Quando cambiare le gomme della moto? Attenzione alla soglia dei 6.000 chilometri

Quando si devono cambiare gli pneumatici della moto? Per il Codice della strada il limite minimo della scultura del battistrada deve essere di 1 millimetro. Per le auto la “profondità” della scultura deve essere invece almeno 1,6 millimetri. Attenzione però, la ruota posteriore della moto si consuma molto più velocemente di quella anteriore. “Per questo se le sostituite entrambe”, si legge sul portale comunicati.it, “il gommista dovrà tendere a montarvi un treno di gomme concepito in modo che i consumi siano armonizzati, con resistenze diverse tra pneumatico posteriore e anteriore”. 

Un controllo preventivo, in ogni caso, potete farlo anche da soli. Sugli pneumatici “esistono degli indicatori di usura all’interno delle scolpiture”, aggiunge il portale. “Se l’indicatore è al minimo dovete correre a far cambiare la gomma. Un limite di massima, che può variare a seconda dei modelli sia delle ruote sia della moto, è circa 6000 chilometri, dopo il quale dovrete operare la sostituzione”.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

40 risposte a “Quando cambiare le gomme della moto? Attenzione alla soglia dei 6.000 chilometri

  1. Non è assolutamente vero che dopo “circa” 6000 chilometri “bisogna” cambiare la gomma posteriore della moto! Io posseggo una Honda CBF 600 N e con le gomme percorro tranquillamente oltre 12.000 chilomeri in tutta sicurezza perchè a quel chilometraggio il battistrada posteriore (ma anche anteriore) è oltre i 2 millimetri. Quindi bisogna assolutamente fare un distinguo dell’uso della moto. Certo che per chi corre in pista vanno cambiate dopo qualche giro. Chi invece ne fa un uso turistico come faccio io, ne può percorrere anche oltre i 12.000. Lo stesso fanno i miei amici con moto ben più grosse in quanto usano la moto in modo turistico.

  2. Non è proprio corretto dire che la gomma posteriore si consuma molto più velocemente di quella posteriore. Dipende dallo stile di guida: se il pilota usa frequentemente il freno anteriore piuttosto che il freno motore, la gomma antriore si consumerà prima della posteriore. E’ da tenere in considerazione, oltre che la misura minima del battistrada, anche il cattivo consumo del pneumatico e quindi la bontà del profilo. Ad esempio può essere che ci siano ancora 2-3mm di battistrada ma che il profilo sia compromesso, ad esempio, per l’utilizzo della moto con i pneumatici sgonfi. Un cattivo profilo può compromettere seriamente la sicurezza. Per quanto riguarda il chilometraggio dipende dal tipo di gomma: si va dai 3000km per una gomma molto sportiva ai 15000km per una gomma da turismo. Quindi meglio far controllare periodicamente da un gommista pressione e stato delle gomme.

  3. Oltre a quanto detto sopra aggiungo che è bene controllare l’ètà della gomma. Se la moto la si usa poco, dopo qualche anno (dipende dalla gomma) meglio cambiare i pneumatuici indipendetemente dal loro stato di usura. Stesso discorso vale per le auto, ma le auto perdonano, le moto no.

  4. Come venditore e installatore di gomme per moto e scooter posso affermare con assoluta certezza, che non esiste una gomma posteriore in grado di durare come chilometraggio quanto quella anteriore. Troppi fattori incidono sul consumo della posteriore, primo fra tutti la trazione. Solitamente per le persone che utilizzano la moto normalmente, ogni due posteriori si sostituisce un’ anteriore. I più scrupolosi, le sostituiscono entrambe.
    Per quanto riguarda il chilometraggio, beh, sono dello stesso parere Giuseppe. Sulla durata di una gomma incide soprattuto il tipo di mescola con la quale è stata costruita, il tipo di carcassa e via dicendo. Senza contare che la stessa gomma può essere montata du modelli di moto diversi, con diversi pesi e diverse ciclistiche, perciò affermare che “il limite di massima di una gomma posteriore è di circa 6000km” è assolutamente infondato e privo di senso, anche perchè, proprio come sottolinea Giuseppe, ci sono gomme che arrivano senza problemi a 12000km

