Quattro camion su 10 in Italia viaggiano vuoti. “Non capiamo l’importanza della logistica”

Il 40 per cento dei camion che circolano sulle nostre strade viaggia scarico. È questo il dato da cui Franco Fenoglio, presidente e amministratore delegato di Italscania e di Unrae veicoli industriali, l’associazione che raggruppa tutte le marche estere di truck che operano in Italia, è partito per lanciare l’allarme sul ritardo con cui nel nostro Paese viaggia la logistica, settore che a livello europeo, come ha spiegato in un’intervista rilasciata al quotidiano Il Giornale, ha un ruolo sempre più importante nel settore dell’autotrasporto ed è un’attività in continuo sviluppo grazie alle tecnologie legate alla connettività. Sviluppo che, però, non si registra in Italia. Continua a leggere

Veicoli commerciali, vendite in crescita in Europa. Positivo anche il mercato italiano

Per il quinto mese consecutivo cresce il mercato europeo dei veicoli commerciali. Secondo i dati dell’Acea, gennaio 2014 si è infatti chiuso con 137.603 immatricolazioni, il 4 per cento in più rispetto a un anno fa. Tra i cinque mercati principali, spicca il +44,9 per cento messo a segno dalla Spagna. Positiva la performance dell’Italia, +12,2 per cento, trainata soprattutto dai veicoli industriali sopra le 3,5 tonnellate. A gennaio vendite in crescita anche nel Regno Unito (+5,3 per cento) e in Germania (+3 per cento), mentre in Francia si registra un calo del 5,1 per cento. Continua a leggere

Veicoli commerciali, una crisi senza sosta: per l’Italia è il 22° calo consecutivo

Non si ferma il trend negativo del mercato europeo dei veicoli commerciali. A giugno, nei 27 Paesi Ue più quelli Efta il calo, rispetto allo scorso anno, è stato del 5 per cento a 156.240 unità. Più marcata la contrazione nel primo semestre, che secondo i dati diffusi da Acea, si è chiuso con un -6,9 per cento a 868.986 pezzi. Tra i cinque mercati principali, a giugno solo la Spagna e il Regno Unito hanno registrato un incremento, rispettivamente del 14,7 e del 3,7 per cento, mentre sono scese le vendite in Germania (-7,1 per cento), Francia (-9,3 per cento) e Italia (-13,1 per cento). Continua a leggere

Vendita di veicoli commerciali, in otto mesi il mercato italiano è sceso del 35,3%

Continua anche ad agosto il calo del mercato europeo dei veicoli commerciali. Secondo i dati dell’Acea, nei 27 Paesi Ue più quelli Efta le immatricolazioni sono scese dell’11,5 per cento, a 109.225 unità, dopo il calo del 4,9 per cento di luglio (140.960 unità). Nei primi otto mesi dell’anno la contrazione è del 9,8 per cento con 1.181.821 veicoli commercializzati. Nel periodo gennaio-agosto a far registrare la performance peggiore è il Portogallo (-54,1 per cento), seguito dalla Grecia (-49,1 per cento), da Cipro (-42,9 per cento) e dall’Italia (-35,3 per cento).  Continua a leggere

Veicoli commerciali, camion e autobus: ad aprile vendite crollate del 38,6 per cento

Un vero e proprio crollo. Ad aprile le vendite in Italia di veicoli commerciali, industriali e autobus hanno subito un calo del 38,6 per cento. Lo rileva il Centro Studi Promotor GL events che evidenzia come negli altri Paesi europei la situazione sia nettamente migliore, visto che il calo è stato “solo” dell’11,9 per cento. L’Italia ha registrato la diminuzione di vendite più forte d’Europa, seguita da Spagna (-28,9 per cento), Gran Bretagna (-13,3 per cento), Germania (-1,6 per cento) e Francia (-1,2 per cento). Nei primi quattro mesi del 2012 il calo in Italia è stato del 36,7 per cento e in Europa del 9,6 per cento. All’interno del comparto, la flessione più pesante in Italia si è verificata nel quadrimestre per i veicoli industriali, che hanno fatto registrare un calo di vendite del 44,4 per cento in aprile e del 28,3 per cento nel periodo gennaio-aprile.  Continua a leggere

