4 lug

L’Europa vuole più merci su rotaia? L’Italia aumenta i costi del trasporto ferroviario…

“L’aumento del costo dell’energia elettrica per il trasporto ferroviario, previsto nel Decreto legge competitività in conversione al Senato, è destinato a generare un incremento dei costi per le imprese ferroviarie e a creare un pericoloso ostacolo sui binari dello sviluppo del trasporto intermodale, indicato, invece, giustamente dal Governo, come una priorità del semestre di presidenza italiana dell’Unione Europea.  Una scelta in controtendenza con quanto sta accadendo in altri Paesi europei,  dannosa anche per l’intero comparto logistico nazionale che già soffre troppe penalizzazioni rispetto ai propri competitors, e che rischia di vanificare i pochi ma buoni risultati che il mercato liberalizzato ha prodotto negli ultimi anni”.  Leggi il resto di questo articolo »

4 lug

“Riapriamo lo scalo ferroviario alle merci pericolose, spostarle su strada è peggio”

Bendotti“Gli interventi richiesti da Rfi, la Rete ferroviaria italiana del gruppo Fs, per la messa in sicurezza del trasporto su rotaia di merci pericolose sono stati eseguiti, anche perché sulla sicurezza non si discute,  e il comando locale dei Vigili del fuoco ci ha consegnato il certificato di prevenzione incendi che ci era stato richiesto. Ora lo scalo merci di Bergamo, chiuso da tre mesi a questo tipo di sostanze, deve essere  riaperto temporaneamente, con una proroga, fino a quando non prenderà corpo il progetto alternativo che è allo studio da anni. E questo anche per evitare di far aumentare anziché diminuire i pericoli. Leggi il resto di questo articolo »

2 lug

Lo smog annebbia anche la mente e la fa invecchiare più rapidamente

L’inquinamento produce fumo, nebbia. È noto come a causa del carbone che azionava i macchinari nelle fabbriche e riscaldava le case nella Londra della rivoluzione industriale vi fosse sempre la nebbia. Ora è stato provato che lo smog annebbia pure la mente degli adulti favorendo e accelerando il declino cognitivo tipico dell’età anziana. È quanto emerso da uno studio apparso su The Journals of Gerontology Series e condotto da Jennifer Ailshire della University of Southern California a Los Angeles. Leggi il resto di questo articolo »

24 giu

Sistri addio? Anche Federchimica lo boccia e il ministro Lupi chiede una svolta

Sistri addio? A lasciar intravedere l’ipotesi che il fallimentare sistema di tracciabilità dei rifiuti pericolosi possa essere definitivamente buttato in pattumiera (insieme a centinaia di milioni di euro spesi in questi anni per tentar di far funzionare, inutilmente, un progetto nato male e finito peggio) è stato  il ministro dei Trasporti, Maurizio Lupi, che intervenendo all’assemblea annuale di Federchimica e rispondendo a un preciso “attacco” al Sistri sferrato da Cesare Puccioni, rieletto proprio nell’occasione presidente degli industriali chimici fino al 2017, ha affermato che “bisogna avere il coraggio di compiere un passo indietro  e raggiungere l’obiettivo in altro modo”. Leggi il resto di questo articolo »

19 giu

Sei milioni di veicoli da rottamare. Ecco come la Cina vuole combattere lo smog

Secondo l’agenzia di stampa nazionale Nuova Cina il Paese della Grande Muraglia rottamerà milioni di automobili nel tentativo di tagliare l’inquinamento atmosferico del Paese. Il Consiglio di Stato ha infatti annunciato un piano per la rottamazione di sei milioni di mezzi che non rispettano la normativa sulle emissioni. La rimozione di tali veicoli dalle strade aiuterà il Paese a soddisfare alcuni dei suoi obiettivi “verdi” come la riduzione dei consumi energetici, la riduzione delle emissioni di biossido di zolfo del 2 per cento l’anno e delle emissioni di ossidi di azoto del 5 per cento l’anno. Leggi il resto di questo articolo »

