13 apr

Titanic, è un falso storico la scena di sesso in auto tra Di Caprio e Kate Winslet

A cento anni dal naufragio del Titanic (14-15 aprile 1912) un blogger americano getta una macchia indelebile sull’indimenticabile scena di sesso in auto nella stiva della nave con Leonardo Di Caprio e Kate Winslet. Ebbene la celebre sequenza non sarebbe mai potuta essere girata sul vero Titanic. Delle automobili sulla nave da crociera in effetti erano imbarcate, c’era una parte della stiva riservata. Il registro di carico è andato smarrito, ma considerato il rapporto tra i 125 passeggeri di prima classe (l’auto cent’anni fa era un lusso per pochissimi), si può stimare che vi fossero tra le 20 e le 30 auto europee, in particolare francesi, di gran moda ai primi del secolo scorso in America. 

Uno dei superstiti, William Carter, affermò che una Renault del 1912 da 35 cavalli era sul Titanic e stava per essere spedita in America. Fa fede anche la ricevuta dell’assicurazione di allora. Quindi il film cita fedelmente marca e modello dell’auto. Il problema riguarda però l’imballaggio. L’auto fu infatti assicurata per 5mila dollari per il viaggio, ma non venne trasportata sulle ruote, bensì smontata e messa dentro una grossa cassa di legno. Le ruote delle auto dell’epoca erano infatti particolarmente delicate per via dei raggi di legno e venivano sempre smontate per il trasporto. Leo e Kate insomma avrebbero dovuto fare sesso su una cassa di legno, ma sicuramente non sarebbe stata la stessa cosa. Il blogger a stelle e strisce evidenzia anche degli “errori” nella ricostruzione del veicolo, dal cambio meccanico agli interni di velluto blu, ma su questo probabilmente si potrebbe chiudere anche un occhio. Per leggere altre notizie sulla tragedia del Titanic cliccate su Mareonline.it

OkNotizie

« Torna alla home

9 Commenti a “Titanic, è un falso storico la scena di sesso in auto tra Di Caprio e Kate Winslet”

  1. Laura Scrive:

    Nel documentario “Ghosts of the abyss” realizzato nel 2001 (reperibile come extra nel DVD di Titanic e su Youtube) James Cameron effettua vari viaggi sul relitto del Titanic documentando il tutto con telecamere e robot a prova di pressione oceanica. Ad un certo punto riescono ad intrufolare l’obiettivo nella stiva bagagli e si vedono chiaramente i resti di un’automobile, in particolare un parafango della ruota. Le condizioni dell’ambiente però non aiutano a capire se il pezzo provenisse dall’auto intera o era un pezzo smontato e messo in una cassa, perchè ovviamente tutte le parti in legno (cassa inclusa) non esistono più.

  2. Giacomo Scrive:

    Tanto il film Titanic è un capolavoro lo stesso!!!

  3. steccio Scrive:

    E’ solo una ricostruzione cinematografica, non un testo di storia. Quante seghe mentali.

  4. Mike Scrive:

    Bravo Steccio… ma sti americani non hanno un c…. da fare??

  5. Rocco Scrive:

    D’accordo con Steccio, troppe menate. Chissà quanti falsi storici si trovano nei film, questa è proprio una stupidata.

  6. Rico Scrive:

    Comunque una gran bella scena!

  7. Michele Scrive:

    Mi sembra che adesso stanno un po’ esagerando!!! Il film rimane e rimarrá un capolavoro, ovviamente e stata solo ricostruita il piu possibile quello che sarebbe accaduto 100 anni fa a bordo del Titanic e nessuno saprá mai con esattezza come furono andate le cose realmente! A quell’epoca esistivano a malapena le macchine fotografiche e la tecnologia non sapevano neanche cosa fosse, quindi mi sembra che tutti sanno ma in finale neanche la ultima sopravvisuta (che adesso e morta) sapeva spiegare bene quello che realmente e accaduto quella notte del 14 aprile del 1912 perché praticamente era ancora una neonata…

  8. Vincenzo Scrive:

    Concordo appieno, ben vengano simili falsi storici, il film rimane in piedi, basti pensare a Troy, in cui hanno stravolto l’intera Iliade, soprattutto nel finale, inventato di sana pianta (inguardabile)!

  9. Simone Scrive:

    Ci piace credere che sia andata così…

Lascia un Commento

Current day month ye@r *