Le peggiori 10 auto? Ecco la classifica secondo gli inglesi. E la vostra qual è?

La società di consulenza statunitense JD Power ha stilato come ogni anno la classifica delle vetture migliori e peggiori. I dati si basano sul mercato automobilistico britannico, ma le auto sono le stesse del mercato nazionale. Il sito Panorama.it fa passare la classifica iniziando dal fondo e la quattro ruote peggiore risulta la Chevrolet Spark, che in Italia è stata commercializzata come Matiz, prima sotto il brand Daewoo e ora sotto quello Chevrolet. L’utilitaria ottiene un tasso di soddisfazione dei proprietari intervistati pari al 70,2 per cento, contro una media di oltre 76. Purtroppo, si legge su Panorama, seguono a ruota due modelli di produzione italiana, la Alfa Romeo Mito e la Fiat Grande Punto. Viene poi la Ford Ka e, al quinto posto, un’altra italiana, la Fiat Panda. La classifica delle peggiori dieci macchine da possedere prosegue con la Peugeot 107, la Bmw X1, la Citroen C5, l’Alfa Romeo Giulietta e la Kia Rio. Tra le case automobilistiche peggiori, invece, JD Power assegna i primi posti a Chevrolet, Alfa Romeo, Mitsubishi e Peugeot, e segnala come migliori Jaguar, Lexus, Honda,  Skoda, Mercedes-Benz e Land Rover. JD Power offre infine la classifica delle automobili migliori, quelle che sarebbe meglio acquistare sia nuove, sia usate. In cima alla lista, due veicoli di grandi dimensioni e dal costo relativamente contenuto, le Skoda Superb e Yeti, seguite dalla lussuosa Jaguar XF, ma anche dalla Citroën DS3,  la Lexus RX, la Honda Jazz, la Volkswagen Passat CC, la Volvo S60/V60, la Lexus IS, la Mercedes-Benz B-Class e la Toyota Prius. Insomma, l’usato ideale è prevalentemente di alta cilindrata e possibilmente anche tedesca e a prezzo basso. E voi cosa ne pensate? Mandate la vostra lista, con le migliori e peggiori lasciando un vostro commento qui sotto o inviando una e mail a baskerville@baskervillesrl.it

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

54 risposte a “Le peggiori 10 auto? Ecco la classifica secondo gli inglesi. E la vostra qual è?

        • Senza dubbio, almeno so che il mio investimento è per un mezzo che non passerà gran parte del suo tempo in officina. In 24 anni che prendo giapponese, forse avrò cambiato un anabbagliante.

      • Io ho posseduto 4 Fiat (Uno, Panda, Tempra e Marea), Volkswagen Sharan, Kia Sorento, Renault Megane e Clio, Peugeot 2008.
        Sharan e Sorento grossi problemi e conseguenti spese, le Renault pochi problemi, la Peugeot non vale i soldi che costa, le 4 Fiat mai intervenuto meccanicamente.

      • Ovviamente nel comprare auto italiane, sono le migliori secondo me avendo avuto tedesche francesi e italiane, le italiane mi hanno dato meno problemi di tutte!

    • Vero….. però visto i volponi italiani (che credono di essere i più furbi della galassia ) sarebbe come ripartire con 3 ruote 1 sedile e senza volante…….non si arriva da nessuna parte. Sono italianissimo da generazioni, ho girato parecchio sul nostro pianeta, e vi assicuro che di tutti i popoli che ho visitato, nessuno si crede tanto furbo quanto noi. Purtroppo il 99 per cento degli italiani quando si alza la mattina,l a prima cosa che pensa è…..”vediamo oggi cosa mi viene in mente per fottere il prossimo”….

  1. Mai comprata un’auto tedesca in vita mia. Piuttosto che dare soldi ai crucchi vado a piedi, e perfino sulle ginocchia….

    • Anch’io, ho avuto auto francesi, svedesi, giapponesi, naturalmente italiane e mai … dico mai un’auto tedesca, mi sento un eroe anti teutonico !!!

  2. I crucchi sono un popolo semplicemente odioso (non dimentichiamoci che hanno sterminato milioni di persone e questo nessuno potrà mai cancellarlo, e a farlo non è stato solo un imbianchino pazzo ma milioni di cittadini tedeschi che l’hanno seguito massacrando donne e bambini, ragazzi e vecchi…), ma detto questo mi duole ammettere che sanno fare le auto molto meglio di noi italiani.

    • Ma si, hai ragione! Sono cattivi. Bisognerebbe dirlo ai nipoti che sparano sulla striscia di Gaza. Fanno bene gli Italiani, grandissimo popolo etico,unanime e generoso, ed organizzatissimo, ad essere contro quei tempi. Popolo per niente pieno di caste, mentre ancora oggi ( purtroppo che vergogna, ma stranamente tutti stanno zitti ) usufruisce di leggi di quel “tirannone” mezzo contadino mezzo sangue, pelato cattivone degli anni trenta. Noi, popolo per niente bandieruolo, che non hanno mai “ammazzato nessuno” ma solo capaci di farlo verso se stesso con i tradimenti e fare buon viso con i santi Russi, e senza vergogna, che non è mica colpa loro se hanno “solo” sterminato 80 milioni di persone i 70 anni. E come poi..! Era il carattere…, non l’ ideologia, mica era colpa loro! Sono stati gli ufo che li hanno condizionati. Quindi bisognerebbe chiudere anche la Skoda. Era russa. E la Uaz? La Lada?Tornando alle nostre grandi macchine, ricordo che il mio mitico Ayrton da Silva Senna voltò le spalle alla Ferrari, per stare in Honda, se ben ricordo. Prost definì un camion la monoposto rossa, che non sapeva guidare. La Fiat , motore discreto, il resto…Prova a cambiare a freddo con la polo prima serie, poi prova ha cambiare con la vecchia Fiat uno,La tipo prima serie era il massimo. Mi ricordo che un amico sotto casa nell’alzarla per sostituire uno pneumatico, gli si spaccò il vetro della portiera che era mezzo aperto.Questo accadde negli anni ’90. Evviva la 128, la Fiat 500, la Fiat 127 e la 132, anche la 126 ( lasciando stara la ruggine che su alcune spuntava come la muffa)….poi ??? Giuste solo per noi. Commenti o meno, io vado avanti con la mia Fiat uno tutta mezza incollata, del 1989 con un impianto Italianissimo a gpl, che me l’ ha fatta diventare euro 5. E’ anche scorticata e arrugginita. Almeno quel pò di vernice che gli è rimasta è originale!! Evviva la mia intramontabile fiat uno a carburatore…

    • Le nostre macchine son meglio delle tedesche specialmente esteticamente la Panda nuova è un chicchino la tipo nuova quella con il baule dietro per me è bellissima e ha un giusto costo onestamente di passat new beatle o up! non so che fammene!

  3. Le auto italiane (Fiat, Lancia Alfa Romeo), sono le peggiori d’Europa, sia come motori sia come allestimenti e in più, a parità di prezzo, non danno gli stessi optional di serie che offrono molte altre case automobilistiche. Per questo non comprerò mai più auto italiane per far ingrassare mMrchionne. Che la Fiat se ne vada in America a costruire auto, tanto sono abituati a macchine di m…., ma prima ci ridia i soldi che gli abbiamo dato.

    • Dire che l’ Alfa Romeo è tra le peggiori, non è dare un giudizio obiettivo. Ho una Mito doppia alimentazione e, a parte le plastiche, non posso lamentarmi.

  4. A Koi posso solo dire che di vetture non capisce un cavolo, forse le ha viste passare ma ha solo usato un carro con l’asino… Io per lavoro ho usato per 36 anni Mercedes e Bmw, ma delle 22 macchine cambiate non una che non ha avuto problemi. Testate e turbo quasi tutte, cambio automatico . Se le persone fossero sincere anziche’ dire che le vetture estere non hanno mai niente, forse hanno meno scricchiolii ma parecchi problemi di motore in piu’ dei Fiat.

    • Ho avuto una Audi 100 tdi, mi ha lasciato per strada circa dieci volte, il turbo si è disintegrato,i fari a due anni si sono squagliati, il condizionatore ha smesso di funzionare mandava solo aria calda infuocata senza alternativa che il gelo, la pompa diesel mi ha costretto ad abbonarmi ad un pompista. Tralascio il tutto e di più dei guai che questa auto mi ha causato. L’ultima volta che mi ha mollato ho chiamato il carro attrezzi per portarla alla demolizione. Finalmente era finito un incubo. Audi ricambi solo per dirigenti Statali. Ho avuto una UNO diesel per oltre 260.000 Km solo manutenzione.Che dire?

