24 lug

“Altro che ecologia, l’area C è solo per fare cassa”. La Fai di Milano boccia la Giunta

“Il Comune di Milano getta la maschera: altro che ecologia, si tratta solo di far cassa”. È questo il durissimo commento di Angelo Sirtori, presidente della Fai, Federazione autotrasportatori italiani, di Milano, al tentativo della giunta comunale milanese di anticipare già da quest’anno l’ingresso a pagamento in Area C per i mezzi a metano, gpl, ibridi, ovvero per tutti i veicoli che hanno impatto ambientale zero, soprattutto per le famigerate polveri sottili. Leggi il resto di questo articolo »

23 lug

Brebemi, aperta la nuova autostrada che permette di scavalcare il traffico sulla A4

BREBEMIC’è chi, come il presidente del Consiglio dei ministri Matteo Renzi, l’ha definita un’autostrada nata “già maggiorenne” e chi, come il presidente della società che l’ha ideata, progettata e realizzata, Francesco Bettoni, l’ha addirittura definita, salvo essere subito smentito dallo stesso presidente del Consiglio, la prima opera pubblica “tangent free”, ovvero realizzata senza tangenti, della storia del nostro Paese. Leggi il resto di questo articolo »

21 lug

Il committente non paga i costi minimi per il trasporto: ora dovrà versare 70mila euro

“Sulle vertenze in corso per il riconoscimento del diritto delle imprese di autotrasporto a farsi pagare almeno i costi sostenuti, l’atteggiamento dei giudici è tutt’altro che univoco: c’è chi aspetta la sentenza della Corte di giustizia europea, quasi  esistesse una specie di sospensione di fatto della legge italiana in attesa di tale giudizio e c’è chi, pur di non prendersi la responsabilità di decidere, dà spazio a tutte le più assurde e strampalate teorie degli avvocati assoldati da chi quei costi li dovrebbe pagare. Ma, fortunatamente, c’è anche chi si assume la responsabilità di decidere e lo fa nel pieno rispetto di una legge italiana tutt’ora vigente”. Leggi il resto di questo articolo »

14 lug

Abroghiamo il Sistri: la raccolta di firme con la petizione di Cna è online

www.abroghiamoilsistri.it. È questo il sito sui cui potrà cliccare chi vorrà firmare la petizione on line per cancellare il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti da quattro anni al centro di polemiche (ma anche di inchieste giudiziarie) per il suo mancato funzionamento che non ha però impedito al Governo di renderlo obbligatorio, costringendo migliaia di imprese a subire oltre al danno (economico, quantificabile in decine di milioni di euro per le sole imprese di autotrasporto) la beffa (dovendo pagare per un servizio che si sa già in partenza che non funzionerà). Leggi il resto di questo articolo »

10 lug

Camionisti, ma voi più sicurezza sulle strade la volete davvero? Dimostratelo…

Costi minimi per la sicurezza dell’autotrasporto: una legge li impone ma nessuno o quasi li fa rispettare. E in assenza di controlli sull’intera filiera dell’autotrasporto, la committenza continua a non pagarli, ricattando gli autotrasportatori (“se non scendi al prezzo richiesto mi rivolgo a qualcun altro che sicuramente accetterà) e sfruttando il fatto che molti autotrasportatori accettano di subire il ricatto, danneggiando non solo se stessi (visto che in alcuni casi lavorano senza guadagnare o addirittura in perdita) ma l’intera categoria. Oggi in Italia (come ha denunciato, telefonando alla redazione di stradafacendo.tgcom24 un ex rappresentante sindacale della categoria dimessosi perché delusissimo dalle scelte della presidenza nazionale, che tra l’altro non ha mai apertamente preso le difese della legge sui costi incomprimibili per la sicurezza) solamente il 10 per cento dei viaggi viene effettuato con tariffe che rispettano i costi minimi. Leggi il resto di questo articolo »

9 lug

Sempre più Tir viaggiano verso la Svizzera. Nel 2016 la rivoluzione di Alptransit?

È noto come la Svizzera abbia scommesso sul progetto Alptransit, il maxitunnel ferroviario per passare il Gottardo con tutti i camion caricati sui treni. I lavori proseguono, con l’obiettivo di bruciare i tempi e inaugurare il tunnel ferroviario più lungo del mondo, così come lo fu il vecchio traforo al tempo della sua ultimazione nel 1882, con un anno di anticipo, ossia nel 2016. Intanto, in attesa dei treni, il traffico merci su gomma che attraversa la Svizzera continua a crescere. Dal valico italo svizzero di Brogeda transitano ogni giorno 3.600 mezzi pesanti. Leggi il resto di questo articolo »

3 lug

Autotrasportatori, giudicate voi se chi vi guida ha davvero le capacità per farlo

Chi sta davvero facendo l’interesse degli autotrasportatori e chi invece sta combattendo solo per se, per ritagliarsi un posto al sole? Chi  fra coloro rappresentano la categoria degli autotrasportatori,  risponde solo ai suoi associati e chi invece, come una marionetta sul palco dei vecchi teatrini degli oratori, deve rispondere a chi muove i fili?  Chi davvero conosce il mondo dell’autotrasporto, i suoi problemi e le sue possibili soluzioni e chi invece si è “improvvisato” esperto? E, ancora, chi conosce i meccanismi che regolano la politica, non solo italiana ma europea, e sa dove e come muoversi per far si che le istanze del mondo dell’autotrasporto italiano non restino inascoltate? Sono alcune delle domande migliaia di autotrasportatori si stanno facendo, alla vigilia di importanti appuntamenti e di confronti decisivi destinati a segnare il futuro del settore. Leggi il resto di questo articolo »

25 giu

Nuove tasse per i tir che viaggiano sulle strade francesi. Ecco quanto costerà in più

Grandi manovre in vista per i tir che viaggiano sulle strade francesi dove l’ecotassa verrà cancellata per essere sostituita da un nuovo  pedaggio di transito per i veicoli pesanti, progetto di legge che sarà votato dal Parlamento francese a luglio e la cui entrata in vigore è prevista dal 1° gennaio 2015, dopo un periodo di sperimentazione di tre mesi. Secondo quanto anticipato dal ministro delle Finanze francese, la nuova tassa interesserà i veicoli con massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate e sarà applicata su 4.000 chilometri di strade nazionali (contro i precedenti 15.000)  fra le più percorse del Paese, come le grandi reti di comunicazione nord-sud ed est-ovest e comunque  sulle strade con un traffico superiore a 2500 camion al giorno. Leggi il resto di questo articolo »

23 giu

I viaggi della solidarietà: Fai Service consegna ai migranti un carico di speranza

I Tir trasportano ogni anno milioni di tonnellate di merci, prodotti, sostanze diverse. A volte trasportano anche solidarietà e cultura. Carichi che pesano infinitamente meno ma che hanno un valore altissimo. Trasporti speciali, che camionisti, aziende di autotrasporto e federazioni di autotrasporto sono sempre felici e orgogliosi di portare a destinazione, sapendo che per chi li riceve può significare molto spesso addirittura la sopravvivenza. Sia che si tratti di prodotti alimentari o farmaci, sia che si tratti di messaggi, destinati a diffondere la cultura della solidarietà. Leggi il resto di questo articolo »

19 giu

Fermiamo il conto proprio, il trasporto merci dev’essere solo conto terzi

MussetolaA Parma, dove dal 13 al 15 giugno si è svolta l’assemblea congressuale di Fai Conftrasporto, il mondo dell’autotrasporto che si riconosce in questa confederazione si è guardato allo specchio esaminando i principali problemi da risolvere e proponendo le iniziative da sostenere sia per la politica dei trasporti, sia per l’organizzazione interna e per le modalità per rafforzare il peso del settore, che sarà chiamato ad affrontare i cambiamenti del futuro. In materia di competitività e regole del mercato, i due grandi temi sui quali si gioca il futuro dell’autotrasporto, ho ritenuto opportuno sottoporre all’attenzione di tutti i presenti l’annosa tematica della divisione del trasporto merci tra conto proprio e conto terzi. Leggi il resto di questo articolo »