Le ambulanze viaggeranno gratis in autostrada anche se non c’è emergenza

Le ambulanze potranno viaggiare gratis in autostrada anche se non sono impegnate in un’emergenza, a patto che il trasporto sia gratuito. Il ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, ha infatti firmato la circolare che regola il pedaggio autostradale per le ambulanze delle associazioni di volontariato. Nei mesi scorsi le associazioni si erano lamentate per il fatto che l’esenzione del pedaggio fosse prevista solamente per i mezzi in attività di soccorso o di trasporto di emergenza dei malati, mentre le stesse condizioni non erano applicate per il normale trasporto dei malati (senza emergenza), come nel caso di chi deve essere trasportato per dialisi o cure ordinarie. 

La nuova circolare, che fissa dunque i principi base anche per la prossima convenzione (l’attuale scade il 2 ottobre), estende l’esenzione del pagamento del pedaggio anche a questi casi, a patto che il servizio sia gratuito. Vengono escluse cioè le attività di trasporto malati effettuate dietro pagamento di un corrispettivo che comprenda anche il rimborso del pedaggio. “Veniamo così incontro”, dichiara il ministro dei Trasporti Maurizio Lupi in una nota, “sia alle giuste richieste del mondo del volontariato sia alle esigenze delle società autostradali di garantire l’esenzione solo a chi effettivamente fa un servizio gratuito. In questo senso ho apprezzato la collaborazione che le associazioni di volontariato hanno offerto per eliminare i casi di abusi che in passato, anche se non in modo generalizzato, si erano verificati”.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *