pensato di denunciare lo smarrimento di tutti i documenti, tra i quali c’era naturalmente anche la patente di guida. La vicenda è approdata nei giorni scorsi in Tribunale a Como. E l’ingegnoso truffatore rischiava di farla franca se non fosse che pochi mesi dopo è stato fermato di nuovo dalle forze dell’ordine, questa volta alla guida di una Mercedes Clk. Continua a leggere