Traffico e incidenti, a Trieste un nuovo sistema di gestione delle emergenze

Il monitoraggio del traffico e degli incidenti in provincia di Trieste ora ha un’arma in più. È stato infatti presentato il piano di gestione del traffico in condizioni di emergenza sulla rete autostradale nella provincia di Trieste, elaborato dal compartimento Anas della viabilità per il Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con la Prefettura di Trieste, la Polizia stradale, e la consulenza scientifica della facoltà di ingegneria civile dell’Università di Trieste.  Continua a leggere

Il pieno costa 11 euro in meno, esodo di friulani verso la Slovenia

È di 11 euro la differenza tra il costo di un pieno di benzina da 50 litri in Italia e in Slovenia. Un risparmio non indifferente che sta provocando un esodo di automobilisti del Friuli Venezia Giulia oltre confine. L’aumento dei prezzi dei carburanti e la diminuzione delle accise deciso dal governo di Lubiana ha infatti generato una nuova corsa verso Est, come ai tempi dell’ex Jugoslavia. E così triestini e goriziani si mettono in cosa per andare a fare il pieno in Slovenia e, già che ci sono, ne approfittano per acquistare sigarette e altri beni. Continua a leggere

Treni, al via i lavori per l’alta velocità tra Treviglio e Brescia

Al via i lavori della linea ferroviaria ad alta velocità-alta capacità fra Treviglio e Brescia, sulla Milano-Venezia. L’intesa per l’inizio dei lavori del primo lotto, per un valore di oltre 700 milioni di euro, è stata siglata al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dall’ad di Rete Ferroviaria Italiana, Michele Mario Elia, e dall’ad di Saipem, Pietro Franco Tali, alla presenza del ministro Altero Matteoli e dell’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti. La nuova tratta attraverserà le province di Milano, Bergamo e Brescia. Continua a leggere

Intermodalità, affonda il progetto del mega porto di Trieste?

”Alla fine il centrodestra è riuscito ad affondare anche la più grande occasione per Trieste e la portualità regionale”. Con questa secca e inequivocabile dichiarazione, l’europarlamentare del Pd, Debora Serracchiani (nella foto), ha commentato gli ultimi sviluppi riguardanti il progetto di Unicredit per la realizzazione della piattaforma  logistica Trieste e Monfalcone. ”Avevamo davanti a noi  l’investimento che poteva rilanciare la vocazione logistica di tutto il Friuli Venezia Giulia”, ha affermato la Serracchiani, “e invece ora varca il confine e se ne va a Capodistria, nella migliore delle ipotesi. C’era Maersk pronta a spostare i traffici dal nord Europa all’Adriatico, con le ricadute immaginabili, e ora per vedere quei TEU si dovrà andare da Luka Koper”. Continua a leggere

Autotrasporto, Giachino a Trieste: “I controlli sono fondamentali”

Il sottosegretario ai Trasporti, Bartolomeo Giachino, ha incontrato a Trieste i rappresentanti delle forze dell’ordine, delle categorie economiche e sindacali, per una verifica sulla situazione del comparto autotrasporto, in un’area territoriale decisamente critica, soprattutto per quanto concerne la sicurezza. I dati rilevati testimoniano un aumento del 50 per cento delle verifiche fatte su strada. “I controlli sugli autotrasportatori sono fondamentali”, ha dichiarato Giachino, “sia per la sicurezza sia per la regolarità del mercato”. Continua a leggere

