Da Renault una Laguna smontabile: servirà per formare i vigili del fuoco

Renault ha consegnato ai vigili del fuoco delle Yvelines, nella regione di Parigi, le chiavi di un veicolo unico nel suo genere, appena uscito dal centro prototipi: una Laguna integralmente smontabile e riutilizzabile. Destinata alla formazione dei vigili del fuoco, l’auto consente di ripetere tutti i gesti caratteristici del soccorso stradale, tra cui l’accesso alle vittime e la fase di liberazione dei passeggeri incastrati. Grazie a questa nuova azione, Renault contribuisce agli obiettivi dell’Onu con il decennio di azione per la sicurezza stradale: ridurre del 50 per cento il numero di vittime sulle strade del mondo, entro il 2020. Continua a leggere

Usa, i camion dell’esercito e dei pompieri nel mirino di un magnate newyorkese

Il settore dell’auto è in crisi a livello internazionale, ma quello dei mezzi pesanti continua evidentemente ad attirare capitali. Almeno all’estero. L’investitore miliardario Carl Icahn (il 42º uomo più ricco del mondo secondo la rivista Forbes) ha presentato un’offerta da 3 miliardi di dollari per rilevare il produttore di camion Oshkosh. La notizia viene riportata su un’agenzia Radiocor.  Continua a leggere

Auto ribaltata in bilico sul fiume, i Vigili del fuoco salvano una donna di 200 chili

C’è voluto il provvidenziale intervento dei Vigili del fuoco per portare in salvo una donna di 200 chili rimasta bloccata all’interno della sua auto, in bilico sulle sponde del fiume Ombrone, tra Prato e Poggio a Caiano. Domenica pomeriggio l’automobilista ha infatti perso il controllo della vettura, sbandando e ribaltandosi, per finire la sua corsa a pochi metri dal fiume. L’auto è rimasta in bilico e i movimenti della corpulenta signora avrebbero potuto far precipitare la vettura in acqua.  Continua a leggere

Camion di un corriere in fiamme: pochi dubbi, il rogo è stato doloso

Quattro incendi dolosi in un mese e tutti ai danni di mezzi di movimento (camion, trattori, ruspe e auto). L’ombra delle modalità di avvertimento tipiche della criminalità organizzata aleggiano anche nel “profondo Nord”. I quattro incendi in poche settimane non si sono infatti registrati in un cantiere della Salerno-Reggio Calabria o in Sicilia, bensì in provincia di Como, a un passo dal confine con la Svizzera. E dopo i trattori a Villa Guardia, le meccaniche agricole a Olgiate Comasco e Appiano Gentile, questa volta i malviventi hanno annaffiato di benzina e distrutto con il successivo incendio ben tre furgoni e un’auto, parcheggiati nell’area antistante la ditta “Bartolini corriere espresso” di Lurate Caccivio. Continua a leggere

Entra nell’autolavaggio a 90 km/h,
illeso un anziano canadese

Arriva dal Canada questa curiosa notizia di un incidente che, lo diciamo subito, non ha avuto conseguenze per il suo protagonista. Un anziano residente a Ottawa è “entrato” letteralmente dentro una stazione di servizio a circa 90 km all’ora. La vettura, secondo i testimoni, è salita a tutta velocità sul marciapiede mancando per un soffio due auto, poi, è salita su un cumulo di neve che ha fatto da trampolino, divelto un idrante e un distributore di benzina per terminare la sua corsa dentro un autolavaggio. Peccato che a quell’ora l’autolavaggio fosse chiuso e la serranda abbassata. Continua a leggere

La rabbia di Fai Abruzzo: “Ogni volta che nevica è una Caporetto”

La neve sta provocando numerosi disagi alla circolazione. Tanto il malcontento, da parte degli automobilisti ma anche degli autotrasportatori, condizionati nella propria attività dal maltempo. Infuriata la Fai dell’Abruzzo, che in un comunicato stampa punta il dito contro le Autostrade: “Siamo alle solite, qualche centimetro di neve e le Autostrade S.p.A. gettano la spugna, l’A14 come in altri casi insegna, lasciando in mezzo alla strada uomini mezzi e merci per ore ed ore sotto la neve e al freddo, ogni volta una Caporetto”. Continua a leggere

L’aeroporto di Comiso diventa civile. Verrà aperto entro l’estate

Verrà aperto entro l’estate l’aeroporto di Comiso, in provincia di Ragusa. Nel corso di un incontro con il sindaco del comune siciliano, Giuseppe Alfano, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, ha confermato la disponibilità a compiere tutti gli atti necessari all’apertura dell’aeroporto entro l’estate, anche in vista del completamento dell’iter che cambierà la destinazione del sedime da militare a civile, per cui il ministro ha già firmato l’apposito decreto interministeriale. Continua a leggere

“Intimità” con il motore acceso,
coppia tedesca finisce nel Reno

La bizzarra notizia viene riportata sul sito inglese “metro.co.uk”, ma ha come protagonisti dei tedeschi. A causa delle temperature rigide che ci sono in questi giorni a Colonia, una coppia che si era appartata in auto sulle sponde del Reno ha scelto di lasciare il motore del veicolo acceso. Un abbraccio tira l’altro ed ecco che i due focosi amanti ingranano inavvertitamente la prima marcia. L’auto si inizia così a muovere e prima che i due riescano a fare qualcosa, ecco che finisce dentro il fiume. Fortunatamente i due giovani sono stati tratti rapidamente in salvo, nessuno di loro ha riportato lesioni. Curiosamente non si tratta della prima volta in cui qualcuno rischia la pelle in Germania dopo un’intensa attività amorosa. Continua a leggere

Fiamme nel Frejus, da domani
i lavori per il tunnel di sicurezza

Questa mattina è tornato per alcune ore lo spettro dell’incendio in galleria sotto uno dei tunnel più importanti d’Italia, quello del Frejus. Secondo le prime ricostruzioni, un furgone ha preso fuoco dopo un tamponamento che ha coinvolto alcune automobili. Non ci sono stati feriti, ma soltanto undici intossicati, grande paura e momenti di panico per le persone che erano nel tunnel al momento del rogo. Tutti hanno comunque trovato riparo nelle nicchie di sicurezza del tunnel. I sistemi di sicurezza sono notevolmente migliorati negli ultimi anni. Continua a leggere

Sotto quel ponte il camion non passa: distrutte tre auto a Treviso

Può succedere che un gruppo di automobili facciano un incidente senza che nessuna di queste sia guidata da un conducente? La risposta è sì, basta guardare la foto del portale Oggitreviso.it che descrive un fatto di cronaca. Il protagonista dello scontro è un autotrasportatore sloveno. L’uomo era alla guida di una bisarca, i camion che trasportano automobili. Alle 15.30 di giovedì il mezzo è rimasto incastrato sotto un ponte in viale IV Novembre, a Treviso. Il camionista sloveno non aveva evidentemente calcolato bene le altezze, la peggio è così toccata alle auto nuove che lo sloveno avrebbe dovuto consegnare a una concessionaria. Continua a leggere