Smartphone e app per aprire e chiudere l’auto. Daremo l’addio alle chiavi tradizionali?

Dove sono le chiavi dell’auto? Sparite. Non ci sono nelle tasche, nei cassetti, sul tavolo. Poco male. L’importante è avere a portata di mano lo smartphone. Sarà lui che vi permetterà di aprire e accendere la vostra auto. Bosch ha presentato Perfectly Keyless, un sistema digitale di accesso al veicolo che consente di fare a meno delle chiavi tradizionali. “È un grande esempio di mobilità connessa, e senza stress”, ha spiegato Harald Kröger, presidente della divisione Automotive Electronics di Bosch. Basta avvicinarsi all’auto e i sensori montati a bordo riconoscono lo smartphone.

“Avvenuta questa identificazione, le portiere del veicolo si sbloccano senza bisogno di alcuna chiave tradizionale. Non serve la chiave nemmeno per avviare il motore o per ribloccare le portiere al termine del viaggio”, ha dichiarato Kröger. Per utilizzare Perfectly Keyless bisogna scaricare una app sullo smartphone e collegare le auto all’app. Una volta eseguita questa operazione, lo smartphone genera una sola volta una chiave di sicurezza, che viene abbinata al sistema di bloccaggio digitale del rispettivo veicolo. “Perfectly Keyless”, spiega Bosch, “utilizza un collegamento wireless con i sensori di bordo per misurare a quale distanza si trova lo smartphone, e per identificare la chiave di sicurezza. Quando la distanza tra il guidatore e il veicolo è inferiore a due metri, le portiere della vettura si sbloccano”. Non solo. Il sistema attiva le regolazioni personalizzate preimpostate, come quelle relative allo specchietto retrovisore e alla posizione del sedile. Per partire, se Perfectly Keyless rileva che lo smartphone è all’interno del veicolo, basta toccare il pulsante start-stop. La procedura è identica quando si scende dall’auto. Il sistema controlla lo smartphone e quando si allontana di oltre due metri si bloccano automaticamente le portiere. I proprietari possono utilizzare Perfectly Keyless anche per mettere le loro vetture a disposizione di altre persone, per esempio familiari e amici, spiega Bosch. “I genitori che desiderino consentire ai figli di utilizzare l’auto di famiglia, anziché consegnare loro la chiave, possono semplicemente utilizzare l’app. Il sistema è infatti in grado di generare una chiave extra di sicurezza personalizzata, e di inviarla tramite il cloud allo smartphone desiderato. Poiché ciascuna chiave è esclusiva, le regolazioni preferite da ciascun utente si possono personalizzare a piacere”. Per utilizzare il sistema sono necessari dei sensori di prossimità e un’unità di controllo, installati dal costruttore automobilistico. Chi perde lo smartphone può disattivare la chiave digitale online e collegarne uno nuovo. Nel frattempo potrà utilizzare la chiave tradizionale dell’auto.

Credits: Bosch

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *