PICCOLA GRANDE ITALIA


UMBRIA 3


ALLA SCOPERTA DI TODI, TERNI, ORVIETO.

USCITA AUTOSTRADALE: percorrete l’autostrada A1, uscite al casello di Orvieto e seguite le indicazioni E45.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia fa tappa in Umbria e propone tre possibili destinazioni: Todi, definita da un gruppo di ricercatori universitari americani “la città più vivibile del mondo”, rimasta oggi così com’era in epoca medievale; Terni, ribattezzata la “Manchester Italiana” per le sue famose acciaierie, ma soprattutto la “città degli innamorati”, dato che qui sono custodite le spoglie di San Valentino ; Orvieto, città costruita su una rupe di tufo creata dall’azione eruttiva di alcuni vulcani, che offre ai visitatori il suo straordinario Duomo, capolavoro dell’architettura gotica italiana con la facciata decorata da una spettacolare serie di bassorilievi e sculture.
Leggi i dettagli dell’itinerario
GLI ITINERARI PRECEDENTI
ABRUZZO 1

ALLA SCOPERTA DI PESCARA, CHIETI, SULMONA

USCITA AUTOSTRADALE: chi proviene da nord deve percorrere l’autostrada A14 Adriatica e uscire al casello di Pescara ovest; chi arriva da Roma deve prendere l’autostrada A25 e uscire a Pescara ovest. Per chi sceglie di viaggiare in treno esistono collegamenti diretti da Milano, Bologna, Roma, Napoli, Bari.
Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori d’Italia fa tappa in Abruzzo e propone tre possibili mete: Pescara, dove visitare la casa museo del vate, Gabriele D’Annunzio, ma anche i trabocchi, le casupole in legno costruite su delle palafitte per pescare; Chieti, con le sue testimonianze romane e medievali; Sulmona, con il complesso della SS. Annunziata e l’acquedotto medievale, ma anche con i suoi confetti alle mandorle unici al mondo.
Leggi i dettagli dell’itinerario
BASILICATA 1

ALLA SCOPERTA DI MELFI, LAVELLO, VENOSA

USCITA AUTOSTRADALE: percorrendo l’autostrada A16, uscite al casello di Candela e seguite le indicazioni Melfi.
Il viaggio alla scoperta dell’Italia vi propone tre nuove possibili destinazioni: Melfi, città di origine normanna racchiusa in una cinta muraria che proteggeva uno dei castelli più grandi del meridione; Lavello, città ricca di testimonianze di epoca preromana e romana; Venosa, con il museo archeologico.
Leggi i dettagli dell’itinerario
CALABRIA 1

ALLA SCOPERTA DI TROPEA, PARGHELIA, ZAMBRONE

USCITA AUTOSTRADALE: Da Nord: percorrere l’Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria e uscire al casello di Pizzo e seguire le indicazioni per Vibo Marina e proseguire sulla SS fino a Tropea-Capo Vaticano?Da Sud: percorrere l’Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria e uscire al casello di Rosarno e proseguire sulla SS18 verso Nicotera e seguire le indicazioni.
Il viaggio alla scoperta dell’Italia fa tappa in Calabria e propone tre possibili destinazioni: Tropea, con le sue magnifiche spiagge, una grotta azzurra incantevole, ma anche con le sue 12 chiese; Parghelia, con la Pizzuta, chiamata così per i pinnacoli granitici che si ergono dalle acque del mare, e le spiagge bianchissime che si alternano a suggestive scogliere; Zambrone, con le sue spiagge che ricordano i Paesi tropicali e lo scoglio della Galera, ricco di cavità e di cellette.
Leggi i dettagli dell’itinerario
CALABRIA 2

ALLA SCOPERTA DI ISOLA DI CAPO RIZZUTO, CROPANI MARINA, SELLIA MARINA

USCITA AUTOSTRADALE: percorrete l’Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, uscite a Sibari e poi prendete la litoranea 106 direzione Crotone-Reggio Calabria fino a Isola di Capo Rizzuto.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia fa tappa in Calabria e propone tre possibili destinazioni: Isola di Capo Rizzuto, con le spiagge in sabbia finissima dal colore rosso tiziano fino al bianco; il borgo diCropani Marina, con i suoi innumerevoli vicoli e le sette bellissime chiese; Sellia Marina, conosciuta dagli amanti delle due ruote per il museo della Lambretta.
Leggi i dettagli dell’itinerario
CAMPANIA 1