    • Salve io possiedo una moto della Zero motorcycle modello zero S e attualmente o percorso 19500 km. In 10 mesi e la gomma anteriore e consumata e da cambiare e già alla. Frutta, invece quella posteriore e ancora con il 50%

  5. Quanto detto da Carlo è corretto se il treno di gomme è lo stesso, cioè dello stesso modello, ma alcuni installatori montano, tenendo conto della moto e dello stile di guida, una gomma con mescola più tenera all’anteriore e quindi questa tende a consumarsi più facilmente. Ovviamente dipende anche dalla potenza e dal peso della moto, quindi è assolutamente sbagliato dire che dopo 6000km bisogna sostituire i pneumatici, perchè sono tante le variabili.

  6. Io vado in moto da trent’anni e faccio il soccorritore del 118, quindi ne ho recuperati troppi di motociclisti che sono finiti in terra perché confidavano nella tenuta della ruota. Quindi fate manutenzione e cambiate le gomme, 6mila km sono un limite abbastanza giusto per le gomme ve lo assicuro, non stiamo parlando di camion che con le stesse gomme fanno più di 100mila km o di auto che ne fanno 30mila, per le moto una buona gomma vuol dire frenata, sicurezza e qualche ragazzo in meno da raccogliere per strada.

  7. Anche io come Giuseppe posseggo un CBF 600 semicarenata, percorro 80 km al giorno (quindi 2400 km al mese), se è vero che, come recita il titolo “Attenzione alla soglia dei 6000 km!!) dovrei spendere 130 euro ogni 3 mesi!!! Sulla mia moto il copertone posteriore dura tranquillamente un annetto, altrettanto quello anteriore. Ovviamente la durata dipende da tantissimi fattori, mescola, stile di guida, tipo di strada percorsa, tutte cose che un “normale” motociclista avrebbe avuto il piacere di suggerire all’autore di questo articolo!!! Io lo avrei intitolato “Attenzione alla scolpitura del vostro pneumatico”… E poi, chi è che, avendo la moto, non la sottopone continuamente a controlli per la sicurezza propria e della propria “zavorrina”?
    Saluti e doppio flash da Catania.

  8. Certo, logicamente mi riferivo a gomme dello stesso modello e della stessa mescola! Personalmente, considerando che la quasi totalità di gomme stradali per moto, viene prodotta in una sola mescola (per quanto riguarda il medesimo modello), e sapendo che gli stessi pneumatici vengono progettati per lavorare in coppia, sconsiglio di montare un anteriore e un posteriore di diverso modello, anche se della stessa marca, solo per avere un anteriore più morbido o viceversa.

  9. Io ho 10000 km e ho le gomme sono ancora nuove !!! E la moto e del 2009 Honda ornet, secondo voi devo cambiarle????

  10. Solo per ribadire alcuni concetti descritti dagli amici qui sopra… non esiste un chilometraggio più o meno standard cui poter affidarsi e/o confrontarsi, dipendo sostanzialmente dal tipo di guida e dal tipo di pneumatico. Un esempio, io possiedo una BMW R1200R, ho percorso con pneumatici eccellenti Bridgestone S20 3500 km e sono arrivato .. in fondo. Devo dire che ho percorso sostanzialmente curve su curve e circa 1000 km in due.. e la cosa ha inciso secondo me un bel po’. Con dei Metzler montati sulla moto nuova ero arrivato, stesse condizioni 6000 km … Ergo non si può dire nulla a priori!!. Ciao a tutti

  11. Ma siamo sicuri che parlate di gomme per moto e non di mattoni ! Non voglio offendere nessuno ma se uno possiede una moto turing la gomma sara piu dura e quindi i 12000 chilometri ce stanno! Ma se uno possiede una sportiva e vuole andare sul sicuro il chilometro si riduce! Io possiedo un Ktm 690 Sm e fatti 4000 chilometri il Dunlop sport smart l’ho gia finito !

