Strade insicure, Fai Sondrio chiede prevenzione e manutenzione

Abbondanti nevicate, ghiaccio e gelo hanno causato la scorsa settimana numerosi incidenti, anche gravi, sulle strade statali e provinciali di Valtellina e Valchiavenna. Una vera e propria emergenza, portata alla luce dal presidente della Fai di Sondrio, Matteo Lorenzo De Campo (nella foto), che punta il dito contro la mancanza di sicurezza sulla rete viaria della provincia lombarda. Continua a leggere

Uggè: “Il disastro neve sulle strade? Colpa solo dell’ottusità”

“È l’ottusità  la vera responsabile del disastro avvenuto sulle strade e autostrade italiane dopo la nevicata di venerdì 17 dicembre”. Ad affermarlo è Paolo Uggè, presidente nazionale di Fai Conftrasporto e vicepresidente nazionale di Confcommercio, che venerdì scorso ha vissuto in prima persona i disagi, viaggiando, in auto, da Milano alla Valtellina dove risiede. Continua a leggere

La Lombardia dà l’ok alla variante
di Zogno: il via ai lavori a febbraio

“Nuntio vobis gaudium magnum”. Con queste parole il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha annunciato che la “variante di Zogno”, tratta fondamentale di accesso alla Valle Brembana, in provincia di Bergamo, si farà davvero. Nonostante i tagli della manovra nazionale, la Regione è riuscita a reperire dal suo bilancio (“con uno sforzo straordinario e convinto”) 28 milioni di risorse straordinarie. Altri otto milioni sono messi sul tavolo dalla Provincia di Bergamo e ulteriori otto sono quelli provenienti dalla Legge Valtellina. Totale, appunto 44 milioni. Continua a leggere

La Lombardia si mette in mostra, ecco gli itinerari per bici e moto

“L’obiettivo? Trasformare le risorse del territorio in prodotti d’appeal con una valenza nazionale e internazionale sotto il profilo turistico”. Risponde a questa mission l’iniziativa di promozione di percorsi e itinerari turistici per le due ruote, che Stefano Maullu, assessore regionale lombardo al Commercio, Turismo e Servizi, ha presentato all’Eicma, il Salone internazionale del Ciclo e Motociclo. Continua a leggere

Il senso unico all’Aprica prolunga l’incubo viabilità in Valtellina

È sempre più problematico raggiungere per un week end o un un periodo di ferie la Valtellina (ma anche rifornire di merci di qualsiasi genere la zona) già pesantemente penalizzata, dal punto viabilistico, dalla frana della primavera scorsa e ora  colpita da una nuova “doccia gelata”. Continua a leggere

In vigore per tutto agosto il piano anticode sulla Lecco-Sondrio

Ci saranno anche nelle domeniche del 15, 22 e 29 agosto le due corsie di marcia in direzione sud, verso Milano, sulla Lecco-Sondrio. Il provvedimento, richiesto dalle Province di Lecco e di Sondrio, è stato disposto dall’Anas con la chiusura, lungo la strada statale 36, dell’arteria all’altezza dello svincolo di Abbadia Lariana, in direzione Nord (Valtellina). Continua a leggere

Valtellina, autotrasporto in grave crisi: in 18 mesi sparite 42 aziende

Troppo spesso si sente parlare di crisi economia. Il grido d’allarme arriva sia dal Nord, sia dal Sud del Paese. L’ultimo è quello di Matteo Lorenzo De Campo (nella foto), presidente della Fai Conftrasporto di una delle province più settentrionali d’Italia, Sondrio. Un grido che mercoledì è stato ripreso da tutti i quotidiani e dai portali valtellinesi, dalla Provincia di Sondrio al Giorno, fino al sito www.vaol.it. Ecco alcuni stralci degli interventi di De Campo. Continua a leggere

Troppo traffico, Valtellina vietata
ai camion fino al 31 ottobre?

Valtellina vietata per i camion. Per dare un po’ respiro al traffico spesso congestionato della statale Regina il prefetto di Como Michele Tortora ha infatti deciso di vietare il transito ai mezzi pesanti fino al 31 ottobre della statale  compreso il tronco Menaggio-Oria Valsolda. Il provvedimento, secondo le prime notizie trapelate, dovrebbe scattare sia di giorno sia di notte. Entro una settimana verrà posata la segnaletica stradale. Saranno esentati dal divieto i mezzi pesanti destinati a raggiungere attività commerciali e industriali della zona.

Lecco-Milano, i pendolari contestano orari e manutenzione

“L’unica nota positiva è un miglioramento della puntualità e della pulizia dei treni, ma…”. Non sono soddisfatti i pendolari della tratta Lecco-Milano dopo la riunione svoltasi nella sede della Regione Lombardia. Il comitato, infatti, riporta all’attenzione alcuni temi cari ai pendolari. A cominciare dagli orari: “Ancora una volta dobbiamo constatare il basso livello di attenzione da parte della Regione per quanto riguarda le ormai annose richieste di modifica all’orario chieste dai pendolari, anche con una petizione siglata da 600 passeggeri”, spiega il Comitato pendolari in una nota. Continua a leggere

Mobilità alpina, le risposte
non possono viaggiare in ritardo

Due fatti rilevanti, entrambi collegati alla questione della permeabilità dell’arco alpino, hanno avuto l’onore delle cronache nelle scorse settimane: la ripresa di una forte contestazione da parte dei NoTav e l’approvazione della Convenzione delle Alpi, dalla quale le competenti commissioni parlamentari della Camera dei Deputati hanno stralciato il protocollo trasporti che, se ratificato, metterebbe una pietra tombale sulla possibilità del Governo italiano di poter decidere la realizzazione di opere infrastrutturali sia all’interno sia di adduzione  all’arco alpino. Continua a leggere