ALLA SCOPERTA DI VIETRI SUL MARE, CETARA, MAIORI, MINORI

USCITA AUTOSTRADALE: Autostrada A3, casello autostradale di Vietri sul Mare.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa sulla Costiera Amalfitana e propone quattro possibili destinazioni: Vietri sul Mare, con le sue famosissime ceramiche; Cetara, antico borgo di pescatori (dove è possibile acquistare un tonno straordinario) oggi affascinante centro balneare con belle spiagge e scogliere; Maiori, con il bellissimo Palazzo Mezzacapo; Minori, con il suo Duomo a tre navate.
Leggi i dettagli dell’itinerario
CAMPANIA 2

ALLA SCOPERTA DI AMALFI, CONCA DEI MARINI, PRAIANO, POSITANO

USCITA AUTOSTRADALE: Autostrada A3, casello autostradale di Vietri sul Mare.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa sulla Costiera amalfitana e propone quattro destinazioni: Amalfi, con i suoi panorami sospesi fra cielo, terra e mare e con il Duomo di Sant’ Andrea, in cima alla ripida scalinata; il borgo marinaro di Conca dei Marini, con le sue piccole case di colore bianco; Praiano, con la grotta di Suppraiano, spettacolare antro con stalattiti e giochi d’acqua; Positano, patria del limoncello, dove percorrere le tipiche scalinate che dall’alto del paese giungono fino alla spiaggia.
Leggi i dettagli dell’itinerario
EMILIA ROMAGNA 1

ALLA SCOPERTA DI RIMINI, RICCIONE, CATTOLICA, GABICCE MARE

USCITA AUTOSTRADALE: percorrendo l’autostrada A 14 uscire al casello di Rimini.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa in Emilia Romagna e propone quattro possibili destinazioni: Rimini, patria della tintarella e del divertimento (col delfinario dove è nato il famoso cucciolo Lapo), ma anche meta di appassionati di storia che qui possono ammirare numerosi reperti romani; Riccione, con il più famoso acquapark d’Europa; Cattolica, con l’unico acquario a livello europeo che permette di ritrovarsi faccia a faccia, in massima sicurezza, con uno squalo; Gabicce Mare, con la Baia Imperiale, considerata una delle 10 discoteche più belle del mondo.
Leggi i dettagli dell’itinerario
EMILIA ROMAGNA 2

ALLA SCOPERTA DI CASTEL SAN PIETRO TERME, IMOLA, FAENZA

USCITA AUTOSTRADALE: percorrendo l’autostrada A14 / E45 uscite al casello di Imola e proseguite lungo la Strada provinciale 160.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa in Emilia Romagna e propone tre possibili destinazioni: Castel San Pietro Terme, con le sue terme di antiche origini che propongono diversi trattamenti; Imola, con la Rocca Sforzesca e le sue segrete, il palazzo comunale arredato con mobili rococò e lampadari di Murano del 700 e il celebre autodromo; Faenza, con il museo della ceramica e le testimonianze di architettura medievale, come la chiesa di San Ippolito con la sua cripta.
Leggi i dettagli dell’itinerario
FRIULI VENEZIA GIULIA 1

ALLA SCOPERTA DI TRIESTE, DUINO, GORIZIA

USCITA AUTOSTRADALE: percorrete l’autostrada A4 e uscite a Sistiana per poi proseguire sulla statale 14 Costiera.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia propone tre nuove possibili destinazioni: Trieste , con l’ottocentesco castello di Miramare e la riserva naturale marina; Duino , dove si può visitare il castello che ha ispirato poeti e scrittori come Gabriele D’Annunzio e Victor Hugo; Gorizia , con il castello che domina tutta la vallata e il Duomo che contiene una cappella gotica di rara bellezza.
Leggi i dettagli dell’itinerario
FRIULI VENEZIA GIULIA 2

ALLA SCOPERTA DI AQUILEIA, UDINE, SAN DANIELE DEL FRIULI

USCITA AUTOSTRADALE: percorrete l’autostrada A4 Milano – Venezia, proseguite verso Trieste e uscite al casello di Palmanova, quindi seguite le indicazioni per Aquileia.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia vi propone tre possibili destinazioni: Aquileia, area archeologica imperdibile per chi vuole viaggiare nel tempo fino all’antica Roma; Udine con il castello rinascimentale e il duomo affrescati dal Tiepolo; San Daniele del Friuli, capitale mondiale del prosciutto crudo ma anche gelosa custode della chiesa di Sant’Antonio Abate, detta la cappella Sistina del Friuli.
Leggi i dettagli dell’itinerario
LAZIO 1

