27 lug

Veicoli commerciali, in calo il mercato europeo: piangono Italia e Spagna

Quinto mese consecutivo in calo per il mercato dei veicoli commerciali in Europa. Secondo l’Acea, a giugno le nuove immatricolazioni nell’area dei 27 paesi dell’Unione Europea più i tre paesi dell’Efta sono scese del 5,2 per cento su base annua a 164.121 unità. Tra i primi cinque mercati, l’Italia è quello con il calo più accentuato (-29,8 per cento a 11.450 unità). Leggi il resto di questo articolo »

12 set

“La nuova imposta di trascrizione deprimerà il mercato dell’auto”

L’aumento dell’Ipt (l’imposta provinciale di trascrizione) ha scatenato la preoccupazione degli automobilisti, ma anche di chi con le auto ci lavora. La filiera del settore ha così deciso di comprare due spazi sul Corriere della Sera e su Repubblica per chiedere ai deputati di “valutare in un’altra prospettiva questa norma”. “Questo provvedimento”, scrivono Anfia, Federauto, Unrae, Aniasa, Assilea e Unasca, “insiste nel penalizzare gli automobilisti italiani, già vessati da incrementi fiscali che non hanno eguali in Europa introducendo una pericolosa disparità di trattamento tra i cittadini”. La misura, infatti, non dovrebbe essere applicata nelle regioni a statuto speciale e nelle provincie autonome. Leggi il resto di questo articolo »

12 set

Salone di Francoforte, ecco tutte le novità: per il rilancio si punta sulle piccole

Per vincere la sfida della crisi, l’industria automobilistica punta su city-car e modelli compatti. È questa la grande novità del prossimo Salone di Francoforte, la più importante vetrina internazionale per il settore auto, che aprirà i battenti il 13 settembre ai giornalisti, per svelarsi al pubblico dal 15 al 25 settembre con ben 90 prime mondiali, di cui 45 esposte da industrie tedesche. Volkswagen, Mercedes, Bmw, Opel, Porsche e Audi presenteranno un ricco ventaglio di novità, in particolare tra le piccole e le elettriche. Proprio da questo punto di vista, il Salone di Francoforte sarà rivoluzionario. Molti i modelli attesissimi. Leggi il resto di questo articolo »

1 lug

Vecchie concessionarie Fiat addio, arriva il progetto “Rete Italia”

Concessionari Fiat addio. Arriva una vera e propria rivoluzione, l’ennesima dell’era Marchionne. Gli attuali concessionari stanno infatti ricevendo una lettera con la disdetta degli attuali contratti di concessione. Il preavviso è di 2 anni. Fiat Group Automobiles S.p.A ha avviato il progetto “Rete Italia”, per lo sviluppo di un nuovo modello distributivo sull’intera rete di vendita e assistenza Fiat, Alfa Romeo, Fiat Professional e Abarth. Leggi il resto di questo articolo »

27 apr

Auto, la ceca Skoda va con la Yeti alla conquista della Cina

In soli quattro anni ha saputo ritagliarsi un ruolo da protagonista in un mercato sempre più importante, quello cinese. Ora Skoda, marchio ceco appartenente al gruppo Volkswagen, lancia una nuova offensiva per conquistare nuove fette di mercato. Due le mosse principali: la produzione in Cina del Suv compatto Yeti e l’ampliamento della rete di vendita. Leggi il resto di questo articolo »

28 mar

I camion riprendono a circolare: +2,2% di traffico in autostrada

Primi segnali di ripresa per l’autotrasporto. Secondo l’Osservatorio Autopromotec, nel 2010 il traffico di autocarri pesanti sulle autostrade italiane è aumentato del 2,2 per cento rispetto all’anno precedente. Un dato significativo, che conferma come il sistema Italia stia iniziando la risalita dopo la crisi del 2008-2009. Come fa notare l’Osservatorio Autopromotec, il dato del 2010 arriva dopo due anni di buio. Nel 2008, infatti, la percorrenza chilometrica degli autocarri pesanti sulle strade italiane aveva subito un calo del 2,03 per cento, mentre nel 2009 c’era stato un vero e proprio crollo: – 7,37 per cento. Leggi il resto di questo articolo »

19 mar

Terremoto e tsunami in Giappone, Continental dona 250mila euro

Continental ha deciso di donare 250mila euro al popolo giapponese in aiuti d’emergenza per chi vive nelle zone distrutte dal terremoto e dallo tsunami. “I nostri pensieri sono rivolti alle genti del Giappone che stanno attraversando una delle peggiori crisi mai vissute da questo Paese”, ha detto   Elmar Degenhart, ceo di Continental AG. Leggi il resto di questo articolo »

14 feb

2010, decolla il trasporto aereo: passeggeri +8,2% e merci +20,6%

Il mondo ha ripreso a volare. Secondo le statistiche della Iata (l’associazione internazionale del trasporto aereo), nel 2010 la domanda di trasporto passeggeri è cresciuta dell’8,2 per cento, mentre per le merci l’incremento è stato addirittura del 20,6 per cento. La crescita della domanda ha superato l’aumento della capacità del 4,4 per cento per i passeggeri e dell’8,9 per cento per il settore cargo e il coefficiente medio di carico passeggeri per l’anno è stato del 78,4 per cento, con un miglioramento di 2,7 punti percentuali rispetto al 2009. Per le merci il coefficiente di carico ha visto un incremento di 5,2 punti percentuali con il 53,8 per cento. Leggi il resto di questo articolo »

26 nov

Grecia ancora nel caos, scioperi contro i provvedimenti di austerity

La Grecia si prepara a vivere una nuova ondata di scioperi contro le misure economiche sui conti pubblici che il governo ellenico intende introdurre sulla base delle richieste dell’Unione europea e del Fondo monetario internazionale. Si inizia già oggi con il fermo di quattro ore del trasporto pubblico locale. Una sorta di anticipazione allo sciopero generale indetto per il prossimo 15 dicembre contro i provvedimenti di austerità. Nel mirino della protesta, questa volta, è la norma che sopprime gli accordi di categoria sottoscritti con le parti sociali, a favore dell’utilizzo degli accordi aziendali. Leggi il resto di questo articolo »

23 nov

Colucci: per essere competitivo l’autotrasporto deve voltare strada

Immagine anteprima YouTube

Superare il più in fretta possibile i tanti ostacoli che la lunga crisi economica ha contribuito a creare sulla strada delle imprese di autotrasporto, riportando le aziende del settore autotrasporto e logistica, che in molti casi sono in sofferenza economica ormai da anni, a fare  reddito. E, ancora, riflettere (tutti insieme, come rappresentanti di associazioni di autotrasporto) e far riflettere (gli imprenditori e gli associati) sulla struttura attuale dell’autotrasporto italiano, fatta spessissimo di realtà non strutturate, spesso piccolissime e in balia della committenza, e su quella che deve essere la struttura futura, in grado di far crescere le aziende italiane e portarle a concorrere sul mercato europeo. Sono questi gli obiettivi, chiarissimi, che si è fissato di raggiungere Francesco Colucci non appena insediatosi alla presidenza nazionale di Conftrasporto.