  12. Ho bisogno di un consiglio, ho un’Aprilia shiver 01/2011 con la quale ho percorso 8.800 km con gomme dunlop qualifier le quali sembrano in buono stato. Visto che da quanto ho capito incidono anche gli sbalzi di temperatura sulle gomme e le mie si accingono ad affrontare il terzo inverno (da dicembre a marzo in garage), secondo voi è il caso di cambiarle?

  13. Ragazzi facciamo un attimo di chiarezza! NON ESISTE IL PNEUMATICO TUTTO FARE per TUTTE LE MOTO e 4 stagioni!
    I pneumatici si differenziano prima di tutto per “mescola” che più è morbida e prima si consuma ma da prestazioni maggiori per moto sportive, chiaramente montate su una r1200 bmw non saranno adatte! una gran turismo può fare 6000 (che non è una soglia) come 12000 km , 14000… ma in quanto tempo? le gomme non sono usurate SOLO quando la scolpitura è finita, ma anche se “stressate” (con un utilizzo esasperato, magari da una guida sempre al limite) o “dimenticate” con uscite una volta al mese, in quanto la mescola si secca e perde la sua “morbidezza” e capacità di coesione col suolo, specialmente sul bagnato. Spesso se non per dire sempre, contestualmente CEDE la tela interna della carcassa, comunicando al pilota un effetto “molleggio” nella percorrenza tra avvallamenti e dossi e una rettaività rallentata (quasi nulla) verso le manovre di percorrenza curve e cambio direzioni accentuando una certa “pesantezza di movimenti”. Quando si passa a nuove gomme sembra di camminare su un filo! e ci si accorge della differenza abissale! Gomme identiche su moto o con piloti diversi hanno rese e durata diverse! resta il fatto che più o meno, usate poco o tanto, i pneumatici dopo un anno sono VECCHI e perdono performance e prestazioni! E se fermi bastano pochi mesi!… Prendetela come un’opinione perchè non voglio erigermi a maestro, ma non credo di errare troppo nella mia SPROLOQUIATA da biker! 😉

  14. Io posseggo uno scooter SH Honda 300 e percorro ogni giorno per lavoro 120 chilometri. E’ vero che sono tutti in autostrada, però la scorsa volta che ho sostituito le gomme, l’ho fatto dopo 20.000 chilometri, poichè nessuno mi aveva detto che vanno cambiate prima. E a dir la verità, il mio scooter non ha mai dato problemi, sebbene avessi tardato nel cambio. A oggi ho percorso in totale 40.000 chilometri e ho sostituito le gomme solo una volta! Che fortuna!

  15. Mi unisco al commento di Luigi, anche io ho percorso oltre ventimila chilometri ma su di una moto BMWR1200RT. Mi sembra di aver capito che è ora di andare dal gommista. Saluti a tutti.

  16. Le ho cambiate nel 2009, ho percorso 9000 km e sono in buono stato di conservazione dato che la moto la tengo in garage; sarà il momento relativamente agli anni, di cambiarle? Mi potete aiutare.

  17. Sono 35 anni che vado in moto su ipersportive e enduro, le gomme le ho sempre sostituite, ma comunque tenute fino a quando ero praticamente sulle tele…

  18. Ops, ho 16000 km con le gomme originali della mia Bmw R1200s. Ho visto oggi che si vede un pochino (4cm) di tela sull’anteriore. Le cambio la prox settimana ma… riuscirò a fare altri 400km?

  19. Ho percorso oltre 26000 con pneumatici di primo equipaggiamento. C’e’ ancora battistrada, oltre 2 millimetri, ma sento che l’anteriore ha iniziato a rendere la guida impegnativa anche sull’asciutto. Penso dipenda dal fatto che si siano indurite. Montero’ le stesse. Bridgestone Exedra G701-G702

  20. Ma siete matti? Avete tutto questo denaro da buttar via? Stamattina sto andando a comprare la ruota posteriore nuova del mio scooter 150, che ha ceduto dopo 34 mila km!
    Che poi è la normale durata, anche in passato le gomme posteriori hanno ceduto nei mie precedenti scooter attorno ai 35 mila km, quelle anteriori attorno ai 40 mila. Intendo, che la gomma ha ceduto strutturalmente. Le ho sostituite tranquillamente e stop. Niente morti e feriti, mica la gomma scoppia, vedi l’interno della gomma che esce. La cambi e ok per altri 35 mila! ciao 🙂

  21. Ho bisogno di un consiglio: Ho appena acquistato una Bmw r 1200 gs del 2007 con 11500 km. Alla vista le gomme sembrano ancora in buono stato, con oltre 3 mm. di battistrada, come dichiarato dal precedente proprietario si tratta del treno originale cioè il primo. Tenuto conto dell’epoca e dei chilometri percorsi si renderebbe necessaria la sostituzione? Tuttavia la moto è in rimessaggio ed intendo utilizzarla dalla prossima primavera.

  22. Cari ragazzi, sono 42 anni che vado in moto. Lo stile di guida sicuramente influisce molto ma consiglio di cambiare le gomme tra 10.000 e 13.000 km senza guardare tanto. La gomma anche se di fatto il battistrada rientra nei millimetri di legge si invecchia diventa dura con piccole crepe. Un lampeggio. Daniele

  23. Aiuto!! Ho cambiato entrambi i pneumatici della mia motoguzzi stelvio 1200 quando l’ho comprata usata due anni fa. Ora Dopo solo 8000 km mi ritrovo con la gomma anteriore con molti crepi o taglietti. Il battistrada è ancora buono come la ruota posteriore. Forse si è tagliato perchè la moto è rimasta ferma in garage per 4 mesi?

  24. Ciao, Cambio gomme: consigli.
    Quando: le gomme si cambiano un pò prima del raggiungimento del livello minimo previsto e indicato dal costruttore con delle apposite tacche presenti nelle scanalature del pneumatico.
    Durata: una gomma dura anche 10 anni, se ben conservata (garage/ombra) e movimentata (giretto ogni tanto). Occorre guardare il codice DOT sul copertone, che indica la settimana e l’anno di produzione. (es: DOT 1012 = 10a settimana del 2012).
    Treno o gomma singola?: non occorre cambiare sia il posteriore che l’anteriore insieme. Sarebbe buona cosa, ma i soldi… costano! 2 posteriori per 1 anteriore è un classico. Se si trova lo stesso pneumatico bene, se no si può anche ricorrere ad un modello simile, possibilmente della stessa marca.
    Non comprare gomme di primo prezzo, meglio spendere qualche euro in più e acquistare gomme qualitativamente più dotate (internet aiuta!).
    Comprare su internet: lo fanno in molti, si paga molto meno e si ci si può far spedire le gomme direttamente dal gommista. Ci sono siti che propongono gommisti convenzionati; altrimenti si può chiedere al gommista vicino a casa se ce le monta e a che prezzo. Attenzione alle misure: solo il libretto della moto fa testo.
    Comprare gomme usate: si può, ma bisogna essere esperti ed è comunque sempre meglio vederle di persona.
    Spero di essere stato utile.
    Sergio

  25. Ma come diavolo fanno a durarvi 6000/20000 km..a me sia con R1 che con ninja 636 durano 3000 per il mille e 4000 per il 600

  26. Con la mia Harley Road King 2009 percorro circa 35.000 Km all’anno con lo stesso treno di pneumatici e con il battistrada ancora ampiamente sopra il mm come prevede la norma. Oltre a controllare l’usura uniforme e lo “spiattellamento”, occorre sapere che dopo un anno di utilizzo, il (lo ?) pneumatico comincia ad indurirsi, scivolando in special modo sul bagnato, e si deve cambiare.

  27. Ho una Honda Cbf 600 n del 2009. Ho percorso 14000 km e il battistrada di entrambe le gomme è ancora alto e la gomma è in ottime condizioni. Quindi dopo 7 anni ho il dubbio se proseguire o cambiarle. Cosa mi consigliate? Grazie.

    • Hai il dubbio se cambiare gomme di 7 anni? Ormai sono diventate di “marmo” e non si consumano più….ma non mi fiderei a uscire con gomme del genere anche col sole!

  28. Ho letto solo chiacchiere prive di fondamento e mi dispiace che alcuni di questi commenti provengono da addetti ai lavori come gommisti per moto. La moto non è un’automobile o un camion, se scoppia una gomma o si trova un asfalto liscio e bagnato o ghiacciato oppure con una minima macchia di olio, si scivola e si rischia di morire o di rimanere invalido a vita. Pertanto, a prescindere da tutti i bei discorsi che fate, date retta a me, cambiare i pneumatici della moto ogni 6.000 KM e sarete tranquilli! Fidatevi amici!

    • Le mie gomme, dopo 6000km fatti nel giro di pochi mesi (quindi non indurite), facevi fatica a distinguerle dalle nuove di zecca.
      Statisticamente si ha più possibilità di fare un incidente per colpa di un cogli0ne, che per colpa di gomme ancora buone al 90%.

  29. BMW GS1200 R adventure, gomme con 21.000 km fatti da marzo 2015 a oggi. Ora le cambio ma non sono del tutto lisce, anzi per arrivare ai segnali manca ancora un pochino. Dipende dalla guida: io faccio quasi esclusivamente autostrada, a 130-140kmh regolari.
    Anche i freni mi si consumano pochissimo.

  30. Ragazzi volevo chiedervi una cosa….ho appena comprato una Monster con 7000 km….la moto è del 2007; i km non sono molti però le gomme sono ancora quelle originali (hanno quindi un 9 anni piu o meno)….che mi consigliate di fare??? Cambio sia gomma posteriore che anteriore…???? Grazie a tutti in anticipo

    • Se la tieni ferma in garage, vanno bene quelle che ha. Se vuoi andare in giro con la tua bella motocicletta, senza patemi, cambiale subito.

  31. Buongiorno a tutti. Io dal 2007 ho cambiato tre moto e sempre R1200GS ADV. Con questa moto riesco a percorrere più di 25000 Km e le gomme sono ancora buone. Con la prima GS nel 2007 ho percorso 29.500 Km. Quando ho sostituito le gomme il meccanico BMW mi ha sussurrato “non dirlo a nessuno potrebbero non crederti”…. Ora con l’ultima GS acquistata nel luglio 2015 ho percorso 22.500 Km. e le gomma posteriore ha ancora 2.7 mm. di battistrada pertanto credo che tra 2000 – 3000 Km. la sostituirò. Alla faccia dei 6000 km…. E’ un dato, quest’ultimo, che non ha senso in quanto tutto dipende da che tipo di moto si possiede e come la si usa….

  32. Guardate che la tenuta dello pneumatico non si misura soltanto dalla presenza o meno del battistrada, vi sono altri fattori che influenzano l’efficienza di un pneumatico. Chi poi scrive che fa 25.ooo km con una ruota non stento a credergli, se va a 60 km all’ora e smonta dalla moto per fare un tornante forse gli pneumatici non gli servono proprio, gli bastano i cerchi con un po’ di gomma da masticare spalmata sopra, non ha senso neppure chi porta come esempio lo scooter, vi sembra che moto e scooter siano la stessa cosa? E’ come paragonare una MontainBike a un triciclo, lo so che al triciclo lo pneumatico non lo cambiate.

  33. Ho uno scooter 125 che uso in citta’ ha 2 anni e 10.000KM devo gia’ pensare di cambiare pneutatico posteriore? Avete quache marca da consigliarmi? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *