Senza viabilità non c’è sviluppo socio economico. C’è una vera montagna di esempi che lo dimostra

L'”inchiesta” aperta da stradafacendo.tcom24.it sulla necessità di potenziare le infrastrutture italiane, realizzando nuovi progetti che siano davvero utili al territorio e, soprattutto, adeguando e mettendo in sicurezza strade, ponti, gallerie già esistenti, continua ad arricchirsi di interventi. Come quello inviato in redazione dal presidente del Consorzio BIM (Bacino imbrifero montano) Brembo, Serio e Lago di Como Carlo Personeni. Chiunque volesse partecipare al dibattito aperto, segnalando progetti, cantieri, ma anche interventi mai “presi in considerazione” dalla politica, potrà farlo inviando una e mail all’indirizzo baskerville@baskervillesrl.it. (Per leggere gli altri interventi andate in coda all’articolo).  Continua a leggere

Conftrasporto: “L’Italia faccia i tamponi a tutti i camionisti in entrata da Austria e Germania”

“Tamponi al Brennero, si applichi il principio di reciprocità”. È questo l’invito del presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggé al neoministro dei Trasporti Enrico Giovannini e al presidente del Consiglio Mario Draghi, destinatari di una lettera nella quale si chiede che “anche l’Italia faccia i tamponi ai conducenti provenienti dalla Germania e dall’Austria, disponendo unità mobili di controllo”, perché “se gli autisti italiani vengono considerati portatori di virus, non si vede perché il principio non debba valere per tutti”. Un invito affiancata da alcune domande: “ma gli autisti che dovessero risultare positivi dove verranno indirizzati? E dovranno abbandonare il mezzo, e dove?”. Continua a leggere

File di trasportatori accalcati per fare il tampone: è così che si previene il contagio?

“Decine di persone accalcate in coda, a pochi centimetri di distanza l’una dall’altra, in attesa di essere sottoposte a un tampone per accertare l’eventuale contagio da Covid-19. È così, creando quegli assembramenti che da mesi tutti i virologi invitano a evitare, che si contrasta la diffusione del contagio? Così in realtà al virus si spalancano autentiche autostrade: basta che uno fra i tantissimi uomini fotografati in coda sia positivo e addio prevenzione”. Così un “testimone oculare” ha commentato la fotografia, da lui stesso scattata all’Autoporto di Vipiteno e inviata alla redazione di stradafacendo.tgcom24.it, che ha per soggetto un gruppo di decine di autotrasportatori fermati al valico per essere sottoposti al tampone, ma senza alcuna misura cautelare Continua a leggere

Militari in missione speciale sulle strade per effettuare test rapidi agli autotrasportatori

“Accogliamo con favore  l’immediata soluzione individuata congiuntamente dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Enrico Giovannini, dal ministro della Difesa Lorenzo Guerini e dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, di allestire a partire da oggi presidi militari per effettuare test rapidi agli autotrasportatori e continueremo a monitorare la situazione con massima attenzione e priorità, manifestando la nostra piena disponibilità per collaborare alla risoluzione delle criticità”. Ad affermarlo è il vicepresidente e direttore generale di Alis, Marcello Di Caterina commentando le misure adottate dal neonato governo italiano per “rispondere” alle decisioni dalle autorità tedesche e austriache di  imporre il divieto di accesso nel territorio austriaco del Tirolo, tramite il valico del Brennero, Continua a leggere

Motociclisti decapitati dai guardrail? In milioni sono a rischio ma nessuno interviene

Pannelli fono assorbenti “incollati con il Vinavil”, perché non si staccassero, ma anche cavi corrosi nelle strutture del Ponte Morandi segnalati in un messaggino meno di due mesi prima della tragedia: l’inchiesta della Guardia di Finanza che ha portato a una serie di misure cautelari nei confronti di ex e attuali manager di primo piano di Autostrade per l’Italia, ipotizzando accuse che vanno dall’attentato alla sicurezza dei trasporti alla frode in pubbliche forniture, potrebbe essere il punto partenza di un vero e proprio viaggio in un’Italia guidata da personaggi, pubblici e privati, per i quali la vita di milioni di persone non conta nulla? Continua a leggere

L’autotrasporto arranca e per aiutarlo lo Stato cosa fa? Gli scarica addosso un’altra tassa

Il settore dell’autotrasporto, che oltre a subire una situazione di scarsa competitività nel mercato (con un meno 25 per cento di fatturato registrato nel 2020, come comfermato proprio nei giorni scorsi dai responsabili   dell’Osservatorio congiunturale trasporti dell’Ufficio studi di Confcommercio) sta affrontando con estrema difficoltà la crisi pandemica e i suoi effetti non può essere costretto ora a  pagamento del contributo all’Autorità di regolazione dei Trasporti. Ad affermarlo sono i responsabili di Unatras, Continua a leggere

Cashback dal benzinaio: fare 60 centesimi di rifornimento è una “furbata stupida”

Una fila di scontrini, sovrapposti uno all’altro, che testimoniano una serie di rifornimenti di carburante per importi di pochi centesimi di euro pagati praticamente per poche “gocce” di benzina o gasolio per volta. La fotografia, scattata in un’area di servizio di Codogno, nel Lodigiano, e inviata a stradafacendo.tgcom24.it è l’ennesima conferma della nuova “mania” scatenata dal Cashback e, soprattutto dal Super Cashback, novità introdotte dal Governo che riguardano, nel primo caso un rimborso da parte dello Stato del 10 per cento sulle spese effettuate dal 1° gennaio al 30 giugno 2022, effettuando 50 pagamenti a semestre con carta o bancomat e tramite pos (fino a ottenere un rimborso fino a 150 euro a semestre) e nel secondo un super premio da 1.500 euro a semestre. Una maniacale corsa al rimborso (che riguarderà però solo per i primi 100 mila consumatori che totalizzeranno il maggior numero di transazioni) che sta creando non pochi problemi ai benzinai dove si stanno moltiplicando i casi di “furbetti” che per assicurarsi il rimborso Continua a leggere