  5. Da anni abbiamo sempre acquistato Alfa Romeo, dalla 145 alla 147 e alla 156 e 159, e non posso dire di non aver avuto problemi alla carrozzeria, ma di tutte queste auto non ho mai avuto problemi al motore. A settembre ho acquistato il Nissan Qashqai 360, esteticamente è carina, fino ad oggi? Problemi, problemi e problemi, ultimo problema avuto 3 giorni fa, il parabrezza si è rotto inspiegabilmente, la garanzia la macchina pur avendo 3 mesi di vita e pagata 29.000 euro si è sempre rifiutata di sistemarsi l’auto, che dire, ho messo in vendita un auto pagata 29.000 euro alla modica cifra di 22.000 e nessuno che la vuole, che schifo. W alfa e w il design italiano super copiato dalle case automobilistiche.

  6. Mi sono sempre chiesto come mai i giapponesi ti danno la garanzia di 4 anni sulla macchina nuova a gli altri 2. Dopo aver comprato la Mazda 6, 6 anni fa avevo capito. La macchina non ha avuto ancora nessun problema. Invece l’Audi di mia mogliettina, pagata il doppio, ha spesso è volentieri dei problemi. E con i ricambi che costano l’iradiddio!

  7. Sveglia gente! Le auto italiane non esistono più. Fiat, Alfa Romeo eLancia non sono più marchi italiani. Sono quotati nella borsa di New York. Sveglia gente: così gli Agnelli ringraziano gli italiani che in trent’anni li hanno sovvenzionati volenti o nolenti. Un motivo in più per comprare auto che non siano del gruppo Crysler Fiat!!!

  8. Se c è qualcuno che non dovrebbe mai criticare le auto degli altri sono proprio gli inglesi che hanno sfornato una sfilza di catorci inenarrabile (es.: la Regent Leyland le Hillmann e potrei andare all’infinito) l’unico vero successo glielo ha disegnata un greco che poi abbiano messo la Jaguar tra le migliori auto è sfacciatissimo nazionalismo visto che sono da sempre alberi da grane, va bene la qualità indubbia delle auto tedesche ma preferisco la peggiore delle Fiat che la migliore auto inglese, ciao ciao.

  9. Siete degli scemi se ragionate così, i tedeschi un tempo hanno fatto una marea di cazzate ma ora sono cambiati e io compro le macchine che mi piacciono e non penso “questa é tedesca quindi non la compro invece quest’altra è italiana quindi la compro”.La mia macchina preferita é la Camaro ss é non me ne può fregare che non é italiana.
    E poi siete dei razzisti perché non tutti i tedeschi erano d’accordo con quel bastardo di Hitler e invece ora la Germania é un Paese molto buono e loro cercano ancora qualche modo per rimediare per quello che hanno fatto!!!

  10. Italiano puro, non tutti i tedeschi erano d’accordo con quel bastardo di Hitler, ma in guerra c’è andato qualche milione di soldati. Tutti tedeschi, a meno che tu voglia riscrivere la storia…

  11. Non so se riuscirei a sopravvivere al solo pensiero che mio nonno potesse aver fatto quello che hanno fatto MILIONI DI SOLDATI TEDESCHI, i cui milioni di nipoti oggi vogliono riconquistare l’Europa usando non più pistole e mitragliatrici, ma armi finanziarie… Attenta gente, attenta. Mai fidarsi dei tedeschi…

  12. Di puro c’è solo quello che ti fumi. Prima di dare degli scemi agli altri guardati allo specchio. Forse ne vedrai uno in faccia….

  13. Io guardo se mi piace e il prezzo. Poi guardo se è italiana, ma non il marchio ma se è fatta in Italia. Spero così di fare lavorare degli operai italiani. Ora devo cambiare auto e pensavo di comprare l’Alfa Mito in quanto è carina, è in offerta a € 10.950 e mi risulta fatta in Italia. Ragiono così più o meno su tutto, soprattutto per l’abbigliamento. Cosa ne dite di comprare vero made in Italy e di prodotto naturale e non poliestere o altro?

  14. Ma in realtà tutte le auto dal 2000 in su fanno proprio schifo tutte… fosse per me le brucerei tutte e rimetterei quelle vecchie.