ALLA SCOPERTA DI CASTEL GANDOLFO, ARICCIA, GENZANO DI ROMA, NEMI

USCITA AUTOSTRADALE: percorrendo l’autostrada A1 uscite al casello di Roma, proseguite sul raccordo anulare e percorrete la statale 140 seguendo per Castel Gandolfo.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori d’Italia fa tappa in Lazio e propone quattro possibili destinazioni: Castel Gandolfo, con il bellissimo palazzo divenuto residenza estiva del Papa e il lago d’Albano formato dall’unione di due crateri preistorici; Ariccia, con il palazzo Chigi, custode di numerosi dipinti preziosi e circondato da un affascinante parco; Genzano di Roma, con il palazzo Ducale e il parco Sforza Cesarini; Nemi, con il suo lago che si trova a circa 300 metri sotto il livello del mare.
Leggi i dettagli dell’itinerario
LAZIO 2

ALLA SCOPERTA DI FRASCATI, GROTTAFERRATA, ROCCA DI PAPA

USCITA AUTOSTRADALE: percorrendo l’autostrada A1 uscite al casello di Roma e percorrete l’Appia fino a Frascati.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori d’Italia fa tappa in Lazio e propone tre possibili destinazioni: Frascati, con le sue imponenti ville rinascimentali; Grottaferrata, con il monastero bizantino; Rocca di Papa, con il Monte Cavo, vulcano spento raggiungibile con una strada carrabile o percorrendo un comodo sentiero in mezzo al bosco.
Leggi i dettagli dell’itinerario
LIGURIA 1

ALLA SCOPERTA DI LEVANTO, MONTEROSSO AL MARE, PORTO VENERE

USCITA AUTOSTRADALE: percorrete l’autostrada A 12 Genova- Livorno, uscite a Carrodano-Levanto e seguite le indicazioni per Levanto.
Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa in Liguria e propone tre possibili destinazioni: Levanto, borgo medioevale circondato dalle colline che degradano verso il mare; Monterosso al mare, con il grande scoglio chiamato Pae Vecciu e l’Isolotto raggiungibile a piedi, meta di chi ama il nuoto ma anche bellissime e rilassanti passeggiate; Porto Venere, caratteristico borgo di origine romana dove l’arte si specchia in un mare cristallino.
Leggi i dettagli dell’itinerario
LOMBARDIA 1

ALLA SCOPERTA DI TIRANO, BORMIO, SANTA CATERINA VALFURVA

USCITA AUTOSTRADALE: percorrendo l’autostrada A1, uscite a Milano, proseguite sulla tangenziale Nord, uscite a Cinisello, percorrete la statale 36 direzione Lecco Colico e poi la statale 38 per Tirano.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia fa tappa in Valtellina e propone tre possibili destinazioni: Tirano, città del trenino rosso delle Alpi e meta di pellegrinaggi alla basilica della Madonna di Tirano; Bormio, con le suggestive terme romane dove potrete immergervi in una piscina riscaldata circondati dalla neve e, per gli sciatori, la famosissima pista Stelvio; Santa Caterina Valfurva, con un’impegnativa pista per i fondisti, importante teatro di competizioni internazionali.
Leggi i dettagli dell’itinerario
LOMBARDIA 2

ALLA SCOPERTA DI ALZANO LOMBARDO, CLUSONE, CASTIONE DELLA PRESOLANA

USCITA AUTOSTRADALE: percorrendo l’autostrada A4, uscite al casello di Seriate e seguite le indicazioni per la valle Seriana..

Il viaggio alla scoperta della piccola-grande Italia propone tre nuove possibili mete: Alzano Lombardo, cittadina che custodisce le splendide sacrestie scolpite in legno dagli artisti della bottega Fantoni, i “Michelangelo del legno”; Clusone, capitale della valle Seriana, città d’arte celebre per i suoi affreschi, a cominciare dalla famosissima Danza macabra; Castione della Presolana, stazione turistica circondata da una delle montagne più affascinanti della Lombardia, meta di escursionisti e arrampicatori d’estate e di sciatori d’inverno.
Leggi i dettagli dell’itinerario
LOMBARDIA 3

ALLA SCOPERTA DI BRESCIA, DESENZANO DEL GARDA, SIRMIONE

USCITA AUTOSTRADALE: percorrendo l’autostrada A4 Milano- Brescia, uscire al casello di Brescia. Per raggiungere Desenzano e Sirmione rientrare in autostrada in direzione Venezia e uscire al casello di Desenzano.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori d’Italia fa tappa in Lombardia e propone tre possibili mete: Brescia, la “leonessa d’Italia”, con straordinarie tracce dell’epoca romana e longobarda ma anche con uno splendido museo delle armi; Desenzano del Garda, caratterizzata dall’imponente castello dal quale si gode uno dei più bei panorami del lago di Garda; Sirmione, meta turistica di fama internazionale dove natura e cultura ma anche divertimento e benessere si fondono grazie alle sue terme famose in tutta Europa.
Leggi i dettagli dell’itinerario
LOMBARDIA 4

ALLA SCOPERTA DI BERGAMO, SAN PELLEGRINO TERME, FOPPOLO

USCITA AUTOSTRADALE: percorrete l’Autostrada A4 Milano – Venezia e uscite al casello di Bergamo.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia fa tappa in Lombardia e propone tre possibili destinazioni: Bergamo, con il magnifico borgo medievale di Città Alta e Piazza Vecchia, definita da Le Corbusier “una delle più belle piazze del mondo”; San Pellegrino Terme, capitale del benessere e punto di ritrovo dell’aristrocrazia mitteleuropea ai tempi della Bella Epoque; Foppolo, una delle località sciistiche più conosciute della regione ma anche teatro, d’estate, di bellissime escursioni sulle Orobie.
Leggi i dettagli dell’itinerario
MARCHE 1

ALLA SCOPERTA DI URBINO, FANO, PESARO

USCITA AUTOSTRADALE: percorrete l’autostrada A 14 e uscite al casello di Pesaro-Urbino e proseguite sulla statale 423 seguendo le indicazioni per Urbino.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia fa tappa nelle Marche e propone quattro possibili destinazioni: Urbino, una delle capitali mondiali del turismo artistico, dove è possibile visitare la casa di Raffaello; Fano, famosa località marittima ma anche con un notevole interesse culturale rappresentato dalla cattedrale; Pesaro, patria del compositore Gioacchino Rossini e sede del Rossini Opera festival.
Leggi i dettagli dell’itinerario
MARCHE 2

ALLA SCOPERTA DI RECANATI, LORETO, ANCONA

USCITA AUTOSTRADALE: percorrendo l’autostrada A14, uscite al casello di Loreto – Porto Recanati, quindi seguite le indicazioni per Recanati.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia propone tre nuove possibili destinazioni: Recanati, la cittadina che ha dato i natali a Giacomo Leopardi e dove è possibile visitare la sua casa; Loreto, la città della Madonna Nera protettrice di tutti i pellegrini e dove è visitabile il santuario nel quale è custodita la santa casa di Nazaret; Ancona, città a picco sul mare con un centro ricco di storia.
Leggi i dettagli dell’itinerario
PIEMONTE 1

ALLA SCOPERTA DI SESTRIERE, SANSICARIO, SAUZE D’OULX, CLAVIERE

USCITA AUTOSTRADALE: percorrete l’autostrada A32 che unisce Torino con Bardonecchia, uscite a Oulx e seguite per Sestriere. Oppure percorrete la statale 23 da Torino, passando per Pinerolo.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia fa tappa in Piemonte e propone quattro possibili destinazioni tutte riservate agli amanti della neve e dello sci: Sestrière, centro del grande comprensorio della Via Lattea, dove si può sciare in notturna sulla pista Gianni Alberto Agnelli; Sansicario, vietata alle auto e dove ci si può cimentare sulla pista Fraiteve; Sauze d’Oulx, che ha dato i natali a Piero Gros e dove si sono svolti i giochi olimpici di freestyle; Claviere, da dove si possono raggiungere le piste francesi del Monginevro per poi rientrare in Italia attraverso l’impegnativa pista del Colletto Verde.
Leggi i dettagli dell’itinerario
PIEMONTE 2

ALLA SCOPERTA DI ALAGNA VALSESIA, SCOPELLO – ALPE DI MERA, VARALLO SESIA

USCITA AUTOSTRADALE: percorrete l’autostrada A4 Torino-Milano fino al casello di Biandrate, quindi proseguite per la A26 Genova Voltri – Sempione sino all’uscita di Romagnano Sesia – Ghemme. Qui immettevi sulla strada statale 299 in direzione Alagna.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia fa tappa in Piemonte e propone tre possibili destinazioni: Alagna Valsesia, il paradiso dello sci fuori pista e dello sci alpinismo sul Monte Rosa; Scopello – Alpe di Mera, località sciistica collegata solo tramite una seggiovia; Varallo Sesia, capitale storica e culturale della Valsesia, con la funivia più ripida d’Europa che collega il paese al Sacro Monte, detto anche la Nuova Gerusalemme.
Leggi i dettagli dell’itinerario
PIEMONTE 3

