PICCOLA GRANDE ITALIA / TRENTINO ALTO ADIGE 2

DA MOENA A CANAZEI

ALLA SCOPERTA DI MOENA, VIGO DI FASSA, POZZA DI FASSA, CAMPITELLO DI FASSA, CANAZEI


USCITA AUTOSTRADALE: percorrendo l’autostrada A 22 del Brennero, uscire al casello di Egna – immettetevi sulla Strada statale 48.

Il viaggio alla scoperta dei piccoli grandi tesori dell’Italia fa tappa in Trentino Alto Adige e propone cinque possibili destinazioni: Moena, considerata la “fata” delle Dolomiti, con un comprensorio che offre oltre 100 chilometri di piste da sci di cui una dedicata agli innamorati; Vigo di Fassa, con due bellissime piste nere (la pista Alberto Tomba, dove il campione si è allenato per diversi anni, e la pista Thoeni); Pozza di Fassa, con lo Ski Stadium illuminato dove si può sciare in notturna; Campitello di Fassa, punto di partenza per il bellissimo giro dei quattro passi; Canazei, famosa per la Marmolada, immensa montagna calcarea dove si può praticare anche lo sci estivo. Cinque mete straordinarie in inverno per chi ama lo sci, ma altrettanto affascinanti d’estate per le centinaia di escursioni che offrono in uno scenario mozzafiato.

Moena,
sulla pista
degli innamorati
è impossibile
non innamorarsi
dello sci


L’hanno soprannominata la “fata delle Dolomiti” e, come la più prodigiosa delle fate, Moena riesce ogni giorno a compiere una straordinaria magia, tingendo di rosa, all’alba e al tramonto, le cime delle montagne che avvolgono il paese. D’estate Moena propone bellissime escursioni lungo i sentieri che possono essere percorsi anche in mountain bike; in inverno è il cuore pulsante della Ski Area Trevalli, un comprensorio con più di 100 chilometri di piste mozzafiato, perfettamente innevate. Il comprensorio riunisce l’Alpe di Lusia, ideale per chi ama le curve veloci, e il Passo San Pellegrino, dove si trova lo Skitour dell’amore: arrivati a 2550 metri di quota, si può scendere infatti verso Falcade lungo i 12 chilometri della pista degli innamorati. C’é anche un’importante pista di fondo, la Marcialonga, e un attrezzato snowpark. Chi vuole “respirare” la spiritualità tipica della cultura popolare ladina, può invece entrare nella chiesa di San Vigilio che sovrasta l’abitato con il suo campanile gotico.

La Scufoneda
riunisce
tutti gli
appassionati
di telemark


Dove: Soraga Moena.
Quando: marzo.
Cosa offre: la Scufoneda è la settimana internazionale del Telemark, ovvero lo sci a tallone libero dove a ogni curva lo sciatore si inginocchia sulla neve. Gli organizzatori, gli Scufons del Cogo, propongono numerose iniziative rivolte sia agli esperti sia ai principianti. Si va dalle escursioni con pelli di foca, alle esibizioni di stile e tecnica, coniugando gli aspetti sportivi al folclore nordico-ladino e agli aspetti gastronomici della cucina della Val di Fassa.

Non
preoccupatevi
della puzza,
assaggiate
il Puzzone


Il formaggio Puzzone, chiamato così per il suo aroma intenso, ha due segreti: la qualità del latte e la pratica della spugnatura giornaliera delle forme durante la stagionatura, un’usanza approdata nella valle di Fiemme e di Fassa in tempi remoti. Chiamato in ladino spretz tzaori, ovvero formaggio saporito, il miglior Puzzone può essere acquistato da:

Caseificio Sociale di Predazzo e Moena
via Fiamme Gialle 34,
38037 Predazzo (a circa 10 chilometri da Moena)
tel 0462 501287
info@puzzonedimoena.com.

Dimmi
che mestiere fai
e di dirò
che piatto
assaggerai


Ristorante Malga Peniola
località Peniola 4,
38035 Moena
tel 0462 573501
info@malgapeniola.it.

Il menu propone salumi, carne salada (carne di manzo aromatizzata), mostarda di cipolla; spatole (gnocchetti tirolesi) con panna e speck, pappardelle ai funghi porcini e al ragù di cervo; polenta con capriolo o salsicce e gulasch, stinco al forno e grigliate miste, il piatto del boscaiolo (patate, uova, speck), il piatto del contadino (patate, carne salada e formaggio fuso), il famoso piatto Peniola (polenta, capriolo, formaggio fuso, salsiccia, funghi e gulasch). E per dolce, yogurt e panna ai frutti di bosco, panna cotta, strudel, torta di mele al cioccolato e ai mirtilli.

