24 Feb

Tir all’estero, arriva il Telepass europeo: consentirà di pagare in cinque Paesi

telepass_europeo_tracky_fai_service_-_smallI Tir potranno viaggiare in Europa e pagare il pedaggio tramite il Telepass. La novità è stata presentata a Parigi dall’amministratore delegato di Telepass, Ugo De Carolis. Sono cinque i Paesi europei dove si potrà pagare con lo stesso dispositivo: Italia, Francia, Spagna, Portogallo e Belgio. “Telepass”, ha detto De Carolis durante un incontro con la stampa all’Hotel Edouard VII di Parigi, “presenta una importante innovazione tecnologica, che permette per la prima volta in Europa di viaggiare e pagare il pedaggio con un unico dispositivo, il Telepass europeo, in 5 Paesi europei. Tra questi, in esclusiva, c’è anche l’Italia”.

A Parigi, l’ad di Telepass ha precisato che “è proprio lungo l’asse franco-italiano che si concentra una parte importante dei flussi di trasporto europei, in particolare diretti da Est a Ovest dell’Europa e che transitano attraverso l’Italia”. Telepass è oggi l’unico gruppo in grado di offrire il servizio di telepedaggiamento completo in ogni processo: dalla produzione del dispositivo (le ormai classiche scatoline grigie montate a bordo del veicolo) al riconoscimento delle tFai service telepassransazioni, alla gestione della fatturazione. Con 9 milioni di apparati in Italia e in Europa Telepass genera transazioni annuali per cinque miliardi di euro e detiene il 38 per cento del mercato europeo del settore. Il dispositivo, spiega Fai Service, permette di viaggiare senza pensieri su tutta la rete autostradale d’Italia, Francia, Spagna, Portogallo e di attraversare il Liefkenshoek tunnel in Belgio. Il nuovo Telepass europeo, spiega Fai Service, permette di “dire addio alla collezione di carte o telepass diversi per ogni Paese, e alle relative pratiche da svolgere, grazie a questa importante novità proposta da Fai Service ai alle aziende di autotrasporto”. Tra i vantaggi garantiti a chi chiederà l’attivazione a Fai Service c’è il canone gratis per i primi tre mesi. Ma non è finita qui: Fai Service, la società che da oltre 30 anni è leader nell’erogazione di prodotti e servizi alla categoria, segue le aziende italiane ed estere in tutta Europa e offre le migliori soluzioni presenti sul mercato per garantire a tutti i propri clienti i più elevati standard qualitativi e di efficienza. Infatti, essere clienti Fai Service significa avere una lunga serie di privilegi e opportunità: non effettuare soste per il pagamento autostradale, ridurre i consumi di carburante, beneficiare del pagamento differito dei servizi utilizzati, ottenere sconti e agevolazioni in ogni Nazione e recuperare l’Iva in tutti gli Stati membri dell’Unione europea.

OkNotizie

« Torna alla home

Un Commento a “Tir all’estero, arriva il Telepass europeo: consentirà di pagare in cinque Paesi”

  1. Daniele Scrive:

    Come sempre il mondo Fai si muove nell’interesse della categoria. Con questo non intendo certo affermare che non vi siano errori o che si indovini sempre tutto. (un es. è la più volte proposta della professionalità garantita, concetto valido in astratto, annunciato ma non portato avanti in quanto di fatto non realizzabile). Qualcuno che parla a vanvera con questa iniziativa positiva che è fatta per aiutare noi nella nostra attività riesce a comprendere come opera il mondo Fai o per stupidità, o meglio per invidia, preferisce girare la testa dall’altra parte e continuare a criticare solo perché così si sente importante ai propri occhi? Chi ha portato sui media i problemi e temi del trasporto? chi ha sostenuto pagine a pagamento per evidenziare le inerzie del governo sui nostri argomenti (Sistri, costi della sicurezza; etc). il mondo Fai. Altri hanno preferito accodarsi, i più svegli a condividere, solo gli sciocchi invidiosi sempre e solo a criticare oppure a lanciare proposte inutili, se non dannose per noi tutti. Avanti così, dunque che la strada è quella giusta. ve lo dice uno che ha occupato posti di rilievo in altre organizzazioni.

Lascia un Commento