ALLA SCOPERTA DI ASTI, ALESSANDRIA, TORTONA

USCITA AUTOSTRADALE: percorrete l’ A 21 ed uscite ad Asti ovest.
Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori d’Italia fa tappa in Piemonte e propone tre possibili mete: Asti, città del grande letterato Vittorio Alfieri, dove è possibile visitare la sua casa natale, oggi museo; Tortona, detta la “piccola Roma” perché la sua parte alta si estende su sette colli, e Alessandria, con la cittadella, architettura settecentesca militare tra le più significative in Europa.
Leggi i dettagli dell’itinerario
PIEMONTE 4

ALLA SCOPERTA DI STRESA, ARONA, ISOLE BORROMEE

USCITA AUTOSTRADALE: percorrete l’Autostrada A8 Milano-Laghi e successivamente l’A26 per Gravellona Toce, e uscite a Carpugnino.
Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori d’Italia fa tappa in Piemonte e propone tre possibili mete: Stresa, città dove visitare Villa Ducale e Villa Pallavicino e da cui partire per una bellissima gita sul Mottarone; Arona da dove ammirare lo straordinario paesaggio salendo all’interno della statua, alta 35 metri, di San Carlo Borromeo; e le Isole Borromee, con i piccoli grandissimi tesori dell’Isola Bella, dell’Isola Madre e dell’Isola dei Pescatori, che formano un arcipelago da sogno che non si vorrebbe più lasciare..
Leggi i dettagli dell’itinerario
PUGLIA 1

ALLA SCOPERTA DI LECCE, SAN CESARIO DI LECCE, MARTIGNANO, STERNATIA

USCITA AUTOSTRADALE: Autostrada E55, dove finisce il tratto autostradale si imbocca la SS 613 fino a Lecce.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa nel Salento e propone quattro possibili destinazioni: Lecce, con il maestoso Duomo tra i più belli d’Italia e la sua torre alta 70 metri; San Cesario di Lecce, dove visitare il Palazzo Ducale; Martignano, con il Palazzo Palmieri; Sternatia con Palazzo Granafei e la bella Chiesa Madre.
Leggi i dettagli dell’itinerario
PUGLIA 2

ALLA SCOPERTA DI ZOLLINO, MAGLIE, PALMARIGGI, OTRANTO

USCITA AUTOSTRADALE: Autostrada E55, dove finisce il tratto autostradale si imbocca la SS 613 fino a Lecce.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia propone una nuova tappa in Salento e quattro nuove possibili destinazioni: Zollino, con i due menhir in pietra leccese; Maglie, dove è possibile ammirare Villa Tamburino con il bellissimo parco e le grotte con pietre naturali, stalattiti e stalagmiti; Palmariggi, con il castello aragonese; Otranto, dove visitare il Castello Aragonese, conosciuto come Forte a mare, realizzato nel 1491 da Ferdinando I D’Aragona e teatro del celebre romanzo gotico di Horace Walpole “Il Castello di Otranto”.
Leggi i dettagli dell’itinerario
SARDEGNA 1

ALLA SCOPERTA DI ORISTANO, SANTA GIUSTA, ARBOREA

USCITA AUTOSTRADALE: percorrendo la Strada statale 131, detta anche Carlo Felice, che collega da nord a sud l’isola da Porto Torres a Cagliari, prendere l’uscita per Oristano in direzione Simaxis.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa in Sardegna e propone tre possibili destinazioni: Oristano, dove si può ammirare il sito archeologico di Tharros, semplicemente fantastico; Santa Giusta, con la celebre cattedrale del XII secolo; Arborea, tappa imperdibile per gli appassionati di birdwatching, a caccia (fotografica) delle numerose specie di uccelli che popolano gli stagni. Senza dimenticare le bellissime spiagge di Santa Giusta, Torre Grande, Marina di Arborea, Cala Sinzias, raggiungibili in pochi minuti da tutti e tre i centri abitati.
Leggi i dettagli dell’itinerario
SARDEGNA 2