Raffinato
e familiare,
ecco l’hotel
per ogni stile
di vacanza


Hotel Alle Alpi
Hotel Alle Alpi
strada De Moene 67
38035 Moena
tel. 0039 0462573194
fax 0039 0462574412
info@hotelallealpi.it
www.hotelallealpi.it

Posizionato nel cuore delle Dolomiti, capace di regalare ai suoi ospiti scenari straordinari in ogni momento, l’Hotel Alle Alpi offre una raffinata e allo tempo stesso familiare ospitalità fornendo la miglior risposta a qualsiasi stile di vacanza.
A disposizione dei clienti, oltre alle più accoglienti camere e a un ristorante che non teme neppure le sfide dei palati più esigenti, ci sono centro benessere e piscina, tepidarium, frigidarium e calidarium, sauna romana e finlandese, palestra. Un’attenzione particolare è poi rivolta all’assistenza agli ospiti più piccoli, ai quali viene proposto un menù à la carte particolare che comprende i piatti solitamente più graditi, ma anche un menù di giochi e divertimenti assolutamente irresistibile.

Fate un bagno
di fieno
prima di una
serata romantica
davanti alla stube


Hotel Belvedere
strada de Cernadoi 22,
38035 Moena
tel 0462 573233
info@belvedere.biz.

Dispone di camere in stile tirolese, sala lettura, sala giochi e parco giochi, centro benessere con bagno di fieno e vasca idromassaggio, giardino con terrazza e straordinaria vista sulle montagne. Bellissima la stube tirolese, antica stufa in maiolica.



Ufficio Turistico
via Roma 34,
38032 Canazei
tel 0462 609500
info@fassa.com.






Vigo di Fassa,
provate
l’emozione
di sciare
sulla pista
Alberto Tomba


Vigo di Fassa è il punto di partenza per centinaia di escursioni e arrampicate nel gruppo del Catinaccio, chiamato anche giardino delle rose. Con una moderna funivia, direttamente dal paese, in pochi minuti si raggiunge il Ciampedie, che significa campo di Dio, a 2000 metri di altezza da cui si gode un panorama di rara bellezza. Questa magnifica terrazza naturale sulle Dolomiti ospita un innovativo e molto frequentato baby park. Divertente (e impegnativa) la pista Thoeni, che con i suoi 4 chilometri e mezzo scende dal Ciampedie a Vigo di Fassa. I più esperti possono mettersi alla prova sulla pista nera Alberto Tomba, dove il campione si è allenato per diversi anni.
Vigo è la sede del museo Ladin de Fascia e dell’istituto culturale ladino, centro propulsore per lo studio e la tutela della cultura ladina. Bellissime le due antiche chiese gotiche: Santa Giuliana, del 1500 dedicata alla patrona della valle, e la Pieve di San Giovanni, della seconda metà del 1400.

L’estate merita
d’essere annunciata
con un grande
concerto bandistico


Dove: Vigo di Fassa.
Quando: giugno.
Cosa offre: la festa di inizio estate chiama a raccolta gli appassionati di bande che possono assistere alla sfilata dei musicisti la mattina e, nel pomeriggio, al grande concerto.

Quando
la grappa
è un vero
toccasana


Grappa al ginepro (digestiva e depurativa); grappa all’Epilobio (una pianta dalle proprietà emollienti e antinfiammatorie); grappa alla Melissa, morbida, aromatica usata contro le cefalee; grappa ai semi di cumino, aromatica, digestiva e capace di profumare l’alito; ma anche l’Elisir d’amore (rosa, ibisco, zenzero, cardamomo) sono proposte da:

La Cianeva Da La Sgnapa
strada de Piz 7,
38039 Vigo di Fassa
tel 0462 763423
info@cianeva.it.

Meglio
i tortelli
con ripieno
di ortiche
o di pinoli?


Baita Checco
località Ciampedie
38039 Vigo di Fassa
tel 335 7021414
info@baitachecco.com.

Il menu propone tagliere di salumi misti e formaggi, canederli (gnocchi composti da un impasto variabile) e stinco con polenta e funghi, tortelli del nonno Checco con ripieni di ortiche o pinoli, tagliatelle al ragù di cervo, polenta con capriolo o con funghi porcini, braciola di cervo, torte fatte in casa e strudel.

Il proprietario
dell’hotel
vi insegna
anche a sciare


Hotel Renato
strada de Solar 27,
38039 Vigo di Fassa
tel 0462 764006
info@hotelrenato.it.

