Grandi manovre elettorali, i voti dei camionisti sono un grosso carico da consegnare con cura

Il mondo dell’autotrasporto italiano ha deciso di far partire le grandi manovre in vista del voto elettorale di fine settembre. E ha deciso di farlo percorrendo la strada dell’informazione ai propri associati spiegando cosa si impegnano a fare i diversi candidati dei vari schieramenti per la categoria. Una “manovra” targata Fai, Federazione autotrasportatori italiani, che ha visto i responsabili nazionali della federazione elaborare e consegnare “in tempo utile alle forze politiche un manifesto dell’autotrasporto”, come conferma Paolo Uggè, presidente nazionale di Fai Conftrasporto, nel suo ultimo messaggio prima delle vacanze affidato al sito della confederazione e pronto, al rientro, a raccogliere le prime risposte. Continua a leggere