1 ago

Veicoli commerciali, vendite ok in Europa: immatricolazioni in crescita da 10 mesi

Continua a crescere il mercato europeo dei veicoli commerciali. Per il decimo mese consecutivo le immatricolazioni sono infatti in aumento. Secondo i dati dell’Acea, l’associazione dei costruttori del Vecchio continente, a giugno la crescita è stata del 10,3 per cento (166.107 unità), mentre nei primi sei mesi del 2014 le immatricolazioni sono aumentate del 9,3 per cento rispetto allo stesso periodo del 2013. Tutti i maggiori mercati sono in crescita: si va dal +3,8 per cento della Francia al +6,5 per cento della Germania, al +8,6 per cento dell’Italia, al +18,9 per cento della Spagna e al +25,5 per cento del Regno Unito. Leggi il resto di questo articolo »

1 ago

Porto di Genova, record per il traffico contenitori: superata anche Barcellona

Il porto di Genova celebra un nuovo record. Nei primi sei mesi del 2014, lo scalo ha infatti registrato volumi di traffico merci decisamente superiori rispetto allo scorso anno e “in controtendenza rispetto alla crisi”, come spiega un comunicato dell’autorità portuale. Da gennaio a giugno il traffico nel porto di Genova è stato di 25.134.739 tonnellate.  Leggi il resto di questo articolo »

31 lug

Imbarco vietato ai Tir, la Fai denuncia le “scenate” del sindaco di Messina

“L’ordinanza con la quale il sindaco di Messina ha interdetto l’accesso dei tir agli imbarchi dei traghetti rappresenta un vero e proprio abuso. I tir devono poter raggiungere le navi, gli imprenditori del trasporto devono essere messi in condizione di poter lavorare”. A denunciarlo è Giovanni Agrillo, presidente regionale della Fai, Federazione autotrasportatori italiani, ricordando come “Fai Sicilia avesse aperto al dialogo chiedendo al sindaco, in accordo con le compagnie di navigazione, di garantire il passaggio in orari determinati, ottenendo, in risposta, “il silenzio, seguito da nuove scenate per le vie di Messina. Capiamo i disagi dei cittadini”, sottolinea Giovanni Agrillo, ” ma è necessario trovare un punto d’incontro, l’autoritarismo del sindaco  Accorinti è assolutamente fuori luogo. Leggi il resto di questo articolo »

30 lug

Troppi danni, anche d’immagine: Selex abbandona il progetto Sistri

“Evitare nuovi, ingenti danni, anche di immagine, in aggiunta a quelli, molto significativi, già subiti nel corso della durata del contratto, le cui previsioni sono state, peraltro, eseguite correttamente e diligentemente”. Con questa motivazione, in una lettera inviata al ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, i responsabili di  Selex Service Management (gruppo Finmeccanica) hanno comunicato la decisione “di cessare la gestione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti Sistri, creato dal ministero dell’Ambiente nel 2009, oltre la scadenza contrattuale del prossimo 30 novembre”. Secondo i responsabili dell’azienda del Gruppo Finmeccanica, “i numerosi interventi sul Sistri – avvenuti senza alcun coinvolgimento della società – hanno comportato un enorme squilibrio contrattuale”. Leggi il resto di questo articolo »

28 lug

Ilva: chi trasporta l’acciaio e non è pagato da mesi non deve pagare contributi e Iva

Il caso Ilva, colosso (coi piedi d’argilla) pubblico dell’acciaio alla disperata ricerca di un acquirente, tiene banco da mesi e la situazione che si è determinata è purtroppo sotto gli occhi di tutti. Il blocco della produzione, per ragioni ambientali e di tutela della salute, e gli interventi che magistratura, forze sindacali e azienda hanno di volta in volta assunto hanno determinato una situazione ormai insostenibile che c’è da augurarsi venga risolta in tempi rapidi, grazie al prestito ponte garantito dal recente decreto del presidente della Repubblica che assicurerebbe l’ossigeno necessario per arrivare a una cessione (al gruppo franco indiano Arcelor Mittal?). Leggi il resto di questo articolo »

25 lug

Sistri da manicomio: l’affidamento è tolto ma la Selex ottiene una proroga per il 2015

Il Sistri, il sistema di tracciabilità di rifiuti pericolosi divenuto ormai famoso per  aver scalato la classifica delle grandi vergogne d’Italia, non sarà più affidato alla Selex , la società del gruppo Finmeccanica che dopo averlo progettato quattro anni fa non è mai stata praticamente in grado di farlo funzionare. La buona notizia, attesissima dal mondo dell’autotrasporto, obbligato in tutto questo tempo a pagare, a costi elevatissimi, un servizio mai erogato, è giunta nelle ultime ore accompagnata però da un’altra  notizia tutt’altro che positiva: l’affidamento cesserà sì, ma dal  31 dicembre 2015, come previsto dall’emendamento al decreto competitività approvato dalle commissioni Industria e Ambiente al Senato. Leggi il resto di questo articolo »

24 lug

Adriano Ragazzo, l’invincibile vichingo che guida i tir anche con la schiena spezzata

Vichingo dei tirSpezzarsi la schiena dalla fatica, dal lavoro. Per moltissimi, fortunatamente, è solo un modo di dire. Per Adriano Ragazzo, camionista da 40 anni, è stata una dura realtà. Messa a durissima prova dal lavoro di muratore prima (costruendo, tra l’altro, con le proprie mani anche la casa dove abita) e di camionista poi, la sua colonna vertebrale ha fatto crack. Da non credersi, considerato il fisico da lottatore di wrestling che sottopone ancora oggi a sforzi impensabili per un comune mortale, caricando e scaricando il suo tir; da essere obbligati a credere quando questo bestione dalla faccia da vichingo, con i lunghi capelli biondo cenere, barba e baffoni che incorniciano gli occhi azzurri e un volto da persona buona come il pane, mostra sorridendo le radiografie. Una vecchia lastra con al centro, nitidissima, una vera e propria impalcatura di ferro nella colonna vertebrale. Leggi il resto di questo articolo »

24 lug

“Altro che ecologia, l’area C è solo per fare cassa”. La Fai di Milano boccia la Giunta

“Il Comune di Milano getta la maschera: altro che ecologia, si tratta solo di far cassa”. È questo il durissimo commento di Angelo Sirtori, presidente della Fai, Federazione autotrasportatori italiani, di Milano, al tentativo della giunta comunale milanese di anticipare già da quest’anno l’ingresso a pagamento in Area C per i mezzi a metano, gpl, ibridi, ovvero per tutti i veicoli che hanno impatto ambientale zero, soprattutto per le famigerate polveri sottili. Leggi il resto di questo articolo »

23 lug

Sistri da cancellare e rifare da zero? Parte il sondaggio sul portale di Conftrasporto

Lettera aperta SISTRISistri, ovvero  SIamo STanchi RIpartiamo da zero. È questo lo slogan scelto da Fai Conftrasporto per sferrare l’ attacco decisivo al sistema di monitoraggio dei rifiuti pericolosi che, denuncia l’associazione in un messaggio a tutta pagina affidato al quotidiano Il Giornale in edicola giovedì 24 luglio, “è una vergogna tutta italiana che dura da 4 anni, costato centinaia di milioni di euro a migliaia di imprese, mai entrato in funzione e al centro di indagini giudiziarie”. Un attacco che più frontale non si potrebbe, quello dell’associazione l’associazione che più di ogni altra si è battuta per denunciare questa incredibile vicenda, sferrato dopo che lo stesso ministero dell’Ambiente ha confermato le violazioni e illegittimità nell’affidamento dell’appalto per la progettazione e realizzazione del Sistri a Selex. Leggi il resto di questo articolo »

23 lug

La Sirenetta dei camion “sorpassa” ogni giorno un mare di code, ostacoli, pericoli…

Antonella_galloNelle sale cinematografiche la Sirenetta è stata  per tutti Ariel, la  giovane principessa con la coda di pesce  insoddisfatta della vita sott’acqua e desiderosa di scoprire il mondo umano. Sul piccolo schermo (quello de La 7), ma anche sulle strade e autostrade d’Italia, la Sirenetta è invece il tir guidato da una camionista che sembra esattamente l’opposto del personaggio che ha scelto di dipingere sul suo camion: una donna per nulla interessata a conoscere il mondo umano, felice soprattutto quando riesce a “rintanarsi”, da sola, nella cabina del suo tir, quasi fosse un’inespugnabile grotta in fondo al mare. La Sirenetta dei camion si chiama Antonella Gallo, siciliana ma di origini calabresi, 40 anni di cui gli ultimi 13 vissuti al volante di uno dei camion dell’impresa di autotrasporti che guida e che ha 15 dipendenti. Leggi il resto di questo articolo »