Dispone di camere con balcone, centro salute, piscina per bambini separata con giochi d’acqua, massaggi rilassanti, servizio navetta per il giro del Sella, club bambini con animazione, possibilità di sciare in compagnia del maestro di sci Giovanni che è anche il proprietario dell’hotel.



Ufficio turistico
via Roma 34,
38032 Canazei
tel 0462 609500
info@fassa.com.






Pozza di Fassa,
la notte
è fatta
per sciare
nello
Ski Stadium


A Pozza di Fassa si può sciare in notturna nello Ski Stadium, illuminato a giorno, sulla pista Alloch, autentico fiore all’occhiello della Val di Fassa. Gli appassionati dello sci di fondo possono invece entrare nel circuito dell’anello di Ciancoal, divertente per la varietà dei suoi percorsi e per l’innevamento sempre assicurato. D’estate c’è invece solo l’imbarazzo della scelta fra le mille escursioni da fare o le scalate in parete. Da visitare la chiesa di Santa Maria Ausiliatrice e la torre, che ha muri possenti con strette feritoie, ma anche il Molin de Pezol che custodisce due macine per cereali e il brillatoio per l’orzo, azionati da tre grandi ruote idrauliche a pale.

Entrate nelle baite
a gustare
il sapore
della cultura
ladina


Dove: Pozza di Fassa.
Quando: fine luglio, inizio agosto.
Cosa offre: la festa Ta Mont offre uno spaccato della cultura ladina, tra le visite alle vecchie baite dalle quali escono i profumi intensi dei piatti della cucina tipica “accompagnati” dalla musica folcloristica e da un grande spettacolo.

Il lardo
asburgico
è un piatto
imperiale


Speck, salumi di selvaggina, manzo affumicato, wurstel trentino, lingua salmistrata (lingua di bovino immersa nel sale) e lardo asburgico (che si ottiene dalla schiena del maiale) sono proposti da:

Macelleria Carpano
strada de Meida 11,
38036 Pozza di Fassa
tel 0462 764420
carpanospeck@virgilio.it.

Tutti
i modi
possibili
per gustare
i canederli


Ristorante Al Zedron
località Valvacin
38036 Pozza di Fassa
tel 348 9301215
ilzedron@gmail.com.

Il menu propone canederli di ricotta, di speck, di patate, gnocchetti rucola e speck, pappardelle ai funghi porcini e speck, tagliatelle con salsiccia e finferli con pomodoro, polenta con cervo, capriolo, strudel, crostata linz (fatta con mandorle e marmellata di mirtilli) torta di ricotta.

Questo
hotel
è proprio
adatto
ai più golosi


Hotel Trento
strada Dolomites 61,
38036 Pozza di Fassa
tel 0462 764279
info@hoteltrento.net.

Dispone di ambienti rilassanti, piscina coperta con ampie vetrate sul giardino e pasticceria.



Ufficio Turistico
via Roma 34,
38032 Canazei
tel 0462 609500
info@fassa.com






Campitello
di Fassa,

accomodatevi
sul balcone
con vista
sulle Dolomiti


Ai piedi delle suggestive pendici del Sassolungo, Campitello, offre ai visitatori i suoi edifici storici e i rustici “tobiè”, stretti e caratteristici vicoli, prima di accompagnarli in funivia al Col Rodella, soprannominato a ragion veduta il balcone delle Dolomiti, inserito nel circuito sciistico del Dolomiti Superski e punto di partenza per il famoso giro dei quattro passi, fra chilometri e chilometri di piste perfettamente innevate da percorrere senza levarsi un attimo gli sci dai piedi. D’estate si possono praticare emozionanti voli in deltaplano e parapendio e rilassanti passeggiate lungo i prati soleggiati o immersi nell’ombra e nella frescura dei sentieri boschivi. Semplicemente incantevole la camminata in Val Duron.

A Carnevale
ogni maschera
(ladina)
vale


Dove: Campitello di Fassa.
Quando: inizio maggio.
Cosa offre: la festa organizzata dal gruppo folcloristico Schuhplattler propone musica e balli ma anche una sfilata che parte dalla piazza centrale di Campitello e si snoda fino alla chiesa parrocchiale. Se si arriva in zona a Carnevale si possono invece ammirare le mascherade secondo la tradizione dei popoli ladini.

Non dimenticate
di acquistare
vino,
miele
e marmellate


Vini come il rosso Lagrein, dal gusto fruttato, il Casteller, rosato o rubino, l’elegante Sylvaner o l’aromatico traminer, ma anche miele di acacia e di tarassaco o le marmellate di ribes (prodotta in trentino già nel XVI secolo) sono proposte da:

Enoteca La Scaletta
piaz de Ciampedei 6,
38031 Campitello di Fassa
tel 0462 750466
info@enotecalascaletta.it.