  15. Panda e punto sono come una spugna l hanno strizzata e adesso ma fate una berlina Enzo Ferrari e Ferruccio
    Lamborghini sarebbero fieri Michelangelo e invidiato da tutti ascoltiamo e facciamo nuove auto da andare fieri come la 500

  16. Anche se l’articolo è un po’ vecchio, mi sento di dissentire per quanto riguarda le auto migliori, land rover, sono auto molto problematiche e le volkswagen di oggi con quelle di qualche anno fa non hanno più molto a che fare, ora sono nettamente peggiori, almeno per quanto riguarda l’affidabilità, le FCA o ex fiat sono e rimangono delle baracche nonostante tentino di fornire una qualità apparente superiore, l’unico miglioramento riguarda i motori multijet ma cambi automatici o manuali che siano, sterzo, freni, insomma il contorno dei propulsori sono da buttare, nello specifico di fiat poi si può fare un grosso appunto negativo per i sedili di quasi tutti i modelli, peggio sul mercato penso non possa esserci.
    A livello di affidabilità al momento pare che le migliori siano le ibride toyota per le quali i problemi sono limitati a sterzo, lampadine e schermo touch, tutto sommato cose marginali e limitate a pochi modelli, per inciso posseggo una panda 4×4 del 2014 e se tornassi indietro non la ricomprerei nemmeno se me la proponessero alla metà del prezzo, se non l’ho ancora cambiata è perché non me lo posso permettere ma di certo è l’ultima fiat o FCA della mia vita.

  17. Per me la peggior macchina di sempre è la Fiat multipla,fa proprio schifo,a quei tempi andava di moda ma ora è una cosa orrenda,sapete cosa dice la Fiat multipla:per favore uccidetemi

  18. Mah! A leggere i vari commenti ce da rimanere basiti, ognuno dice la sua e và bene così, però esser un pò obbiettivi sarebbe certamente più corretto, o no ? prima di tutto si può giudicare ciò che si ha o si è almeno provato,secondo quello che succede alla mia vettura non è detto che succeda a tutte le altre dello stesso modello. Chi parla male della panda avendola lo posso capire,io ne ho una 1.3 multijet e a parte qualche stupidaggine, ho all’attivo 145 mila km e problemi zero, al contrario ho una super blasonata Evoque e ne ha di tutti i colori, e il rapporto prezzo qualità in questo caso si è rivelato disastroso.
    Ho avuto due Nissan e quando le ho vendute soprattutto il terrano mi è dispiaciuto non poco, per la cura e l’affidabilità, ho avuto una suzuki g.v. e stessa cosa, tanti anni fa ho avuto in sequenza a112 abarth un mito, ma una rogna dietro l’altra, poi una citroen meglio perderla che trovarla, poi una renault supercinque auto di carta, poi un opel kadett sw mitica per affidabilità, p.s. ad oggi ha compiuto 27 anni e sta ancora girando, quando la vedo mi commuovo.

  19. Vorrei dire che ultimamente la fiat ed Alfa Romeo hanno preso il motore Mazda infatti l’Alfa Romeo non ha mai avuto un 2.2 diesel da 180 cavalli, e non ha mai avuto uno schermo tach da 7 pollici, e non hai mai avuto un cambio ottimo. Parliamo della nuova 124 Spider , copiata totalmente da Mazda mx5. Quindi non diciamo che il design italiano è originale e che è sempre stato copiato. Do un consiglio non comprate tedesche che costano una barca di soldi e fanno più tosto pena, comprato Mazda che dopo 180.000 km non ho cambiato nemmeno una cosa alla macchina

  20. Ho acquistato una Fiat Qubo a settembre 2013. Dopo un mese già avevo volontà di cambiarla;
    Consumava come una nave (16 km/L), che per un 1290 Cc, diesel multijet non é poco;
    Poi dopo 2 mesi, senza ragione, sono caduti, staccandosi, i bocchettoni dell’aria in cabina.
    In totale, comprata nel 2013, cambiata ad agosto 2014, prezzo iniziale 13500, acquistando una BMW 320d, mi é stata valutata 6.500€. Mai più Fiat!!!!!
    Lorenzo

  21. Mai un’auto italiana, ho comprato una Mazda CX-3. Prima di prenderla avevo intenzione di prendere una 500 Xl ma il venditore Fiat mi ha dato l’impressione che era più propenso a vendere una finanziaria che l’auto. In sostanza mai una Fiat.

  22. Sono grande appassionato di auto orgoglioso possessore di una lancia ypsilon 5 porte e ne vado fiero mah, che dire le automobili sono un’avventura non una certezza non sai mai ciò che hai fra le mani e poi qualunque auto può guastarsi non esiste l’auto perfetta.