Venezia e Trieste, basta con le liti. I porti devono lavorare insieme

Leggendo, sulle pagine de “Il Sole 24Ore”,  le preoccupazioni del presidente dell’Aiscat Fabrizio Palenzona in merito alle divisioni politiche su chi, tra il porto di Trieste e quello di Venezia, dovrà gestire il traffico destinato a crescere nell’alto Adriatico, c’è da restare trasecolati. Le preoccupazioni espresse dal presidente dell’Associazione italiana società concessionarie autostrade e trafori sono assolutamente condivisibili e non certo per un’assonanza ideale con il leader dell’Aiscat, ma seguendo una logica razionale. Il dato che emerge ancora una volta è come sia necessario, per l’interesse del Paese, che lo Stato si riappropri del potere di coordinamento in tema di trasporto e logistica che, in modo strumentale in nome del federalismo, venne sottratto in modo  frettoloso dalle competenze dello Stato. E l’occasione offerta dell’azione decisa dal Governo di riforma di alcuni articoli della costituzione potrebbe essere la giusta occasione  per intervenire. Continua a leggere

Autostrade, disagi in tempo reale: informazioni via bluetooth e Wi-Fi

Basta con le sorprese in autostrada. Code, incidenti, condizioni meteo avverse saranno segnalate automaticamente a camionisti, motociclisti e automobilisti. Sarà infatti sufficiente fermarsi in un’area di servizio per ricevere gratuitamente sul cellulare o su altri dispositivi mobili (via bluetooth e Wi-Fi) diverse informazioni. L’iniziativa, la prima in Italia, funzionerà sulla rete autostradale di Autovie Venete ed è già stata sperimentata nell’area di servizio di Gonars Nord, sull’autostrada A4 Venezia-Trieste. Continua a leggere

Tir contromano, Conftrasporto chiede verifiche sulla filiera

Omicidio colposo plurimo: di questo è accusato il conducente di origine ucraina che domenica 6 febbraio è entrato in autostrada contromano dal raccordo Sistiana-Trieste della A4. Gli organi di informazione hanno dato ampio risalto al fatto di cronaca, costato la vita a due persone, padre e figlia rispettivamente di 36 anni e 17 mesi, e le drammatiche riprese televisive, effettuate dalle telecamere posizionate sul tratto autostradale, hanno fatto rapidamente il giro della rete web. La Conftrasporto, proprio in relazione alla gravità e agli esiti luttuosi dell’evento ha scritto al Prefetto di Trieste e alla Polizia della Strada del Comando competente, alla Direzione Centrale Polizia del Ministero dell’Interno, e per conoscenza al sottosegretario di Stato Bartolomeo Giachino, chiedendo se siano stati avviati anche gli accertamenti di eventuali corresponsabilità dei soggetti della filiera del servizio di trasporto. Continua a leggere

Ubriaco sul Tir contromano, autista uccide padre e figlia di 17 mesi

Ha passato la notte in carcere a Trieste, l’autista del Tir che ieri sera si è immesso contromano nel raccordo Sistiana-Trieste dell’autostrada A4, causando un incidente in cui sono morti un uomo di 36 anni e la figlia di soli 17 mesi. Dopo il sinistro, il camionista ucraino era stato portato in ospedale, dove l’alcol test aveva rilevato il suo stato di ubriachezza, e quindi arrestato.
 Gli altri feriti nell’incidente, tra cui la moglie dell’uomo deceduto, sono invece fuori pericolo, con prognosi che vanno dai 15 ai 40 giorni. La Polstrada ha anche concluso l’esame sulla dinamica del sinistro, che non presenta punti oscuri, e nelle prossime ore invierà gli atti alla Procura della Repubblica di Trieste.

Porto di Trieste, dalla Regione
5 milioni per le merci sulla ferrovia

Sono ben 5 i milioni di euro che la giunta regionale del Friuli Venezia Giulia ha assegnato all’Autorità portuale di Trieste quale sostegno economico mirato al trasporto delle merci su ferrovia. Il tutt’altro che trascurabile contributo verrà infatti utilizzato per garantire l’operatività del servizio di trasporto ferroviario delle merci da Trieste verso il centro Europa, svolto da Alpe Adria, società di servizi specializzata che opera nel settore dal 1997, per oltre 1,5 milioni di container complessivamente trasportati. Continua a leggere