Anche
in montagna
si può
mangiare
un ottimo pesce


Residence Kamerloy
strada Dolomites 14,
38031 Campitello di Fassa
tel 0462 750322
info@kamerloy.com.

Il menu propone agoni alla griglia, alborelle con polenta, frittata di riso agli asparagi, maiale in saor
(un gustosissimo sugo), torta di mele e ricotta.

Avete mai visto
la nebbia
alla menta,
alla maracuja
o alla papaja?


Hotel Alaska
strada Dolomites 36,
38031 Campitello di Fassa
tel 0462 750430
hotel.alaska@tin.it.

Dispone di centro benessere con cascata d’acqua per massaggi alla cervicale, idromassaggio, sauna finlandese, bagno turco, doccia rivitalizzante che allevia la tensione con due cicli di nebbia (uno al gusto di menta e l’altro chiamato ciclo meraviglia al gusto esotico di maracuja e papaja), percorso kneipp (un massaggio plantare) e piscina coperta con acqua a 28 gradi.



Ufficio Turistico
via Roma 34,
38032 Canazei
tel 0462 609500
info@fassa.com.






Canazei,
sulle pareti
della Marmolada
i free climbers
fanno
arrampicate
da brividi


Canazei è famosa per la Marmolada, immensa montagna calcarea, la cui punta più alta raggiunge i 3343 metri. Il ghiacciaio di Punta Rocca è visitabile per gran parte dell’anno. Si può praticare sia lo sci invernale sia estivo. Oltre allo sci e allo snowboard, c’è la possibilità di praticare pattinaggio all’aperto e al coperto ma anche hockey. D’estate Canazei è la meta preferita dei più arditi freeclimber che si mettono alla prova sulla roccia della Marmolada, soprattutto sulle pareti sud e sudovest, di estrema difficoltà. Da non perdere le ferrate Cresta Ovest e Brigata Cadore. Il Passo Pordoi è una delle attrattive più interessanti, con la spettacolare strada che ha decine di tornanti e si inerpica come un serpente fra valli, vette e alpeggi di rara bellezza. In paese sono due i luoghi di culto che meritano una visita: la chiesetta di San Floriano e quella della Madonna della Neve.

Chi ama
la birra
non può
perdersi
questa festa


Dove: Canazei.
Quando: settembre.
Cosa offre: la Gran festa da d’Istà é un omaggio al folklore, alla musica e agli splendidi colori dei costumi tradizionali. Per quattro giorni viene raccontata la cultura ladina attraverso i balli, le musiche e gli spettacoli, il tutto condito dalle numerose offerte della cucina tipica e dalla buona birra, sotto il grande tendone. La grande sfilata in costume della domenica, la fassana, va assolutamente vista.

Leccatevi
le dita
con le
confetture
del bosco


Speck, miele, funghi secchi, confetture di fragole di bosco, di ciliegie, di mirtillo rosso, di ribes rosso, di more, ma anche di peperoncino e i migliori vini del Trentino Alto Adige possono essere acquistati da:

Sottobosco prodotti tipici
piazza Marconi 4,
38032 Canazei
tel 0462 601272
sottoboscocanazei@virgilio.it.

Le arance
non solo per
la spremuta
ma anche
per l’insalata


Ristorante Rita
streda de Pareda 16,
38032 Canazei
tel 338 1449707
alessandroiori@alice.it.

Il menu propone come antipasto insalata d’arance con germogli sakura (un’erba cipollina), ravioli caserecci di bufala alla parmigiana scomposta (crema di pomodori, melanzane saltate a cubetti, parmigiano, basilico fritto), cotoletta di cervo in crosta di polenta con tortino di patate e rosmarino e ragù, dolce sfera di cioccolato ripiena di mascarpone e lamponi con gelato al limone.

Con l’acqua
relax viveness
vi immergete
nel benessere
più divertente


Hotel Croce Bianca
strada Roma 3,
38032 Canazei
tel 0462 601111
office@hotelcrocebianca.com.

Dispone di 46 camere, acqua relax viveness (un’oasi di relax con saune, bio saune, bagni di vapore aromatizzati, cromoterapia, zampilli, massaggi per i piedi, thermarium, doccia tropicale e nebbia fredda), palestra, husky pub con musica pop, dance e ritmi latino americani, giardino, terrazza e caminetto.



Ufficio Turistico
via Roma 34,
38032 Canazei
tel 0462 609500
info@fassa.com.
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *