Prezzo del petrolio in picchiata, quello della benzina è praticamente uguale

Il prezzo del petrolio scende, ma non quello della benzina alla pompa. In una settimana il prezzo per mille litri è passato da 548 a 503, ma i consumatori non hanno affatto beneficiato di questa flessione. Le compagnie petrolifere insistono infatti sulla politica dei prezzi che – assieme a quella del governo sulle accise che costano un quarto di centesimo in più al litro a chi fa rifornimento – restano estremamente elevati. E di sicuro non incentivano i consumi. Continua a leggere

Prezzo del Gpl alle stelle, questa volta il caro carburante risparmia verde e diesel

Questa volta il caro carburanti investe, pesantemente, il Gpl. Dicembre, dopo un mese e mezzo di rialzi, sembra essere iniziato sotto il segno della calma per benzina e gasolio (lunedì 2 dicembre i prezzi sono scesi), mentre il Gpl ha fatto registrare un clamoroso aumento. Con Eni che ha ritoccato i prezzi due volte (+4 centesimi al litro tra sabato e martedì) e le altre compagnie che hanno risposto al rialzo ritoccando i listini. Staffetta Quotidiana ha registrato, mercoledì mattina, dei ritocchi negli impianti Esso e dei “maxi rialzi anche di undici centesimi al litro in alcuni impianti IP e Shell, con prezzi che sfiorano quota 1 euro/litro”. Continua a leggere

Autostrade e benzinai, corsa contro il tempo per evitare scioperi ad agosto

Scongiurare lo sciopero di Autostrade per l’Italia ed evitare l’eventuale agitazione dei gestori di carburante. È l’obiettivo del presidente dell’Autorità di garanzia per gli scioperi, Roberto Alesse, per garantire il rispetto dei servizi in giornate segnate da un intenso traffico automobilistico collegato all’esodo estivo. Dopo aver sbloccato la vertenza sui carburanti, intervenendo direttamente sulle compagnie petrolifere, il garante ha scritto al presidente del Consiglio, Enrico Letta, auspicando una “urgente ripresa” delle trattative tra compagnie petrolifere e associazioni dei gestori dei carburanti. Continua a leggere

Carburanti alle stelle, rispetto al 2002 uno stipendio in più se ne va per il pieno

Rispetto a dieci anni fa, il caro carburanti costa alle famiglie italiane uno stipendio all’anno in più. Lo denuncia il Codacons, che ha confrontato i prezzi attuali di benzina e gasolio con quelli in vigore a settembre 2002. “Esattamente dieci anni fa la benzina costava 1,061 euro al litro e il gasolio 0,859 euro/litro, oggi per la benzina occorre spendere mediamente 1,933 euro al litro e per il gasolio 1,817 euro per litro”, spiega il presidente Carlo Rienzi, “ciò significa che un pieno rispetto a settembre 2002 costa oggi 43,6 euro in più per le auto a benzina e addirittura +47,9 euro per le auto diesel”.  Continua a leggere

Addio agli sconti del fine settimana. E i prezzi dei carburanti riprendono a salire

Finita la campagna estiva di sconti sui carburanti, i prezzi alla pompa di benzina e gasolio tornano a salire. Il trend di aumenti non accenna infatti a fermarsi e con la fine dei maxi-sconti nel fine settimana per gli automobilisti non ci sono più boccate d’ossigeno. Come rileva Staffetta Quotidiana, le medie ponderate tra le diverse compagnie in modalità servito si attestano lunedì mattina per la benzina a 1,947 euro/litro (+0,2 centesimi) e per il diesel a 1,833 euro/litro (+0,2 centesimi).  Continua a leggere

Benzina più cara di 1,80 euro al litro? Puoi denunciare la stazione di servizio

“Denuncia il benzinaio troppo caro”. È questa l’ultima singolare iniziativa lanciata dal Codacons, l’associazione dei consumatori, contro la speculazione praticata da alcuni gestori di stazioni di rifornimento durante le giornate di esodo e controesodo estivo. Continua a leggere

In Italia la benzina più costosa d’Europa. Il gasolio è più caro solo in Gran Bretagna

È l’Italia il Paese Ue dove il prezzo medio della benzina alla pompa è il più alto d’Europa. È quanto emerge dalla tabella pubblicata martedì dalla Commissione europea con la rilevazione dei prezzi dei carburanti al 20 febbraio scorso. L’Italia guida la classifica europea con un costo della benzina di 1,752 euro al litro contro 1,736 euro dell’Olanda e 1,727 euro della Danimarca. Il costo medio di un litro di benzina nell’Ue è di 1,605 euro nell’Ue e di 1,637 euro nella media dei 17 Paesi dell’eurozona. Non va molto meglio per chi usa il diesel. L’Italia è infatti seconda in classifica nell’Ue per quanto riguarda il costo del gasolio per autotrazione. Il prezzo medio alla pompa rilevato il 20 febbraio scorso nella Penisola è stato infatti di 1,702 euro per litro contro 1,711 euro della Gran Bretagna. Continua a leggere

In Italia la benzina più cara d’Europa: costa il 12% in più rispetto alla media

“Con un costo medio di 1,80 euro al litro, l’Italia è diventato il Paese più caro d’Europa dove fare benzina”. Lo afferma l’Adoc, calcolando che nel nostro Paese “per un pieno si spende in media il 12 per cento in più che nel resto d’Europa”, con una differenza in un anno “di 350 euro”. Continua a leggere

In un anno pieno più caro di 20 euro. Dodici mesi fa la verde costava 1,510 euro

Per un pieno di benzina si pagano 19,50 euro in più rispetto allo scorso anno. Lo afferma il Codacons che ha fatto i conti analizzando i prezzi toccati lunedì in alcune zone del Centro Italia (1,90 euro al litro) e confrontandoli con quanto si pagava il 20 febbraio 2011: 1,510 euro al litro al servito. Una vera e propria “stangata”, come afferma il Codacons. In un anno la verde è aumentata del 25,8 per cento.  Continua a leggere

Carburanti, non si fermano i rincari: benzina venduta a più di 1,9 euro al litro

Ci sono zone, nel centro Italia, dove la benzina costa più di 1,9 euro al litro. Una cifra altissima, frutto dei continui rialzi di questo periodo. Anche oggi, infatti, Staffetta Quotidiana ha registrato  aumenti dei listini, con Shell che è arrivata a 1,811 euro al litro, l’ennesimo record. Lunedì hanno alzato i prezzi anche Eni (+0,8 centesimi sulla benzina a 1,804 euro e +0,6 sul diesel a 1,749 euro), Esso (+0,6 centesimi sulla benzina a 1,795 euro e +0,2 sul gasolio a 1,747 euro), Q8 (+1 centesimi sulla verde a 1,810 euro e +0,7 sul gasolio a 1,749 euro) e TotalErg (+0,5 sulla verde a 1,804 euro).  Continua a leggere