ALLA SCOPERTA DI TERRALBA, SAN NICOLO’ D’ARCIDANO, GUSPINI, ARBUS

USCITA AUTOSTRADALE: percorrendo la Strada statale 131, detta anche Carlo Felice, che collega da nord a sud l’isola da Porto Torres a Cagliari, prendere l’uscita per Oristano.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa in Sardegna e propone quattro nuove possibili destinazioni: Terralba, con il vicino borgo di pescatori di Marceddi e la sua laguna popolata da migliaia di uccelli; San Nicolò d’Arcidano, con la chiesa in stile neoclassico di San Nicolò vescovo dedicata al patrono del paese; il borgo minerario di Montevecchio, a Guspini, con vicino anche il sito archeologico di Neapolis; Arbus, con le bellissime dune di sabbia di Piscinas, un autentico pezzo di deserto che degrada nel mare, e la bellissima spiaggia di Scivu.
Leggi i dettagli dell’itinerario
SICILIA 1

ALLA SCOPERTA DI AUGUSTA, SIRACUSA, AVOLA, NOTO

USCITA AUTOSTRADALE: percorrere la strada statale 114 Orientale sicula e uscire ad Augusta.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa in Sicilia dove ammirare le vestigia greche e romane, ma anche quelle angioine, aragonesi e arabe, accarezzati dal sole e cullati dallo sciabordio di un Mediterraneo più bello che mai. Le mete proposte sono Augusta, la città fortezza amata da Federico II costruita sull’isola che non c’era; Siracusa, capace di guidare i visitatori nella storia e nella cultura greca, romana, bizantina, medievale, barocca; Avola, con la straordinaria Cava Grande del Cassibile, immensa gola scavata dal fiume nei monti Iblei, Noto, gioiello barocco d’inestimabile valore.
Leggi i dettagli dell’itinerario
TOSCANA 1

ALLA SCOPERTA DI SINALUNGA, ASCIANO, MONTERONI D’ARBIA, CASTELNOVO BERARDENGA, SIENA

USCITA AUTOSTRADALE: Autostrada A1, casello autostradale di Valdichiana.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa in Toscana e propone cinque possibili destinazioni: Sinalunga, con il suo Palazzo Pretorio del XIV secolo e la celebre nicchia con la gogna dove venivano esposti i condannati dal tribunale; Asciano, dove visitare il museo della pittura senese dell’800, ma anche dove acquistare il carciofo di Chiusure, il pecorino delle Crete Senesi, il tartufo, l’olio Dop terre di Siena, il miele, le confetture; il borgo medievale di Monteroni d’Arbia, dalle incantevoli architetture medievali come la Grancia, costruzione duecentesca fortificata adibita a fattoria, o il Molino, di epoca trecentesca, che conserva ancora oggi i tratti caratteristici della sua costruzione originale in travertino; Castelnuovo Berardenga, con il Castello di San Gusmé, una volta intitolato a San Cosma e Damiano, santi ai quali è ancora oggi dedicata la chiesa parrocchiale; e, dulcis in fundo, Siena, dove è possibile ammirare la bellissima Piazza del Campo che è, storicamente, la piazza principale della città, unica per la sua particolare e originalissima forma a conchiglia, celebre per ospitare due volte l’anno, il 2 luglio e il 16 agosto, il Palio.
Leggi i dettagli dell’itinerario
TOSCANA 2

ALLA SCOPERTA DI MONTERIGGIONI, COLLE VAL D’ELSA, POGGIBONSI, SAN GIMIGNANO, VOLTERRA

USCITA AUTOSTRADALE: Autostrada A1, casello autostradale di Valdichiana.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa in Toscana e propone cinque destinazioni: Monteriggioni, borgo medievale dominato da un magnifico castello; Colle Val D’Elsa, dove si può ammirare il Palazzo Campana, affacciato sull’omonimo ponte (quello attuale ha sostituito il vecchio ponte levatoio crollato nei primi anni del XVI secolo); Poggibonsi, con il suo castello della Magione, appartenuto ai cavalieri templari; San Gimignano, con le sue splendide torri, autentica Manhattan del medioevo; Volterra, dove ammirare la casa museo di Palazzo Viti e scoprire i laboratori dove viene lavorato l’alabastro più pregiato d’Europa.
Leggi i dettagli dell’itinerario
TOSCANA 3

ALLA SCOPERTA DI LUCCA, PISA, VIAREGGIO

USCITA AUTOSTRADALE: percorrete l’autostrada A 11 e uscite al casello di Lucca.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia minore (nelle dimensioni) ma grandissima nei suoi monumenti, nei suoi paesaggi, nella sua arte e nella sua enogastronomia, fa tappa in Toscana e propone tre nuove possibili mete: Lucca, con la sua cinta muraria fortificata lunga quattro chilometri e con la casa natale di Giacomo Puccini; Pisa, con la celebre torre che pende e piazza dei Miracoli; Viareggio, con le sue bellissime spiagge e la splendida passeggiata.
Leggi i dettagli dell’itinerario
TRENTINO ALTO ADIGE 1