Boom di immatricolazioni per i camion: in Europa +65 per cento

Se il mercato dell’auto continua a leccarsi le ferite, quello dei veicoli industriali brinda a un incredibile successo. Secondo l’Acea, l’associazione europea dei costruttori di autoveicoli, nel primo trimestre del 2011 nell’Unione europea sono stati immatricolati 57.828 veicoli industriali pesanti (camion con portata di 16 tonnellate e oltre), il 65 per cento in più rispetto allo stesso periodo del 2010, quando le immatricolazioni furono 35.055. Secondo le analisi, la ripresa è in atto in tutti i Paesi dell’Ue, con la sola esclusione della Grecia. Anche l’Italia ha registrato valori positivi, visto che nel primo trimestre di quest’anno le immatricolazioni sono aumentate del 20,9 per cento. Continua a leggere

Densità delle auto da record: in Italia 60 vetture ogni 100 abitanti

C’è un record, in Europa, che è tutto italiano: è quello relativo alla densità automobilistica. Nel nostro Paese, infatti, circolano 60 vetture ogni 100 abitanti, un dato nettamente superiore a quello delle maggiori nazioni europee: in Germania, Spagna e Francia ce ne sono 50, in Gran Bretagna 49. Lo comunica l’Osservatorio di Autopromotec, la fiera internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico che si svolgerà a Bologna dal 25 al 29 maggio. Continua a leggere

Acquisto dei camion, prorogato a tutto il 2011 il Fondo di garanzia

Anche per il 2011 le imprese di autotrasporto avranno la possibilità di accedere al cosiddetto Fondo di garanzia per l’acquisto di veicoli. Lo ha stabilito il Comitato di gestione del Fondo che ha prorogato a tutto l’anno il regime di garanzia per i finanziamenti sostenuti per l’acquisto di veicoli commerciali, industriali, rimorchi e semirimorchi. Le istanze per l’ottenimento del beneficio, che rientra nel novero degli aiuti nella forma di garanzia, potranno quindi essere presentate per la necessaria delibera entro il 31 dicembre 2011. Continua a leggere

I camion per il trasporto rifiuti saranno completamente elettrici

La questione rifiuti tiene banco da tempo in Italia per via del cosiddetto “Caso Napoli” e per il Sistri. Inoltre, gli ambientalisti lamentano che spesso per trasportare i rifiuti si produca moltissimo inquinamento. Un dato che vale sia per muovere grosse quantità di pattume verso siti di stoccaggio, discariche e forni, sia per la raccolta dei sacchi dalle case e dagli esercizi. Ma ora potrebbe arrivare una svolta “eco” nel mondo di chi muove i rifiuti, quantomeno su tragitti limitati. Dow Kokam, azienda che produce batterie tecnologicamente avanzate, e Pvi, ditta specializzata nello sviluppo e nella produzione di veicoli industriali di dimensioni piccole e medie per il trasporto e il lavoro in città, hanno infatti annunciato un accordo per la fornitura di sistemi a batteria ad avanzata tecnologia ai polimeri di litio per l’alimentazione dei primi camion per rifiuti interamente elettrici. Continua a leggere

Germania, c’è l’obbligo di gomme da neve per camion e pullman

La Bgl, l’associazione delle imprese di autotrasporto professionale tedesca, informa che è in vigore da sabato 4 dicembre l’obbligo di equipaggiare i veicoli industriali e i pullman Gran Turismo (categorie M2, M3 ed N2 ed N3) con pneumatici invernali (codice M + S) nel caso di condizioni atmosferiche con caduta di neve, formazione di ghiaccio, e condizioni di fondo stradale sdrucciolevole. La sanzione minima per il mancato rispetto della disposizione è di 40 euro, ma sale a 80 nel caso in cui il mancato rispetto possa mettere in pericolo gli utilizzatori della strada.