10 ago

“Chi non firma un gran pirla è, è …” Il coro da stadio dei camionisti contro il Sistri

Lettera aperta SISTRI“Chi non firma un gran pirla  è, è…. Chi non firma un gran pirla  è, è….”  È questo il ritornello  inviato alla redazione di stradafacendo.tgcom24.it (con la precisazione: “da cantare come se fosse un coro da stadio….”) da uno dei tantissimi autotrasportatori (e non solo)  che hanno già cliccato su www.conftrasporto.it per partecipare al sondaggio indetto per  sapere quanti imprenditori e lavoratori vogliono l’abrogazione del Sistri, il fallimentare sitema di monitoraggio dei rifiuti pericolosi finito al centro di un’inchiesta giudiziaria, per sostituirlo con un sistema davvero in grado di combattere le ecomafie. Leggi il resto di questo articolo »

8 ago

1700 imprese associate a Cna bocciano il Sistri: Il voto medio in pagella è 2

Voto in pagella: 2. È impietosa la bocciatura che 1700 imprese associate alla Cna hanno sentenziato per il Sistri, il sistema di monitoraggio dei rifiuti pericolosi che non ha mai praticamente funzionato e che dopo essere stato il protagonista negli ultimi anni di feroci polemiche ora è finito anche al centro di inchieste giudiziarie. “Inefficiente, costoso, basato su una tecnologia di difficile utilizzazione, privo di un customer care adeguato, una vera e propria zavorra che rallenta e complica le attività delle imprese del settore rifiuti (produttori, ma anche trasportatori e smaltitori) senza portare un reale beneficio in termini di legalità e tutela dell’ambiente”: è questo il verdetto dei responsabili delle 1700 imprese coinvolte dall’indagine e che, in una scala da 1 a 10, hanno mediamente valutato col 2 la validità del sistema. Leggi il resto di questo articolo »

4 ago

Sistri: perché il Governo non accetta l’aiuto di chi può riprogettarlo a costo zero?

Sistri  è l’acronimo di sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti, il nuovo sistema telematico di monitoraggio destinato a sostituire il tradizionale regime cartaceo. Un nuovo sistema che obbliga le imprese di autotrasporto a dotarsi di impianti di tracciamento satellitare dei percorsi effettuati, attraverso scatole nere e chiavette che “dialogano” con un cervellone gestito dallo Stato. Per Conftrasporto  Sistri è diventato invece l’acronimo di ” Siamo Stanchi Ripartiamo da zero”, slogan scelto per denunciare, per l’ennesima volta, una vergogna tutta italiana che dura da quattro anni, costato centinaia di milioni di euro a migliaia di imprese, mai entrato in funzione e al centro di indagini giudiziarie. In altre parole uno scandalo, confermato dallo stesso ministero dell’Ambiente che ha parlato di “violazioni e illegittimità nell’affidamento dell’appalto per la progettazione e realizzazione del Sistri a Selex, riscontrate dai responsabili dell’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici”. Leggi il resto di questo articolo »

31 lug

Defiscalizzare l’auto? L’Aci: “Proposta giusta. Facciamo ripartire il mercato”

“La proposta del ministro Maurizio Lupi di mettere allo studio nuovi incentivi per la defiscalizzazione dell’auto e contestualmente di ampliare la platea dei beneficiari degli incentivi già previsti per i veicoli a bassa emissione, così da favorire la ripresa del mercato, è giusta e incontra in pieno il favore di Aci”. Con queste parole il presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, ha commentato le dichiarazioni del ministro delle Infrastrutture.  Leggi il resto di questo articolo »

25 lug

Sistri da manicomio: l’affidamento è tolto ma la Selex ottiene una proroga per il 2015

Il Sistri, il sistema di tracciabilità di rifiuti pericolosi divenuto ormai famoso per  aver scalato la classifica delle grandi vergogne d’Italia, non sarà più affidato alla Selex , la società del gruppo Finmeccanica che dopo averlo progettato quattro anni fa non è mai stata praticamente in grado di farlo funzionare. La buona notizia, attesissima dal mondo dell’autotrasporto, obbligato in tutto questo tempo a pagare, a costi elevatissimi, un servizio mai erogato, è giunta nelle ultime ore accompagnata però da un’altra  notizia tutt’altro che positiva: l’affidamento cesserà sì, ma dal  31 dicembre 2015, come previsto dall’emendamento al decreto competitività approvato dalle commissioni Industria e Ambiente al Senato. Leggi il resto di questo articolo »

24 lug

Expo 2015, Milano sceglie la bicicletta: sarà potenziato il sistema di bike sharing

La sede dell’Expo si potrà raggiungere dal centro di Milano in bicicletta. Merito di un protocollo d’intera firmato dal ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti e dal sindaco Giuliano Pisapia che prevede l’ampliamento dell’attuale sistema BikeMi, già attivo nel Comune di Milano, con la realizzazione di altre 80 stazioni di sosta e l’acquisto di 1.000 bici a pedalata assistita a batteria che dalla città potranno raggiungere il sito dell’Esposizione, a diversi chilometri dal centro urbano. Il Ministero dell’Ambiente darà un contributo di oltre 4 milioni di euro.   Leggi il resto di questo articolo »

24 lug

“Altro che ecologia, l’area C è solo per fare cassa”. La Fai di Milano boccia la Giunta

“Il Comune di Milano getta la maschera: altro che ecologia, si tratta solo di far cassa”. È questo il durissimo commento di Angelo Sirtori, presidente della Fai, Federazione autotrasportatori italiani, di Milano, al tentativo della giunta comunale milanese di anticipare già da quest’anno l’ingresso a pagamento in Area C per i mezzi a metano, gpl, ibridi, ovvero per tutti i veicoli che hanno impatto ambientale zero, soprattutto per le famigerate polveri sottili. Leggi il resto di questo articolo »

23 lug

Sistri da cancellare e rifare da zero? Parte il sondaggio sul portale di Conftrasporto

Lettera aperta SISTRISistri, ovvero  SIamo STanchi RIpartiamo da zero. È questo lo slogan scelto da Fai Conftrasporto per sferrare l’ attacco decisivo al sistema di monitoraggio dei rifiuti pericolosi che, denuncia l’associazione in un messaggio a tutta pagina affidato al quotidiano Il Giornale in edicola giovedì 24 luglio, “è una vergogna tutta italiana che dura da 4 anni, costato centinaia di milioni di euro a migliaia di imprese, mai entrato in funzione e al centro di indagini giudiziarie”. Un attacco che più frontale non si potrebbe, quello dell’associazione l’associazione che più di ogni altra si è battuta per denunciare questa incredibile vicenda, sferrato dopo che lo stesso ministero dell’Ambiente ha confermato le violazioni e illegittimità nell’affidamento dell’appalto per la progettazione e realizzazione del Sistri a Selex. Leggi il resto di questo articolo »

19 lug

L’auto elettrica si ricarica con le monetine. Ecco la colonnina easy-pay

Utilizzare l’auto elettrica in città sarà sempre più facile. E per ricaricarla sarà sufficiente avere in tasca alcune monetine. Fcs Mobility, società bergamasca integratrice di sistemi e soluzioni avanzate nel campo della mobilità sostenibile, ha infatti creato Libera Res(ource) Light, la prima colonnina di ricarica easy-pay. Una colonnina che, come afferma una nota di Fcs Mobility, non ha bisogno di carte di credito o tessere vincolate a contratti con gestori o enti particolari ma funziona con le comuni monete.  Leggi il resto di questo articolo »

16 lug

Auto storiche o solamente vecchie? L’Aci chiede norme più restrittive

Solo 800mila degli oltre 4 milioni di veicoli ultraventennali circolanti in Italia hanno un reale valore storico. “Gli altri 3,2 sono solo auto vecchie, poco sicure, che girano tutti i giorni, inquinano e vanno rottamante”. Lo ha detto il presidente dell’Aci, Angelo Sticchi Damiani che davanti alla Commissione Finanze della Camera ha ribadito la necessità di “stringere le norme per le iscrizioni al registro delle auto storiche”.  Leggi il resto di questo articolo »