ALLA SCOPERTA DI CASTELROTTO, ORTISEI, SANTA CRISTINA, SELVA DI VAL GARDENA

USCITA AUTOSTRADALE: percorrendo l’autostrada A 22 del Brennero, uscire al casello di Bolzano Nord e imboccare la Strada Statale 12.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa in Trentino e propone quattro possibili mete: Castelrotto, con i suoi bellissimi sentieri e le possibilità di numerose escursioni estive; Ortisei, con la montagna più vera (estiva e invernale) e il museo Ladino che custodisce la storia della cultura altoatesina; Santa Cristina, con la famosa quanto difficile pista di discesa libera Saslong e il castello rinascimentale Gardena; Selva di Val Gardena, dove si possono praticare sport invernali di tutti i generi.
Leggi i dettagli dell’itinerario
TRENTINO ALTO ADIGE 2

ALLA SCOPERTA DI MOENA, VIGO DI FASSA, POZZA DI FASSA, CAMPITELLO DI FASSA, CANAZEI

USCITA AUTOSTRADALE: percorrendo l’autostrada A 22 del Brennero, uscire al casello di Egna – immettetevi sulla Strada statale 48.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa in Trentino Alto Adige e propone cinque possibili destinazioni: Moena, considerata la “fata” delle Dolomiti, con un comprensorio che offre oltre 100 chilometri di piste da sci di cui una dedicata agli innamorati; Vigo di Fassa, con due bellissime piste nere (la pista Alberto Tomba, dove il campione si è allenato per diversi anni, e la pista Thoeni); Pozza di Fassa, con lo Ski Stadium illuminato dove si può sciare in notturna; Campitello di Fassa, punto di partenza per il bellissimo giro dei quattro passi; Canazei, famosa per la Marmolada, immensa montagna calcarea dove si può praticare anche lo sci estivo. Cinque mete straordinarie in inverno per chi ama lo sci, ma altrettanto affascinanti d’estate per le centinaia di escursioni che offrono in uno scenario mozzafiato.
Leggi i dettagli dell’itinerario
UMBRIA 1

ALLA SCOPERTA DI GUBBIO, ASSISI, SPELLO

USCITA AUTOSTRADALE: Per arrivare a Spello e Assisi: A1 uscita Valdichiana, imboccare il raccordo autostradale A1-Perugia e successivamente la E45 fino all’uscita n.8 assisi-viole; proseguire sulla SS75. Per Gubbio: A1 uscita Valdichiana, imboccare il raccordo autostradale A1-Perugia. successivamente la E45 uscita gubbio e proseguire sulla SS219.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia fa tappa in Umbria e propone tre possibili destinazioni: Gubbio, la città dove San Francesco ammansì il lupo; Assisi, paese che ha dato i natali a San Francesco e dove tutto ricorda la vita del Santo; Spello, città che è stata colonia romana e che conserva numerosi resti.
Leggi i dettagli dell’itinerario
UMBRIA 2

ALLA SCOPERTA DI SPOLETO, NORCIA, CASCIA

USCITA AUTOSTRADALE: se provenite da Nord percorrete l’autostrada A1 Milano-Bologna-Firenze-Roma, uscite a Valdichiana e percorrete il raccordo R06 Bettole-Perugia. In prossimità di Perugia prendete la statale 75, seguite le indicazioni per Assisi e Foligno e quindi proseguite per Spoleto lungo la statale 3. Se provenite invece da sud percorrete l’autostrada A1, uscite a Orte, proseguite sulla statale 675 e, in prossimità di Terni, continuate sulla statale 3 fino a Spoleto.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia fa tappa in Umbria e propone tre possibili destinazioni: Spoleto, città con testimonianze romane e medioevali; Norcia, di notevole interesse religioso e patria del tartufo e delle lenticchie; Cascia, città dove è nata e vissuta Santa Rita, la Santa delle “grazie impossibili”.
Leggi i dettagli dell’itinerario
VALLE D’AOSTA 1

