La truffa dello specchietto retrovisore non va in vacanza, due arresti a Pesaro

I truffatori non vanno in vacanza. Anzi, proprio d’estate, i malviventi si scatenano. Una truffa che purtroppo non conosce stagioni e non passa di moda è quella dello specchietto retrovisore. Nei giorni scorsi, i carabinieri di Pesaro hanno arrestato per tentata truffa padre e figlio, di 38 e 20 anni, originari di Noto (Siracusa), colti in flagrante mentre cercavano di raggirare un anziano. Continua a leggere

Automobilisti state attenti alle truffe: ecco come funzionano le più diffuse

Truffe, truffe e ancora truffe. Gli automobilisti sono una delle categorie maggiormente a rischio raggiro. La truffa più famosa e antica è quella dello specchietto. Gli ultimi due episodi si sono verificati ad Aversa e Bergamo. Tutto inizia con un colpo secco sulla vostra auto, spesso appena percettibile, seguono suoni di clacson o luci abbaglianti. Vi ritroverete con tutta probabilità inseguiti da un altro veicolo che cercherà di catturare la vostra attenzione in modo che vi fermiate. Continua a leggere

Truffe agli automobilisti, attenti a quella del pongo e agli pneumatici bucati

La fantasia non fa difetto ai truffatori. E gli automobilisti sembrano essere vittime perfette. Abbiamo scritto della truffa delle monetine. Avviene di solito nei parcheggi dei centri commerciali. Qualcuno fa cadere qualche centesimo vicino all’auto mentre una donna sta per partire dopo la spesa. Il truffatore dice alla vittima che perso della monete, così lei scende a raccogliere le monetine e intanto il complice le soffia la borsa. Il raggiro dello pneumatico bucato ha più o meno le stesse caratteristiche.  Continua a leggere

Truffa dello specchietto retrovisore, arrestati due uomini a Bologna

Un rumore secco, l’accusa di aver urtato e rotto lo specchietto di un’altra auto e la richiesta di un risarcimento. È la dinamica della ormai celebre truffa dello specchietto. Fortunatamente qualcuno non ci casca e i malviventi vengono individuati, come nel caso verificatosi sabato mattina a San Benedetto Val di Sambro (Bologna) ai danni di una sessantaquattrenne di Bologna. Come spiegano i Carabinieri in una nota, la vittima stava sorpassando un’auto quando ha udito un rumore sordo provenire dall’esterno, come se qualcuno avesse scagliato qualcosa contro la carrozzeria del suo mezzo. Continua a leggere