Aerei, traffico in crescita ma le compagnie guadagnano solo 5 dollari a passeggero

Saranno 3,3 miliardi, il 5,9 per cento in più rispetto al 2013, le persone che quest’anno viaggeranno in aereo. Nelle stive saranno trasportate 52 milioni di tonnellate di merce. Ogni giorno ci sono 100mila voli nel mondo e l’industria del trasporto aereo dà lavoro a 58 milioni di persone, ma le compagnie guadagnano poco più di cinque dollari per passeggero. Sono alcuni dei numeri del rapporto presentato dalla Iata, l’associazione internazionale del trasporto aereo, che celebra 100 anni dal primo volo (primo gennaio 1914 in Florida). Il numero dei passeggeri – dice il rapporto – sale beneficiando di un crescente network globale e soprattutto, di tariffe aeree in calo del 3,5 per cento in termini reali (dopo l’inflazione).  Continua a leggere

Aerei sicuri, si può volare tutti i giorni per 14mila anni senza rischiare incidenti

In teoria si potrebbe prendere un aereo tutti i giorni e non rischiare nulla per 14mila anni. La sicurezza aerea ha ormai raggiunto livelli altissimi. E da questo punto di vista il 2012, come afferma l’Associazione internazionale del trasporto aereo (Iata), è stato eccezionale. In base alle statistiche ufficiali della Iata aggiornate al 30 novembre, c’è 1 incidente su 5,3 milioni di voli commerciali.  Continua a leggere

Aerei, in calo la domanda di passeggeri e merci. Iata: “L’industria è fragile”

Si vola di meno. Come comunica l’International Air Transport Association (Iata) a maggio rallenta la domanda globale di trasporto aereo. Per quanto riguarda i passeggeri rispetto ad aprile, infatti, non ci sono miglioramenti, mentre rispetto a maggio del 2011 c’è stata una crescita del 4,5 per cento. La domanda per le merci a maggio è calata dell’1,9 per cento rispetto ai livelli dell’anno precedente; su aprile, il mercato del cargo ha subito una contrazione dello 0,4 per cento. Colpa delle condizioni economiche globali spiega la Iata.   Continua a leggere

Aerei, cresce il traffico passeggeri. Leggero aumento anche per le merci

Il trasporto aereo può sorridere. Secondo i dati della Iata, a marzo c’è stato un aumento di passeggeri del 7,6 per cento (rispetto a marzo 2011) e del traffico cargo dello 0,3 per cento. In realtà, il confronto con lo scorso anno è influenzato da eventi che hanno depresso la domanda passeggeri nel 2011, come la Primavera araba e il terremoto in Giappone, precisa la Iata, stimando che il dato di marzo è superiore di due punti percentuali a quello che sarebbe stato in assenza di questi eventi. Continua a leggere

Trasporto aereo, precipitano gli utili: il prezzo del greggio è troppo alto

L’aumento del prezzo del greggio farà diminuire l’utile delle compagnie aeree. Secondo le previsioni della Iata (International Air Trasport Association) nel 2012 l’industria del trasporto aereo registrerà utili per 3 miliardi di dollari con un margine dello 0,5 per cento, in calo rispetto agli utili del 2011 pari a 7,9 miliardi. Il nuovo dato è di 500 milioni di dollari inferiore alle previsioni Iata dello scorso dicembre, principalmente a causa dell’impatto del caro-petrolio.  Continua a leggere

Incidenti in aereo sempre più rari, il 2011 è stato l’anno migliore della storia dei voli

Certo, il paragone non è fatto con i tempi di Icaro o con quelli degli esperimenti di Leonardo o dei fratelli Wright, quando gli incidenti aerei si contavano su un dito di una mano, ma su tempi decisamente più recenti. Comunque il 2011 si è rivelato l’anno più sicuro della storia del trasporto aereo, con una riduzione del numero delle vittime del 40 per cento – come scrive Tmnews.it – rispetto ai 12 mesi precedenti (486 morti contro 786 del 2010): lo ha annunciato l’Associazione Internazionale per il Trasporto aereo (Iata).  Continua a leggere

Emissioni inquinanti, la Cina minaccia lo stop ai voli europei

Stop ai voli operati sui cieli della Cina dai vettori europei. La minaccia arriva da Pechino, che non vuole sottostare al sistema europeo di scambio di emissioni European Union’s Emissions Trading System, (Ets) che entrerà in vigore nel 2012. Un sistema che prevede nelle rotte di lungo raggio con l’Europa il pagamento per le emissioni da parte delle compagnie. La notizia è stata riportata alla stampa dal direttore generale e ceo della Iata, Giovanni Bisignani. Continua a leggere

Aerei, il prezzo del petrolio dimezzerà gli utili delle compagnie

Non sono solamente gli automobilisti e i camionisti a piangere per i continui aumenti dei prezzi dei carburanti. Secondo la Iata, infatti, a causa dell’incremento del prezzo del petrolio, i guadagni delle compagnie aeree quest’anno saranno notevolmente inferiori rispetto al 2010, praticamente dimezzati L’associazione internazionale che rappresenta 232 aviolinee ha rivisto al ribasso le previsioni di utili netti del settore a 8,6 miliardi di dollari dai 9,1 miliardi stimati a dicembre scorso. Una riduzione del 46 per cento rispetto ai 16 miliardi guadagnati nel 2010. Dovrebbe invece aumentare la domanda di trasporto passeggeri, dal 5,2 al 5,6 per cento, grazie alla previsione di incremento del Pil globale. Continua a leggere

In aereo si viaggia in sicurezza, c’è un incidente ogni 1,6 milioni di voli

C’è ancora chi, prima di imbarcarsi, ricorre a tranquillanti o riti vari. La paura di volare esiste ma, almeno secondo le statistiche, non è fondata. I dati parlano chiaro: il 2010 ha registrato il tasso annuo più basso di incidenti nella storia dell’aviazione. Lo afferma la Iata (l’associazione internazionale del trasporto aereo di cui fanno parte 234 compagnie aeree) sottolineando che “l’aereo è ancora il mezzo di trasporto più sicuro”. Lo scorso anno, il tasso globale di incidenti (misurato in perdite di aeromobili, cioè rimasti distrutti o gravemente danneggiati tanto da non essere riparabili), per milione di voli di aerei costruiti in Occidente è stato dello 0,61, che significa un incidente ogni 1,6 milioni di voli. Continua a leggere

2010, decolla il trasporto aereo: passeggeri +8,2% e merci +20,6%

Il mondo ha ripreso a volare. Secondo le statistiche della Iata (l’associazione internazionale del trasporto aereo), nel 2010 la domanda di trasporto passeggeri è cresciuta dell’8,2 per cento, mentre per le merci l’incremento è stato addirittura del 20,6 per cento. La crescita della domanda ha superato l’aumento della capacità del 4,4 per cento per i passeggeri e dell’8,9 per cento per il settore cargo e il coefficiente medio di carico passeggeri per l’anno è stato del 78,4 per cento, con un miglioramento di 2,7 punti percentuali rispetto al 2009. Per le merci il coefficiente di carico ha visto un incremento di 5,2 punti percentuali con il 53,8 per cento. Continua a leggere