Rimborsi per ritardi in autostrada, con Cashback Targa arrivano in automatico grazie a un’App

I primi a usufruirne, dal 15 marzo, saranno i residenti in Liguria, seguiti, dal 15 aprile, dal resto d’Italia: è il “Cashback Targa”, nuovo servizio  per gli automobilisti che non hanno  il Telepass ma che semplicemente registrandosi su un’App e inserendo i propri dati personali e la targa del veicolo di proprietà potranno ricevere in automatico i rimborsi maturati a causa di ritardi dovuti a cantieri  di manutenzione e ammodernamento sulla rete autostradale. L’iniziativa  lanciata da  Autostrade per l’Italia attraverso la sua società  Free To X  (che è anche il nome dell’Applicazione a cui registrarsi) Continua a leggere

Quindici chilometri di nuove strade possono costare 450 milioni di euro. Oppure solo 45…

È stato presentato come un possibile progetto per una nuova infrastruttura che non vuole rappresentare “un’alternativa alla Treviglio-Bergamo”, ma l’idea lanciata dall’ex assessore ai Trasporti della Regione Lombardia Alessandro Sorte, oggi deputato di Forza Italia, per un muovo collegamento veloce tra la Bassa e Bergamo destinato a correre lungo il percorso del fiume Serio, e presentata dal giornale a “Prima Treviglio”a molti è apparsa in vece proprio come un’attesissima soluzione per risolvere i tanti problemi di collegamento fra il capoluogo e la pianura cancellando una volta per tutte un progetto, quello per una nuova possibile bretella autostradale (che tutti hanno continuato a chiamare “Bergamo -Treviglio” nonostante il suo percorso sia destinato a non raggiungere Bergamo fermandosi con il casello d’ingresso e uscita a Dalmine) che sembra non essere piaciuto a nessuno. Continua a leggere

Crediti d’imposta: sarebbe questo il “grande aiuto” dato alle imprese di trasporto?

“Un’azienda che ha chiuso i bilanci in pareggio o in perdita dei crediti di imposta non sa cosa farsene”. Mentre diverse altre realtà come per esempio Assopetroli-Assoenergia (clicca qui per leggere) esprimono soddisfazione per il primo traguardo tagliato insieme dal Governo, rappresentato da Teresa Bellanova, e il mondo dell’autotrasporto, rappresentato da Unatras, con l’impegno a sostenere il settore con aiuti economici per un importo complessivo di 80 milioni di euro, c’è chi , contro questo primo traguardo “spara a zero”. Continua a leggere

Vale 80 milioni di euro il “primo nuovo passo” del Governo per sostenere l’autotrasporto

Risorse aggiuntive per 80 milioni di euro messe a disposizione del mondo dell’autotrasporto da  ripartire tra le voci  Lng, AdBlue, spese non documentate e pedaggi autostradali: è questa la prima “risposta concreta” data dal Governo al settore per affrontare il caro costi salito alle stelle. Una risposta arrivata, sotto forma di impegno a riconoscere i nuovi aiuti  economici, al termine dell’incontro fra la viceministra delle Infrastrutture e della mobilità sostenibile Teresa Bellanova e i rappresentanti di Unatras, sigla sotto la quale sono riunite le principali associazioni di categoria.  Una risposta che i vertici di Unatras hanno considerato “positivamente”, Continua a leggere

Assopetroli-Assoenergia: “Dopo aver aiutato il trasporto il Governo pensi ai carburanti”

Il credito d’imposta per l’acquisto dell’AdBlue e di GNL, che Assopetroli-Assoenergia aveva già richiesto in occasione dello scorso decreto bollette e poi ancora in manovra di bilancio, è una prima forma di sostegno a un settore, come quello dell’autotrasporto, fortemente colpito dal caro materie prime: Assopetroli-Assoenergia ora sollecita il Governo a rivolgere la stessa attenzione ai temi del comparto della distribuzione dei carburanti, che è parte integrante della filiera, già da tempo in estrema difficoltà a causa della congiuntura sfavorevole, nonché in prima linea nel processo di riconversione dell’asset al fine di traguardare gli obiettivi di decarbonizzazione. Continua a leggere

L’autotrasporto ha tutte le ragioni per protestare, ma così rischia di passare dalla parte del torto

Il mondo dell’autotrasporto ha tutte le ragioni, oggi più che mai, per essere deluso e arrabbiato per tutto quanto sta accadendo, con aumenti dei costi – e non solo – che rendono l’attività insostenibile e la “politica” che non sembra saper o voler fare nulla, ma la delusione e la rabbia, lo sconcerto e in alcuni casi perfino la disperazione, magari di fronte alla prospettiva di d’essere costretti a dover chiudere l’attività, per quanto comprensibili non devono mai sfociare nella violenza. Magari in una protesta fortissima, come potrebbe essere il fermo nazionale dell’autotrasporto, ipotesi tutt’altro che scartata nel caso il dialogo Continua a leggere

Legambiente: “Neppure la pandemia è bastata a far capire all’Italia che l’inquinamento uccide”

La pandemia da Covid-19 ci ha davvero spinti a ripensare la mobilità urbana accelerando la transizione ecologica? In alcuni casi la risposta è si, in altri no, con l’Italia che figura purtroppo in questa seconda “lista”, compiendo addirittura perfino passi indietro. A denunciarlo è un rapporto pubblicato da Legambiente, partner italiano della CleanCities Campaign,“Pan-European City Rating and Ranking on Urban Mobility for Liveable Cities” che ha analizzato la situazione “post pandemia” in 36 città di 16 Paesi europei, classificandole sulla base della mobilità urbana e della qualità dell’aria considerando, tra le variabili, lo spazio urbano dedicato a pedonalità e ciclabilità; i livelli di sicurezza per pedoni e ciclisti sulle strade urbane; i livelli di congestione del traffico urbano; l’accessibilità ed economicità del trasporto pubblico locale; l’infrastruttura per la ricarica dei veicoli elettrici; le politiche di riduzione del traffico, dei veicoli inquinanti e l’offerta di servizi di mobilità in condivisione. I risultati? Milano, Continua a leggere

Veicoli commerciali agevolati, la proroga nella consegna evita nuovi danni alle imprese

La decisione di accordare sei mesi di proroga, dal 14 marzo al 14 settembre, per le consegne dei veicoli commerciali agevolati con il Fondo autotrasporto 2020-21 è la conferma che istituzioni stanno tenendo conto delle gravi problematiche della carenza dei semiconduttori e di altri componenti che si stanno riflettendo sul mercato dei veicoli commerciali, con gravi ricadute per i comparti dell’autotrasporto e dell’automotive. Una decisione che ci lascia soddisfatti perché evita un grave e immeritato danno per le imprese che intendono investire in innovazione, ambiente e sicurezza”. Ad affermarlo è Massimo Artusi, Continua a leggere

Fumata nera per l’autotrasporto. Il Governo non dà risposte alle domande delle associazioni

Fumata nera per l’autotrasporto. Anche il secondo incontro fra i rappresentanti delle associazioni di categoria e la viceministra delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Teresa Bellanova, si è concluso senza aver ancora prodotto i risultati “tangibili” gli autotrasportatori csi attendevano.Al termine dell’incontro i rappresentanti di Unatras, che rappresenta le associazioni più rilevanti dell’autotrasporto , hanno riconfermato la propria disponibilità a proseguire il confronto con le istituzioni, tenendo contemporaneamente aperto il dialogo con le imprese per individuare le iniziative più efficaci e opportune per raggiungere le soluzioni auspicate dalla categoria. Continua a leggere

Autotrasporto, i blocchi alla circolazione promossi in Sicilia peggiorano solo la situazione

“Le proteste contro il caro energia e i blocchi alla circolazione promossi in Sicilia da alcune associazioni autonome che stanno agendo in solitudine rischiano di evolvere ulteriormente e di danneggiare sempre più l’intero settore del trasporto e della logistica, causando ripercussioni anche sulla stabilità dei cicli produttivi e distributivi. Per tale ragione, Alis continua a mantenere una posizione di netta distanza da forme di sciopero che alimentano tensioni sociali nell’intero territorio siciliano e in tutta Italia”. Ad affermarlo è il vicepresidente dell’associazione di riferimento per il mondo dei trasporti e della logistica  Marcello Di Caterina Continua a leggere

Viceministra Bellanova, il conto alla rovescia per il fermo dell’autotrasporto è cominciato

Ancora poche ore e poi l’autotrasporto deciderà di fermare i camion in tutto il Paese per protestare contro un rincaro dei prezzi (a partire dal carburante, per proseguire con gli additivi antinquinamento, gli pneumatici….) che hanno reso impossibile gestire un’impresa? Un’ipotesi che rischia di trasformarsi in realtà se il settore non otterrà “risposte concrete e soddisfacenti” dalla viceministra delle infrastrutture e della mobilità sostenibili Teresa Bellanova nell’incontro in programma martedì 22 febbraio. Continua a leggere

Fiap, i nuovi “piloti” dell’associazione dovranno affrontare un percorso durissimo

“Siamo imprenditori, fortemente impegnati nel nostro lavoro, che hanno raccolto e accettato una sfida impegnativa e importante in un momento davvero critico dell’economia, del lavoro e della rappresentanza nel nostro settore e non solo”. Le parole pronunciate da  Gian Paolo Faggioli, neo eletto alla presidenza della Fiap al termine dell’assemblea generale della federazione, non sono state certamente scelte a caso: hanno voluto sottolineare fin da subito il percorso, che si preannuncia difficoltoso come probabilmente poche altre volte in passato, che  si troverà ad affrontare la nuova squadra chiamata a guidare la federazione nel prossimo triennio. Continua a leggere

Carlotta Caponi è la nuova segretaria generale della Federazione autotrasportatori italiani

La Federazione degli autotrasportatori italiani ha una nuova segretaria nazionale: è Carlotta Caponi che subentra all’uscente Andrea Manfron, rimasto in carica dal 2017 a oggi. Una “staffetta” ufficializzata con la nomina dal parte del consiglio nazionale di Fai-Conftrasporto e con l’insediamento operativo previsto già dal 1° marzo. Imprenditrice del settore, 40 anni, umbra, una laurea in Economia aziendale con tesi sui trasporti, Carlotta Caponi è cresciuta nell’azienda di famiglia, una storica impresa di trasporti nazionali e internazionali su gomma, in provincia di Perugia, dove ricopre un ruolo dirigenziale. Continua a leggere

Autotrasportatori – Bellanova, missione fallita. “Il Governo non ha capito la gravità del caso”

”Risposte insufficienti, il Governo non ha compreso la gravità della situazione”. Le dichiarazioni rilasciate dai responsabili di Unatras al termine dell’incontro con la viceministra Teresa Bellanova, appuntamento organizzato per trovare una soluzione ai problemi del mondo dell’autotrasporto chiamato a far fronte ad aumenti dei costi di gestione ormai da mesi insostenibili, non lascia intravedere scenari particolarmente rosei. Anzi, lascia immaginare possibili “bufere”p, sotto forma di “iniziative, anche spontanee, da parte della categoria, che probabilmente in alcune zone potranno essere organizzate in forma autonoma”, come preannuncia un comunicato di Unatras nel quale si annuncia anche che Continua a leggere

Giovani in cerca di lavoro? Il mondo dei trasporti e della logistica vi apre intere autostrade

Che strada seguire per assicurarsi un futuro nel mondo del lavoro?  Quella dell’autotrasporto e della logistica sicuramente. A confermarlo sono i risultati di un’analisi dei fabbisogni occupazionali e professionali in Italia  per in quinquennio 2022-2026 realizzata dai responsabili di   Anpal, l’Agenzia nazionale politiche attive del lavoro,  e  Unioncamere che esaminando i risultati più recenti degli  scenari di previsione sui fabbisogni occupazionali, con l’obiettivo di fornire  un contributo utile per l’orientamento e la programmazione della formazione, ha individuato proprio nel settore mobilità e logistica una delle “domande d’assunzione” più alte per il prossimo futuro, con una previsione di potenziali “posti di lavoro” che va da 180mila a oltre 200mila. Continua a leggere