Fusione fra gruppo FS e Anas, tutto è pronto per farla partire entro la fine dell’anno

Il primo a dare l’annuncio è stato il presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani:“ La fusione fra il gruppo FS e Anas è fattibile entro il 2017”. E poco dopo è arrivata anche la conferma “istituzionale” da parte del ministro delle Infrastrutture e trasporti Graziano Delrio, che alla domanda se anche lui fosse fiducioso di chiudere entro l’anno con la fusione, come anticipato dal presidente della compagnia che gestisce la rete viaria, ha risposto che “Come promesso siamo pronti”. Continua a leggere

L’Anas gestirà altri 3.500 chilometri di strade. Armani: “Incrementeremo la manutenzione”

Più di 3.500 chilometri di strade passano sotto la gestione di Anas. La Conferenza Unificata ha infatti sancito l’intesa sullo schema di decreto del Presidente del Consiglio per la revisione delle reti stradali di interesse nazionale e regionale ricadenti nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Liguria, Marche, Molise, Toscana e Umbria. Il decreto, spiega una nota dell’Anas, “nell’ottica di ridurre ulteriormente la pluralità di gestori e migliorare l’esercizio dell’intera rete, riguarda il trasferimento ad Anas di 3.523 Km di strade dalle suddette regioni”. Continua a leggere

Statale Salaria, nelle Marche partiti i lavori per la variante di Trisungo: sarà pronta in tre anni

Sono partiti i lavori per la realizzazione della variante al tracciato della strada statale 4 Salaria nei comuni di Arquata del Tronto e Acquasanta Terme, in provincia di Ascoli Piceno. “L’intervento rientra nel piano Anas di potenziamento e completamento delle infrastrutture viarie dell’Area del cratere sismico. I lavori consentiranno infatti di superare le criticità di accessibilità al territorio legate all’orografia del territorio e alla tortuosità del tracciato attuale, innalzando i livelli di servizio dell’infrastruttura nonché gli standard di sicurezza per la circolazione”, ha detto il presidente di Anas Gianni Vittorio Armani.  Continua a leggere

Orte-Mestre, l’Anas investe in manutenzione: pubblicati tre bandi per 169 milioni di euro

Non si fermano gli investimenti per la riqualificazione dell’itinerario E45-E55 Orte-Mestre. Mercoledì l’Anas ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale tre gare d’appalto del valore complessivo di 169 milioni di euro per interventi di manutenzione nel prossimo triennio in Umbria, Toscana ed Emilia Romagna, che si aggiungono ai 55 milioni di euro per il ripristino della pavimentazione già in corso di aggiudicazione. “Stiamo dando attuazione”, ha affermato il presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani, “al più importante investimento mai destinato a questa infrastruttura, in linea con la nuova strategia di Anas che punta sulla manutenzione e sulla valorizzazione della rete stradale esistente, al fine di innalzare il livello di servizio e gli standard di sicurezza per la circolazione”.

Continua a leggere

Sicilia, aperta la Variante di Caltagirone: investimento complessivo di 116 milioni

caltagirone3È stata aperta al traffico venerdì pomeriggio la Variante di Caltagirone, in Sicilia. Il tratto, lungo 7,7 chilometri, ha comportato un investimento di oltre 116 milioni di euro. “Continua l’opera di miglioramento delle infrastrutture stradali siciliane da parte di Anas”, ha dichiarato il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio. “Tra manutenzioni importanti e completamenti contribuisce a far progredire il sistema di mobilità dell’Isola, avvalendosi di un nuovo approccio più innovativo e più attento al contesto archeologico e ambientale”. Continua a leggere

Anas riaprirà 20 strade chiuse e abbandonate: investimento da 105 milioni

Saranno 20 le strade rimaste abbandonate e chiuse per anni che Anas riaprirà. Lo ha spiegato il presidente di Anas Gianni Vittorio Armani a margine della presentazione del Piano industriale della società. “Noi abbiamo fatto per la prima volta un censimento con un piano per riaprirle”, ha detto Armani, precisando che quasi il 50 per cento di queste arterie si trova in Sicilia. Continua a leggere

Sassari-Olbia, entro l’estate aperti i primi 26 chilometri della nuova strada

Sassari Olbia Armani“Entro l’estate saranno aperti i primi 26 chilometri della Olbia-Sassari”. L’annuncio è stato fatto dal presidente dell’Anas, Gianni Vittorio Armani, al termine di una giornata di sopralluoghi in tutti i cantieri della nuova arteria. Come spiega l’Anas in un comunicato, tra maggio e giugno saranno aperti al traffico i lotti iniziali (0 e 1) della lunghezza complessiva di 11 chilometri, dalla statale 131 a Sassari ad Ardara, e i lotti 7 e 8, della lunghezza complessiva di 15,5 chilometri, da Monti ad Olbia. Continua a leggere

La Salerno-Reggio sarà completata entro il 2016. “Un’autostrada dall’inizio alla fine”

“La Salerno-Reggio Calabria verrà completata. Bisogna avere un’idea di cosa significa completare. Per me è quando si trasforma dopo 30 anni in un’autostrada dall’inizio alla fine. E in questo senso il completamento è previsto entro fine anno”. Lo ha detto il presidente dell’Anas Gianni Vittorio Armani in audizione alla commissione Lavori Pubblici. La Salerno-Reggio  Calabria “dall’anno prossimo sarà fruibile senza impedimenti a quattro corsie (due per senso di marcia) dall’inizio alla fine”, ha aggiunto Armani. Continua a leggere

Basta buche sulle strade, l’Anas investe 300 milioni di euro in tre anni

Basta buche sulle strade. È questo il nome dell’operazione dell’Anas per la manutenzione di 25mila chilometri della rete stradale e autostradale. L’investimento è di quasi 300 milioni in tre anni e i primi lavori partiranno a inizio 2016. In questi giorni in Gazzetta Ufficiale saranno pubblicate 53 gare d’appalto per l’affidamento in regime di accordo quadro dei lavori. “Grazie a questi accordi quadro, Anas potrà intervenire su tutta la propria rete in modo rapido ed efficace senza dover ogni volta attendere i tempi di espletamento di nuove gare”, ha detto il presidente dell’Anas, Gianni Vittorio Armani. Continua a leggere

Al via il nuovo Osservatorio del traffico, più auto e camion sulle strade: ecco tutti i dati

L’Italia si è rimessa in moto. Auto e camion sono in aumento sulle strade del Paese, soprattutto al Sud. Lo sostiene l’Anas, che ha attivato il nuovo “Osservatorio del Traffico”, uno strumento voluto “per migliorare la qualità del nostro servizio,  potenziare l’Infomobilità e la trasparenza dei dati. Lo studio del traffico consente di programmare al meglio gli interventi di manutenzione e di potenziamento della rete. Elementi statistici utili anche per misurare la ricchezza del Paese”, come ha spiegato il presidente Gianni Vittorio Armani. Secondo i dati, i flussi di traffico di novembre 2015 sono aumentati rispetto allo stesso mese del 2014 del 3,33 per cento. Continua a leggere