12 giu

Consegna delle merci nella Ztl, a Torino vantaggi per chi usa mezzi ecologici

L’utilizzo di aree riservate per il carico e scarico delle merci, l’accesso alla Ztl centrale di Torino con orario esteso dalle 6 alle 24 e la possibilità di utilizzare le corsie riservate presenti nella Ztl. Sono questi i vantaggi per gli operatori che aderiranno a Pumas, il progetto pilota per il trasporto delle merci nell’area Ztl centrale presentato nei giorni scorsi a Torino. L’obiettivo è quello di ridurre l’impatto ambientale. Proprio per questo si dovranno utilizzare veicoli a basso impatto ambientale (Gpl, metano o elettrici) o Euro 5 con portata massima di 35 quintali o di 70 per i veicoli elettrici e l’utilizzo di dispositivi elettronici in grado di tracciare e individuare a distanza la posizione del veicolo. Leggi il resto di questo articolo »

5 giu

La città con più traffico al mondo è Mosca. Palermo e Roma nella Top 10

Mosca si conferma la peggiore città dove mettersi in macchina. Nel Belpaese peggiora Napoli e migliorano Milano e Torino. Palermo e Roma sono nella Top 10 delle città più trafficate al mondo, assieme a megalopoli come Mosca, San Paolo, Rio de Janeiro, Mexico City e Los Angeles. È l’impietoso scenario della classifica delle città più trafficate stilata dal TomTom Traffic Index 2014. Palermo e Roma si confermano tra le più caotiche d’Europa, superate solo da metropoli del calibro di Mosca, Istanbul e Varsavia, anche se emergono alcuni trend positivi a Milano e Torino, che nel corso degli anni, grazie anche agli interventi messi in atto dagli enti comunali, hanno migliorato la viabilità sulle proprie strade.  Leggi il resto di questo articolo »

26 mag

Bus elettrico senza fili, Savona e Palermo le prime due città che lo utilizzeranno?

Sulle strade di Savona e Palermo potrebbe presto circolare il primo bus elettrico con ricarica induttiva, ossia senza fili, sviluppato con tecnologia Bombardier. Lo ha detto l’amministratore delegato di Bombardier Transportation Italy, Luigi Corradi, illustrandone il funzionamento nella città tedesca di Braunschweig, Bassa Sassonia, dove il servizio è già operativo da fine marzo e finanziato dal governo federale. ”Soprattutto con Savona si è in una fase di colloqui più avanzati”, ha detto Corradi, spiegando che se all’inizio l’investimento può essere significativo, in un periodo ”di dieci anni c’è un notevole risparmio per quanto riguarda i costi di gestione, di gasolio e di personale” e quindi ”un rientro sull’investimento”.  Leggi il resto di questo articolo »

22 mag

Stop agli incentivi per i diesel, per l’Ocse sono i responsabili delle morti per smog

L’Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) dichiara guerra ai motori diesel che, secondo uno studio, sarebbero i responsabili delle emissioni maggiormente dannose. Viene così chiesto di annullare tutte le agevolazioni fiscali che riguardano i mezzi a gasolio. L’inquinamento atmosferico viene ritenuto responsabile della morte di tre milioni e mezzo di persone all’anno. Paesi avanzati ed emergenti devono inoltre pagare un prezzo di 3.500 miliardi di dollari per lo smog nell’aria. Leggi il resto di questo articolo »

21 mag

Area C promossa e bocciata lo stesso giorno. Piace all’Ocse, non ai trasportatori

SIRTORI_ANGELOPuò un’amministrazione pubblica ottenere nello stesso giorno, per lo stesso motivo, una grande promozione e una bocciatura? Accade al Comune di Milano che poche ore dopo aver ricevuto la notizia d’aver vinto con il ticket antitraffico per Area C, il premio Transport Achievement Award del 2014 (che viene assegnato ogni anno dall’Ocse e che sarà consegnato al Comune di Milano dal vice ministro alle Infrastrutture, Riccardo Nencini a Lipsia, mercoledì 21 durante la prima giornata del Forum mondiale dei trasporti organizzato dall’organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico nella città tedesca) si è vista recapitare pesanti critiche sotto forma di un’intervista rilasciata da Angelo Sirtori, presidente della sezione milanese della Fai, la federazione autotrasportatori italiana. Leggi il resto di questo articolo »