ALLA SCOPERTA DI AOSTA, SAINT CHRISTOPHE, QUART, NUS, FENIS

USCITA AUTOSTRADALE: Autostrada A5, casello autostradale di Aosta.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa in Valle D’Aosta e propone cinque possibili destinazioni: Aosta, dove ammirare i numerosi reperti archeologici risalenti all’età romana (magari in attesa di sedersi a tavola per gustare la fonduta di formaggi e bere il tipico caffè valdostano nella celebre grolla) e dove si può usufruire del collegamento diretto con la funivia che conduce sulle bellissime piste di Pila; Saint Christophe, dove visitare il castello di Saint Christophe- Soreley con torri rotonde e quadrate e un bellissimo parco dal quale è possibile godere uno splendido panorama; il borgo medievale di Quart, circondato dai boschi, con il castello e il recinto fortificato; Nus, antico feudo dell’omonima famiglia che abitò il castello caratterizzato dalla torretta circolare; Fenis, dove trascorrere una bellissima giornata all’interno del famoso castello dalle torri e mura merlate, “protagonista” del film “Fracchia contro Dracula” che venne girato proprio nell’antico maniero.
Leggi i dettagli dell’itinerario
VALLE D’AOSTA 2

ALLA SCOPERTA DI CHATILLON, ANTEY-SAINT-ANDRE’, LA MAGDELEINE, CHAMOIS, VALTOURNANCHE, BREUIL CERVINIA

USCITA AUTOSTRADALE: Autostrada A5, casello autostradale di Aosta.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa in Valle d’Aosta e propone sei possibili destinazioni: Chatillon, dove è possibile ammirare il Castello di Ussel uno dei più grandi edifici medievali della Valle d’Aosta; Antey-Saint-André, con le caratteristiche case in legno chiamate Rescards; La Magdeleine, con gli otto mulini alimentati dalle acque di un piccolo torrente e la piccola stazione sciistica ideale per bambini e principianti; Chamois, raggiungibile solo con la funivia o a piedi, immerso nella tranquillità della montagna e punto di partenza per indimenticabili escursioni a piedi e in mountain bike; Valtournenche, con il suo comprensorio sciistico che vanta 45 chilometri di piste ma anche col suo orrido profondo 35 metri; e, infine, Breuil Cervinia, con un comprensorio sciistico di 212 chilometri di piste, dominato dalla presenza del Cervino, dove è possibile sciare anche d’estate e praticare lo sci in notturna.
Leggi i dettagli dell’itinerario
VENETO 1

ALLA SCOPERTA DI VICENZA, PADOVA, BASSANO DEL GRAPPA

USCITA AUTOSTRADALE: percorrendo l’autostrada A 31, uscire al casello di Vicenza.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia fa tappa in Veneto e propone tre possibili mete: Vicenza, con la famosissima Rotonda, straordinario esempio di villa Palladiana, e con la basilica Palladiana; Padova, con le sue terme benefiche che hanno l’acqua a una temperatura di 87 gradi; Bassano del Grappa, con l’importantissimo Ponte Vecchio progettato da Palladio e con vicino il Monte Grappa dove si trova il sacrario di Cima Grappa, con le spoglie di circa 2.800 caduti in guerra.
Leggi i dettagli dell’itinerario
VENETO 2

ALLA SCOPERTA DI CHIOGGIA, LOREO, ADRIA

USCITA AUTOSTRADALE: percorrendo l’autostrada A4 Milano – Venezia uscire al casello di Padova est, compiere mezzo giro attorno alla rotatoria verso sinistra, immettersi in direzione sud verso Chioggia.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa in Veneto e propone tre possibili mete: Chioggia, con il suo famoso mercato ittico e il ponte Vigo, considerato l’equivalente del ponte di Rialto di Venezia; Loreo, definita la piccola Venezia perché si sviluppa lungo i canali; Adria, che custodisce preziose testimonianze dell’arte bizantina.
Leggi i dettagli dell’itinerario
VENETO 3

ALLA SCOPERTA DI AURONZO MISURINA, CORTINA, SAN VITO DI CADORE

USCITA AUTOSTRADALE: percorrete l’autostrada A22 del Brennero, uscite a Bressanone e imboccate la strada statale in direzione Dobbiaco, poi, superato lo svincolo per Cortina d’Ampezzo, proseguite per Misurina.

Il viaggio alla scoperta dell’Italia fa tappa in Veneto e propone tre possibili destinazioni: Auronzo Misurina, un paradiso di neve e laghi all’ombra delle Tre Cime di Lavaredo; Cortina, dove sciare su alcune tra le piste nere più famose delle Dolomiti e dove passeggiare e fare shopping in compagnia del jet set internazionale; San Vito di Cadore, “il bianco mare” ideale per una vacanza sulla neve per famiglie e sciatori principianti.
Leggi i dettagli dell’itinerario
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *