19 apr

Il Governo invece di far ripartire l’economia l’affossa con il Sistri

Sconcertante. Così i responsabili di Rete Imprese Italia hanno definito la decisione del ministro per l’Ambiente Corrado Clini di riavviare il Sistri, il sistema integrato di controllo della tracciabilità dei rifiuti voluto dallo stesso ministero dell’Ambiente e finito al centro di un’inchiesta della Guardia di Finanza che nei giorni scorsi ha visto scattare 22 provvedimenti di custodia cautelare per altrettante persone sospettate d’essere coinvolte  in una serie di irregolarità negli appalti per la realizzazione del sistema e indagate, a vario titolo, per associazione a delinquere finalizzata all’emissione e all’utilizzazione di fatture false, corruzione, truffa aggravata, riciclaggio, favoreggiamento e occultamento di scritture contabili.  L’indagine ha anche portato al sequestro di oltre 10 milioni di euro. Sette sono stati bloccati alla Selex, la società a cui è stata affidata la realizzazione del sistema di tracciabilità dei rifiuti. Leggi il resto di questo articolo »

30 ott

Nel costo del camion c’è la manutenzione grazie all’accordo Scania Palletways

Italscania ha firmato un accordo quadro con Palletways Italia, parte di Palletways Group e leader nel trasporto espresso di merce pallettizzata. L’accordo prevede che l’acquisto di veicoli Scania includa il contratto di manutenzione con estensione della garanzia.  ”È nostra intenzione rafforzare la collaborazione con le aziende che offrono servizi di prima qualità, che ben si sposano con i nostri prodotti e, proprio in quest’ottica, va interpretato l’accordo raggiunto con Palletways Italia S.p.A.” ha commentato Franco Fenoglio, amministratore delegato di Italscania S.p.A., alla firma del contratto, sottolineando come “l’affidabilità dei veicoli Scania,  l’attenzione costante ai costi di esercizio e il focus sull’ecologia sono solo alcune delle caratteristiche che consentono a Scania di essere un marchio di riferimento nel mondo del trasporto”.  Leggi il resto di questo articolo »

5 ott

Ticket bus troppo cari, milioni di turisti resteranno a piedi nelle città d’arte?

“Il problema dei costi di ingresso degli autobus nelle città d’arte, conosciuto come ticket bus, sta danneggiando in modo irreparabile il settore del noleggio autobus, senza che nessun mostri il benché minimo segno di interesse per un settore che muove milioni di turisti all’anno e che viene gravato da un’ingiusta tassa dettata non da esigenze ambientali, ma da problemi di liquidità scaricati sui contraenti più deboli”.  Ad affermarlo sono i responsabili del Caipet, il  comitato delle associazioni di imprese private esercenti il trasporto di persone su strada che annovera, fra gli associati, anche  Fai trasporto persone.   Leggi il resto di questo articolo »

31 ago

Senza costi per la sicurezza i trasportatori rischiano la vita e il posto di lavoro

Il prossimo 5 settembre il Tar del Lazio esaminerà una nuova richiesta di sospensiva dell’entrata in vigore dei costi minimi per la sicurezza nell’autotrasporto, ovvero di quei costi che il Parlamento italiano ha definito indispensabili per non far viaggiare sulle strade mezzi pesanti pericolosi. Ma senza costi della sicurezza i lavoratori rischiano la vita e le imprese il fallimento…. Con queste parole si apre la lettera aperta che il presidente di Fai Conftrasporto, Paolo Uggè, ha deciso di indirizzare, pubblicandola sull’edizione di venerdì 31 agosto del quotidiano “Il Giornale”, a tutte imprese committenti dell’autotrasporto. Leggi il resto di questo articolo »

9 ago

Fate i fari per segnalare la presenza dei vigili? Rischiate una multa da 39 euro

È una consuetudine vecchia quanto la patente  quella di cercare di segnalare agli automobilisti che si incontrano sul proprio percorso la presenza di un posto di blocco o di un autovelox con un colpetto di abbaglianti. Colpetto di abbaglianti dispendioso per quasi 200 automobilisti vicentini stangati nel 2012 per aver segnalato con i fari i controlli dei vigili urbani lungo l’ex statale 46, fra Malo e San Tomio in provincia di Vicenza. Leggi il resto di questo articolo »

6 ago

Uggé: “Il Senato blocchi il Protocollo trasporti, o frenerà l’intera economia”

“Il Governo non può consentire colpi di mano agostani su un tema così decisivo per la competitività del Paese”. Con queste parole il vicepresidente di Confcommercio, Paolo Uggè, ha lanciato un appello alla vigilia dell’esame da parte del Senato del Ddl di ratifica del Protocollo trasporti della Convenzione delle Alpi, affinché il documento, che comporterebbe impedimenti alla realizzazione di ogni tipo di infrastruttura, anche se ritenuta necessaria per la nostra economia, all’interno del sistema alpino, non venga sottoscritto.  ”Il Senato è chiamato a votare la ratifica del Protocollo trasporti della Convenzione delle Alpi senza che questo delicato tema sia stato esaminato in modo approfondito”, ha dichiarato Uggè, invitando tutti a rileggere con attenzione il documento anche in considerazione del fatto che”, ha sottolineato il vicepresidente di Conftrasporto, alla luce del fatto che il Parlamento italiano, in ben dieci anni dalla sottoscrizione, non l’ha ratificato. Leggi il resto di questo articolo »

24 mag

Che fine fanno i due miliardi di euro l’anno della Rcauto per le vittime della strada?

La Fondazione Luigi Guccione ente morale Vittime della Strada ha presentato un’istanza di accesso agli atti di Regioni, ministero della Salute e dell’Economia per sapere che fine abbiano fatto i proventi del 10,50 per cento dell’RCAuto (due miliari di euro all’anno) destinati all’assistenza alle vittime. La richiesta diventerà, nell’intento della Fondazione, una proposta di legge regionale per l’assistenza alle vittime della strada e sui luoghi di lavoro. Leggi il resto di questo articolo »

24 mag

Viaggiare con vicino un Tir farà meno paura grazie a un dispositivo elettronico

Dal 2013 verranno installati dei dispositivi di frenata di emergenza automatica su tutti i modelli di camion destinati al mercato europeo e dalla fine del 2015 questi verranno istallati su tutti i nuovi autocarri. La Twr Automotive, uno dei maggiori fornitori di prodotti automotive del mondo, ha già siglato il primo contratto di fornitura di telecamere per uno dei principali produttori europei di autocarri commerciali. Leggi il resto di questo articolo »

9 mag

Uggè: “Giusto non ascoltare i trasportatori fuorilegge, ma aiutiamo quelli in regola”

“La legalità e il rispetto delle leggi devono essere sempre garantiti dallo Stato nei confronti di tutti. Conftrasporto non puo’ che condividere l’impostazione del Governo. Occorre tuttavia che chi ha il compito di governare si sforzi di cercare  maggiormente il consenso ascoltando le federazioni del settore”. Così il presidente nazionale di Fai Conftrasporto, Paolo Uggè, ha replicato al sottosegretario ai Trasporti, Guido Improta, che commentando il fermo delle bisarche annunciato da Trasporto Unito ha affermato che “Il governo non intende assolutamente dialogare con quelle persone che si pongono fuori dalla legalità”, aggiungendo che “sulla vertenza dell’autotrasporto si sono registrate aggressioni fisiche e incendi di bisarche assolutamente intollerabili e noi non intendiamo accreditare queste modalità né dialogare con le associazioni che potrebbero avallarle”. Leggi il resto di questo articolo »

25 ott

“Burocrazia da incubo: 73 operazioni doganali per trasportare le merci nei porti”

“Quaranta miliardi di euro: tanto costa ogni anno all’Italia l’inefficienza logistica mentre 10 miliardi di euro  è il costo annuo della congestione nelle aree urbane”. Ad affermarlo, in occasione della riunione degli stati generali di Confcommercio che si è svolta oggi a Milano, è stato il vice presidente di Confcommercio – Imprese per l’Italia, Paolo Uggè, che ha anche sottolineato come la burocrazia rappresenti un pauroso freno per l’Italia sulla strada della competitività internazionale. Leggi il resto di questo articolo »