  23. A parte la leziosità sui marchi inglesi, quest’articolo è abbastanza in sintonia con le mie esperienze!
    Ho avuto una Matiz e posso confermare che è stata la peggior auto di tutta la mia vita e con il lavoro che facevo ne ho guidate centinaia di modelli di tutte le marche. E’ stata l’unica auto che ha cercato di andare in testa-coda a 40 km/h in un rettilineo, solo perché la strada era leggermente sconnessa, mentre con la Peugeot 205 passavo di là a 70-80 km/h senza il minimo sussulto. Nei primi 3 anni gli ho cambiato praticamente tutto, perfino un pezzo del sedile anteriore. L’ha avuta più il meccanico di me e se non fosse stata in garanzia, avrei speso un capitale.
    Per non parlare dell’assistenza…. un branco d’incapaci. Fortuna che non la fanno più e non credo sia un caso!
    Comunque è sempre e solo questione di fortuna. Anche la peggiore delle case automobilistiche può farne una buona e anche la migliore può tirar fuori un catorcio da rottamare appena uscita dalla concessionaria!

  24. Purtroppo in italia molte persone soffrono di manie di inferiorità verso i tedeschi.
    La gente riesce addirittura a dire che le macchine tedesche sono perfette e non si rompono mai e quelle italiane si rompono solo a toccarle (infatti ad esempio gli iniettori che si rompevano delle TSI o il consumo anomalo di olio è tutta un’invenzione vero?).
    Preferisco mille volte una macchina che scricchiola (che poi abbiamo quasi sempre avuto auto italiane in famiglia quali 124,panda, alfa 33, mini minor, idea ed uno e questi grandi scricchiolii non gli ho mai sentiti) che una macchina che mi lascia a piedi perchè saltano gli iniettori o altre cose al motore.
    Uno può preferire la marca che vuole (personalmente mi piacciono molto le auto giapponesi e le volvo oltre che le alfa) ma arrivare a dire così male non credo sia obiettivo.
    P.s. l’unica macchina che è stata un disastro fu la Seat Marbella : rottamata a 20000 km per dei problemi gravi al motore.

  25. Chi esalta le auto tedesche e simili chiaramente non vive nel mondo reale, dopo i vari scandali del diselgate (tra i i peggiori ricordiamo la Volkswagen e l’ultimo di pochi mesi fa relativo alla Audi che truccano i test dei motori), ho amici e conoscenti che hanno avuto molte grane con queste auto tra costi alti, guasti e difficoltà a reperire i componenti. C’e’ ancora chi parla male delle auto italiane che hanno fatto un salto di qualità negli ultimi anni specie con la serie 500 fino a 500x, i motori italiani sono invidiati dai tedeschi che tempo fa fecero una diffida contro FCA perchè ritenevano che i motori fossero truccati perchè avevano prestazioni superiori (infatti il dieselgate è nato dal fatto che i tedeschi non riuscivano a stare al passo di altri rispettando le normative). Chiaramente tutte le auto possono avere dei difetti (specie nelle prime versioni) che poi vengono corretti ed apportati miglioramenti nelle versioni successive, ma parlare male di FCA vuol dire proprio essere in mala fede ed avere preferenze o interessi a pubblicizzare altri prodotti. Lo dico per esperienza personale tra amici, parenti e conoscenti girano auto di tutte le marche (Ford, Volkswagen, Peugeot, Renault, Hyndai..) e vi assicuro che tutti hanno avuto problemi (alcuni restando anche a piedi mentre erano in viaggio). Non penso che ci sia una macchina migliore in assoluto o un’azienda migliore di altre (dato che ormai molte condividono stessi componenti dal motore al cambio, come i motori FIAT che sono stati usati anche dalla OPEL ed altre case automobilistiche, o i motori Volkswagen usati anche da Skoda..). Voglio dire solo che bisognerebbe essere oggettivi e guardare il mercato delle auto con un certo criterio e meno superficialità, e a volte sarebbe bene imparare ad apprezzare i prodotti italiani in genere che non sono male, sappiamo produrre cose di buona qualità (dalle auto ai vestiti ecc..) ma non sappiamo valorizzare le nostre industrie e ciò ci porta ad essere ormai sottovalutati e molte aziende sono state svendute all’estero (se non eravamo buoni nessuno si sarebbe interessato ai nostri prodotti). Ritornando in campo automobilistico la Fiat grande punto ha venduto bene e oggi l’ultima versione (chiamata semplicemente Punto) è di buona qualità ed è ancora venduta e se ne vedono molte in giro, conosco gente che la possiede che dopo aver fatto oltre 250.000 km continua continua a svolgere il suo lavoro senza avere mai avuto problemi a parte la normale manutenzione che va fatta periodicamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *